Come rimorchiare ragazze finlandesi

Tutto quello che serve sapere per rimorchiare in Finlandia

Se vi interessa la Finlandia non è solo per l’organizzazione efficiente, l’aurora boreale e un buon tenore di vita… siete incuriositi anche dalle ragazze finlandesi e dai “leggendari” facili costumi della Scandinavia. Ma è tutto vero? GuidaFinlandia vi aiuta a scoprirlo.
Belle, bionde e senza troppi problemi… le ragazze finlandesi sono capaci di stregarvi, ma non fate i soliti pappagalli!

Un ragazzo adesca una ragazza finlandese in un bar
Quante volte avete sentito dire che le ragazze finlandesi sono facili e che si riesce a portarle sempre a letto la prima sera, soprattutto se siete italiani? Solo stereotipi? Vediamo di fare un po’ di chiarezza e di capire cosa piace e cosa non piace alle splendide donne della Finlandia.

Le ragazze finlandesi sono obiettivamente molto attraenti, specialmente agli occhi degli uomini mediterranei, poiché hanno lineamenti molto fini, occhi chiari e angelici sorrisi. Questo aspetto gentile, innocente nasconde un’anima indipendente, determinata, di colei che sa quello che vuole.

Dove e quando rimorchiare ragazze finlandesi?

Come già detto le ragazze finlandesi sanno quello che vogliono, quindi ci sono momenti e situazioni in cui sono socievoli, aperte e “rimorchiabili”, e altri in cui invece è più difficile.

Indubbiamente, la sera nei locali è il miglior momento per fare conoscenza e cominciare una conversazione. Nei locali troverete infatti tantissime ragazze. In media, più della metà dei clienti nei locali finlandesi sono donne, di solito in gruppetti di due o tre, che ballano, si divertono e bevono: un perfetto “set” d’inizio per rimorchiare in Finlandia.

Anche i numerosi caffè che ci sono in Finlandia – qui si passano ore per bere magari solo una tazza di caffè finlandese – sono posti buoni per attaccare bottone e sedurre ragazze, specialmente se queste sono da sole. Se non avete in mente una bella frase d’apertura, evitate di avvicinarvi a due, tre amiche che conducono una fitta discussione: stanno parlando dei fatti loro e non sono perciò recettive. Quello che potrete fare è però sorprenderle con una frase ad effetto o divertente, e magari fare in modo di lasciare la mail o il telefono, sperando che la prima impressione sia stata buona.

Ricordate che la sorpresa è un elemento fondamentale per rimorchiare in Finlandia. Ad esempio invece di chiedere il numero, lasciatelo. Non se lo aspettano e la curiosità può farle venire voglia di chiamarvi o scrivervi un messaggio.

Gli approcci nei mezzi pubblici (specialmente a Helsinki) sono possibili, ma di solito non avrete molto tempo e quindi anche qui potrete cercare di prendere il contatto con una conversazione di poche battute, e organizzare un incontro in un secondo momento. Più propizio è certamente il treno, dove trascorrerete più tempo in compagnia di qualche ragazza, magari sola e annoiata, e potrete giocarvi meglio le vostre carte.

Tutto è più molto facile invece su bus e treni notturni quando la maggior parte delle ragazze sono di ritorno da una serata in pub o discoteca e sono più propense ad intavolare un discorso anche con uno sconosciuto. Cercate solo di evitare che si senta a disagio perché la state rimorchiando. I Finlandesi sono in genere molto timidi, per cui quando si rivolge la parola ad una sconosciuta bisognerebbe cercare di essere il più naturali possibile.

Un luogo molto famoso per rimorchiare ragazze finlandesi è la Viking Line che collega ogni giorno Helsinki con Stoccolma. Sulla cosiddetta “Trombonave” (o Love boat) le ragazze, ma anche i ragazzi finlandesi, vanno esplicitamente per passare un fine settimana all’insegna dell’alcol e del divertimento.

