Come (non) guidare d’inverno

Le difficili condizioni climatiche dell’inverno fanno sì che in Finlandia ci sia l’obbligo di ruote termiche o chiodate dal 1 novembre al 31 marzo. In questo video ci si può rendere conto del perché.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=ktUbQlgoGP4#!

Vuoi saperne di più sull’inverno in Finlandia?

Marzo in Finlandia

Il centro di Helsinki all'inizio di marzo

Marzo (Maaliskuu in finlandese) è il mese in cui la neve inizia a sciogliersi e si comincia a rivedere la terra (Maa in finlandese).
Molto spesso è anche il mese della Pasqua.

L’8 marzo si festeggia anche in Finlandia la Festa della Donna, ma l’aria è ancora troppo rigida per vedere mimose. I finlandesi sono comunque usi regalare fiori o cioccolatini alle proprie donne.

Il 19 Marzo di celebra Minna Canth, scrittrice e attivista finlandese. Lo stesso giorno viene festeggiata e celebrata l’uguaglianza tra i sessi.
Il 21 Marzo è l’equinozio di primavera, il giorno e la notte hanno la stessa lunghezza.

Marzo a Helsinki

Marzo a Helsinki è il mese in cui le giornate iniziano sensibilmente ad allungarsi, c’è il passaggio dall’ora solare all’ora legale che se per tutto il mondo si traduce in un’ora in meno di sonno per la Finlandia vuol dire anche che per la prima volta la gente inizia a vedere un po’ di luce quando esce dall’ufficio. Un cambiamento importante che si traduce nell’umore dei Finlandesi. Si avvicina la primavera.

[include file=/include/calendario.htm]

Dicembre in Finlandia

Le strade di Helsinki pronte per il Natale

Dicembre si dice joulukuu in finlandese, che vuol dire proprio il mese del Natale. Infatti tutta la Finlandia si concentra su uno dei suoi simboli più forti: il Natale e Babbo Natale. Le città si trasformano già da Novembre per accogliere i turisti. Ma non è solo una questione di soldi: i Finlandesi ci tengono molto al Natale e alle sue tradizioni.

Le giornate sono corte, nel nord della Finlandia il sole non sorge mai, a Helsinki il sole sorge la mattina alle 9 e tramonta verso le 15. Per chi lavora in ufficio, l’arrivo dell’inverno significa vedere la luce del sole per diversi mesi solo nel fine settimana.

Il 6 Dicembre si festeggia una delle feste più importanti per la Finlandia: il giorno dell’indipendenza.

Per tutto il mese di Dicembre Babbo Natale è in tour per le varie città finlandesi, salutando i bambini e preparandoli all’arrivo del Natale.

Il Natale in Finlandia viene festeggiato in famiglia. Da non perdere la tradizione di lasciare candele ad illuminare i cimiteri.

Capodanno in Finlandia?

Dicembre a Helsinki

Il giorno dell’indipendenza viene celebrato con una parata degli studenti per la città, salutati dal Presidente della Repubblica che saluta dal Palazzo Presidenziale. Il corteo finisce a Senaatintori (Piazza del Senato, dove c’è il Duomo) con il coro che intona l’inno nazionale in finlandese e svedese.

A Natale Helsinki si svuota: tutti stanno in casa o tornano nei propri villaggi natii in tutta la Finlandia. Il trasporto pubblico viene addirittura sospeso dal pomeriggio del 24 fino alla mattina di Natale. Se siete a Helsinki nel giorno della Vigila fate un giro per il cimitero principale della città a Hietaniemi.

Capodanno a Helsinki?
Molti Finlandesi festeggiano il capodanno in casa per poi uscire per strada e sparare fuochi d’artificio. La città di Helsinki organizza sempre un concerto nella Piazza del Senato. Vestitevi pesanti.

[include file=/include/calendario.htm]

Febbraio in Finlandia

Il martedì grasso in Finlandia, tutti sullo slittino!

Febbraio (helmikuu) è un altro bellissimo mese per gli amanti dell’inverno finlandese. Temperature sotto lo zero (anche -20, -30 gradi) e neve su tutta la Finlandia. Il mar Baltico è ghiacciato e così anche tutti i laghi della Finlandia. Un mese ideale per gli amanti dello sci e del pattinaggio sul ghiaccio.

