Stoccolma

Stoccolma, la capitale della Svezia

Stoccolma è una delle città più belle del mondo. Sorge su un arcipelago di 14 isole, incanta per la bellezza dei suoi palazzi e l’organizzazione della città che unisce antico e moderno in un connubio davvero unico.
Stoccolma, con la sua rete metropolitana dove i telefonini prendono anche nei tunnel sott’acqua: una città moderna con solide radici nella sua storia imperiale.

Il centro di Stoccolma

Un viaggio a Stoccolma

Stoccolma è una città stupenda, forse una delle più belle al mondo. La città si affaccia sulla costa orientale sul mar Baltico, protetta da un arcipelago di 24 mila isole che potete ammirare arrivando in nave dalla Finlandia. La stessa Stoccolma è stata fondata su questo arcipelago e gli edifici sono stati costruiti lungo 14 isole. Gamla Stan, il centro vecchio, è un quartiere costruito sull’isola di Stadsholmen, la parte della città più visitata dai turisti. Gamla Stan piace molto ai turisti per i suoi vicoli medievali stretti e le sue strade fatte di ciottoli.

Gli abitanti della capitale della Svezia, considerando anche i comuni limitrofi che fanno parte della Grande Stoccolma (Storstockholm), sono quasi due milioni.

Cosa visitare a Stoccolma

Il centro di Stoccolma è ricco di attrazioni. In base al clima potete scegliere se passare più tempo all’aperto (magari in estate) o rinchiudervi nel Palazzo Reale, in musei e chiese durante il gelido inverno.

Numerosi i musei della capitale svedese: oltre ai classici musei come il Museo Marittimo, il Museo della Tecnica, il Museo Nazionale e il Museo di Arte Moderna, il Museo della Storia e dell’Antichità, troviamo il Museo Vasa, probabilmente il museo più conosciuto e visitato di Stoccolma, dove è possibile visitare il relitto di un veliero del XVII secolo, conservato in ottimo stato. Per gli appassionati del gruppo c’è il Museo degli ABBA. Il Museo del Nobel si trova a Gamla Stan e racconta la storia di questo prestigioso premio.

Skansen è la destinazione svedese preferita dai turisti: un parco e giardino zoologico costruito su un’intera isola per rivivere la Svezia nella sua forma più tradizionale e suggestiva (aperto da Maggio a Settembre)

Se volete vedere Stoccolma dall’alto, consigliamo la piattaforma Katarinahissen, che si erge vicino a Slüssen, nel cuore della capitale. Dall’alto avrete una splendida vista sulla città e sulla via dello shopping, Gamla Stan. Un’alternativa per un panorama mozzafiato è salire la torre del municipio. Il Palazzo Municipale di Stoccolma è famoso anche per la Sala Oro, decorata con mosaici in tasselli dorati.

Per i romantici e appassionati della Corona non può mancare una visita al Palazzo Reale, residenza della famiglia reale svedese.

Östermalms Saluhall per gli amanti della buona tavola, un mercato di bancarelle, ristoranti, enoteche e caffetterie, per gustare specialità svedesi e i migliori prodotti tipici svedesi.

Per chi ha apprezzato la “Trilogia del Millennio” di Stieg Larsson, è oggi possibile visitare i luoghi di Stoccolma seguendo le tracce dei personaggi Lisbeth Salander e Mikeal Blomqvist, con l’ufficio del fittizio magazine “Millenium” incluso. Il tour guidato è una delle attrazioni per turisti più in voga negli ultimi tempi.

Gröna Lund è l’attrazione dedicata ai bambini (insieme allo zoo di Skansen). Un parco giochi con tutti i tipi di attrazioni.

Infine potete ammirare i capolavori dello scultore Carl Milles a Millesgården, il museo-giardino della capitale svedese.

L’economia di Stoccolma

La maggior parte degli Svedesi residenti a Stoccolma lavora nel settore terziario. Proprio per l’assenza di industrie pesanti Stoccolma è una delle capitali meno inquinate al mondo. Stoccolma è anche sede della borsa svedese, la Stockholm Stock Exchange.

Viaggiare a Stoccolma

Il turismo a Stoccolma è molto vivo, forse anche grazie alla facilità di accesso alla capitale svedese. Se siete Italiani vi basta la carta d’identità in corso di validità.
La Ryanair vola a Stoccolma sull’aeroporto di Stoccolma-Skavsta, vicino Norkopping, un po’ fuori mano ma collegato con la città da un’ora di autobus della compagnia Flygbussarna.

