Internet e telefonia mobile in Finlandia

In Finlandia, essere connessi alla rete è un diritto di ogni cittadino

Per darvi un’idea di quanto importante sia la rete per i Finlandesi, basti citare una legge entrata in vigore nel luglio del 2010, che garantisce ad ogni cittadino una connessione internet ad almeno 1Mps. L’obiettivo, da attuarsi entro il 2015, è dotare ogni finlandese di una connessione ad almeno 100Mps. Per un italiano abituato, se non al 56k, ai disservizi delle compagnie telefoniche e alle aree non cablate, siamo nel reame della pura fantascienza.
Internet a 100 Mega e hotspot wireless in ogni bar!
Internet e telefonia mobile in Finlandia

La situazione finlandese e quella italiana sono difficilmente comparabili: gli hotspot wireless, liberalizzati solo il primo gennaio 2011 in Italia, sono in Finlandia un’abitudine radicata già da diversi anni. Quasi ogni locale o café offre connessioni gratuite ai propri clienti, le università sono completamente coperte dal wireless (oltre ad essere dotate di sale computer moderne e funzionali), così come i tram e perfino il centro delle città principali è fornito di connessioni wireless gratuite.

Un altro aspetto quasi sconvolgente per turisti e studenti italiani è la procedura per attivare una connessione: basta recarsi una sola volta al front office dell’operatore scelto (Elisa, Welho, Sonera e altri), compilare un modulo, e collegare alla presa della televisione il router che viene fornito (quasi sempre gratuitamente). Pochi minuti dopo sarete pronti per navigare alla massima velocità: altro che incubo Telecom e attivazioni che ci mettono due mesi! E se vi trasferite? Basta una telefonata all’operatore (o un’email) per comunicare il vostro nuovo indirizzo e la connessione verrà riattivata immediatamente nel nuovo appartamento.

Come è logico aspettarsi, tutti gli operatori telefonici offrono anche connessioni a internet, sia per la casa che per la mobilità. E’ infatti sempre possibile acquistare tariffe flat per cellulari o chiavette usb per i portatili che consentono la navigazione pressoché in ogni parte del Paese, fosse anche un cottage estivo.

Anche i mezzi di trasporto si adeguano all’amore dei Finlandesi per la rete: con l’esclusione di (alcuni) bus e dei treni locali, tram e treni a lunga percorrenza sono attrezzati con reti wireless gratuite per chi non vuole perdere nemmeno un minuto di lavoro (o di Facebook).

Bisogna però ammettere che non sempre le connessioni finlandesi sono esenti da problemi. Sebbene una connessione a 40M in download- 2M in upload sia quasi la norma (per cifre modiche, si parla di 35-40 euro al mese), gli edifici più vecchi possono avere cali nella velocità di trasmissione o anche completi blackout per alcuni minuti. Una volta al mese in tarda serata (per Welho il secondo mercoledì del mese h24-06) la connessione presenta interruzioni e problemi di lentezza a causa della manutenzione ordinaria eseguita dal provider.

Operatori principali, tariffe e modalità

I principali operatori telefonici sono Elisa, Sonera, Saunalahti, TeleFinland e DNA. Tutti prevedono contratti di vario tipo (con l’arrivo degli smartphone le tariffe flat a circa 10 euro al mese vanno per la maggiore) e ovviamente è prevista anche l’opzione ricaricabile, particolarmente indicata per chi ha bisogno urgentemente di un nuovo numero di telefono. Basta recarsi in un’edicola (R-Kioski) e chiedere una SIM base. Rimarrete stupiti dal prezzo d’ingresso (bassissimo), senza contare che spesso le compagnie vi regaleranno del credito per il solo fatto di averle scelte (ad esempio, non è raro pagare la SIM 15 euro e trovare 20 euro prepagati già sul conto!)

Cambiare tariffe o passare ad un contratto è molto semplice: quasi tutto può essere fatto al telefono o su internet, o nella peggiore delle ipotesi basta recarsi in uno dei negozi del vostro operatore e i cambiamenti saranno effettivi quasi immediatamente. Tariffe di chiamate e SMS sono generalmente inferiori ai corrispettivi italiani, e non prevedono costi nascosti.

Un aspetto collaterale di questo ecosistema è la concorrenza sfrenata che le compagnie si fanno fra di loro: non è raro, infatti, ricevere chiamate da altri operatori che cercheranno di convincervi a modificare il vostro attuale piano tariffario in loro favore, offrendo vantaggi a volte molto sostanziosi.

Se avete una ricaricabile, la prima volta che vi recherete all’R-Kioski per aggiungere credito vi verrà consegnato un codice a barre. Portatelo sempre con voi e mostratelo all’edicolante ogni volta che dovete fare una ricarica. In questo modo non dovrete preoccuparvi nemmeno di ricordare il vostro nuovo numero di telefono!

Affitto di una casa in Finlandia

Come e cosa fare per trovare una casa in affitto in Finlandia.