Tutte le scuole finlandesi chiudono per una settimana per permettere agli studenti e alle famiglie finlandesi di fare la settimana bianca. Le scuole non chiudono tutte insieme ma in scaglioni separati, da nord a sud, per non affollare le località turistiche, concentrate in Lapponia.

Se siete in Finlandia a febbraio vi consigliamo di fare una sauna: ne avrete sicuramente bisogno per riscaldarvi dopo una passeggiata a -20 gradi.

Parecchie ricorrenze ci sono a febbraio.
Il 5 Febbraio si festeggia l’anniversario della nascita del poeta Johan Ludvig Runeberg, con i tipici dolcetti (Runebergin torttu) venduti per l’occasione.
Il 14 Febbraio si festeggia San Valentino che però in Finlandia non è la festa degli innamorati bensì la festa dell’amicizia (ystävänpäivä). Oggigiorno ognuno lo celebra come vuole.
Il 28 Febbraio si festeggia il giorno del Kalevala con le bandiere finlandesi esposte per le strade. Con l’occasione si celebra anche il Giorno della Cultura Finlandese.

Febbraio a Helsinki

Laskiainen  è l’equivalente del nostro martedì grasso e molto probabilmente capiterà a febbraio (sette settimane prima di Pasqua). I Finlandesi si radunano in tutti i parchi cittadini scivolando con slittini e bob da ogni collina disponibile. A Helsinki gli studenti affollano principalmente Kaivopuisto e Koffinpuisto, su Bulevardi.

Oltre ai dolcetti di Runenberg avrete la possibilità di assaporare anche le laskiaispullat, simili ai nostri maritozzi con la panna.

[include file=/include/calendario.htm]

Gennaio in Finlandia

Tipico paesaggio finlandese in Gennaio

Gennaio (tammikuu) è un mese pienamente invernale, temperature molto rigide e quasi sempre neve, da Helsinki fino alla Lapponia.
Il mese inizia con Uudenvuodenpäivä: la festa di Capodanno, che viene vissuta come l’ultima sbornia prima della pausa di un mese .

Dopo le pesanti feste natalizie  i Finlandesi hanno bisogno di depurarsi un po’ il corpo. Infatti gennaio viene anche chiamato tipaton (letteralmente senza goccia): il periodo di astensione dall’alcool. Ovviamente questi non vale per tutti.

Il 6 si festeggia l’Epifania, Loppiainen, ma di solito non si fanno i regali come alla Befana da noi.
Consultate la nostra guida su come vestirsi d’inverno.

Gennaio a Helsinki

A gennaio a Helsinki si respira ancora l’atmosfera natalizia. Se siete fortunati potreste trovare la neve, sicuramente temperature rigide soprattutto verso la fine del mese. Il mar Baltico potrebbe già essere ghiacciato e sicuramente merita fare una passeggiata sopra il mare. Per i più temerari perché non provare il nuoto invernale?

[include file=/include/calendario.htm]

Calendario Eventi Finlandia

Per non perdere la bussola, un calendario sulla Finlandia sul clima, gli eventi e i mutamenti di umore dei Finlandesi. Per ogni mese abbiamo raccolto i principali eventi in giro per la Finlandia, una panoramica sulle previsioni del tempo e un paragrafo speciale su cosa succede a Helsinki
Una guida da consultare su cosa accade in Finlandia, mese per mese.
Il sole di mezzanotte in Lapponia. Luglio.

Per facilitare la vita a voi che avete deciso di venire in viaggio in Finlandia da turisti o per voi che abitate in Finlandia e volete sapere cosa succede da queste parti, ecco una pratica guida sulla vita finlandese mese per mese

 

Gennaio in Finlandia – tammikuu
Febbraio in Finlandia – helmikuu
Marzo in Finlandia –maaliskuu
Aprile in Finlandia – huhtikuu
Maggio in Finlandia toukokuu
Giugno in Finlandiakesäkuu
Luglio in Finlandiaheinäkuu
Agosto in Finlandia elokuu
Settembre in Finlandia syskuu
Ottobre in Finlandia – lokakuu
Novembre in Finlandia – marraskuu
Dicembre in Finlandia – joulokuu

Sciare in Finlandia

Sciare in Finlandia: il posto migliore al mondo per lo sci notturno

La Finlandia sta diventando sempre più una delle mete preferite per lo sci, sia esso sci di fondo o sci alpino. Nonostante non abbia molte pendenze particolarmente avvincenti, la Finlandia offre la possibilità di sciare in scenari molto suggestivi, un’ottima organizzazione e la possibilità di visitare allo stesso tempo Babbo Natale in persona.
Sciare di notte ammirando un’aurora boreale, e a prezzi competitivi!