Una notazione sul tempo e sulle stagioni: le ragazze finlandesi sono un po’ metereopatiche, allegre nelle giornate serene e più cupe in periodi grigi e bui. Infatti d’estate le donne sono più sorridenti, poiché possono passare tanto tempo all’aria aperta e godersi infinite giornate di luce. Le terrazze dei bar e i parchi, dove vengono improvvisati continuamente picnic (spesso alcolici), sono punti ideali per conoscere nuove persone e iniziare piacevoli e divertenti discussioni: approfittate del sole!

Come rimorchiare ragazze finlandesi?

Le donne finniche hanno bisogno di allegria e di buon umore, per cui fatele ridere! Siate simpatici, naturali e fate battute… senza esagerare però! Un uomo che le fa ridere, quasi senza provarci, ha già fatto un grande passo avanti nel guadagnarsi la fiducia della donna finlandese.

Ovviamente dovete essere capaci di comunicare bene in inglese, o finlandese. Tutte le ragazze parlano bene inglese e la loro pronuncia è chiara e pulita: un livello scolastico potrebbe non bastare. In quel caso potrete usare opportunamente il linguaggio del corpo che a volte può essere più efficace di 1000 parole. E’ importante non trasmettere che ci state provando. Meglio sembrare indifferenti al loro fascino: se trasmettete troppo presto di essere sessualmente interessati potreste perdere numerose occasioni.

Come a tutte le ragazze del mondo, anche alle ragazze finlandesi piacciono i complimenti. E come tutte le ragazze del mondo, anche loro sono abituate agli sdolcinati commenti da smaliziati uomini italiani. Gli italiani sono molto conosciuti anche qui, nel bene e nel male: quasi tutte sono state in Italia, specialmente a Milano, Roma e sul Lago di Garda, e conoscono perfettamente i pappagalli e tamarri italiani, che credono che la donna nordica stia aspettando proprio loro. Non fate come loro. Siate l’uomo che hanno sempre desiderato senza gettarvi ai loro piedi. E ricordate che parecchie ragazze finlandesi parlano o almeno comprendono un po’ d’italiano: evitate figuracce! La tecnica è fare un bel complimento seguito da un commento più acido, che farà intendere che sì, vi piace, ma insomma, potrebbe essere meglio. Le farete impazzire.

Per rimorchiare una ragazza finlandese potete sicuramente far leva su un aspetto, a cui le finniche non sono molto abituate: la galanteria. Le donne finlandesi non sono use ricevere dai loro compatrioti corteggiamenti o particolari gentilezze, e gradiranno molto questo tipo di atteggiamento. Vi consigliamo di farlo in maniera carina, spiritosa e molto naturale, senza forzare troppo la mano.

Un’altra cosa che le ragazze finlandesi adorano è un uomo che sappia ballare. Sono pochi gli uomini che ballano in Finlandia, rari o addirittura inesistenti nei piccoli centri, e infatti i corsi di ballo hanno una stragrande maggioranza di esponenti del gentil sesso e pochissimi ragazzi. Se siete capaci di ballare, quindi, provate un approccio diretto in pista. Ballate, anche da soli, fate vedere che vi state divertendo un mondo e poi -con il dovuto garbo- invitatele a ballare, a condividere il divertimento con voi. A volte basta prenderle gentilmente la mano e farla girare. Non state subito addosso però! Lasciatele il suo spazio e anche voi ballate da soli guardandovi intorno. Devono essere loro a cercare le vostre attenzioni ora, voi vi siete già esposti chiedendole di ballare. Il corteggiamento è un tira e molla.

Internet dating

Una risorsa da non sottovalutare in un Paese tecnologico come la Finlandia, sono i servizi di ricerca dell’anima gemella on-line. Sono molto usati e parecchi sono completamente gratuiti.

Fatevi il vostro account, mettete foto interessanti, senza mostrarvi seminudi, ubriachi etc., e potrete contattare parecchie ragazze finlandesi annoiate e in cerca di svago! Rendetevi simpatici e misteriosi (la chiave dell’on-line dating) e poi combinate un incontro dove lei voglia sapere di più.