Le principali compagnie aeree volano utilizzando l’aeroporto svedese Stoccolma-Arlanda, collegato con la città da un treno rapido che in 20 minuti vi porterà alla stazione centrale.
Se siete in interrail, la stazione centrale dei treni di Stoccolma è collegata direttamente con la stazione centrale di Oslo in Norvegia e la stazione centrale di Copenhagen in Danimarca.

Da Helsinki il collegamento è in aereo o in nave, tramite la famosa Viking Line  (affettuosamente chiamata “love boat” o un po’ meno affettuosamente “trombonave” dalle nostre parti) o quella un po’ meno famosa della Tallink-Silja.

Vita notturna a Stoccolma

Stoccolma è una città molto giovane e la sera, soprattutto nei weekend, la metropolitana è aperta fino a tardi ed è una movida continua di giovani che si muovono incessantemente da una parte all’altra del centro.

Una nota negativa è che a Stoccolma bisogna conoscere le persone giuste per entrare nei locali “in”.

Molti locali a Stoccolma chiudono più tardi che in Finlandia: sono spesso aperti fino alle 5 di mattina (in Finlandia i locali chiudono per legge alle 3:30). In Svezia hanno il permesso per servivere alcolici fino alle 5 di mattina.

Se vi ritrovate a Stoccolma e non sapete in che locale andare, un consiglio è quello di andare alla stazione centrale e fermare un gruppo di persone che pensate possa avere i vostri stessi gusti o la vostra età e chiedete informazioni sui locali. Non abbiate timore, gli svedesi sono molto cordiali.

Per i turisti è d’obbligo una visita all’Ice Bar (a Vasaplan nel Nordic Sea Hotel), un bar interamente fatto di ghiaccio, dai bicchieri fino ai tavoli e le sedie.

Lo Spy Bar è il locale più “in” di Stoccolma. E’ qui che i VIP, i famosi e a volte persino i membri della famiglia reale passano la notte ballando bevendo e chiacchierando. L’entrata è permessa solo se in abiti eleganti. Se volete entrare, vi consigliamo di provare molto presto, prima delle 23:00, quando fuori dal locale non ci sono molti clienti. Convincere il personale fuori dal bar a farvi entrare è arduo ma non impossibile. Dopo le 23, se non siete con amici svedesi che hanno le conoscenze “giuste”, non avrete speranze.
Lo Spybar è a Birger Jarlsgatan.

E ora una lista di locali consigliati e presenti in quasi tutte le guide turistiche:

  • AG 925, (Kronobergsgatan 37)
  • Hotellet (Linnégatan 18)
  • Metró (Götgatan 93)
  • Köket (Sturegatan 4)
  • Fashing (Gamla Brogatan 44)
  • Mosebacke (Mosebacke torg 3)
  • Debaser (Karl-Johans torg)
  • Grodan Grev Ture (Grev Turegatan 16)
  • Café Opera (Kungsträdgården)
  • Nox (Grev Turegatan 30)
  • Riche (Birger Jarlsgatan 4)
  • Berns (Berzelii Park)
  • Solidaritet (Lästmakargatan 3)

Se siete stati in uno di questi locali o ne conoscete qualcun’altro che vale la pena visitare, non esitate ad aggiungerlo nei commenti con una piccola recensione!

Il trasporto pubblico urbano e in particolare la metropolitana di Stoccolma valgono la pena di essere utilizzati. Non solo per la comodità con cui permettono di raggiungere ogni parte della città in qualunque ora del giorno o della notte, ma soprattutto per la bellezza delle stazioni, vere e proprie opere d’arte ognuna diversa dall’altra.

La Svezia

Il Regno di Svezia, a due passi dalla Finlandia

La Finlandia si trova al centro tra la Russia e la Svezia e nel corso della storia è stata dominata da entrambe queste nazioni. La Svezia ha lasciato l’impronta più profonda tantoché in Finlandia lo svedese è una lingua ufficiale riconosciuta dalla Costituzione e parlata da circa il 5% della popolazione.
La Svezia al centro della Scandinavia: se vi trovate a Helsinki potete raggiungere Stoccolma in un’ora d’aereo o partire in nave nel pomeriggio (anche da Turku) e arrivare a Stoccolma di mattina presto. La Svezia è anche a due passi dalla Lapponia e collegata in treno con la Danimarca e la Norvegia.
regno di svezia
Il Regno di Svezia

La Svezia, terra di vichinghi

La Svezia è uno stato membro dell’Unione Europea ma a differenza della Finlandia (repubblica parlamentare) il Regno di Svezia è una monarchia costituzionale. In Svezia non troverete l’euro: la moneta circolante è la corona svedese (SEK). La densità della popolazione è molto bassa, per molti versi simile a quella della Finlandia. La Svezia è il quinto stato più esteso in Europa dopo Russia, Ucraina, Francia e Spagna ma sul territorio vivono solamente 10 milioni di persone circa.