La gallerie per lo sci di fondo in Finlandia
La Finlandia sta acquistando sempre più una buona reputazione per quanto riguarda lo sci. In Finlandia infatti si può sciare regolarmente per almeno sei mesi all’anno in Lapponia e in alcuni posti come Kilpisjärvi è addirittura possibile sciare tutto l’anno. Di solito la stagione apre a ottobre e dura fino ad aprile inoltrato.

Data la scarsità di discese particolarmente lunghe, lo sci di fondo è da preferire rispetto a quello alpino. In Finlandia potrete praticare lo sci di fondo praticamente dappertutto. In inverno, alcune piste d’atletica ricoperte di ghiaccio e neve e utilizzate dagli sciatori, e sono spesso gratuite.

Lo sci alpino o di discesa è praticato comunque in gran parte della Finlandia. La qualità e la difficoltà dei pendii varia comunque da una zona all’altra del Paese.

D’inverno in Finlandia le ore di luce sono molto poche. Nonostante le giornate corte, gli impianti sono illuminati di notte e ciò permette di poter sciare parecchie ore. E’ molto suggestivo sciare di notte in un’immensa distesa innevata con un potente impianto di illuminazione: secondo il New York Times, la Finlandia è uno dei posti migliori al mondo per lo sci notturno. Se siete fortunati potreste anche osservare un’aurora boreale.

Dove sciare in Finlandia?

La Lapponia è sicuramente la zona principale se volete passare una settimana bianca in Finlandia: ci sono i pendii più ripidi del Paese e la neve cade abbondantemente per gran parte dell’anno. Per gli amanti dello snowboard ci sono parecchie zone dove poter sciare fuoripista. Inoltre le immense distese bianche creano uno scenario suggestivo e indimenticabile. Unica nota negativa è che a volte temperature troppo rigide (sotto i -20 gradi) potrebbero rendere difficile sciare: munitevi di una buona attrezzatura.

Nella zona Centro-Sud della Finlandia si può sciare per tutto l’inverno. Nell’area di Helsinki e Turku, dove la neve diventa permanente più tardi rispetto al resto del Paese – verso dicembre inoltrato o a volte gennaio-, si scia per almeno due o tre mesi all’anno. In quest’area non ci sono grandi comprensori e piste molto lunghe, ma principalmente dolci pendii e impianti di risalita di dimensioni abbastanza ridotte.

Sciare in Lapponia

Se volete una settimana bianca indimenticabile la Lapponia è quello che fa per voi. Potete raggiungere le località sciistiche lapponi dall’aeroporto di Helsinki in un’ora di volo: ci sono diversi voli giornalieri per le destinazioni di Ivalo, Enontekio, Rovaniemi, Kuusamo, Kittilä e per lo scalo di Kemi-Tornio. Dall’aeroporto più vicino alla vostra destinazione finale sono presenti efficienti connessioni con autobus. E’ anche possibile raggiungere la Lapponia in treno notturno da Helsinki, ma non è una soluzione consigliata poiché spenderete molto più tempo senza risparmiare un granché rispetto all’aereo.

La Lapponia è piena di località sciistiche, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Tra le principali mete ci sono Ylläs, Ruka, Levi e Saariselkä nel profondo Nord.

Ylläs è la località più popolare in Finlandia, con più di 60 discese e una trentina di impianti di risalita. Ylläs è ben connessa con autobus da Rovaniemi e Kittilä. Gli impianti sciistici a Ylläs sono collegati con navette dai maggiori alberghi della zona. Con lo stesso skipass potrete accedere anche alle località di Pallas e Olos, nel Parco Naturale di Pallas-Ounastunturi. Presso Ylläs si trova la pista più larga di tutta la Finlandia: Lännenleveä, nel comprensorio di Aurinkokuru, è larga fino a 200 metri!

