Finlandia campione del mondo: HELSINKI LIVEBLOGGING

LIVEBLOGGING DA HELSINKI

23:48 La Finlandia è campione del mondo di hockey su ghiaccio battendo la Svezia 6-1. Alcuni degli autori di Guida Finlandia ad Helsinki ci accompagnano nei festeggiamenti della capitale finlandese dopo questa storica vittoria

00:15 Ancora poca gente fuori, si sta assistendo alle premiazioni…

00:34 Ecco. Traffico mai visto a Helsinki

00:38 La città si sta riversando nelle strade e specialmente nella piazza del senato, quella davanti alla cattedrale bianca, la stessa del nostro logo

00:42 sono iniziati i cori e come ai mondiali 2006 per l’Italia è il PO PO RO PO PO PO che fa da padrone

00:48 la fontana di Havis Amanda è ora piena di gente che si fa il bagno! E no,non c’è caldo!

1:00 Havis Amanda è stata ricoperta con una bandiera finlandese. La festa in Finlandia è grande

1:07 Anche atti vandalici per la festa della Finlandia campione del mondo, stanno rubando cartelli stradali e tutto ciò che è di colore bianco e blu

1:10 la statua di Havis Amanda indossa ora una divisa di hockey su ghiaccio

1:26 uomini nudi e folla che non sembra calare minimamente. La festa È appena agli inizi e ci aspettiamo anche Babbo Natale qui a Helsinki!

2:00 rispetto per i semafori rossi anche se a piedi o in carosello in macchina

3:08 la festa per la vittoria della Finlandia ai mondiali di hockey continua. Noi domani lavoriamo e ci ritiriamo. E da Helsinki, per stanotte, è tutto.

Volete saperne di più?

L’hockey su ghiaccio

20110516-123515.jpg

20110516-124213.jpg

20110516-124434.jpg

20110516-125449.jpg

20110516-012803.jpg

20110516-125300.jpg

20110516-125150.jpg

Your browser does not support the video tag

20110516-030402.jpg

20110516-030413.jpg

20110516-030428.jpg

20110516-030441.jpg

20110516-030503.jpg

20110516-030522.jpg

Your browser does not support the video tag

Vivere in Finlandia

Vivere in Finlandia, uno stile di vita davvero speciale

Per un Italiano può risultare difficile capire lo stile di vita finlandese. Un popolo che cammina sempre di fretta, a volte silenzioso, a volte chiacchierone. Un clima a volte mite e accogliente altre volte terribilmente freddo, con i Finlandesi che si adattano velocemente e con cambiamenti radicali.

Alcuni suggerimenti per capire come si vive davvero in Finlandia, da veri Finlandesi

Vivere in Finlandia - il lungo e freddo inverno finlandese

La vita in Finlandia durante l’anno

La vita in Finlandia durante l’estate è molto piacevole. La gente è sorridente e il clima mite e non afoso. Tutti appena possono vanno nei parchi organizzando pic-nic. Le biciclette sono le padrone delle strade e l’intera nazione è animata da un’energia unica.

Durante l’inverno finlandese, quando la temperatura scende fino a meno -30 gradi sotto lo zero e il sole non si vede mai per diversi giorni, i Finlandesi diventano più cupi. Il freddo non permette di passare molte ore all’aperto e i Finlandesi sono a casa o nei pub. Ma non appena il sole fa capolino, anche per alcune ore, i Finlandesi sono tutti fuori a passeggiare magari sul mar Baltico o sui numerosi laghi, che in pieno inverno normalmente ghiacciano.

Come sono i Finlandesi?

I Finlandesi sono un popolo indipendente. In Finlandia si va a vivere da soli molto presto, solitamente tra i 16 e i 20 anni. I Finlandesi sono onesti, puntuali e anche curiosi. Il loro silenzio potrebbe spaventarvi all’inizio, ma con il tempo, e qualche bicchiere, ogni finlandese si scioglie e condivide con voi un po’ della sua vita.

L’uomo finlandese è più taciturno se confrontato con la donna finlandese. A volte sono le stesse Finlandesi che si lamentano di questo comportamento. E’ difficile far aprire un uomo finlandese: è quasi impossibile che vi parlino dei loro sentimenti o delle loro situazioni personali. D’altro canto, se riusciste a fare amicizia con un finlandese, avrete un amico leale, disponibile e per sempre.

