Aprile in Finlandia

I primi fiori della primavera in aprile

Ad Aprile (huhtikuu in Finlandese) arriva la primavera.
Come in Italia il primo d’aprile potreste incappare in qualche scherzetto (Aprilli in finlandese), magari organizzato da un’emittente televisiva o dall’Helsingin Sanomat, il maggiore quotidiano finlandese.

Il 9 Aprile è il giorno dedicato a Mikael Agricola, il fondatore della lingua finlandese scritta, e a Elias Lönntot, l’autore del Kalevala. In questo giorno viene celebrata la lingua finlandese.
Il 27 Aprile è la Giornata Nazionale dei Veterani di Guerra.
Il 30 Aprile iniziano i festeggiamenti per Vappu, la festa dei lavoratori e degli studenti. I centri delle città si riempiono di studenti e si procede al lavaggio della statua più importante della città. Alla statua viene messo il cappello da studente, il lakki e dalle 18.00 in poi iniziano le celebrazioni in giro per i locali
La Pasqua capita a Marzo o Aprile.

Aprile a Helsinki

Vappu a Helsinki viene celebrato presso Kauppatori, il 30 Aprile. Se siete ad Helsinki non potete mancare: tutta la città si raduna intorno alla statua di Havis Amanda per l’annuale cambio del cappello e lavaggio della fontana. Da non perdere.
Per gli amanti del Jazz ogni anno ad Aprile viene organizzato l’April Jazz Festival, nella vicina città di Espoo.
[include file=/include/calendario.htm]

Calendario Eventi Finlandia

Per non perdere la bussola, un calendario sulla Finlandia sul clima, gli eventi e i mutamenti di umore dei Finlandesi. Per ogni mese abbiamo raccolto i principali eventi in giro per la Finlandia, una panoramica sulle previsioni del tempo e un paragrafo speciale su cosa succede a Helsinki
Una guida da consultare su cosa accade in Finlandia, mese per mese.
Il sole di mezzanotte in Lapponia. Luglio.

Per facilitare la vita a voi che avete deciso di venire in viaggio in Finlandia da turisti o per voi che abitate in Finlandia e volete sapere cosa succede da queste parti, ecco una pratica guida sulla vita finlandese mese per mese

 

Gennaio in Finlandia – tammikuu
Febbraio in Finlandia – helmikuu
Marzo in Finlandia –maaliskuu
Aprile in Finlandia – huhtikuu
Maggio in Finlandia toukokuu
Giugno in Finlandiakesäkuu
Luglio in Finlandiaheinäkuu
Agosto in Finlandia elokuu
Settembre in Finlandia syskuu
Ottobre in Finlandia – lokakuu
Novembre in Finlandia – marraskuu
Dicembre in Finlandia – joulokuu

Primavera in Finlandia

Primavera in Finlandia: la stagione che non c’è

Della primavera Finlandese non si sente spesso parlare, forse anche perché da alcuni anni…sembra che non ci sia!
Si dice che la Finlandia abbia solo due stagioni: inverno ed estate. Sarà vero?
Primavera in Finlandia

Come spiegato nel nostro articolo sull’inverno finlandese, la stagione fredda inizia già in autunno e si prolunga spesso in mesi che gli Italiani identificano più con le prime giornate di bel tempo e picnic all’aperto, non con cumuli di neve ancora per strada. La primavera in Finlandia è una stagione di transizione: il ghiaccio nei laghi inizia a sciogliersi, i cumuli di neve accantonati nei depositi durante i mesi invernali si “sgonfiano” e quella che un mese prima sarebbe stata neve diventa pioggia.

Non è raro arrivare al 1 maggio (Vappu) senza aver visto una singola giornata “primaverile”, anche se durante l’inverno ci sono delle splendide (ma freddissime) giornate di sole.

Le giornate si allungano parecchio -molto velocemente al Nord-, ma le gemme cominciano a sbocciare solo a maggio inoltrato: la Natura si risveglia lentamente in Finlandia.

Molti cominciano a intraprendere attività all’aperto: i podisti si allenano per le maratone estive e cominciano i campionati di calcio che termineranno a ottobre. In Lapponia si può sciare fino a tarda sera con la luce del giorno.

Quello che per un italiano può essere considerato “primavera” in Finlandia inizia a manifestarsi da circa metà maggio. Per questo motivo a volte viene scherzosamente detto che la primavera Finlandese “non esiste”: è più coda dell’inverno che inizio dell’estate, che infatti sembra spesso arrivare repentinamente, con gente che da un giorno all’altro mette da parte le giacche pesanti e inizia a girare per le strade in short e maglietta a maniche corte.

Capita spesso in primavera, quando l’inverno sembri essere finito, che si abbia un breve ma potente “ritorno invernale” (takatalvi in finnico), con freddo intenso e possibilità di nevicate anche forti in Lapponia. Tenetevi pronti!