Ruka si trova al confine con la Russia, a Est. Ottimamente connessa all’aeroporto di Kuusamo conta circa 30 piste con una ventina di impianti di risalita. Nel comprensorio di Ruka-Kuusamo parecchie piste passano all’interno dei Parchi Nazionali di Riisitunturi e Oulanka, mentre a Sud ci sono foreste e laghi ghiacciati. Per chi non ami sciare anche una gita con un gatto delle nevi o un safari artico è una buona alternativa. A Ruka c’è anche la possibilità di provare il salto con gli sci vista la presenza di un trampolino. In primavera c’è un grande evento di snowboard.

Levi è una località a Nord di Rovaniemi, non distante da Kittilä. Ha quasi 50 piste e più di 25 impianti. Offre comunque un buon numero di impianti e una vivace vita notturna, con molti eventi sia d’estate che d’inverno.

Saariselkä è una stazione sciistica a circa 2500 km dal Circolo Polare Artico. Si trova nella regione di Inari, centro della cultura Sami. Potrete unire una suggestiva vacanza sulla neve a un’esotica esperienza nella realtà lappone. L’aeroporto più vicino è quello di Ivalo, ma ci sono autobus diretti anche da Rovaniemi, Oulu, Kemi e Tampere. Saariselkä è una destinazione molto consigliata per gli appassionati di sci di fondo (più di 200 km di piste), ma è possibile anche praticare sci alpino.

Sciare a Helsinki

Ci sono molte piste per lo sci di fondo anche nella zona di Helsinki, e parecchie sono gratuite: nella vicina Espoo si può andare ad esempio a sciare a Leppävaara, dove il tracciato parte dalla pista d’atletica e prosegue nella foresta. Per maggiori informazioni potrete contattare qualche club di sci (hiihtoseura). Esiste anche una collina a Helsinki, nella zona di Paloheinä, con un piccolo impianto di risalita.

Per lo sci alpino ci sono impianti sciistici anche nel raggio di 30-50 km. I più popolari sono senza dubbio il Serena Ski e il Vihti Ski Center.

Il Serena Ski, a soli 20 km dall’aeroporto di Helsinki è un impianto raggiungibile anche con autobus di linea. Si trova nel comune di Espoo e dista un’ora circa dal centro di Helsinki. Offre cinque piste tutte illuminate, ma la pendenza maggiore è sotto i 500 metri.

Il Vihti Ski Center è un po’ più distante da Helsinki (60 km), ma dispone di 13 piste e un’area giochi per bambini.

Altre località minori sono Kauniasten Hiihtokeskus, Klaukkalan Tornikeskus e Tama Ski a Tuusula, raggiungibile dalla stazione di Kerava.

Il salto con gli sci

Se vi piacciono le esperienze estreme in Finlandia è facile provare il salto con gli sci, che consiste nel lanciarsi per una rampa ad alta velocità e cercare di atterrare più lontano possibile. I Finlandesi sono maestri in questa disciplina e, infatti, Matti Nykänen ha vinto più di 20 medaglie in questa specialità.

A Lahti, circa 100 km da Helsinki, c’è il trampolino per il salto con gli sci più grande della Finlandia. Questo viene utilizzato anche durante le competizioni ufficiali, come Olimpiadi Invernali o Mondiali di Sci.

In Finlandia è possibile praticare sci di fondo in alcune zone anche in assenza di neve grazie a delle galleria costruite apposta, dove la temperatura è sempre sotto zero. I cosiddetti hiihtotunnelit sono sparsi per tutta la Finlandia e ce n’è uno in costruzione anche nella zona di Helsinki.

Inverno in Finlandia

Inverno in Finlandia

L’inverno in Finlandia è la stagione che caratterizza di più il Paese di Babbo Natale. Lunghe giornate al buio, temperature sotto lo zero, tanta neve e il mar Baltico che si ghiaccia.

Avete mai camminato sul mare ghiacciato? Avete mai fatto il bagno all’aperto d’inverno? Se le lunghe e buie giornate non vi spaventano preparatevi ad un’esperienza unica: la Finlandia d’inverno.

Sempre meno sole e la temperatura cala…

Dopo le splendide giornate autunnali con le foglie che cambiano colore offrendo uno spettacolo di colori unici, in Finlandia arriva l’inverno con il buio e le gelide temperature.