La Finlandia può essere vista come una nazione governata dalle donne. In Finlandia il suffragio universale è stato introdotto nel 1906, le donne votavano 40 anni prima rispetto all’Italia. Addirittura nel 2003 per alcuni mesi sia la carica di Presidente della Repubblica (Tarja Halonen) che quella di Primo Ministro (Mari Kiviniemi) sono state occupate da donne.

In Finlandia c’è molta attenzione per i bambini. Ci sono molte strutture dedicate alla ricreazione e all’educazione dei bambini. Inoltre, visto l’alto tasso di divorzi, viene posta molta attenzione ai genitori single, sia con aiuti finanziari che sociali. E’ inoltre pratica diffusa che il padre si alterni con la madre a casa in “paternità”, supportando la famiglia.

Storicamente, la Finlandia è stata dominata prima dalla Svezia poi dalla Russia, e ciò ha segnato questa nazione. Un segno profondo è visibile ancora oggi: in Finlandia lo svedese è lingua ufficiale riconosciuta dalla Costituzione e il 5% della popolazione parla svedese come prima lingua specialmente nella zona Ovest della Finlandia, l’Ostrobotnia.

Depressione, suicidio e carattere dei Finlandesi

Purtroppo la Finlandia è tristemente conosciuta per la depressione dei suoi abitanti e l’alto tasso di suicidi. E’ molto facile reperire anti-depressivi in farmacia: i medici li prescrivono abbastanza facilmente. Sicuramente è vero che i Finlandesi non sono generalmente gioviali come noi italiani, ed è vero che durante il lungo freddo e buio inverno sono tendenzialmente cupi, ma la situazione rispetto a 40 anni fa è cambiata: la Finlandia non detiene più il primato del più alto tasso di suicidi nel mondo, anzi, è stata sorpassata da Nazioni come il Belgio.

Qualcosa che però è rimasto intatto è un tratto della personalità dei Finlandesi: la perseveranza, la grinta, che qui viene riassunta sotto il nome di sisu. Se un finlandese ha in mente di fare qualcosa e inizia il lavoro deve portarlo fino alla fine. A volte la poca flessibilità e la testardaggine portano questo aspetto dei Finlandesi all’eccesso.

L’istruzione in Finlandia

Studiare in Finlandia è gratis. Le università sono a numero chiuso ma una volta entrati si ha diritto ad una serie di vantaggi impensabili per noi italiani. Si riceve uno stipendio mensile di circa 500 €, un alloggio scontato e sconti per moltissimi servizi, come il treno a metà prezzo.Qui le biblioteche universitarie sono accessibili 24 ore su 24, e non è raro per gli studenti finlandesi andare a studiare all’università anche a notte fonda.

La famiglia finlandese

La famiglia finlandese è differente da quella italiana. In Finlandia quando i figli vanno via di casa, molto presto, il rapporto economico in qualche modo si interrompe. Per studiare i giovani finlandesi chiedono prestiti alle banche (opintotuki) e non sono i genitori a supportare la loro carriera. Sono prestiti agevolati che alla fine degli studi andranno restituiti, a tasso zero. Ma certo questa è una grandissima differenza con il sistema italiano: studenti universitari mantenuti di solito dai genitori.

Nelle famiglie finlandesi entrambi i genitori lavorano e i figli vengono accuditi da entrambi. Entrambi i genitori partecipano alle attività domestiche: l’eguaglianza tra i sessi è assoluta.

La casa finlandese

La casa finlandese è calda, sia d’estate che d’inverno. Ci si toglie le scarpe appena entrati e si può fare molto rumore visto che l’isolamento sia termico che acustico è buono. In cucina i finlandesi non sono portati e tra i giovani vanno di moda sughi e piatti già pronti o magari surgelati. Al bagno manca il bidet ma la doccia è meravigliosa: l’acqua calda è disponibile immediatamente, grazie ai sistemi centralizzati e al vasto uso del teleriscaldamanto.

Ricordate che di solito non ci sono di solito citofoni, quindi è bene far sapere in anticipo se state per visitare qualcuno, ed essere puntuali per farvi aprire il portone.