Più di un milione di persone vive in famiglie in cui entrambi i genitori sono stranieri e la maggior parte di questi “immigrati” sono di origine finlandese. Molte sono infatti le persone che durante le due guerre mondiali (soprattutto la Seconda) si sono rifugiate dalla Finlandia alla Svezia. La Svezia rimase neutrale durante la prima e la Seconda guerra mondiale, a differenza della Norvegia che venne invasa dai Nazisti e dalla Finlandia che fu costretta ad allearsi con i Tedeschi prima e a difendersi poi per cacciarli dal territorio.

Le città principali della Svezia

Le città principali della Svezia: Stoccolma (la capitale), seguita da Göteborg, Malmö, Uppsala, Linköping, Västerås, Örebro, Norrköping e Helsingborg.

La Svezia nel Mondo

Mai sentito parlare di Volvo, Ikea, H&M, Abba, Roxette, Stieg Larson, Greta Garbo, Il Premio Nobel? Questi sono solo alcuni dei personaggi e “marchi” svedesi conosciutissimi nel mondo. E’ incredibile come una nazione con così pochi abitanti possa avere così tanta influenza su quello che succede nel mondo. Pensate al Premio Nobel: lo sapevate che la consegna dei Premi Nobel per letteratura, fisica, chimica, economia e medicina avviene ogni anno a Stoccolma?
Pensate anche alla rivoluzione che ha portato IKEA, consentendo a tutti (soprattutto ai più giovani) di avere mobili di design economici.

La musica made in Sweden

Impressionante è anche l’impatto che una nazione così piccola ha avuto nel mercato musicale planetario, sfornando gruppi e canzoni che hanno segnato intere generazioni e che ancora oggi continuano a far ballare. ABBA (“Waterloo”, “Dancing Queen”, “Mamma Mia”), Ace of Base (“All that she wants”), The Ark (“It Takes a Fool to Remain Sane”), The Cardigans (“Lovefool”, “Erase/Rewind”), Roxette (“Joyride”, “Listen to your Heart”), Europe (“The Final Countdown”), Mando Diao (“Dance With Somebody”, “God Knows”) e Peter Bjorn and John (“Young Folks”).

La Svezia ha un’immensa scena musicale anche per quanto riguarda generi più estremi. Nel panorama metal ricordiamo ad esempio i celebri Opeth, Katatonia, In Flames, Dark Tranquillity, At the Gates, Soilwork, Arch Enemy, Meshuggah, Amon Amarth, Bloodbath, DeathStars molti dei quali appartenenti ad un sottogenere chiamato, appunto, Swedish Death Metal. Nel genere industrial sono celebri In Slaughter Natives, Arditi, Archon Satani, Atrium Carceri, Raison d’être, Toroidh.

Personaggi famosi svedesi

Björn Borg,ex tennista svedese numero 1 al mondo, tra i più grandi di sempre. Ha vinto sei volte il Roland Garros di Parigi, per cinque anni consecutivi il Wimbledon di Londra (1976-1980) e per due anni la Masters Cup. Il tennista svedese si è ritirato nel 1983. Bjön Borg presta il nome ad una linea di biancheria intima molto popolare in Scandinavia.
Anche l’autore Stieg Larsson è svedese. Morto per infarto nel 2003, l’autore e giornalista svedese non ha potuto godere dell’enorme successo della Millenium Trilogy, la trilogia thriller ambientata a Stoccolma che comprende “Uomini che odiano le donne”, “La ragazza che giocava con il fuoco” e “La regina dei castelli di carta”. L’autore svedese detiene il record di primo autore al mondo a raggiungere il milione di copie vendute in formato elettronico.
Greta Garbo, detta “la divina”, è un’attrice svedese conosciuta in tutto il mondo. Quattro nominations all’Oscar, Greta Garbo muore nel 1990.
Alfred Nobel, inventore della dinamite e del premio Nobel. Astrid Lindgren, scrittrice e ideatrice del personaggio Pippi calzelunghePuma Swede, pseudonimo di Johanna Jussinniemi è una pornostar svedese famosa nel mondo, così com’è svedese la casa di produzione per film per adulti Private.
Nel mondo del pallone ricordiamo il calciatore di Ajax, Juventus, Inter, Barcellona e Milan: Zlatan Ibrahimovic, vincitore dello scudetto italiano nel 2007, 2008 e 2009. Sempre in Italia, sono ancora leggendari per i tifosi del Milan i tre calciatori svedesi degli anni 50 Gunnar Gren, Gunnar Nordahl e Nils Liedholm, ovvero il trio Gre-No-Li. Nils Liedholm fu poi anche l’acclamato allenatore dell’ AC Milan e dell’AS Roma nell’arco di trent’anni. Infine, un altro giocatore svedese conosciuto nel mondo è Fredrik Ljungberg, ala destra, tra gli altri, di Arsenal e West Ham. Fredrik Ljungberg è stato uno dei primi calciatore a “prestare il corpo” alle case di biancheria intima e le sue pubblicità con intimo di Calvin Klein sono quasi più famose delle performance sul campo.