Le giornate si accorciano. A Helsinki durante le giornate più corte il sole sorge alle 9 di mattina e tramonta verso le 3 di pomeriggio. Per chi lavora in ufficio questo vuol dire praticamente non vedere mai la luce del sole se non nel fine settimana. A Helsinki ci sono in media 20 ore di luce in tutto il mese di Dicembre. In alcune zone a Nord della Lapponia il sole non sorge per molti mesi (si vede solo un certo bagliore all’orizzonte) e alcune città sono al buio per gran parte della stagione invernale.

La temperatura può essere proibitiva. Di solito la colonnina di mercurio segna temperature sotto lo zero. Non è raro passeggiare a -20 gradi. In tutte le città finlandesi il servizio del trasporto pubblico è comunque sempre garantito ed efficiente, anche con tanta neve. In alcune zone a Nord però anche i Finlandesi devono arrendersi, poiché si segnalano spesso temperature inferiori ai -30 o-35 gradi.

L’umore dei Finlandesi cambia in base alle stagioni

I Finlandesi sono abbastanza metereopatici. Infatti durante l’inverno la gente si trasforma. la gente soffre la mancanza di luce e, al contrario delle bellissime giornate d’estate dove tutti sono allegri, si fa fatica ad adattarsi alle brevi, buie e fredde giornate invernali. E l’inizio dell’inverno è la parte più dura, proprio per la consapevolezza di essere solo all’inizio di un’altra lunga fredda stagione. L’arrivo della neve, d’altro canto, trasforma il paesaggio, che diventa ovattato, e aumenta la lumonisità… e l’umore.

Recentemente è in voga nelle case finlandesi usare una speciale lampada da accendere la mattina,  che simula l’azione del sole, apportando benefici anche alla produzione di vitamina D. La vitamina D, che normalmente assorbiamo tramite l’esposizione ai raggi del sole, durante l’inverno viene da molti assunta in pillole.

Guidare d’inverno

Alcune accortezze per chi viaggia in auto. A norma di legge entro il Primo dicembre bisogna cambiare i pneumatici e montare gomme da neve. A seconda delle condizioni atmosferiche però le autorità possono suggerire di compiere il cambio già a novembre o persino ad ottobre in Lapponia. In Finlandia non si usano le catene ma solo gomme chiodate o gomme termiche, al Sud. Le gomme chiodate non possono essere usate prima del Primo novembre e oltre il 30 aprile, a meno di disposizioni speciali. Da notare come i limiti di velocità durante l’inverno calano, e sull’autostrada si passa da 120 a 100 km/h. Per evitare che i liquidi all’interno della macchina ghiaccino, per chi parcheggia all’aperto sono disponibili delle prese elettriche da collegare alla vettura, che si attivano la mattina presto per riscaldare l’olio motore e l’abitacolo della macchina.

La neve e il ghiaccio in Finlandia

La neve e il ghiaccio sono una presenza importante dell’inverno finlandese. Da novembre fino a marzo non è raro che ci sia neve sulle strade. Infatti, il nome in finnico il mese di marzo, maaliskuu, richiama il fatto che si riveda il terreno nascosto per tanti mesi sotto un manto nevoso. Durante tutto il periodo invernale la neve viene raccolta e portata fuori dalle città in depositi in modo che si sciolga senza provocare disagi. Le strade sono battute per mantenere la viabilità in ottime condizioni e i marciapiedi vengono cosparsi di ghiaietta per rendere meno scivolosa la superficie. Può capitare però, soprattutto a Helsinki, che le continue nevicate non riescano a formare un manto permanente. L’alternarsi di precipitazioni nevose e piovose produce la cosiddetta loska, neve disciolta mista a fango che rende difficoltoso camminare.

Il mar Baltico d’inverno

Il mar Baltico e i laghi presenti all’interno della Finlandia si ghiacciano. Per mantenere attivo il trasporto marittimo le navi rompighiaccio (famose la Urho e la Sampo, sono ormeggiate a Helsinki durante le altre stagioni) spaccano il ghiaccio mantenendo attive le rotte marittime che collegano la Finlandia all’Estonia, alla Svezia, alla Germania e alla Russia.

Il mare ghiacciato è uno spettacolo unico: è possibile infatti passeggiare dalla terra ferma fino alle isole più vicine. Negli inverni più rigidi si può camminare anche per diversi chilometri di distanza dalla costa. I Finlandesi ne approfittano per lunghe gite indossando gli sci da fondo o i pattini. Per i più temerari è possibile fare dei buchi nel ghiaccio e tuffarsi nell’acqua quasi a zero gradi, o addirittura pescare!