Le stagioni in Finlandia

Le Stagioni in Finlandia

Alcuni dicono che le stagioni in Finlandia sono solamente due: estate e inverno. Forse un’esagerazione, visto che alcune annate fanno pensare il contrario…
Inverno lungo e rigido, estate corta ma luminosissima e assolutamente splendida: benvenuti in Finlandia!
La scansione delle stagioni finlandesi non assomiglia a quella a cui gli italiani sono abituati.

L’inverno in Finlandia

L’inverno è, come risaputo, lungo, freddo e buio. Sebbene per definizione inizi il 21 dicembre, già ottobre e novembre sono mesi pienamente invernali. Nel momento di massima intensità, le temperature possono raggiungere, ad Helsinki, anche -25 gradi, mentre altre zone più a nord scendono tranquillamente fino a 30 gradi sotto lo zero. Le precipitazioni nevose vanno ad anni alterni, con annate record (2009-2010) con così tanta neve che i cumuli si sono sciolti solo in piena estate. Negli anni peggiori, invece della neve, scende un nevischio a metà fra pioggia e ghiaccio, chiamato räntä. E’ opinione comune che la räntä sia un’alternativa ben peggiore della neve poiché contribuisce ad ingrigire il paesaggio, mischiandosi molto più velocemente con sabbia e fango. Soprattutto nelle città costiere (come Helsinki, costruita peraltro in grandi “canaloni”) il vento in inverno è un problema fastidioso che abbassa notevolmente la temperatura percepita. A Nord del Circolo Polare Artico, parte dell’inverno viene definita “notte polare” (kaamos in finnico), che identifica quel periodo in cui il sole non sale mai sopra l’orizzonte. Al punto più a Nord della Finlandia la notte polare dura fino a 51 giorni, mentre a Sud il giorno più corto prevede comunque almeno sei ore di luce.

La Primavera in Finlandia

In primavera le temperature spaziano dagli 0° ai 10°C, a seconda dell’annata. A Sud la stagione inizia già ad aprile, mentre a Nord non ce ne è traccia fino a maggio. In Finlandia la primavera è una stagione di transizione, dove la neve inizia a sciogliersi, i laghi non sono più ghiacciati e le piogge sono di solito frequenti. Non è raro arrivare a Vappu (1 maggio) senza aver visto un solo giorno di sole!

L’Estate in Finlandia

L’estate è senza ombra di dubbio la stagione migliore per visitare la Finlandia ed è talmente luminosa da compensare i lunghi mesi invernali. Le temperature sono quasi sempre sopra i 10°C e possono raggiungere anche i 25-30°C. La stagione inizia generalmente a fine maggio e dura fino a metà settembre, anche se non è raro avere una seconda parte di agosto dove abbondano le precipitazioni. La principale attrattiva dell’estate finlandese, oltre ad un generale buonumore dei Finlandesi, è la quantità di ore di luce, nettamente sopra la media mediterranea. Nel giorno più lungo, il sole brilla per ben 19 ore consecutive. Nei due mesi estivi la Finlandia si trasforma: la gente passa moltissimo tempo all’aperto (i parchi sono una delle mete preferite), iniziano i numerosissimi festival musicali e le terrazze fuori dai bar sono sempre gremite di gente desiderosa di fare amicizia. Se invece avete intenzione di recarvi nei pressi un cottage, tenete presente che le zanzare finlandesi, soprattutto vicino ai laghi, sono particolarmente temute per la loro ferocia. Vi consigliamo quindi di munirvi di un potente anti-zanzare o, in caso di passeggiate nei boschi, di un cappello dotato di retina protettiva per il volto.

L’Autunno in Finlandia

In autunno, che parte a volte già dalla fine di agosto, le temperature scendono nuovamente sotto i 10 gradi, ricominciano le piogge e, nelle annate particolarmente fredde è possibile vedere i primi fiocchi di neve già in ottobre. In autunno è la Lapponia la protagonista della Finlandia: durante la Ruska, così viene chiamato questo periodo in Lapponia, le foglie cambiano colore e l’intero territorio lappone si presenta agli occhi dei visitatori come un’immensa distesa di verde, gialla, rossa e marrone. Uno spettacolo davvero unico per gli amanti della natura e del trekking.

La temperatura più bassa mai registrata da una stazione metereologica in Finlandia risale al 1999, ed è di ben -51,5 °C al Nord, in Lapponia.

Vappu

Festa del Primo Maggio finlandese

La festa dei lavoratori e la festa degli studenti, il Primo Maggio è in Finlandia la festa non religiosa più sentita dell’anno. I festeggiamenti si protraggono non-stop per 48 ore e comprendono tutte le generazioni, dai bambini agli adulti.
La festa di primavera in grande stile: picnic, alcool e berretto bianco! Il Primo Maggio come non l’avete mai visto!

Se vi trovate nei paraggi di Helsinki, comprate qualcosa per fare un picnic, a Kaivopuisto più di 50 mila persone ogni anno festeggiano il ponte del Primo Maggio in un clima di pura allegria.

