Nokia taglia altri 7000 posti di lavoro

3000 “fortunati” diretti ad Accenture, 4000 a rischio licenziamento

Secondo le ultime indiscrezioni, la Nokia è in procinto di tagliare migliaia di posti di lavoro, soprattutto in Finlandia, Regno Unito e Danimarca.
L’azienda finlandese, con una mossa alquanto strana ma da un certo punto di vista ammirevole, sembra intenzionata a trasferire alla compagnia di consulenza Accenture quasi 3000 dipendenti, soprattutto quelli che si dedicavano a Symbian, la piattaforma per cellulari abbandonata da Nokia per Microsoft. In questo modo gli sviluppatori potranno continuare a lavorare con Symbian sotto un’altra grande azienda com’è Accenture, eletta tra l’altro miglior posto di lavoro in Finlandia più di una volta negli ultimi anni.

Purtroppo però, Nokia sembra anche in procinto di licenziare altri 4000 dipendenti non altrettanto “fortunati”, nelle aziende del Regno Unito, della Danimarca e, appunto, in patria.

Sono tempi bui per la più grande azienda finlandese e per tutta la Finlandia, dove si aspettano ripercussioni (in negativo) nell’economia.

Ne volete sapere di più su come trovare lavoro da ingegnere all’estero?

Trovare lavoro da ingegnere

I marchi finlandesi

I più famosi brand esportati dalla Finlandia

La Finlandia non è nota all’estero solo per la neve e le renne, ma anche per alcune grandi marche che, dall’abbigliamento ai cellulari, esporta con successo anche in molte altre nazioni europee e non. Ma quali sono questi brand famosi?
Dall’abbigliamento ai telefoni, dagli ascensori al design per la casa! Il Made in Finland esportato in tutto il mondo
rovio

Marimekko

Marimekko è un marchio che si occupa di design per tessuti, vestiti e accessori per la casa come tovaglie, tende, asciugamani, ma anche tazze e vassoi. L’azienda è stata fondata nel 1951 da Viljo e Armi Ratia. All’epoca, Armi chiese ad un amico artista di disegnare un motivo da applicare ad alcuni tessuti, e per dimostrarne il potenziale Marimekko disegnò e mise in vendita una linea di vestiti. La linea di vestiti ebbe successo e Marimekko arrivò a presentarla nel 1957 a Milano e negli anni ’60 in America. Dopo un passaggio di proprietà a metà degli anni ’80, negli anni ’90 il marchio ottenne una grande visibilità anche grazie allo show Sex and the City.

Negli ultimi anni la casa finlandese ha quadruplicato i guadagni e aperto concept store in Finlandia, America e Canada. I prodotti Marimekko posso essere acquistati anche in alcuni negozi in Italia (Roma e Milano).

Iittala

Iittala è una compagnia di design finlandese specializzata in accessori per la casa realizzati principalmente in vetro o ceramica. Fra le produzioni più celebri di Iittala ricordiamo il Vaso Savoy, ideato dall’architetto finlandese Alvar Aalto, i design in vetro di Timo Sarpaneva (responsabile anche del logo) e i famosi uccelli di vetro di Oiva Toikka. Iittala ha nel suo portfolio altri business in campi limitrofi, come ad esempio i marchi Arabia ed Hackman.

Arabia

Arabia è una compagnia di proprietà di Iittala specializzata in ceramiche e posate. Fondata nel 1873, Arabia ha la sua fabbrica più importante nella zona di Tuokola, a Helsinki. Il design di Arabia si caratterizza soprattutto per la scelta di colori e forme eleganti. A Helsinki esiste addirittura un quartiere chiamato Arabia, sede di un ex stabilimento di produzione della compagnia.

Hackman

Hackman è, secondo un sondaggio condotto nel 2008, il quinto brand più rispettato dai consumatori finlandesi. Fondato nel 1790, il marchio Hackman è ora di proprietà di Iittala e si occupa della produzione di utensili da cucina dal design raffinato.

Nokia

Nokia è una multinazionale finlandese specializzata nella produzione di telefoni cellulari. Impiega 132.000 lavoratori in 120 paesi, vende in 150 nazioni e, nel 2010, chiudeva l’anno fiscale con 2 miliardi di euro di profitto. Recentemente Nokia è passata sotto l’ala protettrice di Microsoft per integrare Windows 7 nei suoi modelli futuri al posto del vetusto Symbian o dell’incompiuto MeeGo, dopo alcuni anni in cui l’azienda finlandese ha perso terreno nei confronti di iPhone (Apple) o dei telefoni su cui gira il sistema operativo Android di Google. Se volete sapere di più su Nokia cliccate qui.

Kone

Kone, fondata nel 1910 e con il quartier generale ad Espoo, è una compagnia internazionale (quarta al mondo) specializzata nella progettazione e produzione di ascensori e scale mobili. Kone impiega 32,500 persone in tutto il mondo. Altri campi in cui Kone opera sono quelli delle porte e dei cancelli automatici. Fin dal 1924 Kone è di proprietà di una delle famiglie finlandesi più ricche, gli Herlin.
(Approfondimento: lavorare come ingegnere in Finlandia)

Wärtsilä

Wärtsilä è un’azienda finlandese specializzata nella produzione di energia per il mercato navale e delle centrali. Alla fine del 2010 la compagnia impiegava quasi 18.000 lavoratori distribuiti in ben 70 paesi diversi.