Inverno in Lapponia

La Lapponia è la meta ideale per vivere pienamente l’inverno finlandese. Tanta neve e una buona probabilità di ammirare un’aurora boreale, un’esperienza davvero indimenticabile. Da Rovaniemi, la “capitale” della Lapponia, partono gite organizzate con le slitte trainate da cani, i famosi safari artici.

Come vestirsi d’inverno in Finlandia

Indossate indumenti caldi e preparatevi a togliervi il giubbotto quando entrate in negozi e centri commerciali, visto che sono riscaldati a volte in modo eccessivo. Le scarpe invernali sono d’obbligo, meglio se in gore-tex in modo che i vostri piedi rimangano sempre asciutti. Evitate scarpe che possano farvi scivolare, ci sono lastre di ghiaccio ovunque e soprattutto a fine stagione il ghiaccio sulle strade diventa nero per via dello sporco e dell’inquinamento e si confonde con l’asfalto. Fate attenzione sia a piedi che in bicicletta!

Come vestirsi in casa

Se fuori la temperatura è sotto lo zero dentro una casa finlandese la temperatura è sempre intorno ai 20 gradi. Infatti tutti hanno le doppie finestre con il doppio vetro. Ricordate sempre di togliervi le scarpe appena entrati. Togliersi le scarpe è una buona abitudine d’estate ma d’inverno è necessario, per non portare pezzi di neve e ghiaccio all’interno della casa.

Come riscaldarsi durante l’inverno

Dopo una lunga passeggiata non c’è niente di meglio che una sauna calda per riscaldare il proprio corpo. Se non avete una sauna in casa, potete andare in una sauna pubblica, in ogni città ce n’è almeno una.

In commercio, nei negozi che vendono attrezzature sportive, si vendono delle bustine (tipo quelle da tè), che a contatto con l’aria si riscaldano arrivando fino a 40 gradi. Se siete particolarmente freddolosi vi consigliamo di comprarle, costano circa un euro e rimangono calde per 7 ore. Tenerne due in tasca o nelle scarpe aiuta a combattere il freddo inverno finlandese.

D’inverno lo strato di ghiaccio è così spesso che in alcune zone della Finlandia, i più temerari si divertono ad andarci con la macchina facendo acrobazie sulla superficie scivolosa. Informatevi che il ghiaccio sia abbastanza spesso: nelle zone meridionali delle Finlandia andare con la macchina sul ghiaccio è oggigiorno vietato.

Le stagioni in Finlandia

Le Stagioni in Finlandia

Alcuni dicono che le stagioni in Finlandia sono solamente due: estate e inverno. Forse un’esagerazione, visto che alcune annate fanno pensare il contrario…
Inverno lungo e rigido, estate corta ma luminosissima e assolutamente splendida: benvenuti in Finlandia!
La scansione delle stagioni finlandesi non assomiglia a quella a cui gli italiani sono abituati.

L’inverno in Finlandia

L’inverno è, come risaputo, lungo, freddo e buio. Sebbene per definizione inizi il 21 dicembre, già ottobre e novembre sono mesi pienamente invernali. Nel momento di massima intensità, le temperature possono raggiungere, ad Helsinki, anche -25 gradi, mentre altre zone più a nord scendono tranquillamente fino a 30 gradi sotto lo zero. Le precipitazioni nevose vanno ad anni alterni, con annate record (2009-2010) con così tanta neve che i cumuli si sono sciolti solo in piena estate. Negli anni peggiori, invece della neve, scende un nevischio a metà fra pioggia e ghiaccio, chiamato räntä. E’ opinione comune che la räntä sia un’alternativa ben peggiore della neve poiché contribuisce ad ingrigire il paesaggio, mischiandosi molto più velocemente con sabbia e fango. Soprattutto nelle città costiere (come Helsinki, costruita peraltro in grandi “canaloni”) il vento in inverno è un problema fastidioso che abbassa notevolmente la temperatura percepita. A Nord del Circolo Polare Artico, parte dell’inverno viene definita “notte polare” (kaamos in finnico), che identifica quel periodo in cui il sole non sale mai sopra l’orizzonte. Al punto più a Nord della Finlandia la notte polare dura fino a 51 giorni, mentre a Sud il giorno più corto prevede comunque almeno sei ore di luce.

