La cucina finlandese

Solo piastre e acqua potabile: benvenuti in una cucina finlandese

Come si accende il gas?


La cucina finlandese cambia a seconda che si viva in un appartamento o in una casa.

Quando affittate o comprate un appartamento troverete la cucina molto spesso già arredata.

Frigorifero, fornelli, forno: c’è già tutto. Le cucine degli appartamenti sono quasi sempre di colore bianco. Al contrario, le case hanno in genere cucine di colori sgargianti, come rosso o blu.

La cucina finlandese di una casa o di un appartamento rispetterà comunque alcune “regole”, sempre valide. Nelle cucine in Finlandia i fornelli a gas sono una rarità. Vengono utilizzati fornelli con piastre elettriche o a termoinduzione (nei modelli più recenti).

Spesso in cucina non è presente il tavolo per mangiare, che è in soggiorno. Se presente, noterete che la tovaglia non serve per proteggere il tavolo dai residui di cibo, e viene usata invece a fini di decorazione. Colorata e in tinta con le tende, la tovaglia non è mai grande quanto il tavolo come in Italia, ma corta e sottile.

Se vi troverete a lavare dei piatti, spesso non si usa la tipica spugna giallo-verde. In Finlandia i piatti si lavano con una spazzola. Una delle caratteristiche più curiose che troverete in ogni cucina finlandese è il fatto che i piatti generalmente si tengono nel colapiatti sopra al lavandino anche asciutti! Quindi se state cercando un piatto, una tazza o una posata, non cercate in cassetti o scompartimenti vari, ma semplicemente sopra il lavandino.

Il primo cassetto vicino ai fornelli in Italia è solitamente adibito alle posate. In Finlandia il primo cassetto nasconde un’asse di legno per tagliare il pane!

Un commento su “La cucina finlandese”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *