Le crociere nel Baltico

Una settimana a servizio completo visitando le capitali baltiche

Il Nord Europa rappresenta per molti Italiani una meta affascinante… la crociera permette di avere un assaggio di alcune delle città più caratteristiche del Baltico.

Il Baltico non è più solcato da minacciosi drakkar vichinghi o da possenti corazzate tedesche, ma da moderne navi da crociera attrezzate con ogni comfort possibile e immaginabile, piene zeppe di turisti a pensione completa.

Crociere nel Baltico - Silja Line

La crociera nel Baltico è uno dei modi preferiti dagli italiani (ma non solo) per conoscere le città principali dei Paesi Nordici con un solo viaggio. Si tratta di una vera e propria “toccata e fuga”:  il tempo destinato alla visita di ogni città è veramente ridotto al minimo indispensabile, ma questo fatto viene compensato in termini di relax totale.

Esistono crociere di tutti i tipi, per tutte le destinazioni e per tutte le tasche, e alcune di esse attraversano in lungo e in largo il Mar Baltico per fare scoprire al turista mediterraneo (in genere italiani e spagnoli) alcune delle capitali europee più distanti e meno conosciute.

I principali operatori nel settore offrono crociere sia nel Mare del Nord e in quello di Norvegia, alla scoperta dei fiordi norvegesi, sia un tour delle capitali baltiche, i quali possono in molti casi essere combinati tra loro per una crociera di due o tre settimane.

Le compagnie di crociera più importanti sono MSC, Costa Crociere (con partenza dall’Italia) e Pulmantour (con partenza dalla Spagna). La maggior parte del personale a bordo delle navi parla la lingua della compagnia per cui lavora, per cui se vi imbarcate con MSC e Costa Crociere non avrete difficoltà a comunicare. Se invece scegliete Pulmantour dovrete fare affidamento sul vocabolario in comune tra spagnolo e italiano.

Tutte le crociere di queste compagnie con destinazione Nord Europa funzionano allo stesso modo: i passeggeri vengono imbarcati prima su voli charter con destinazione il porto di partenza della nave, e dopo la crociera nella città d’arrivo reimbarcati su voli diretti nel Paese d’origine.

Le crociere nel Baltico di queste tre compagnie durano un minimo di otto giorni fino ad un massimo di 12 giorni. Tutte prevedono la visita di S. Pietroburgo, Stoccolma, Tallinn e Helsinki (di solito una mezza giornata per città) e molto spesso viene toccata anche Copenhagen. In alcuni casi la crociera più lunga tocca anche i Paesi Baltici con approdi a Riga, Klaipeda, Gdynia e Kiel.

La sosta a Helsinki è sempre di mezza giornata (circa sei ore), e il porto di arrivo è quasi sempre Hernesaari, a circa due kilometri dalla zona centrale. Già a bordo della nave verrà data la possibilità ai passeggeri di comprare escursioni o giri turistici a bordo di autobus con guide autorizzate. I tour sulla terraferma offerti sulla nave variano notevolmente: si passa dal classico tour in autobus con guida che spiega al microfono tutto il tempo, con tre soste in punti di interesse, ad una gita sul battello tra le isole di Helsinki, fino ad arrivare a escursioni a Porvoo o al tour in bicicletta per quelli più in forma.

Una volta fatti scendere dalla nave in scaglioni, i passeggeri non avranno da fare altro che dirigersi verso il bus presente sulla banchina e contrassegnato dal numero sul biglietto del tour. La guida provvederà a farli sistemare dopo aver controllato il biglietto. Nel caso non voleste comprare nessun giro turistico ma voleste esplorare il centro a piedi è possibile acquistare solo il biglietto della navetta che trasporta i passeggeri in centro dal porto di attracco. Volendo si può anche usare il sistema di trasporti pubblico o andare a piedi, tenendo presente che comunque i porti per le navi da crociera a Helsinki sono situati in aree industriali e quindi non sono serviti in maniera egregia dai trasporti pubblici. Una volta in centro potrete visitare luoghi d’interesse, fare shopping o mettere qualcosa sotto i denti.

Approfondimento:  cosa c’è da vedere a Helsinki

[include file=/include/lsc.htm]

Con una delle altre compagnie marittime specializzate in crociere turistiche in estate, la Regent con partenza da Stoccolma e arrivo a Dover, Inghilterra, vi sarà possibile visitare anche la graziosa Visby, capoluogo dell’isola svedese di Gottland, la città medievale meglio conservata del Baltico.

[include file=/include/firma.htm]

Come Arrivare in Finlandia

La Finlandia può essere raggiunta in 3 ore dall’Italia in aereo, ma questo non è certo l’unico modo per arrivare.

La Finlandia non è più una nazione isolata. Numerose sono le possibilità offerte per arrivare in Finlandia.

In Aereo, in Nave, in Treno, in Autobus. Diteci dove siete e vi diremo come arrivare in Finlandia

In nave, in treno, in auto, in autobus, in aereo: numerose sono le possibilità offerte per visitare la Finlandia.

Per quanto riguarda l’aereo abbiamo già approfondito l’argomento in questo articolo: voli low-cost per la Finlandia e qui potete prenotare il volo.

Dall’Estonia alla Finlandia: collegamento in nave

Dall’Estonia ci sono navi che quotidianamente collegano le due capitali: Tallinn e Helsinki. E’ possibile anche usufruire del trasporto dell’auto. Il viaggio dura 2,5-3 ore anche se è possibile viaggiare in catamarano, con la compagnia Linda Line, ed effettuare il viaggio in 90 minuti.

Dalla Svezia alla Finlandia: collegamento in nave

Dalla Svezia è possibile imbarcarsi (con auto al seguito) ed ogni giorno ci sono navi che collegano la capitale svedese, Stoccolma, a Turku o a Helsinki. La nave impiega circa 16 ore per collegare le due capitali. Durante il viaggio l’unica sosta intermedia è nella capitale delle isole Åland, Mariahamina. Il viaggio in nave tra Svezia e Finlandia viene scherzosamente indicato con il termine di Love Boat o Trombonave

Dalla Germania alla Finlandia: collegamento in nave

Dalla Germania è possibile imbarcarsi a Rostock e prendere una delle navi per Helsinki o Hanko. Verso Hanko la linea è operata dalla compagnia Superfast Ferries ed il tempo di percorrenza (21 ore) è minore di quello impiegato da altri traghetti sulla tratta Rostock-Helsinki. La tratta Rostock-Helsinki è invece operata dalla Tallink Silja Line ed il tempo di percorrenza è almeno 24 ore. Inoltre, se salperete a Rostock in direzione di Helsinki con una delle navi in partenza la mattina, sarete costretti ad imbarcarvi la sera prima della vostra partenza (entro mezzanotte) e questo vi obbligherà di fatto a spendere due notti in nave.

Visti i lunghi tempi di percorrenza e gli altissimi costi, sconsigliamo questa opzione a meno che non sia necessario recarsi in Finlandia con la propria auto. Questi collegamenti sono maggiormente dedicati a trasportatori di autotreni e perciò le navi non offriranno sempre gli stessi servizi e divertimenti che sarete soliti trovare in altri tipi di crociere.

Dalla Russia alla Finlandia: collegamento in treno, autobus e nave

Dalla Russia è possibile raggiungere la Finlandia con un treno che quotidianamente collega le città di Helsinki e San Pietroburgo. Il nome del treno, operato dalla compagnia di Stato finlandese VR, è Sibelius, come il noto compositore.

Molti turisti arrivano a Helsinki in nave: numerose sono le crociere turistiche che collegano la capitale finlandese con San Pietroburgo.

Se siete turisti “on the road” e siete disposti a sacrificare il comfort per risparmiare un po’, l’alternativa che fa per voi è l’autobus o minivan. Tutti i giorni da San Pietroburgo e Helsinki partono dei minivan che collegano le due città. I prezzi si aggirano sui 25-50 euro -potete contrattare – ed il viaggio dura tutta la notte, spesso con estenuanti file alla dogana. Partendo nel tardo pomeriggio arriverete in Finlandia o in Russia la mattina seguente presto.

Dalla Russia o Norvegia o Svezia è possibile anche arrivare in Finlandia direttamente in macchina. Mentre non c’è nessuna dogana al confine con la Svezia e la Norvegia, preparatevi a lunghissime file in entrata o uscita dalla Russia.

[include file=/include/lsc.htm]

In passato esisteva anche un servizio di trasporto passeggeri con elicotteri, operato dalla compagnia Copterline, col quale era possibile anche raggiungere Tallinn in soli 18 minuti. Tuttavia in seguito a un incidente nell’agosto 2005 la compagnia ha chiuso i battenti ed ora il servizio è stato interrotto. Il prezzo si aggirava attorno ai 100 euro.

[include file=/include/firma.htm]