La Primavera in Finlandia

In primavera le temperature spaziano dagli 0° ai 10°C, a seconda dell’annata. A Sud la stagione inizia già ad aprile, mentre a Nord non ce ne è traccia fino a maggio. In Finlandia la primavera è una stagione di transizione, dove la neve inizia a sciogliersi, i laghi non sono più ghiacciati e le piogge sono di solito frequenti. Non è raro arrivare a Vappu (1 maggio) senza aver visto un solo giorno di sole!

L’Estate in Finlandia

L’estate è senza ombra di dubbio la stagione migliore per visitare la Finlandia ed è talmente luminosa da compensare i lunghi mesi invernali. Le temperature sono quasi sempre sopra i 10°C e possono raggiungere anche i 25-30°C. La stagione inizia generalmente a fine maggio e dura fino a metà settembre, anche se non è raro avere una seconda parte di agosto dove abbondano le precipitazioni. La principale attrattiva dell’estate finlandese, oltre ad un generale buonumore dei Finlandesi, è la quantità di ore di luce, nettamente sopra la media mediterranea. Nel giorno più lungo, il sole brilla per ben 19 ore consecutive. Nei due mesi estivi la Finlandia si trasforma: la gente passa moltissimo tempo all’aperto (i parchi sono una delle mete preferite), iniziano i numerosissimi festival musicali e le terrazze fuori dai bar sono sempre gremite di gente desiderosa di fare amicizia. Se invece avete intenzione di recarvi nei pressi un cottage, tenete presente che le zanzare finlandesi, soprattutto vicino ai laghi, sono particolarmente temute per la loro ferocia. Vi consigliamo quindi di munirvi di un potente anti-zanzare o, in caso di passeggiate nei boschi, di un cappello dotato di retina protettiva per il volto.

L’Autunno in Finlandia

In autunno, che parte a volte già dalla fine di agosto, le temperature scendono nuovamente sotto i 10 gradi, ricominciano le piogge e, nelle annate particolarmente fredde è possibile vedere i primi fiocchi di neve già in ottobre. In autunno è la Lapponia la protagonista della Finlandia: durante la Ruska, così viene chiamato questo periodo in Lapponia, le foglie cambiano colore e l’intero territorio lappone si presenta agli occhi dei visitatori come un’immensa distesa di verde, gialla, rossa e marrone. Uno spettacolo davvero unico per gli amanti della natura e del trekking.

La temperatura più bassa mai registrata da una stazione metereologica in Finlandia risale al 1999, ed è di ben -51,5 °C al Nord, in Lapponia.

L’aurora boreale in Finlandia

L’aurora boreale: uno degli spettacoli più belli che la Natura possa offrire

In Finlandia, specialmente in Lapponia è molto probabile assistere a un’aurora boreale. È importante, però, indovinare la stagione, poiché questi fenomeni non avvengono tutto l’anno.
Incredibili giochi di luci e colori, uno scenario che vi farà rimanere senza fiato!

Un'aurora boreale in Lapponia

L’aurora boreale (revontulet in finnico) è un fenomeno luminoso visibile nel cielo notturno e si manifesta in un insieme di sfumature variopinte e cangianti. I colori più comuni che si possono osservare sono giallo, verde, rosso, azzurro e violetto.

L’aurora boreale nasce dall’interazione del vento solare con il campo elettromagnetico terrestre e può essere facilmente ammirata nell’estremo Nord o Sud del pianeta, poiché questa interazione è più forte ai Poli.

Grazie alla sua posizione geografica, la Finlandia è uno dei Paesi al mondo dove avrete buone probabilità di assistere ad un’aurora boreale. Specialmente in Lapponia, durante la lunga notte polare (kaamos) è possibile assistere a incredibili aurore boreali, poiché gli effetti luminosi riverberano nel buio intenso. A Sud della Finlandia, ad esempio nella zona di Helsinki, fenomeni luminosi come l’aurora boreale accadono più raramente.

Il periodo dove l’aurora boreale si palesa più frequentemente è tra febbraio e marzo o tra settembre e ottobre, all’incirca in coincidenza con gli equinozi.

Durante l’estate non è possibile vedere questi fenomeni poiché il periodo di buio è brevissimo o inesistente.

In condizioni di cielo sereno, la fase del giorno migliore per assistere ad un’aurora boreale è quella tra le nove di sera e l’una di notte.