Mangiare in Finlandia

La gastronomia finlandese è molto lontana da quella italiana, ma sorprenderà la varietà di prelibatezze che si possono gustare. Certo, si mangia ad orari parecchio anticipati rispetto alle abitudini italiane. Per esempio non è raro che alle 17 una famiglia finlandese abbia già cenato. E non è raro che i giovani si incontrino al bar alle 18 per iniziare la serata senza andare a cena. Fra l’altro cenare fuori costa molto più che in Italia!

Diversamente dall’Italia, gli orari dei pasti soprattutto tra i più giovani non sono così rigorosi, e infatti troverete sempre gente nei ristoranti a qualsiasi ora, specialmente a Helsinki.

Feste e Tradizioni

Le principali feste e tradizioni finlandesi non sono solamente legate alla religione. Oltre al Natale e la Pasqua, le feste nazionali sono legate alla storia finlandese, alle vittorie militari e alla celebrazione degli eroi nazionali.

Tra le feste più sentite, ricordiamo vappu, festa del Primo Maggio, e juhannus, celebrata alla fine di giugno. A vappu tutti indossano il tipico cappello bianco (lakki in finnico), che si riceve al conseguimento del diploma di maturità, e si riversano nei parchi per fare un grande pic-nic. Nel periodo di juhannus, che è anche la festa della luce, è possibile ammirare in Finlandia il fenomeno del sole di mezzanotte, con il sole che non tramonta mai e le giornate che durano 24 ore.

Altra festa molto sentita qui in Finlandia è la festa della mamma, che si festeggia la seconda domenica di maggio. Come per le feste militari e di identità nazionale, durante la festa della mamma lungo le strade delle città viene esposta la bandiera della Finlandia. Le madri ricevono regali e attenzioni particolari dagli altri membri della famiglia.

La Sauna

La sauna è tradizionlamente molto in voga in Finlandia e i Finlandesi ci vanno spesso. La temperatura intorno ai 100 gradi aiuta a scaldarsi dopo una giornata passata al freddo, e a rilassarsi. D’estate i Finlandesi amano fare la sauna nei pressi di un lago o del mare, avendo la possibilità di alternare quindi la sensazione di caldo con un bel bagno rinfrescante. Bagno che spesso viene fatto anche d’inverno in un buco scavato nel ghiaccio: il cosiddetto avanto.

 I Finlandesi nel tempo libero

I Finlandesi amano lo sport e la natura. Sono amanti del trekking e della vita all’aria aperta. Infatti amano passare weekend o addirittura intere settimane nei loro cottage (mökki) in riva al lago, dove vanno in sauna, pescano e fanno passeggiate in mezzo alla foresta.

Altro aspetto è che amano uscire la sera e ballare. E insieme ai giapponesi sono tra i paesi più amanti del karaoke. I Finlandesi cantano, tutta la notte, classici del passato e hit del momento. Olen Suomalainen, cover de l’Italiano di Toto Cutugno, è uno dei pezzi più amati e popolari.

La vita notturna in Finlandia

La vita notturna è molto attiva. Molti sono i concerti dal vivo e le opportunità di svago. Solitamente l’ingresso nei locali è gratuito, o a prezzi accessibili, ma le consumazioni sono più care rispetto all’Italia. La gente comincia ad affollare bar e pub a partire dalle 18. I locali chiudono alle 3:30 di mattina, ma spesso la festa continua a casa di qualcuno o al parco. Insomma, finché c’è qualcosa da bere i Finlandesi non si tirano indietro!

Da notare che se non si sono compiuti i 18 anni in Finlandia non si può entrare praticamente in nessun locale. Dopo le 18 non ci sono bar accessibili ai minorenni e molte discoteche hanno il limite di età anche a partire da 24 anni. Non dimenticate un documento d’identità!

Alcol e droga in Finlandia

Aspetto costante di tutte le feste è l’alcol, di cui i Finlandesi fanno abbondante consumo, seppur gli alcolici non siano così a buon mercato. L’unico mese in cui i Finlandesi bevono meno è Gennaio, chiamato tipaton. In questo mese i Finlandesi sono usi “depurarsi” dopo il periodo natalizio costellato dalle feste prenatalizie (pikkujoulut) e Capodanno, quando il consumo di alcool è ai massimi livelli.

Le droghe invece sono consumate pochissimo. Per un finlandese medio, il consumo di droghe leggere non è molto differente dal consumo di droghe pesanti. Sono tutte droghe e sono tutte viste malissimo dalla società. In Finlandia anche uno spinello può farti perdere il posto di lavoro per sempre. Parlare del consumo di droghe leggere è quasi un tabù, al contrario dell’Italia.

La Finlandia e gli stranieri

I rapporti con i Paesi confinanti, siano Russi, Svedesi o Estoni, è molto diverso e riflette gli eventi storici.

I Russi sono gli “eterni nemici”. Nonostante la guerra sia finita molti anni fa i Finlandesi sono ancora in guardia perché la Russia potrebbe sempre provare ad invaderli e gli sconfinamenti dello spazio aereo sono sempre mal visti dalla Finlandia, che come nazione si aspetta sempre una risposta politica severa.

Gli Svedesi sono gli “eterni vincitori”. Per la Finlandia è più importante vincere contro la Svezia che vincere il primo posto. Un classico esempio sono le partite di hockey su ghiaccio, sport nazionale finlandese, giocate contro la Svezia, particolarmente sentite dai Finlandesi.

Gli Estoni sono visti come dei “fratellastri”, forse per la somiglianza delle due lingue. Paragonati con gli Estoni, i Finlandesi possono sentirsi a volte “superiori” e i loro viaggi a Tallinn si limitano solo ad escursioni per acquistare alcool a buon prezzo e fare shopping a prezzi convenienti rispetto alla Finlandia.

Il rapporto con gli altri stranieri è diversificato: da una parte i Finlandesi sono chiusi e si assiste a volte ad episodi di razzismo, specialmente nei piccoli villaggi. Dall’altra, i Finlandesi sono molto curiosi, parecchi viaggianotanto e parlano inglese in maniera fluente. Molti Finlandesi hanno una vera e propria sete di conoscenza verso l’estero e gli stranieri sono molto popolari.

Il solo essere italiani può darvi quell’esoticità e carattere in più rispetto a tutti i Finlandesi. Quindi il rapporto con noi italiani è generalmente positivo, anche se i Finlandesi odiano Berlusconi, a causa di esternazioni sulla cucina finlandese e anche su Tarja Halonen, quando era Presidente della Repubblica.

Lo sport in Finlandia

Lo sport in Finlandia è praticato in varie discipline lungo tutto l’arco dell’anno

Amanti dello sport e della natura, i Finlandesi praticano tanto sport in diverse forme. D’inverno e soprattutto d’estate adulti e bambini usano lo sport come passatempo e mezzo di socializzazione

In Finlandia puoi partecipare a una gimcana con tua moglie sulle spalle e magari vincere il titolo mondiale.

Specialità finlandesi, il trasporto della moglie
Lo sport è un aspetto molto importante della vita finlandese. Settimanalmente i Finlandesi fanno sport diverse volte, sia dopo la giornata lavorativa che nel fine settimana. Neppure le proibitive temperature invernali fermano i Finlandesi dal praticare sport. Inoltre d’estate, durante le lunghissime giornate, si possono notare gruppi di persone che giocano o podisti solitari,che corrono nelle numerose strutture all’aperto, fino a mezzanotte.

Gli sport invernali

Neve e ghiaccio per molti mesi permettono ai Finlandesi di praticare parecchi sport invernali. Infatti lo sport nazionale è l’hockey su ghiaccio (jääkiekko in finnico), praticato da molti sia a livello professionistico che amatoriale. D’inverno molti campi da calcio vengono trasformati in piste ghiacciate e utilizzate per gli sport invernali. Molto simile è il bandy (jääpallo in finnico), dove in luogo del disco si utilizza una pallina di materiale duro.

Altra disciplina molto popolare è lo sci di fondo (hiihto in finnico): infatti d’inverno parecchie piste d’atletica sono coperte di neve e utilizzate gratuitamente dai Finlandesi. Non solo. I Finlandesi amano anche praticare questo sport nelle estese foreste di pini e betulle o addirittura sul mare ghiacciato. D’altro canto, per la sua conformazione geografica abbastanza piatta e priva di montagne altissime, lo sci di discesa è meno popolare e praticato specialmente in Lapponia.

Disciplina invernale estrema è il salto con gli sci (mäkihyppy in lingua finlandese), che consiste nel lanciarsi nel vuoto con gli sci a 100 km orari e atterrare il più lontano possibile. Campione assoluto finlandese in questo sport è stato Matti Nykänen, ora famoso per la sua vita spericolata anche senza gli sci ai piedi.

Il pattinaggio su ghiaccio (jääluistelu in finnico) d’inverno è praticato da tutti. Nelle maggiori piazze delle principali città finlandesi viene allestita una pista di ghiaccio nel periodo invernale. La pista può essere utilizzata gratuitamente ed è possibile affittare pattini a prezzi modici.

Tra gli sport invernali i Finlandesi sono anche molto bravi nel curling, molto simile al gioco delle bocce ma le piste sono ghiacciate e non si lanciano sfere bensì pesanti pietre di marmo.

Gli sport estivi

D’estate le lunghe giornate e le temperature miti portano i Finlandesi a fare numerose attività all’aria aperta. Fare jogging è un’attività diffusa: molti corrono nei parchi ma anche in pista. A inizio maggio viene organizzata ogni anno la corsa cittadina di Helsinki (Helsinki City Run), di 21 km e ad agosto la maratona di Helsinki (Helsinki City Marathon), di 42 km. Ricordiamo il podista Paavo Nurmi tra gli atleti più famosi a livello internazionale. Anche le altre specialità di atletica sono praticate e molte strutture sono gratis e accessibili a tutti.

Per chi ama camminare, in Finlandia si può provare la camminata nordica (sauvakävely in finnico). Si tratta di una semplice camminata utilizzando però appositi bastoni, che vanno coordinati con il movimento delle braccia e delle gambe. La camminata nordica ha le sue origini proprio in Finlandia ed era utilizzata dagli atleti di sci di fondo nei loro allenamenti estivi. Infatti capiterà d’estate di vedere passeggiare nei parchi molti Finlandesi proprio con i bastoncini da sci. Questo sport, rispetto ad una normale camminata, permette di bruciare fino al 25% di calorie in più.

Anche il calcio è giocato da parecchi. Pensate che è lo sport più praticato in Finlandia e, per un Paese di cinque milioni di abitanti, si contano ben otto divisioni. Jari Litmanen e Sami Hyypiä sono alcuni dei calciatori finlandesi più famosi a livello internazionale.

Inoltre ai Finlandesi piace nuotare. Il nuoto è praticato nelle piscine tutto l’anno, ma specialmente d’estate si possono frequentare piscine all’aperto dove si passano interi pomeriggi a nuotare e prendere il sole.

Altri sport popolari

I Finlandesi sono appassionati di motori. Tra i più celebri piloti finlandesi di Formula uno ricorda Mika Häkkinen e Kimi Räikkönen, che nel 2007 vinse il titolo di Campione del Mondo con la scuderia Ferrari. Tra i piloti di rally tra tutti Marcus Grönholm e Mikko Hirvonen. Le interminabili campagne deserte finlandesi, specialmente lontano dalle città più grandi, consentono a giovani piloti di esercitarsi con macchine datate e prendere da subito dimestichezza con i motori.

Altra disciplina molto diffusa in Finlandia è il pesäpallo (letteralmente pallabase), ovvero la versione finlandese del baseball. Le differenze sostanziali con il baseball sono nel lancio della palla e del percorso tra le basi.

Infine uno sport molto giocato in Finlandia è l’hockey su pista (sälibandy in finnico), molto diffuso tra gente tutte le età. E’ la versione meno popolare dell’hockey su ghiaccio, anch’esso molto fisico e praticato in tutte le palestre.

Gli sport alternativi

La Finlandia è anche patria di alcuni campionati del mondo molto singolari e sport praticati solo qui. Tra i più famosi ci sono sicuramente le gare di resistenza in sauna a 120 gradi – la cui competizione annuale si svolge a Heinola – e il nuoto invernale, ovvero nuotare in acqua gelida per 25 metri nel minor tempo possibile.

Ci sono anche altre competizioni molto buffe. A Sonkajärvi, nella Savonia settentrionale, organizzano annualmente la competizione di trasporto della moglie (eukonkanto in finnico). Ciò consiste nel caricarsi in spalla la propria moglie o compagna e compiere una specie di gimcana che dura poco più di un minuto.

Si organizzano addirittura competizioni di lancio dello stivale (saappaanheitto in finnico) e lancio del telefonino (kännykänheitto in finlandese), immancabile nella patria della Nokia.