Provate ad esempio http://treffit.suomi24.fi, http://www.city.fi/deitti o eliittikumpaani per iniziare, o perché no, la famosa applicazione “Tinder”, che potete usare direttamente sul vostro cellulare.

Con “l’anonimato” della rete potrebbe essere più facile rompere il ghiaccio con qualche ragazza e concedere tempi più lunghi al corteggiamento, piuttosto che in situazioni come discoteche o bar.

In confronto all’Italia vi accorgerete di come qui sia più facile passare la notte con una sconosciuta. Ma non date per scontato il classico momento romantico del giorno dopo, anzi spesso ci si vede per una volta sola, e poi potreste essere considerati anche come sconosciuti. Potrebbe essere uno shock per voi, ma è solo una cultura differente.

Ragazze Finlandesi

Le ragazze finlandesi: indipendenti e senza pregiudizi

Chi si è già trasferito in Finlandia ci è già passato. Ci si trasferisce da queste parti per due motivi: per lavorare nell’IT… o per una donna. Le ragazze finlandesi, occhi azzurri, bionde, bellissime, sono uno dei migliori biglietti da visita della Finlandia e noi uomini italiani ne veniamo come ipnotizzati… A volte però, la magia è solo fumo negli occhi…

Le ragazze finlandesi sono tra le donne più belle del mondo. Guai comunque a trattarle come delle bambole: il popolo finlandese è molto orgoglioso della loro indipendenza e della loro cultura. Le donne non ne sono un’eccezione. Una donna finlandese ha sempre bisogno di spazio per esprimere la sua personalità, spesso a scapito dell’uomo.


Da Marilyn Monroe, passando per Pamela Anderson (che vanta origini finlandesi!) fino a Charlize Theron e Paris Hilton, le bionde sono tra le più amate da noi italiani. E quanto fece parlare Anna Falchi al suo arrivo in Italia? Bene…la mamma di Anna Falchi è originaria di Tampere.

Appena arrivati in Finlandia noterete tante ragazze bionde con occhi azzurri e visi bellissimi. Le donne finlandesi sono oggettivamente splendide. Se poi arrivate d’estate preparatevi a giornate sconvolgenti per gli occhi di un italiano non abituato. Quando inizia a far caldo, i pantaloni diventano hot-pants, le gonne sono corte, le magliette smanicate e la quantità di pelle bianca in attesa di scottatura è impressionante.

No donna oggetto: le ragazze finlandesi sono indipendenti

Ma le donne finlandesi non amano essere considerate bamboline o oggetti del desiderio. Ci tengono alla loro indipendenza e non si lasceranno abbindolare facilmente dal classico playboy italiano.

Parlare con le ragazze finlandesi

Le ragazze finlandesi parlano fluentemente l’inglese. Se non parlate bene l’inglese vi sarà difficile comunicare inizialmente con una sconosciuta. Poiché i finalndesi parlano tante lingue straniere, non sarà difficile trovare qualcuna che parli italiano, più o meno bene.

Se invece parlate inglese non avrete difficoltà a conoscere una ragazza finlandese, in quanto qui le ragazze sono molto aperte, curiose, e non disdegnano una chiacchierata con sconosciuti…a differenza dei ragazzi finlandesi che sono fondamentalmente più timidi e hanno a volte bisogno di qualche bicchiere per poter socializzare.

In generale comunque, i Finlandesi sono un popolo abbastanza amichevole, che ama parlare con gli stranieri e praticare l’inglese. Unico consiglio: fate tante domande.

Uguaglianza tra i sessi

Qui le donne hanno guadagnato il diritto di voto nel 1906 (40 anni prima che in Italia!), la Finlandia è l’unica nazione al mondo in cui il Presidente della Repubblica e il Primo Ministro sono state due donne nello stesso tempo! Insomma, la donna finlandese sa come far valere i propri diritti e il senso di uguaglianza con l’altro sesso è molto forte.