Fiskars

Fiskars è un brand che risale addirittura al 1649, quando l’azienda fu fondata a Fiskarin Ruukki, una località ora accorpata alla cittadina finlandese di Raseborg, circa 100 km a ovest di Helsinki. Al giorno d’oggi, Fiskars è conosciuta principalmente per i suoi set di coltelli, attrezzi da giardino e forbici. Controllate in giardino o nella vostra cucina, troverete sicuramente un prodotto con il marchio FISKARS.

Hesburger

Hesburger, o Hese in slang, è una catena di fast food che ha avuto i suoi natali a Turku. Al momento Hesburger è la più grossa catena di ristoranti della Finlandia, con una presenza sul territorio addirittura superiore a quella di McDonald’s. Partita con 12 outlet nel 1992, oggi si contano più di 200 Hesburger disseminati in città piccole e grandi del paese. Esistono anche ristornati Hesburger all’estero, ad esempio negli stati Baltici (Estonia, Lettonia, Lituania), oppure in Germania. Hesburger aveva aperto un fast food anche in Siria, che però è stato chiuso poco dopo poiché non riusciva a rientrare nei costi.

L’origine del nome è presto detta: “Hes” viene dal fondatore Heikki “Hesa” Samela, “burger” invece è ovviamente una contrazione di “hamburger”.

Rovio

Ultimo arrivato nell’olimpo dei grandi nomi Finlandesi, Rovio è lo sviluppatore del blockbuster internazionale Angry Birds, un gioco per smartphone e altre piattaforme dove si devono lanciare volatili dotati di varie abilità speciali addosso a strutture di ogni tipo, nel tentativo di farle collassare ed eliminare così i maialini verdi che ci si riparano sotto. Nonostante il concept possa sembrare abbastanza psichedelico, Angry Birds ha ottenuto un successo straordinario, vendendo più di 100 milioni di applicazioni (dati di inizio 2011) ad utenti di tutto il mondo e puntando ancora una volta gli occhi dei videogiocatori sulla scena finlandese.

L’Ikea NON è un marchio finlandese, ma viene spesso confuso come tale. L’Ikea, infatti, fondata nel 1943, è una compagnia svedese specializzata nella produzione di mobili e oggetti per la casa. In Finlandia è comunque presente in diverse località, ad esempio trovate due Ikea rispettivamente a Vantaa ed Espoo.

Trovare lavoro come ingegnere

Ingegnere in Finlandia: tante possibilità con un background tecnico

La Finlandia è spesso considerato come il Paese degli ingegneri. E’ vero infatti che un’educazione tecnica favorisce l’inserimento nel mondo del lavoro, considerando anche l’alto livello di tecnologia della nazione scandinava.
Nokia e cartiere finlandesi vi stanno aspettando!

La centrale nucleare di Loviisa

Se siete ingegneri e volete lavorare all’estero, trovare lavoro in Finlandia non è impossibile, anche se non parlate la lingua finlandese. Seppur sia sicuramente un vantaggio, sapere il finnico non è indispensabile per ambire a un buon lavoro con un buon stipendio: l’inglese nell’ambito tecnico è molto usato, anzi è requisito fondamentale in questa società così dinamica e moderna.

In un altro articolo abbiamo parlato di come trovare lavoro in Finlandia e quali agenzie contattare.

Per cercare lavoro come ingegnere potete muovervi su internet. Ad esempio da questo link vedete le offerte, seppur in finlandese. Da lì è facile risalire al nome dell’azienda e controllare maggiori informazioni sul proprio sito: tutte le aziende tecniche hanno il sito internet e informazioni disponibili anche in inglese.

Un’altra alternativa è il sito del Ministero del Lavoro in Finlandia seguendo questa guida. Scegliere dal menù Ammattiala il codice 0, successivamente dal menù tarkennus i codici 0 e 00 e infine nel campo Sanahaku copiate la parola insinööri, che vuol dire ingegnere appunto. Troverete varie categorie. Un breve dizionario vi aiuterà a decifrarle:
Arkkitehdit: architetti e ingegneri edili
Rakennusinsinöörit ja -teknikot: ingegnere civili
Sähkötekniikan insinöörit ja teknikot: ingegneri elettrici
Elektron., autom. ja tietotekn.insin. ja teknikot: ingegneri elettronici, informatici e delle telecomunicazioni
Koneinsinöörit ja -teknikot: ingegneri meccanici
Kemiantekniikan insinöörit ja teknikot: ingegneri chimici
Kaivostekn. ja metallurgian insinöörit ja teknikot: ingegneri minerari e metallurgici
Muut teknisten alojen insinöörit ja teknikot: ingegneri di altri campi
Mittausinsinöörit ja -teknikot sekä kartoittajat: ingegneri di misura e cartografi
Tekniset piirtäjät ja muu tekniikan ala: disegnatori tecnici e di altre branche della tecnica

Dove lavorare come ingegnere in Finlandia?