Infine, altri giochi tipici in Finlandia sono il gioco dei birilli finlandesi (kyykkä in finnico) e il mölkky. A kyykkä si gioca lanciando una mazza e cercando di colpire tutti i birilli posti ad una certa distanza con il minor numero di tiri possibile. La sua variante mölkky consta allo stesso modo nel buttare giù dei birilli, ma in questo caso essi sono segnati con un valore numerico.

Secondo un’indagine del 2006, il 75% dei Finlandesi reputa importante avere successi internazionali a livello sportivo

Hockey su ghiaccio in Finlandia

L’Hockey su ghiaccio è lo sport più popolare e più sentito dai Finlandesi

L’hockey su ghiaccio è senza dubbio lo sport più seguito e praticato dai finlandesi. Durante la stagione i mass-media parlano quotidianamente di hockey, dal campionato nazionale finlandese, alla NHL (National Hockey League) americana passando per i Mondiali che vengono giocati ogni anno. È uno sport veloce, maschio e spettacolare. L’hockey su ghiaccio conta più di 60 mila iscritti alla lega finlandese.
Assistere a una partita di hockey può essere un’esperienza molto divertente: fra tifo e pinte di birra prova a seguire il disco che schizza sul ghiaccio!

Una scena di una partita di hockey su ghiaccio
L’hockey su ghiaccio (jääkiekko in finnico, vuol dire “disco su ghiaccio”) è lo sport più seguito e più praticato in Finlandia. Seppur sia nato in America nel XIX secolo, si è diffuso presto anche in Europa, specialmente nei paesi che hanno inverni rigidi e temperature spesso sotto lo zero.

In Finlandia la Lega di Hockey su Ghiaccio (Suomen jääkiekkoliitto) conta più di 60 mila iscritti: ciò vuol dire che questo sport viene praticato mediamente da un abitante ogni 100… senza contare tutti i padri finlandesi che giocano con i propri figli sognando di avere un campione di hockey in famiglia. I palazzetti del ghiaccio sono quasi 250, diffusi su tutto il territorio nazionale.

Nella vostra permanenza in Finlandia, non potete mancare di assistere a una partita di hockey. La stagione regolare dura da ottobre a marzo e i playoff vengono disputati in aprile. Le squadre in Prima Divisione (Mestis-Sarja) sono 14 e giocano in genere due volte a settimana. Dal momento che a Helsinki ci sono addirittura due squadre che giocano in Prima Divisione, vi si disputano da due a quattro partite alla settimana.

La Nazionale Finlandese di Hockey

La Nazionale Finlandese di hockey su ghiaccio è fra le più forti al mondo, insieme con Svezia, Russia, Canada, Repubblica Ceca e Stati Uniti. I migliori giocatori finlandesi giocano in NHL (il campionato nordamericano di hockey), e qualcuno di loro, come Teemu Selanne e Jere Lehtinen, ha anche vinto la prestigiosa Stanley Cup, titolo assegnato alla squadra vincitrice dei play-off della NHL.

Quando giocano i Leijonat (“i Leoni”, così è chiamata la squadra nazionale) tutti si affollano davanti alla TV, in casa o nei bar, indipendentemente da sesso, età o ceto sociale. È facile vedere gruppi di tifosi girare per le città indossando sciarpe, cappelli e maglie coi colori della Finlandia, bianco e blu.

I finlandesi sono un popolo leale e sportivo, ma guai a perdere le sentitissime sfide contro la Svezia!

Infatti, le partite contro gli acerrimi nemici, i Tre Kronor (“Tre Corone”, come viene chiamata la nazionale svedese) hanno una particolare valenza per il popolo finlandese, frutto di un’atavica rivalità che risale al periodo di dominazione svedese. A conferma di questo, uno dei principali motivi di orgoglio dei finlandesi sono proprio le due finali mondiali vinte con la Svezia. La finale di Coppa del Mondo del 1995, quando la Finlandia vinse la finale contro le “Tre Corone” proprio a Stoccolma per 4-1.
E oggi si aggiunge la finale di coppa del mondo vinta nel 2011 a Bratislava (Slovacchia) sempre contro la Svezia. La Finlandia batte la Svezia per 6 a 1 e diventa campione del mondo. Qui le foto della festa nel centro di Helsinki subito dopo la vittoria.

La Nazionale Finlandese ha vinto anche la medaglia d’argento alle olimpiadi del 1988 e del 2006.

La sanzione per una rissa fra due giocatori durante un incontro è di soli cinque minuti a testa!