Stoccolma, la capitale della Svezia

Tutto quello che volete sapere su Stoccolma, nell’articolo dedicato.

Il clima in Svezia

Il clima svedese è molto simile al clima in Finlandia , con inverni molto freddi ed estati miti, temperature gradevoli e giornate non afose. Se visitate la Svezia, state attenti alla scelta dei vestiti adatta alla stagione.

Qui una mappa per avere più informazioni sul meteo aggiornato in Svezia.

L’economia in Svezia

Le maggiori aziende svedesi sono Ericsson, Volvo, Scania, H&M e ovviamente Ikea.
Le risorse naturali sono notevoli: in Svezia ci sono foreste (legname), giacimenti di minerali ferrosi e numerosi fiumi per sfruttare l’energia idroelettrica.
Il 3% della forza lavoro è occupata nell’agricoltura, abbastanza per soddisfare attraverso la produzione il fabbisogno nazionale.
Lo sfruttamento delle foreste è sempre stato effettuato in modo razionale: in Svezia ogni albero tagliato viene sostituito con un albero piantato, per legge, così che la superficie boschiva è per fino aumentata nel corso degli anni.
Nonostante lo sbocco sul mare (ma non nel mar del nord), la pesca rappresenta una piccola parte dell’economia nazionale.
Così non si può dire del turismo che, soprattutto nelle regioni meridionali, è notevolmente aumentato negli ultimi anni.

Come raggiungere la Svezia

La Svezia è bel collegata con il resto dell’europa tramite il ponte/tunnel di Öresund che la collega direttamente alla Danimarca.
Scandinavian Airline è la compagnia Low Cost che collega la Svezia al resto del mondo.
http://www.flysas.com/it/it/
Diversi i voli giornalieri diretti a Helsinki e Tampere.
Dall’aeroporto di Arlanda (Stockholm-Arlanda, a 20minuti dal centro) quasi un volo ogni ora per Copenhagen e voli diretti anche per Roma e Milano.

Dall’aeroporto di Skavsta (l’aeroporto usato dalla Ryanair, più lontano dal centro) partono ogni giorno voli per Brindisi, Milano Bergamo, Rimini Miramare, e Pisa

Dall’Italia si può volare anche a Göteborg (Gothenburg, Gotemburgo o Goteborg) partendo da Milano, Pisa, Roma, Alghero, Trapani e Venezia.

La Svezia è un paese che punta molto sul fattore ecologico. L’Arlanda Express, il treno che collega l’aeroporto di Stoccolma con il centro, ne è un esempio molto significativo. Il parlamento sta lavorando per rendere il paese energeticamente indipendente dal petrolio entro il 2020, puntando su fonti di energia rinnovabili.

Una settimana a Helsinki

Una settimana a Helsinki, una guida per non restare mai in hotel

La capitale della Finlandia offre attrazioni e cose da vedere. Non è certo New York ma, specialmente se amate la natura, la regione di Helsinki offre tantissimi luoghi per apprezzare la bellezza dei paesaggi del Nord. E vi renderete conto che una settimana forse non è abbastanza.
Non solo Helsinki: le città vicine, i parchi naturali, l’Estonia, la Svezia e tanto altro… E le indicazioni, ve le diamo noi.
Uno scorcio di Helsinki d'autunno e sullo sfondo, la cattedrale bianca

I voli dall’Italia per Helsinki arrivano tutti verso il primo pomeriggio o a tarda serata (considerate anche un’ora in più di fuso orario). Se arrivate prima delle 18:00 vi consigliamo, una volta raggiunta la città di Helsinki di lasciare la valigia in hotel o in ostello e chiedere alla reception una mappa del centro. Fatevi indicare dove siete, dov’è il centro (chiedete di Kamppi) e dov’è la fermata del tram o metro più vicina. Se non siete troppo lontani dal centro vi consigliamo come prima esperienza nella capitale finlandese di dirigervi in Kalevankatu, una via che incrocia Mannerheimintie all’altezza di Stockmann. La visita della città di Helsinki può infatti cominciare dall’alto dei 13 piani della birreria nell’hotel Sokos, il Torni. Dall’alto godrete di una vista a 360 gradi sulla città, panorama mozzafiato.