Ci sono tante possibilità di lavoro come ingegnere in Finlandia.

Lavorare come ingegnere alla Nokia

La Finlandia è molto popolare per la Nokia, che infatti dà lavoro a molti ingegneri italiani. La Nokia è in costante ricerca di ingegneri informatici ed elettronici. Ci sono però anche altre grandi aziende multinazionali che hanno una grande attività in Finlandia. Nel settore elettrico c’è l’ABB, che produce generatori, turbine e eliche per navi con tecnologia Azipod, ma anche la finlandese Kone, produttrice di ascensori e scale mobili.

Lavorare come ingegnere nel settore cartiero

Il settore cartiero è molto forte: UPM-Kymmene, Metsäliitto e Stora-Enso sono solo alcune delle grandi aziende finlandesi che operano in questo settore. Anche la Metso ha un ruolo di primo piano nel cartiero, ma il suo business si allarga fino alle costruzioni e al settore energetico.

Lavorare come ingegnere nel settore nucleare

Se siete esperti nel nucleare, tenete in considerazione che in Finlandia un terzo dell’energia è prodotta proprio con questa risorsa: ci sono cinque centrali nucleari in tutto il Paese. La più vicina a Helsinki è quella di Loviisa.

Lavorare come ingegnere in altri settori

Nel petrolchimico potete provare la Neste Oil, mentre per i motori diesel raccomandiamo la Wärtsilä, per applicazioni navali e grandi impianti di potenza, e la Agco Sisu Power, per motori diesel per agricoltura.

Altre aziende multinazionali sono la Pöyry, nel settore energetico, e nel campo metallurgico Outokumpu e Ruukki.

Ricercatore universitario in Finlandia

La ricerca in Finlandia è un settore in cui le aziende e gli enti statali investono e in cui credono. Un’esperienza da valutare è cercare un progetto in un’università tecnologica in Finlandia -le più grandi sono a Helsinki e Tampere- o bussare alla porta del Centro di ricerche nazionale VTT. Potreste unire l’esperienza lavorativa nella ricerca e magari studiare per il Dottorato di Ricerca, titolo di studio molto considerato in Finlandia.

Lavoro estivo, summer job in Finlandia

Un modo per inserirsi nel mondo del lavoro in Finlandia, potrebbe essere fare domanda per un lavoro estivo (summer job in inglese, kesätyö in finlandese). Dovrete muovervi verso dicembre poiché i posti si assegnano già a gennaio.

<div id=”losach”>
Secondo una statistica del 2006, la paga media di un ingegnere in Finlandia è di 3419 euro lordi al mese
</div>

Campionati del Mondo Finlandesi

Corsa con la moglie in spalla: gli sport alternativi in Finlandia

In Finlandia si inventano quasi ogni anno un nuovo campionato del mondo. Tra gli sport riconosciuti e praticati in giro per il mondo ricordiamo la corsa con la moglie sulle spalle, il lancio del cellulare, il lancio dello stivale, i mondiali di permanenza in sauna e il nuoto invernale.

In vacanza in Finlandia? Prendete il vostro vecchio cellulare e lanciatelo il più lontano possibile: potreste diventare campioni del mondo! Cercate una competizione aperta a tutta la famiglia? Sedetevi sopra un formicaio e vedete chi resiste il più a lungo. Cose da pazzi? No, un semplice sport regolarmente praticato in Finlandia.

Specialità finlandesi, il trasporto della moglie
Vi proponiamo un elenco di sport alternativi per lo più nati in Finlandia o che hanno una discreta popolarità da queste parti. Sport insoliti sicuramente, alcuni di questi pazzi, altri molto simpatici. Se siete in Finlandia nel periodo giusto…perché non partecipare?

Permanenza in Sauna

Il campionato del mondo di Sauna (Saunomisen maailmanmestaruuskilpailut) incorona chi riesce a rimanere in sauna più a lungo. La temperatura iniziale è di 110 gradi centigradi con l’acqua che viene versata regolarmente ogni 30 secondi facendo aumentare ancora di più la temperatura. Il campionato del mondo si svolge a Heinola, ogni agosto: impossibile partecipare se non ci si è sottoposti a mesi di duro allenamento. Qui un video della competizione.

Trasporto della Moglie

La corsa con la moglie in spalla (Wife carrying in inglese, eukonkanto o akankanto in finlandese) è una competizione nella quale un uomo deve correre trasportando in spalla una compagna. Lo scopo è arrivare per primo alla fine del percorso superando tutti gli ostacoli. Questo sport è nato in Finlandia, nella cittadina di Sonkajärvi, nell’alta Savonia.

La Finlandia ha vinto le edizioni 2010 e 2011, riportandosi sul tetto del mondo dopo un dominio Estone di qualche anno. Gli Estoni avevano inventato un modo speciale di trasportare la propria moglie, posizionata a testa in giù dietro la schiena con le gambe incrociate sulla testa del marito.