Il Primo Maggio è celebrato in Finlandia anche di più dell’ultimo dell’anno. Il Primo Maggio rappresenta la fine del lungo inverno scandinavo e l’arrivo della primavera. Non è solo la festa dei lavoratori, ma anche la festa degli studenti finlandesi.

Il Primo Maggio è conosciuto come Vappu e si festeggia in tutte le città finlandesi, in particolare è molto famoso il Vappu ad Helsinki.

La festa del Primo Maggio comincia il giorno prima, il 30 Aprile, un po’ come succede in Olanda per la Festa della Regina.

Il Primo Maggio celebra infatti anche la fine delle lezioni e, infatti, il 30 aprile orde di ex e nuovi studenti si riuniscono nelle strade per festeggiare l’evento. Tutti indossano l’ylioppilaslakki o più brevemente lakki, il cappello bianco con visierina nera tipico di chi si è diplomato al liceo (lukio).

È molto affascinante vedere anziani di 80 anni insieme a studenti di 18, tutti con il lakki e alcuni pure con l’immancabile haalari, la tuta integrale degli studenti universitari. Tutti i partecipanti manifestano così l’orgoglio di essere stati in grado di finire l’unica scuola che permette di accedere all’università.

Con gli studendi festeggiano anche i lavoratori, perché non dimentichiamo che il Primo Maggio è anche in Finlandia la Festa dei lavoratori.

L’usanza vuole che in ogni città finlandese gli studenti di un’università diversa si riuniscano attorno alla statua più rappresentativa della città per lavarla e adornarla con il lakki. È il segnale che inaugura l’inizio del Vappu e apre i festeggiamenti, nelle strade e nei locali, accompagnati dalle giornate ormai lunghissime (16 ore di luce in media) e attendendo con ansia il giorno dopo, quando comincia il vero e proprio Vappu.

Durante il Primo Maggio ci si riunisce con amici e familiari e si celebra la festa con uno dei più grandi picnic comuni del mondo. In ogni città finlandese, la stragrande maggioranza degli abitanti, tempo permettendo, occupa il parco principale della città dalle prime ore del mattino con coperte, tavoli e gazebo. Per il picnic è ammesso di tutto, anche grigliate sul posto, ma quasi tutti i partecipanti hanno almeno una bottiglia di prosecco e un munkki, (una ciambella tipica della stagione) ciascuno.

Vestiti con maschere e accessori più inusuali, la Festa del Primo Maggio finlandese diventa un vero e proprio carnevale di colori e allegria. Inoltre, come ogni festa finlandese che si rispetti, l’alcool scorre a fiumi.

Solitamente verso le tre del pomeriggio le famiglie coi bambini si ritirano e rimangono per lo più studenti e giovanissimi, che occuperanno i parchi fino a che le gambe reggono o finché ci sarà dell’alcool disponibile.

Il Vappu ad Helsinki

La capitale finlandese ospita il più suggestivo e tipico Primo Maggio finlandese, che come partecipazione ricorda il concerto del Primo Maggio a Roma.

Il 30 aprile una grandissima folla si riunisce nel primo pomeriggio per le strade del centro. Alla vigilia del Vappu infatti gli studenti di un’università – ogni anno ne viene designata una a rotazione tra quelle di Helsinki – procedono a lavare la statua di Havis Amanda a Kauppatori con detersivi e grandi spazzoloni. Dopodiché alle 18 in punto viene posto il lakki sulla statua, come una vera e propria cerimonia d’investitura. In questa festa la maggior parte degli studenti indossa l’haalari, la tipica e colorata salopette universitaria dei Paesi Nordici.

Le strade tra Esplanadi e Senaatintori e tutti i locali della città sono piene di gente fino alle ore piccole della notte. Il giorno dopo, il Primo Maggio, quasi tutti gli abitanti di Helsinki si ritrovano per l’usuale picnic di Vappu a Kaivopuisto. Il parco ospita decine di migliaia di persone, molte delle quali con il lakki, alcune con l’haalari, ma tutte con un bicchiere in mano. Le scene del Vappu a Helsinki sono tra le più memorabili della vita finlandese e non solo perchè Kaivopuisto si affaccia sulla baia di Helsinki di fronte a Suomenlinna e all’arcipelago, ma per le stranezze a cui si assiste. Roulotte parcheggiate nel mezzo del parco, gazebo immensi, sfide tra cori e balli sono infatti solo alcune delle tipiche situazioni da Primo Maggio ad Helsinki che non dimenticherete facilmente.

Per gli amanti della musica techno, ci sono a Kaivopuisto durante il Vappu di solito anche due sound system all’aperto (tempo permettendo).

Alcuni finlandesi costruiscono vere e proprie saune, che agganciano ad automobili e camper. Le portano a Kaivopuisto e fanno la sauna in mezzo ai partecipanti del Vappu, completamente nudi, per poi tuffarsi in mare. Anche questa è una di quelle scene che non scorderete tanto facilmente.