Helsinki offre tantissime cose da vedere e dal secondo giorno in poi avrete la possibilità di visitarle tutte. Vi proponiamo una lista di attività che potrete fare nella capitale finlandese e nelle città vicine. A voi la scelta di cosa fare in che giorno. Le abbiamo ordinate per importanza, con le prime assolutamente da fare.

Il tour della città

Cartina alla mano, un tour della città di Helsinki è un must. Il centro della città è relativamente piccolo e tutte le attrazioni sono molto vicine tra loro. In poche ore a piedi, in bici o utilizzando gli efficienti mezzi pubblici, potrete vedere moltissimi edifici famosi e conosciuti.

Da non perdere assolutamente le seguenti attrazioni:

  • Kauppatori con la statua di Havis Amanda
  • La cattedrale ortodossa Uspenski
  • Senaatintori e il duomo luterano Tuomiokirkko, conosciuta come la chiesa bianca
  • Il museo di arte contemporanea Kiasma
  • La baia di Töölö
  • L’Opera
  • La Chiesa nella roccia, Temppeliaukio
  • Il moderno centro commerciale di Kamppi
  • Stockmann
  • Il viale di Esplanadi, dove c’è anche l’ufficio turistico di Helsinki

Per facilitarvi il compito, abbiamo preparato un tour a piedi in cui potrete vedere tutte le opere sopraelencate e tante di più. Lo potete trovare in questa pagina: http://www.guidafinlandia.it/helsinki/tour-citta-helsinki/.

L’isola di Suomenlinna

Patrimonio Unesco e importantissima fortezza storica del Paese, l’isola di Suomenlinna è uno dei posti più suggestivi di Helsinki e il posto ideale per un picnic all’aria aperta d’estate e per una passeggiata sulla neve in una landa quasi deserta e silenziosa d’inverno. L’isola si raggiunge in traghetto dalla Piazza del Mercato (Kauppatori). Ricordatevi che non dovrete pagare il biglietto della nave se avete fatto l’abbonamento, anche giornaliero, ai mezzi di trasporto pubblici!

La sauna

Non potete dire di essere veramente stati in Finlandia se non avete provato sulla vostra pelle il calore di una sauna. La tradizione della sauna si è mantenuta viva negli anni, a tal punto che ogni casa, ogni hotel e moltissimi edifici hanno una propria sauna. I finlandesi utilizzano la sauna almeno una volta a settimana. Se per caso il vostro hotel o ostello non ha una sauna, potete andare a “saunarvi” alla sauna pubblica di Kotiharju a Sörnäinen. Aperta tutti i giorni tranne la domenica, la sauna Kotiharju può essere prenotata per goderne privatamente.
Kotiharjun Sauna Oy, Harjutorinkatu 1, 00500 Helsinki, +358 9 753 1535, http://www.kotiharjunsauna.fi/

I più temerari, d’inverno, potrebbero addirittura provare il brivido del nuoto invernale.

Dove mangiare, dove dormire

Se non potete fare a meno della cucina italiana, Helsinki offre tanti ristoranti italiani, ma non solo, ci sono ristoranti di tutte i tipi e una guida completa la potete trovare a questo indirizzo.

Prenotate in anticipo dove dormire. Qualche consiglio lo trovate nella categoria a questo link.

Alternativa per un giorno nella capitale finlandese: i musei di Helsinki

Helsinki è ricca di musei: se possiamo darvi un consiglio non perdetevi il Kiasma, il museo di arte contemporanea, di cui gli stessi abitanti della capitale vanno molto fieri.

Alternativa per i più piccoli, il Luna Park e lo Zoo

A Helsinki c’è anche un luna park. Le attrazioni sono poche ma dall’alto della ruota panoramica o di altri giochi potrete vedere tutta la città. Il luna park di Linnanmäki sorge infatti sulla collina ad Alppila, tra Kallio e Töölö, molto vicino al centro cittadino. Lo zoo invece si trova a Korkeasaari, un’isola a est di Helsinki.