Avere una moglie più leggera può aiutare a vincere, ma il premio, sarà meno prezioso. Infatti il premio finale per la corsa con la moglie in spalla è in litri di birra, commisurati al peso della moglie.

Le principali regole:
– percorso ad ostacoli di 253,5 metri con almeno un salto sull’acqua
– la donna deve avere più di 17 anni
– il peso minimo della donna dev’essere di 49 kg

Un video del campionato 2009 di Trasporto della moglie.

Lancio del Cellulare

La città di Savonlinna non vive del solo festival dell’Opera. Ogni agosto proprio a Savonlinna si svolge il mondiale di lancio del cellulare (Mobile Phone Throwing World Championships in inglese, Kännykänheitto in finlandese).

Disciplina nata nel 2000 proprio in Finlandia, patria della Nokia, recentemente si è evoluta permettendo, oltre al tradizionale lancio da dietro la schiena stile Fontana di Trevi, anche lanci con tecniche e stili diversi. Si può persino partecipare in gruppo mettendo in scena vere e proprie coreografie di lancio. Il record del mondo è stato stabilito da Chris Hughff ed è di 95.83 metri. Mikko Lamppi il migliore tra i finlandesi con 94.97 metri.

Si può lanciare qualcunque tipo di marca e modello. Un video da youtube.

Lancio dello stivale di gomma

Il campionato del mondo di lancio dello stivale di gomma Wellington (saappaanheitto o Boot throwing world championship) è arrivato anche da noi in Italia, ma sono i Finlandesi ad essere i campioni indisturbati di questo sport estremo, praticato professionalmente dal 1976. A differenza dello Shoefiti, dove lo scopo è lanciare un paio di scarpe allacciate tra di loro in modo che rimangano appese ad un albero o ad un filo della corrente elettrica, il lancio dello stivale è una competizione che si vince lanciando uno stivale di gomma il più lontano possibile. Il record mondiale è di 67 metri per gli uomini (Jukka Vesterinen) e 49 metri per le donne (Elina Uusitalo). I Finlandesi prendono il campionato di lancio dello stivale di gomma molto seriamente e durante le competizioni ufficiali (il primo campionato del mondo è stato organizzato in Finlandia nel 1992) vengono richiesti campioni d’urina per evitare episodi di doping.
Da notare che lo stivale lanciato è Made in Italy.

Il campionato del mondo si svolge ogni anno a Pielavesi. Gli uomini lanciano stivali di gomma numero 43, le donne numero 38. Aurora Narcisi, italiana, ha vinto il campionato del mondo in Polonia nel 2010.

Qui un video del lancio dello stivale.

Acchiappa zanzare

Se siete già stati in Finlandia d’estate avreste constatato come i boschi vengano invasi dalle zanzare (hyttyset). Non è un caso che in Finlandia esistano 35 specie di zanzare e proprio qui nasce il campionato del mondo di uccisione di zanzare. Si hanno 5 minuti di tempo per uccidere il maggior numero di zanzare (Mosquito Swatting Championships)

Campionato di Air Guitar

Per partecipare al campionato del mondo di Air Guitar bisogna saper suonare la chitarra…per finta. La competizione si basa sul valutare le performances di “atleti” alle prese con un brano rock e una chitarra invisibile da suonare. Lo scopo di questo campionato è…la promozione della pace nel mondo.

Un video di una delle più belle performance di air guitar vale più di mille parole.
Il campionato si svolge a Oulu durante l’Oulu Music Video Festival. Esiste anche un documentario, girato nel 2006, chiamato Air Guitar Nation.

Campionati di Calcio Alternativo

In Finlandia vengono organizzati due campionati di calcio alternativi. Il campionato del mondo di calcio nel fango (in Hyrynsalmi nel Nord della Finlandia, in Lapponia) e il campionato del mondo di calcio con le racchette da neve. (http://www.lumikenka.fi/index-en.htm)

Campionato di Nuoto Invernale

In diverse parti della Finlandia durante l’inverno vengono organizzati campionati di nuoto invernale, che consiste nel resistere nell’acqua gelida invernale del lago o del mare il più a lungo possibile.

Nell’edizione del 2010 del campionato del mondo di permanenza in sauna uno dei finalisti (il russo Vladimir Ladyzhensky) ha perso la vita e al momento non si conoscono le sorti future di questa manifestazione,

Nokia e la Finlandia

La Nokia, la più famosa compagnia finlandese, ha prodotto e distribuito il 30% dei telefonini del mondo

Nokia, la multinazionale Finlandese delle telecomunicazioni, è il più grande produttore di telefonini al mondo, con più di 123.000 dipendenti a livello globale, vendite in 150 nazioni e un fatturato annuale di 41 miliardi di €.
Storia passata e presente di Nokia, la compagnia che nel bene e nel male ha rivoluzionato il mondo della comunicazione portatile.
nokia-logo

Nokia, senza dubbio il marchio finlandese più conosciuto all’estero anche se molti pensano sia una ditta giapponese, è il più grande produttore di telefonini al mondo, sebbene negli ultimi anni la sua posizione dominante sia stata insidiata da alcuni nuovi operatori come, ad esempio, Apple o Samsung. Nonostante la grande penetrazione a livello globale dell’iPhone e dei telefoni Android, Nokia mantiene, nel terzo quarto del 2010, ancora l’incredibile percentuale del 30% dei telefonini mondiali.