Non è facile prevedere un’aurora boreale. L’Istituto Meteorologico Finlandese (Ilmatieteen Laitos) studia continuamente tali fenomeni, cercando di preannunciare sempre più accuratamente quando questi accadano. Secondo le statistiche, nelle zone dell’estremo Nord della Finlandia, come Kilpisjärvi e Utsjoki, ogni quattro notti su cinque il cielo, quando sereno, è illuminato da aurore boreali. Nella zona di Helsinki, ciò succede circa una notte ogni venti. Previsioni in tempo reale sono possibili ma non ancora così affidabili.

Per maggiori informazioni potete consultare: http://aurora.fmi.fi/public_service/

La parola finnica revontulet deriva da una leggenda lappone e significa “fuochi della volpe“. Infatti si credeva che gli effetti variopinti di luce fossero creati dalla coda di una grande volpe che in inverno, sfiorando i cumuli di neve, creava scie luminose in cielo.

Il nuoto invernale in Finlandia

Nuoto Invernale: cosa spinge i Finlandesi a tuffarsi in un buco ricavato nel ghiaccio con l’acqua che raggiunge temperature vicine allo zero?

Il nuoto invernale è un passatempo tipico dei Paesi del Nord. In particolare in Finlandia sta prendendo sempre più piede. C’è anche chi lo considera un proprio e vero sport e si organizzano anche competizioni di questa “disciplina”.

L’estate finlandese dura solo due settimane ma non perdetevi d’animo: qui al Nord potete fare il bagno all’aria aperta anche d’inverno!

Il nuoto invernale... non solo per i Finlandesi
La Finlandia non ha una stagione estiva molto calda e lunga. Al contrario, linverno è lungo e molto freddo, con temperature spesso sotto lo zero in tutto il Paese. In pieno inverno anche il mare gela e si può addirittura camminare sul ghiaccio e raggiungere le isolette più vicine alla costa. Tutto questo gelo non spaventa i Finlandesi, che hanno fatto di necessità virtù.

Il nuoto invernale (avantouinti in finnico) consiste nel calarsi con una scaletta in un buco ricavato proprio nello strato di ghiaccio; l’acqua è tenuta in movimento spesso con una pompa di ricircolo, che mantiene la temperatura di poco al di sopra dello zero.

Il nuoto invernale può essere praticato in mare o in lago. Molti Finlandesi si dedicano all’avantouinti anche nei loro cottage (mökki) in riva al lago.

Generalmente le discese nella gelida acqua sono alternate a turni in sauna, dove la temperatura è attorno ai 100 gradi. Nonostante ciò, alcuni preferiscono calarsi in acqua perfino senza sauna!

I benefici del nuoto invernale sono il miglioramento della circolazione sanguigna, l’alleviamento di dolori alla schiena, al collo e alle spalle, l’aumento della tolleranza al freddo – molto utile in Finlandia – e il rinvigorimento del corpo e dello spirito.

I Finlandesi dicono che il nuoto invernale aiuti anche contro stress, disturbi del sonno nonché depressione, dal momento che genera un’ondata di buon umore.

Chiunque può praticare il nuoto invernale, ammesso che non abbia gravi disturbi di cuore e respirazione: nel momento dell’entrata in acqua fredda il cuore è momentaneamente caricato e i bronchi si contraggono. In caso di dubbio, è sempre bene consultare un medico.

È inoltre sconsigliato immergere la testa o praticare nuoto invernale sotto l’effetto di alcool.

In Finlandia nel 2002 è stata fondata l’Associazione Finlandese di Nuoto Invernale (Suomen Avantouintiliitto Ry) che conta 13 club in tutto il Paese. Questa associazione organizza eventi di nuoto invernale e pubblica articoli sulla rivista Avanto. In Finlandia si contano circa 120 mila nuotatori invernali (talviuimari), equamente divisi tra uomini e donne.

Nel 2000 a Helsinki è stata perfino organizzata la prima competizione di nuoto invernale, dove i contendenti devono percorrere a nuoto nel minor tempo possibile una distanza di 25 metri, naturalmente in acqua gelida!

In Finlandia vedrete tante persone anziane praticare nuoto invernale. Infatti questo sport è più diffuso tra le persone meno giovani piuttosto che tra i ragazzi.