Cura del corpo

Una ragazza finlandese si riconosce anche da questo. La bellezza qui è molto acqua e sapone. Sono poche le donne che usano trucchi pesanti o che sono vestite in modo appariscente.

Le donne finlandesi comunemente si tingono i capelli… sia di biondo che di nero. Quasi tutte le ragazze bionde e more, in Finlandia, sono tinte. Il biondo naturale è abbastanza scuro (il cosiddetto “biondo cenere”) e molte ragazze preferiscono schiarirlo ricorrendo alla tinta. Cosa opposta per le sopracciglia, che sono spesso tinte più scure. per farle risaltare di più. Anche le more sono tinte. Lo noterete dopo poco che siete arrivati: i capelli scuri naturali sono tipici solo delle popolazioni Sami, in Lapponia.

Riguardo la cura di alcuni particolari le finlandesi sono simili alle ragazze svedesi e diametralmente opposte alle ragazze russe ed estoni, che invece sono sempre molto curate fino ai minimi particolari. Le ragazze finlandesi, pur essendo spesso molto trendy, non indossano capi firmati o made in Italy, e quando camminerete per le strade vi sembrerà di assistere ad una sfilata di capi H&M: il look nordico qui va per la maggiore. Al Nord la moda viene dettata spesso dalle ragazze svedesi, sempre al passo con l’ultima fashion e le prime a sperimentare i capi che poi diventeranno tendenza in tutta la Scandinavia.

A differenza delle ragazze russe invece, le coetanee finlandesi non fanno molta attenzione alle unghie e, infatti, non è raro vedere smalto non perfettamente curato.

Sesso e Ragazze Finlandesi

Visto che le ragazze finlandesi sono uno dei principali motivi per cui un uomo italiano va in vacanza a Helsinki ci sembra giusto darvi alcuni consigli anche sul sesso.

Le ragazze finlandesi sono più aperte, mentalmente, delle ragazze italiane, e a volte perfino dei ragazzi italiani. Per i finlandesi non è una cosa inaudita andare a letto insieme dopo una bella serata e non salutarsi neppure il giorno dopo per strada. E una donna non ha paura dei giudizi sociali: qui fare sesso non è un motivo per venire stigmatizzate.

Anche se a volte l’abuso dell’alcol potrebbe portare a scelte sbagliate, cercate di stare attenti! Evitate una gravidanza indesiderata ma soprattutto il contagio di malattie veneree. Usate sempre il preservativo!

Posso offrire un drink ad una ragazza finlandese?

Ci sono teorie discordanti su questo punto ma un fatto è certo: la ragazza finlandese lavora e non cerca un uomo che la mantenga. Pagare un drink ad una ragazza in Finlandia può essere visto come un tentativo di “comprarla”. State sicuri comunque di trovare anche qui la donna che vi accompagnerà al bancone sorridente, si farà offrire un drink e sparirà non appena avrà finito di sorseggiarlo.

Farete molto più colpo se quando lei chiederà: “Prendiamo qualcosa da bere?”, risponderete con un: “Sì, per me una birra, grazie”. Dopo un primo momento di sorpresa, apprezzerà e vi comprerá da bere. Il prossimo drink però lo dovrete offrire voi!

Se vi capiterà l’occasione di fare una sauna comune, le ragazze saranno probabilmente completamente nude, così come sarete voi. In Finlandia è uso fare la sauna nudi. Se non vi ritenete in grado di sopportare la “pressione”, non andate! E ricordate che le saune non sono fatte per far sesso.

La vita notturna in Finlandia

La vita notturna in Finlandia comincia molto presto ma finisce altrettanto presto: alle 3:30 chiudono tutti i locali!

I Finlandesi amano divertirsi, frequentano ristoranti, bar, locali e di solito non perdono l’occasione per bere qualche bicchiere in più. Troverete tante ragazze e nessuno che vuole menare le mani.
Nel fine settimana festa nei bar e anche per strada, ma cosa fare quando i locali chiudono così presto? Organizzate un after party!