Helsinki d’estate, la spiaggia di “Hietsu”

D’estate, Helsinki dà il meglio di sé. La città è in fiore e i finlandesi sembrano le persone più felici del mondo.

Non perdete l’occasione di prendervi una pausa sul viale di Esplanadi o a Kaivopuisto. Se il vostro obiettivo è quello di prendere un po’ di sole e starvene in riva al mare, allora la spiaggia di Hietaniemi (“Hietsu”) è ciò che fa al caso vostro.

Shopping e souvenir

Se passate una settimana a Helsinki in primavera o d’inverno, potreste sfortunatamente incontrare molte giornate particolarmente piovose, grigie, o addirittura buie e fredde. Giornate perfettamente adatte allo shopping di vestiti, articoli di design o souvenir. Il centro della città offre tantissime opportunità di shopping, specialmente intorno alla zona di Kamppi e nelle vie di Esplanadi ed Alexanderinkatu, nei cui pressi c’è il famoso bar di ghiaccio.

Se siete interessati principalmente allo shopping, vi consigliamo il nostro articolo dedicato agli acquisti nella capitale finlandese.

Se siete più interessati ai souvenir, in questa pagina vi consigliamo cosa comprare e cosa portare in ricordo ai vostri cari.

Un’altra città, un’altra nazione

Helsinki comincia a sembrarvi piccolina dopo qualche giorno? Non c’è problema, perché a pochissima distanza ci sono altre bellissime città da poter visitare.

Porvoo

La prima e più vicina escursione che proponiamo è quella alla città di Porvoo. Città vecchia e bellissima, Porvoo è l’ideale per avere un’idea di cosa c’è in Finlandia oltre alle “grandi città” come Helsinki. Raggiungibile in nave, in treno o addirittura in bicicletta, si può visitare in giornata e da vedere sono sicuramente le casette rosse sul fiume e la città vecchia, con la sua cattedrale di legno.

Nell’articolo dedicato alla città di Porvoo v’indichiamo come raggiungerla e potrete trovare nozioni che riguardano non solo la bellezza e l’importanza storica della città, ma anche suggerimenti sulle leccornie da provare sul posto, come le lumache o il cioccolato.

La vecchia capitale Turku

L’antica capitale finlandese Turku dista solo un’ora e mezza di treno. A Turku vi aspettano un museo marittimo, un castello, una cattedrale e un arcipelago molto bello. Più informazioni sulla capitale mondiale del design 2011 le trovate a questo indirizzo.

Tampere, la città più popolata più a Nord d’Europa

A due ore di treno da Helsinki sorge la città di Tampere, la Manchester finlandese. Molto amata dagli studenti Erasmus, questa cittadina industriale non è affascinante come Turku, ma se vi capita l’occasione di fare un’escursione sulle colline adiacenti alla città potrete godere di un bellissimo panorama. L’aeroporto Ryanair per la Finlandia è proprio a Tampere.

Helsinki – Tallin, visita in Estonia

Perché non cambiare nazione? In due ore di nave infatti potrete raggiungere Tallin e l’Estonia. Città vecchia e più economica di Helsinki, Tallin è rinomata per gli edifici vecchio stile e la vista mozzafiato dal castello. Non è molto grande e un tour della città si può anche fare in giornata. Consigliata è però l’escursione in nave con almeno una notte sul posto. Dal 2011 anche in Estonia si adotta l’euro.

Da Helsinki, Stoccolma non è cosí lontana

Simile ma completamente diversa da Helsinki, Stoccolma, la capitale della Svezia. Più affascinante, più moderna e più vecchia allo stesso tempo, Stoccolma è una perla nel Nord Europa. Potete raggiungere Stoccolma con le tante navi che partono dal porto di Helsinki, la cui più famosa è senza ombra di dubbio la Love Boat della Viking Line, dove passerete due lunghe notti in nave e un giorno in Svezia. A Stoccolma ci sono tantissime cose da vedere, tra cui ricordiamo il castello imperiale, il centro all’altezza di Slussen e la città vecchia. Da pochi anni, a Stoccolma potete anche seguire le orme di Michael Blomqvist e Lisbeth Salander e partecipare a tour organizzati sulle tracce della Trilogia del Millenium di Stieg Larsson, e vedere dal vivo tutti i posti citati nei libri del famoso autore svedese.