Nokia produce dispositivi di oni tipo: GSM, CDMA, UMTS e altri. Non solo specializzata nella produzione di hardware, negli ultimi anni Nokia è entrata anche nel mercato della distribuzione digitale di media con la piattaforma OVI e l’OVI store, il negozio di applicazioni online. Mentre la sussidiaria Nokia-Siemens si occupa di equipaggiamento per network di telecomunicazione, Navteg, interamente di proprietà Nokia, si occupa del mercato delle mappe digitali e dei navigatori.

Ricerca, sviluppo e peso economico della Nokia

Nokia è un’azienda che investe molto in ricerca e sviluppo: il 30% della forza lavoro totale, distribuita in 16 paesi diversi, si occupa infatti dello sviluppo di nuovi dispositivi e soluzioni.
La produzione è distribuita in 15 diversi paesi: si parte con Espoo, in Finlandia, per arrivare fino a Pechino in Cina, o Jucu, in Messico.

I dipartimenti di design sono invece posizionati a Londra e a Calabasas, in California.

Come è logico aspettarsi, l’azienda ricopre un ruolo strategico all’interno del mercato Finlandese, tanto che la Borsa di Helsinki dipende da Nokia per quasi un terzo delle operazioni. Nel 2004, il prodotto interno lordo Finlandese doveva un notevolissimo 3.5% a Nokia.

Storia della Nokia

Incredibile a dirsi, la Nokia che conosciamo oggi inizia i suoi passi come…fabbrica di stivali.

La storia è complessa: nel 1871, Frederik Idestam e Leo Mechelin, decisero infatti, dopo un periodo passato nel business dei mulini, di rinominare la loro compagnia in Nokia, in onore della città vicino a Tampere dove si trovava il primo stabilimento.

Nel 1902 Nokia entrò nel business dell’elettricità, seguendo la visione dell’allora Presidente Mechelin, che di fatto ha dovuto aspettare il ritiro dalla direzione di Idestam, contrario ad un business “troppo innovativo”.

Nel 1912, un’altra compagnia chiamata Finnish Cable Works iniziò a produrre per Nokia telefoni, telegrafi e cavi elettrici. Verso la fine della Prima guerra mondiale, per salvare la compagnia dalla bancarotta, Finnish Rubber Work, che fino a quel momento si era occupata di prodotti in gomma (fra cui i famosi stivali), acquisì il business di Nokia. Nel 1922 Finnish Cable Works e Finnish Rubber Works si fusero, e continuarono il loro business dialogando con l’Unione Sovietica e altri Paesi.

Finnish Rubber Works Ltd (Suomen Gummitehdas) e Finnish Cable Works Ltd (Suomen Kaapelitehdas Oy) sono ad oggi riconosciuti come gli “antenati” di Nokia vera e propria.

Nokia Corporation, il prototipo di quello che conosciamo, iniziò ad esistere solo dal 1967. In quegli anni la compagnia però aveva il piede in molte staffe: carta, auto, biciclette, stivali, cavi, televisioni, elettrodomestici, PC, equipaggiamento militare ed altro.

Solo negli anni Novanta la compagnia decise di concentrarsi unicamente nel mondo delle telecomunicazioni e sul business che conosciamo oggi.

Nel 2010, per la prima volta nella sua storia, come Nokia CEO amministratore delegato è stato scelto un non-finlandese, Stephen Elop, di nazionalità canadese, precedentemente impegnato in ruoli dirigenziali in Microsoft ed Adobe.

Telefoni Nokia

La prima linea di telefoni Nokia, Mobira Cityman, fu lanciata nel 1987. Nokia fu anche uno degli sviluppatori chiave dello standard GSM, adottato nel 1987 come standard europeo. La prima chiamata GSM al mondo risale al 1/7/1991, e proveniva da Helsinki.

Lo standard GSM, nel 2008, contava tre miliardi di telefoni connessi, con più di 700 diversi operatori sparsi in 218 paesi.

Tra i modelli Nokia più famosi troviamo sicuramente “l’indistruttibile” 3310, il C7, l’N8, l’E7 e il 7110, divenuto celebre per essere il telefono utilizzato da Neo nel film Matrix.

IT e computer Nokia

Negli anni Ottanta la divisione Nokia Data produsse una serie di personal computer chiamata MikroMikko, più o meno in contemporanea con il lancio del primo PC IBM. La divisione personal computer venne però presto venduta a British ICL, che successivamente divenne Fujitsu. Nel 2000 Fujitsu chiuse l’unica fabbrica finlandese dedita alla produzione di personal computer, con grande scorno della città di Espoo, dove la fabbrica operava.