Un tipico locale di Helsinki: tante ragazze bionde che si divertono
La vita notturna in Finlandia è molto attiva e ci sono divertimenti per ogni età. I Finlandesi amano divertirsi e spesso il frequentare locali e feste è uno dei mezzi più efficienti per mantenere una vita sociale attiva, specialmente d’inverno. Pub e discoteche si trovano quasi sempre in centro città per permettere a tutti di potervi giungere agevolmente con il trasporto pubblico, taxi o bicicletta, senza bisogno di prendere mezzi propri e di privarsi quindi di qualche birra!

Nelle discoteche e nei pub rimarrete colpiti dalla quantità di ragazze presenti. Se in Italia la maggioranza è principalmente maschile, qui sono le ragazze finlandesi ad essere in numero sempre più elevato. Soprattutto in pista, non troverete quasi mai più uomini che donne. Anzi, vi capiterà spesso, se siete Italiani e se è ancora presto, di essere gli unici uomini in pista.

I locali notturni, le discoteche, i pub e le birrerie sono categorizzati come ristoranti: in Finlandia li troverete infatti sotto la dicitura ravintola. Seppur nelle città la distinzione tra le discoteche e i veri e propri ristoranti sia evidente, nei paesini spesso lo stesso locale ha funzione di ristorante e di locale notturno. Generalmente i locali si affollano dalle 23 a mezzanotte, ma già prima è possibile trovare gente.

Di solito le discoteche vere e proprie non sono grandissime e il prezzo d’ingresso è inferiore ai 15 euro. Ricordate che ciò non comprende nessuna consumazione. I drink generalmente sono abbastanza costosi; in più la quantità di alcool servita per ogni cocktail o shot è misurata attentamente per mezzo di misurini. Altra peculiarità dei locali finlandesi è che il servizio guardaroba è obbligatorio – spesso anche in assenza di giacche – e di solito costa 2 euro. Per molti locali questo è anche l’unico prezzo di entrata che pagherete.

In Finlandia il gioco d’azzardo è legalizzato e nella maggior parte dei locali potete sedervi al tavolo e giocare a poker, black jack o alla classica roulette.

I locali in Finlandia chiudono al massimo alle h 3:30. A quell’ora la musica si ferma e gli addetti alla sicurezza iniziano ad invitare i clienti a lasciare il locale. Quello è l’orario dopo il quale, per legge, non è possibile servire bevande alcoliche, almeno fino alle 9 di mattina. Cosa fare? Se avete conosciuto qualcuno e guadagnato la sua fiducia, potete organizzare un after-party (jatkot) a casa o in albergo, per continuare a bere e divertirvi fino a quando non siete esausti… D’estate, alla chiusura dei locali troverete gente per strada ancora per qualche ora, perché c’è già luce nelle strade grazie al sole di mezzanotte.

I generi preferiti dai Finlandesi sono la musica commerciale, il rock e la musica elettronica. Popolare è anche il pop finlandese (suomipoppi), che i Finlandesi amano poiché possono cantare le canzoni a squarciagola anche ballando ubriachi sui tavoli. Non a caso il karaoke è una delle attività preferite dai Finlandesi, che cantano canzoni sia finlandesi che straniere. Tra le più famose ci sono due cover: Olen suomalainen -cover de “l’Italiano” di Toto Cutugno- e Aikuinen nainen -cover di “Maledetta primavera” di Loretta Goggi. Se conoscete queste canzoni magari potete divertirvi con qualche finlandese a cantarla a due voci (e due lingue).

Una peculiarità tutta finlandese sono le feste in casa. Ogni occasione è buona per organizzare feste, riunirsi e bere qualcosa insieme. Compleanni (synttärit), feste d’inaugurazione della casa (polttarit) e persino feste di divorzio sono le più gettonate. Generalmente il padrone di casa è uso offrire un punch alcolico e qualche stuzzichino da mangiare, tra cui le immancabili caramelle gommose, che i Finlandesi adorano. Le bevande? Ognuno se le porta da casa e non è comune condividerle. Queste feste cominciano verso le 18 e il grado di rumore (e umore) aumenta col passare del tempo. Ricordate che dopo le 23 in Finlandia non si può urlare per non disturbare la tranquillità dei vicini! A quell’ora la festa si sposta altrove.