Alternativa per un giorno a Helsinki: la natura, il parco naturale di Nuuksio, il cimitero

In alternativa potete passare un giorno immersi nella natura che circonda la capitale finlandese. Helsinki è una città molto verde e i parchi più famosi in cui prendere il sole d’estate, fare un picnic o semplicemente passeggiare o riposarsi sono:

  • Kaivopuisto -il parco più grande di Helsinki
  • Koffinpuisto -ricco di concerti dal vivo d’estate
  • Alppilapuisto -il parco più “hippy” di Helsinki

A meno di un’ora di autobus da Helsinki sorge il Parco Nazionale Nuuksio. La meta ideale per chi vuole sfuggire alla confusione della città, a Nuuksio ci sono tanti sentieri e si può mangiare grigliare (portatevi il cibo e tutto il resto è in loco) o anche pernottare la notte in tenda.

La domenica, il cimitero di Helsinki a Hietaniemi è una delle attrazioni più suggestive della città, con le sue tombe di diversa fattura e la calma che vi regna. Il cimitero è anche casa di tantissimi scoiattoli: se portate qualche nocciola ve la prenderanno direttamente dalle mani!

Per chi la domenica non può rinunciare alla partita di Serie A, non ci sono problemi. Le partite di Milan, Juve, Inter, Roma, Napoli o di Champions League vengono regolarmente trasmesse nei bar sport di Helsinki, uno su tutti lo Sports Academy, di fronte alla stazione dei treni. Una guida completa ai bar sport la trovate qui: http://www.guidafinlandia.it/helsinki/sport-bar-partite/.

Trombonave – Crociera tra Helsinki e Stoccolma

La Trombonave, crociera del sesso nel Mar Baltico: in viaggio tra la Finlandia (Helsinki/Turku) e Svezia (Stoccolma)

Un fine settimana in crociera tra la Finlandia e la Svezia: una mini vacanza che i Finlandesi si concedono molto spesso.
Forse perché l’alcol acquistato sulle navi costa meno?
O perché é una nave piena di tentazioni?

Love Boat, la nave dell’amore. Parecchi hanno trovato l’amore (o solo il sesso) in una di queste navi da crociera, che ogni giorno salpano dal porto di Helsinki con destinazione Stoccolma, e viceversa.

Viking Line e Tallink Silja operano quotidianamente il servizio di navi passeggeri che collega Helsinki con Stoccolma, capitale della Svezia.
Molti Finlandesi si concedono questo tipo di vacanza. Si parte da Helsinki di solito il venerdì pomeriggio – seppur ci siano partenze tutta la settimana – e si arriva a Stoccolma il sabato mattina. Si ha tutto il giorno per visitare la capitale svedese: la nave riparte verso le 17 con arrivo previsto a Helsinki la mattina successiva.

E’ un modo molto economico per visitare Stoccolma da Helsinki o per passare un fine settimana alternativo. Molto spesso prenotando su internet con un po’ di anticipo si possono trovare biglietti o offerte a prezzi contenuti.

Sulla nave è possibile fare shopping (alcol, tabacco, profumi, caramelle e prelibatezza varie) con il vantaggio che tutti gli acquisti sono tax-free. Proprio per questo i Finlandesi e gli Svedesi fanno scorta di alcoolici durante queste minicrociere.

Inoltre durante tutta la crociera è possibile assistere a numerosi spettacoli, andare al cinema, mangiare qualcosa nei numerosi ristoranti, bere nei bar e pub a bordo e ballare nelle due piste fino a tarda notte. E immancabile è il karaoke.

Nelle belle giornate estive è d’obbligo recarsi sul ponte superiore della nave ad ammirare il tramonto e l’interminabile arcipelago di isolette e scogli che separa la Finlandia e la Svezia.

La nave si ferma a notte fonda nelle isole Åland, che grazie alla legislazione speciale di cui godono, permettono di usare questa sosta come espediente per offrire ai passeggeri acquisti tax-free.

Trombonave – Crociera del Sesso – Love Boat

Ma qual è il vero motivo per cui molte persone prenotano queste mini-crociere?
Durante il giorno ci sono famiglie con i bambini che passeggiano tra i vari ristoranti e nei negozi. Di notte tutto cambia: giovani ragazzi e ragazze finlandesi, svedesi o stranieri, si aggirano tra le varie discoteche in cerca dell’anima gemella, o di qualche compagnia per una notte. Proprio per questo la Viking Line, in Italia, si è guadagnata una certa fama e il nomignolo inglese Love Boat è stato tradotto in un goliardico “Trombonave“.

Capita di conoscere molti Finlandesi che arrivati a Stoccolma non scendono neanche dalla nave, ancora intorpiditi dall’alcol bevuto la sera prima. Meglio rimanere in cabina, riposarsi per essere pronti per un’altra notte selvaggia.