Nel 2009, Nokia ha deciso di rientrare nel mercato dei PC con un netbook chiamato Nokia Booklet 3G.

I telefoni Nokia ebbero un enorme aiuto pubblicitario nel 1987, quando il leader dell’Unione Sovietica Mikhail Gorbachev fu fotografato con un Mobira Cityman mentre chiamava Mosca da Helsinki. Questo fatto costò al Mobira Cityman il soprannome “Gorba”.

L’economia finlandese

Economia finlandese: moderna, bassa disoccupazione e tassazione abbastanza elevata, questa è la sintesi dello Stato sociale finlandese.

La Finlandia ha un’economia altamente industrializzata, con reddito pro capite simile a quello degli altri paesi occidentali. In Finlandia inoltre ci sono aziende leader a livello mondiale specialmente nell’ambito delle telecomunicazioni e della produzione della carta.
Prima della crisi globale del 2009 la Finlandia ha avuto un’economia in attivo per oltre un decennio

Prodotto interno lordo in Finlandia 2000-2009

La Finlandia ha un’economia moderna altamente industrializzata, tipicamente occidentale. I servizi coprono circa i due terzi delle attività e l’agricoltura ha una percentuale inferiore al 5% del prodotto interno lordo, a causa del clima certamente non propizio alle coltivazioni. La Finlandia è uno stato sociale e l’alta tassazione permette di fornire ai cittadini servizi pubblici e sicurezza sociale, nonché livellare i redditi e abbassare il debito pubblico. La maggior parte delle attività industriali e di servizi sono concentrate nel Sud della Finlandia, area più vicina al resto d’Europa e più densamente popolata. In Finlandia la moneta è l’Euro (€), entrato in vigore dal 1999 e messo in circolazione dal 2002. Prima la moneta era il marco finlandese (mk). Nel 1999 il tasso di cambio fu fissato e da allora un euro vale circa 5.95 marchi finlandesi.

In Finlandia durante gli anni Novanta si verificò una grande crisi economica, che incrementò drammaticamente il debito pubblico e il tasso di disoccupazione. La crisi fu causata anche dal crollo dell’Unione Sovietica, che era il principale mercato di sbocco dei prodotti finlandesi. Dopo questo tracollo la Finlandia ha avuto un’economia sempre in attivo, cedendo solo alla recente crisi globale. Inoltre la disoccupazione è attualmente circa al 7%.

Nel 2007 il prodotto interno lordo è stato quasi 180 miliardi di euro e il reddito annuo lordo pro capite era circa 34 mila euro. Il potere d’acquisto della Finlandia è sui livelli di Svezia e Australia.

Il settore industriale in Finlandia è cresciuto molto dopo la già accennata crisi degli anni Novanta, e ora si colloca su standard molto alti. Sono molto sviluppate l’area elettronica, meccanica, metallurgica, chimica nonché della carta e del legno.

Il settore terziario e dei servizi ha le maggiori attività nel ramo immobiliare, logistico e finanziario. Anche i servizi sociali e l’educazione sono importanti in Finlandia. Il turismo non è estremamente influente nell’economia finlandese, seppur sia in crescita: i principali luoghi turistici sono la Lapponia, dove risiede Babbo Natale, e Helsinki, visitata poiché è la capitale della Finlandia, e anche per la sua posizione strategica a cavallo tra Europa e Asia, a sole cinque ore di treno da San Pietroburgo, in Russia.

Il settore pubblico impiega in Finlandia un’importante fetta dei lavoratori, circa il 30%. Esso è molto efficiente, se confrontato con quello di molti altri Paesi europei. Inoltre lo Stato è coinvolto in molte delle maggiori aziende, come Finnair, Fortum e Sonera. Esso è anche proprietario della compagnia dei trasporti ferroviari nazionale VR (Valtionrautatiet), ha il monopolio dei giochi d’azzardo e dei casinò, con la società RAY (raha-automaattiyhdistys), dei giochi di scommesse e lotto con la Veikkaus, e della distribuzione di alcolici superiori al 5%, gestita da Alko.

Poiché la Finlandia è uno Stato poco popolato, il mercato interno è ristretto. L’esportazione gioca quindi un ruolo fondamentale nella bilancia economica del Paese: essa rappresenta più di un terzo del prodotto interno lordo. Circa il 60% delle esportazioni è verso i Paesi Europei ma importanti affari vengono risolti anche con Russia, Stati Uniti e Cina. Metalli, prodotti meccanici, elettronici e della carta sono le principali fonti di vendita all’estero. L’importazione riguarda principalmente materie prime e beni di produzione e i principali Paesi, da cui la Finlandia importa, sono Germania, Russia, Svezia e Cina.

In Finlandia il tasso di occupazione è del 70% e quasi tutti sono iscritti a un sindacato. Gli imprenditori sono più di 300 mila. Il livello di tassazione è generalmente alto e l’evasione fiscale nonché la corruzione sono praticamente inesistenti. Questo può essere dovuto a un efficiente ed avanzato sistema fiscale, che permette di controllare facilmente gli introiti di tutti i cittadini.