Se state per trasferirvi in Finlandia vi aiuteremo a muovere i primi passi nella ricerca di una casa in affitto. Cercare una casa da affittare in Finlandia non è complicato, ma è bene seguire alcune regole ben precise in modo da non perdere tempo nella vostra ricerca.

In Finlandia puoi trovare una casa in affitto anche in due giorni!


Cercare una casa in affitto in Finlandia non è affatto difficile, visto che la maggior parte della vostra ricerca iniziale sarà effettuata attraverso internet. Dopodiché dovrete essere pronti ad andare a visitare la casa e prendere in fretta la vostra decisione. Vediamo il processo punto per punto.

Informazioni di carattere generale sull’affitto di una casa in Finlandia: spesso le case in affitto sono aperte e visitabili da tutti gli interessati solo in un determinato orario. Questo è quello che viene chiamato in finlandese esittely, letteralmente “presentazione”. Non è tradizione effettuare appuntamenti personali, anche se può capitare. Nella maggior parte dei casi quindi vi troverete a visitare la casa con altre persone che, come voi, sono alla ricerca di una casa da affittare in Finlandia. Quando entrerete il proprietario o l’agente immobiliare vi mostreranno l’appartamento fornendovi il foglio con tutti i dati necessari: metratura, pianta, prezzo, anno di costruzione etc.

Dopo aver visionato la casa, se siete interessati ad affittarla, potete lasciare i vostri dati e sarete richiamati se la scelta ricadrà su di voi. Per questo motivo, in questa fase, vi potrà essere richiesta la vostra occupazione, come mai siete in Finlandia e per quanto tempo pensate di restare. Cercate di non dare false informazioni e come nota aggiuntiva ricordate che i prezzi non sono trattabili, perciò evitate di effettuare discussioni su questo argomento. Prendere o lasciare!

Siti internet per affitti in Finlandia

Il primo posto dove andare a cercare le case in affitto è sicuramente il sito di Oikotie (www.oikotie.fi) che presenta come unico, ma non piccolo inconveniente, il fatto di essere solamente in lingua finlandese. È però il sito più utilizzato dai finlandesi e con l’aiuto di qualche amico o traduttore on-line potete facilmente trovare quello che cercate. Quando entrate nel sito cercate la sezione appartamenti in affitto (= vuokra-asunnot) ed iniziate la vostra ricerca. Il vantaggio di questo sito è che troverete molti proprietari privati ed avrete perciò l’occasione di risparmiare qualcosa rispetto ai prezzi d’agenzia.

Invece per quello che riguarda le agenzie immobiliari finlandesi per case in affitto (alcuni dei quali sono anche in lingua inglese) potete visionare i seguenti siti:

www.huoneistokeskus.fi

www.kiinteistomaailma.fi

www.meidankotilkv.fi

www.sato.fi

Gli appartamenti sono nella maggior parte dei casi non ammobiliati. Bagno e cucina arredata sono però sempre parte integrante della casa. Perciò troverete sempre frigo, forno e fornelli. Anche gli armadi (in cucina, nel bagno, nel corridoio e spesso anche nella camera da letto) sono di solito a muro e sono perciò già parte della casa.

Al momento di iniziare una nuova locazione è prassi pagare un deposito quantificabile in una somma che corrisponde di solito a due mesi di affitto, oltre a dover pagare il primo mese in anticipo. Il pagamento è effettuato con bonifico bancario ed è versato con scadenza mensile entro i termini stabiliti nel contratto. I costi relativi al riscaldamento e alle spese condominiali sono inclusi in quelli dell’affitto. Le spese per l’acqua a volte sono incluse nell’affitto, a volte no. Le spese per l’energia elettrica sono molto spesso da intendersi a vostro carico, ma i costi sono decisamente più bassi rispetto all’Italia.

La durata del contratto è in genere di almeno un anno o a tempo indeterminato ed il prezzo dell’affitto non può essere aumentato fino a quando il contratto è in vigore. A scanso di equivoci fate comunque attenzione a quello che è riportato nel contratto. Per effettuare la disdetta i termini sono in genere di almeno un mese, ma possono arrivare fino a sei mesi.

Dizionario per orientarsi nei siti di affitti

yksiö = monolocale

kaksio = bilocale

kk/vkr = affitto mensile

kk (kuukausi) = mese

vkr (vuokra) = affitto

huone = stanza

Lo Sapevate che…?

In Finlandia non è possibile effettuare copia delle chiavi di un appartamento in affitto. Se desiderate avere una chiave extra dovrete rivolgervi al vostro padrone di casa e chiedere se è disposto a fornirvi una copia, ricordandovi che sarete comunque voi a dovervi fare carico del pagamento della copia della chiave. Non insistete se il padrone è restio ad effettuare una copia visto che, ad esempio, per un monolocale non sono tenuti a fornire più di due chiavi.