Chiunque s’imbarchi sulla “Trombonave” accetta la regola non scritta della crociera. Sulla nave infatti vige il famoso motto citato nel film Hangover riguardo la città di Las Vegas:
“Ciò che succede in Trombonave, resta in Trombonave”

Come Arrivare in Finlandia

La Finlandia può essere raggiunta in 3 ore dall’Italia in aereo, ma questo non è certo l’unico modo per arrivare.

La Finlandia non è più una nazione isolata. Numerose sono le possibilità offerte per arrivare in Finlandia.

In Aereo, in Nave, in Treno, in Autobus. Diteci dove siete e vi diremo come arrivare in Finlandia

In nave, in treno, in auto, in autobus, in aereo: numerose sono le possibilità offerte per visitare la Finlandia.

Per quanto riguarda l’aereo abbiamo già approfondito l’argomento in questo articolo: voli low-cost per la Finlandia e qui potete prenotare il volo.

Dall’Estonia alla Finlandia: collegamento in nave

Dall’Estonia ci sono navi che quotidianamente collegano le due capitali: Tallinn e Helsinki. E’ possibile anche usufruire del trasporto dell’auto. Il viaggio dura 2,5-3 ore anche se è possibile viaggiare in catamarano, con la compagnia Linda Line, ed effettuare il viaggio in 90 minuti.

Dalla Svezia alla Finlandia: collegamento in nave

Dalla Svezia è possibile imbarcarsi (con auto al seguito) ed ogni giorno ci sono navi che collegano la capitale svedese, Stoccolma, a Turku o a Helsinki. La nave impiega circa 16 ore per collegare le due capitali. Durante il viaggio l’unica sosta intermedia è nella capitale delle isole Åland, Mariahamina. Il viaggio in nave tra Svezia e Finlandia viene scherzosamente indicato con il termine di Love Boat o Trombonave

Dalla Germania alla Finlandia: collegamento in nave

Dalla Germania è possibile imbarcarsi a Rostock e prendere una delle navi per Helsinki o Hanko. Verso Hanko la linea è operata dalla compagnia Superfast Ferries ed il tempo di percorrenza (21 ore) è minore di quello impiegato da altri traghetti sulla tratta Rostock-Helsinki. La tratta Rostock-Helsinki è invece operata dalla Tallink Silja Line ed il tempo di percorrenza è almeno 24 ore. Inoltre, se salperete a Rostock in direzione di Helsinki con una delle navi in partenza la mattina, sarete costretti ad imbarcarvi la sera prima della vostra partenza (entro mezzanotte) e questo vi obbligherà di fatto a spendere due notti in nave.

Visti i lunghi tempi di percorrenza e gli altissimi costi, sconsigliamo questa opzione a meno che non sia necessario recarsi in Finlandia con la propria auto. Questi collegamenti sono maggiormente dedicati a trasportatori di autotreni e perciò le navi non offriranno sempre gli stessi servizi e divertimenti che sarete soliti trovare in altri tipi di crociere.

Dalla Russia alla Finlandia: collegamento in treno, autobus e nave

Dalla Russia è possibile raggiungere la Finlandia con un treno che quotidianamente collega le città di Helsinki e San Pietroburgo. Il nome del treno, operato dalla compagnia di Stato finlandese VR, è Sibelius, come il noto compositore.

Molti turisti arrivano a Helsinki in nave: numerose sono le crociere turistiche che collegano la capitale finlandese con San Pietroburgo.

Se siete turisti “on the road” e siete disposti a sacrificare il comfort per risparmiare un po’, l’alternativa che fa per voi è l’autobus o minivan. Tutti i giorni da San Pietroburgo e Helsinki partono dei minivan che collegano le due città. I prezzi si aggirano sui 25-50 euro -potete contrattare – ed il viaggio dura tutta la notte, spesso con estenuanti file alla dogana. Partendo nel tardo pomeriggio arriverete in Finlandia o in Russia la mattina seguente presto.

Dalla Russia o Norvegia o Svezia è possibile anche arrivare in Finlandia direttamente in macchina. Mentre non c’è nessuna dogana al confine con la Svezia e la Norvegia, preparatevi a lunghissime file in entrata o uscita dalla Russia.

In passato esisteva anche un servizio di trasporto passeggeri con elicotteri, operato dalla compagnia Copterline, col quale era possibile anche raggiungere Tallinn in soli 18 minuti. Tuttavia in seguito a un incidente nell’agosto 2005 la compagnia ha chiuso i battenti ed ora il servizio è stato interrotto. Il prezzo si aggirava attorno ai 100 euro.