Le principali aziende finlandesi sono senza dubbio la Nokia, leader della telefonia mobile, la Stora-Enso e la UPM-Kymmene, nel settore cartiero, e la Neste Oil, per quanto riguarda il ramo petrolchimico. Tra le società finanziarie la Nordea è la più importante dei Paesi del Nord e baltici, mentre la OKO è la più grande in Finlandia. Per i prodotti meccanici, le multinazionali finlandesi principali sono la Kone, che produce ascensori e scale mobili, e la Wärtsilä, produttore di motori per propulsione navale e impianti di potenza.

In Finlandia il pagamento tramite assegno bancario è praticamente inesistente. Potete cambiare assegni all’ufficio cambiavalute o in banca, ma pagando alte commissioni. L’assenza di pagamenti tramite assegni può in parte spiegare la bassissima evasione fiscale della Finlandia.

La tecnologia in Finlandia

La Finlandia è un paese tecnologicamente molto avanzato e moderno.

Specialmente negli ultimi decenni la Finlandia è sempre più un Paese all’avanguardia per quanto riguarda non solo tecnologie di telecomunicazione e IT, ma anche nell’industria della carta e nel settore energetico.
In Finlandia puoi fare tutto con un click!

Telefono cellulare Nokia ad alta tecnologia
La Finlandia è senz’altro famosa principalmente per quanto riguarda le telecomunicazioni e l’IT. Infatti tutto si fa con il computer. Per via elettronica si possono prenotare biglietti per spettacoli o tavoli al ristorante, pagare bollette, e persino comunicare i propri dati al Comune in caso di cambio di indirizzo. Tutto ciò rende le pratiche quotidiane semplici e snelle, senza bisogno di doversi recare negli uffici facendo code interminabili.

Il pagamento con carta di credito e bancomat è nella norma e viene accettato da tutti gli esercizi, anche dal tabacchino per pagamenti di 80 centesimi! Non conviene quindi andare in giro con tanti contanti nel portafoglio. Ovviamente anche il servizio di banca on-line è diffusissimo e molto economico.

Nelle maggiori città non si usa il biglietto cartaceo neppure nei mezzi pubblici. Basta avvicinare una tessera con microchip ai lettori elettronici, posti all’ingresso del bus, dei tram o della metro.

IT e telecomunicazioni, Nokia e Linux

La Nokia è il colosso della telefonia finlandese e una delle multinazionali più avanzate al mondo nel proprio settore. Sono molti i brevetti che l’azienda può vantare, tra cui il telefonino che si può caricare senza filo, nel 2010. Proprio la Nokia ha mandato nel 1993 il primo SMS da cellulare a cellulare: fu il giovane studente Riku Pihkonen a spedire il famoso SMS (Short Text Message).

Anche lo sviluppo della rete GSM ha radici in Finlandia. La prima rete GSM fu infatti lanciata nel 1991 dalla compagnia telefonica finlandese Radiolinja, oggi assorbita da Elisa, la Vodafone finlandese.

Per ciò che riguarda l’informatica, in Finlandia è nato il sistema operativo libero Linux, sviluppato dallo studente Linus Torvalds sempre nel 1991. Linux è il più usato fra i sistemi operativi open-source.

Non solo Nokia

La tecnologia in Finlandia è avanzata non solo per quanto riguarda le telecomunicazioni ma anche nel ramo della carta. Stora Enso, UPM-Kymmene e Metsäliitto sono tra le maggiori produttrici di prodotti cartacei a livello mondiale. In Finlandia l’industria cartiera impiega più di 30 mila lavoratori.

Altro campo in costante crescita della tecnologia finlandese è quello energetico. Un esempio di questa tendenza è l’ampio uso dell’energia nucleare: un terzo dell’energia della Finlandia è prodotto infatti con questa risorsa. Inoltre la Finlandia è uno dei paesi più veloci come sviluppo nel mercato delle energie rinnovabili e vuole essere entro il 2020 un Paese leader nel consumo pro capite di energia derivata da queste fonti. Un esempio è il biodiesel NExBTL, prodotto dalla Neste Oil dal 2007, che ha caratteristiche molto simili a quelle del combustibile derivato dal petrolio, essendo persino più performante in termini di consumi ed emissioni gassose.

La ricerca scientifica in Finlandia

La base per l’avanzata tecnologia finlandese è senza dubbio dovuta alla forte influenza della ricerca scientifica.

In Finlandia c’è la cultura della ricerca, finanziata sia dai privati che dallo Stato finlandese. Istituti di ricerca come il VTT sviluppano progetti nazionali ma soprattutto internazionali. Sono tantissimi i progetti che poi terminano con un brevetto, il quale viene messo a disposizione di piccole e medie imprese, spesso gestite dagli stessi studenti che hanno lavorato al progetto.

Per aiutare la ricerca scientifica, molte università finlandesi hanno strutture all’avanguardia e impianti molto costosi, che consentono di sviluppare ricerche completamente innovative.