Nei piccoli villaggi non troverete quasi mai uomini che ballano nelle discoteche. Di solito le donne ballano e gli uomini rimangono seduti a continuare a bere. Il ballo non è considerato molto virile nelle campagne finlandesi.

Trombonave – Crociera tra Helsinki e Stoccolma

La Trombonave, crociera del sesso nel Mar Baltico: in viaggio tra la Finlandia (Helsinki/Turku) e Svezia (Stoccolma)

Un fine settimana in crociera tra la Finlandia e la Svezia: una mini vacanza che i Finlandesi si concedono molto spesso.
Forse perché l’alcol acquistato sulle navi costa meno?
O perché é una nave piena di tentazioni?

Love Boat, la nave dell’amore. Parecchi hanno trovato l’amore (o solo il sesso) in una di queste navi da crociera, che ogni giorno salpano dal porto di Helsinki con destinazione Stoccolma, e viceversa.

Viking Line e Tallink Silja operano quotidianamente il servizio di navi passeggeri che collega Helsinki con Stoccolma, capitale della Svezia.
Molti Finlandesi si concedono questo tipo di vacanza. Si parte da Helsinki di solito il venerdì pomeriggio – seppur ci siano partenze tutta la settimana – e si arriva a Stoccolma il sabato mattina. Si ha tutto il giorno per visitare la capitale svedese: la nave riparte verso le 17 con arrivo previsto a Helsinki la mattina successiva.

E’ un modo molto economico per visitare Stoccolma da Helsinki o per passare un fine settimana alternativo. Molto spesso prenotando su internet con un po’ di anticipo si possono trovare biglietti o offerte a prezzi contenuti.

Sulla nave è possibile fare shopping (alcol, tabacco, profumi, caramelle e prelibatezza varie) con il vantaggio che tutti gli acquisti sono tax-free. Proprio per questo i Finlandesi e gli Svedesi fanno scorta di alcoolici durante queste minicrociere.

Inoltre durante tutta la crociera è possibile assistere a numerosi spettacoli, andare al cinema, mangiare qualcosa nei numerosi ristoranti, bere nei bar e pub a bordo e ballare nelle due piste fino a tarda notte. E immancabile è il karaoke.

Nelle belle giornate estive è d’obbligo recarsi sul ponte superiore della nave ad ammirare il tramonto e l’interminabile arcipelago di isolette e scogli che separa la Finlandia e la Svezia.

La nave si ferma a notte fonda nelle isole Åland, che grazie alla legislazione speciale di cui godono, permettono di usare questa sosta come espediente per offrire ai passeggeri acquisti tax-free.

Trombonave – Crociera del Sesso – Love Boat

Ma qual è il vero motivo per cui molte persone prenotano queste mini-crociere?
Durante il giorno ci sono famiglie con i bambini che passeggiano tra i vari ristoranti e nei negozi. Di notte tutto cambia: giovani ragazzi e ragazze finlandesi, svedesi o stranieri, si aggirano tra le varie discoteche in cerca dell’anima gemella, o di qualche compagnia per una notte. Proprio per questo la Viking Line, in Italia, si è guadagnata una certa fama e il nomignolo inglese Love Boat è stato tradotto in un goliardico “Trombonave“.

Capita di conoscere molti Finlandesi che arrivati a Stoccolma non scendono neanche dalla nave, ancora intorpiditi dall’alcol bevuto la sera prima. Meglio rimanere in cabina, riposarsi per essere pronti per un’altra notte selvaggia.

Chiunque s’imbarchi sulla “Trombonave” accetta la regola non scritta della crociera. Sulla nave infatti vige il famoso motto citato nel film Hangover riguardo la città di Las Vegas:
“Ciò che succede in Trombonave, resta in Trombonave”