Perché non provare a trovare lavoro come ingegnere in Finlandia?

Nel 2004 in Finlandia si contavano già 48 computer ogni 100 abitanti, tra i primi 25 Paesi a livello mondiale in questa speciale graduatoria.

Come trovare lavoro in Finlandia

Trovare un lavoro in Finlandia non è impossibile, l’importante è armarsi di un po’ di pazienza essendo determinati e perseveranti.

Il mercato del lavoro in Finlandia è molto flessibile, sia in entrata che in uscita. Ciò significa che trovare lavoro potrebbe risultare un’opera fattibile, ma allo stesso tempo avere la garanzia di un posto fisso non è una delle caratteristiche principali del mercato del lavoro finlandese.

Info, consigli e “dritte” su come trovare un lavoro in Finlandia: ecco una pratica guida per voi!

Dove cercare lavoro in Finlandia, contatti e siti utli

Prima di tutto visitate www.mol.fi, il sito del Ministero del Lavoro in Finlandia. Il sito raccoglie gli annunci lavorativi dai più noti siti finlandesi.

Su www.mol.fi troverete il link AVOIMET TYÖPAIKAT.

Cliccando vi si presenterà un facile sistema di ricerca attraverso la scelta di vari parametri tra cui la regione (=maakunta). Per la zona di Helsinki,Vantaa ed Espoo, mettete Uusimaa), la città (=kunta) e la chiave di ricerca (sanahaku=parola da ricercare).

Se state cercando lavoro in ambito tecnico, commerciale o marketing vi consigliamo www.monster.fi.

Se siete già in Finlandia non scordatevi di dare un’occhiata anche al maggior quotidiano finlandese, l’Helsingin Sanomat, che presenta varie offerte (la maggior parte in finlandese) in un apposita sezione dell’edizione domenicale.

Agenzie di Collocamento Finlandesi

Un altro consiglio che vi possiamo dare, specialmente se siete già in Finlandia, è quello di andare in qualche agenzia di collocamento o lavoro interinale. Tra le più note citiamo Eilakaisla, Barona e Manpower.

Consigli utili per cercare lavoro in Finlandia

Non siamo un’agenzia di collocamento e non vi promettiamo che troverete un lavoro, ma sicuramente potrete trarre qualche utile consiglio su come muovervi nel caso stiate cercando lavoro in Finlandia.

Innanzitutto, se avete una formazione di tipo tecnico, specialmente nel campo delle telecomunicazioni o dell’informatica, partirete avvantaggiati rispetto a chi ha una formazione di tipo umanistico. Molto richiesti dal mercato finlandese sono anche web designer e grafici. Questo non significa però che non ci sia un lavoro adatto anche per persone che non siano ingegneri o matematici.

In Finlandia danno molta importanza ai titoli e all’esperienza lavorativa. I titoli vi permettono di ottenere uno stipendio adeguato alla vostra formazione in ambito accademico e non. In molte aziende, generalmente, una laurea breve equivale ad uno stipendio minimo di circa 2200 € (lordi), mentre una laurea quinquennale vale sicuramente di più.

Attenzione, alcune delle più famose aziende, come ad esempio Accenture (vincitore del premio “Miglior Posto di Lavoro in Finlandia” nel 2007 e nel 2008) non assumono più candidati privi di laurea quinquennale. Se non avete completato gli studi universitari inviate i vostri curriculum quindi ad aziende adatte.

L’esperienza lavorativa è quella che viene maggiormente apprezzata e considerata dai datori di lavoro nella fase di ricerca di un candidato che possa soddisfare le loro esigenze. Gli anni di esperienza lavorativa ed i risultati raggiunti in precedenti occupazioni hanno anche moltissima influenza nella fase di negoziazione dello stipendio, visto che in Finlandia è molto comune il fatto che vi venga chiesto in fase di colloquio di fare la vostra richiesta di salario lordo su base annuale o mensile.

La conoscenza della lingua finlandese è relativa al tipo di lavoro che si sta cercando. Per lavori in ambito tecnico un inglese fluente può essere sufficiente. Comunque, vista la crisi del 2008 che non ha risparmiato neppure la Finlandia, il finlandese è sempre più richiesto, anche se non fosse un requisito necessario per la posizione richiesta. Comunque, grandi aziende finlandesi come Nokia, Wärtsilä o ABB, usano l’inglese come lingua aziendale. Dato il loro profilo multinazionale e i prodotti che sviluppano, queste utilizzano infatti documentazione esclusivamente in inglese.

Grandi compagnie finlandesi come Nokia, Kone o UPM ricevono più di 1000 curriculum al giorno. Nel caso in cui troviate un annuncio con un numero di telefono, preparate il Curriculum Vitae (in formato pdf!) ma prima di mandarlo chiamate. Spesso il numero in questione è del Recruitment Office (ufficio risorse umane). Dite che siete interessati al lavoro e state per mandare un curriculum. In questo modo è più difficile che ignorino la vostra applicazione.