Trasferirsi in Finlandia

Trasferirsi in Finlandia, consigli e suggerimenti

Una guida per tutti quelli che hanno deciso di trasferirsi in Finlandia. Qui troverete istruzioni, consigli e suggerimenti che faciliteranno il vostro trasferimento in Finlandia.

C’è chi si trasferisce per amore e c’è chi per trovare lavoro.

Dopo aver visitato la Finlandia è facile rimanerne incantati e decidere di trasferirsi. Esiste però non solo una distanza geografica, ma anche una distanza culturale notevole.

Sia che abbiate deciso di trasferirvi per motivi di lavoro, spesso legati a Nokia/Microsoft, o perché avete trovato la vostra anima gemella qui in Finlandia, benvenuti! Proveremo a chiarirvi le idee su alcuni aspetti della vita finlandese così da farvi risparmiare un po’ di tempo con le comuni pratiche iniziali.

Cose da fare prima di trasferirsi

Prima di partire vi conviene leggere gli articoli in questo sito relativi alla vita in Finlandia. Potrete così avere un’idea della Finlandia e dello stile di vita nella terra di Babbo Natale.

Importante anche studiare tutte le soluzioni economiche per arrivare in Finlandia: volare direttamente in Finlandia, volare in Svezia e poi prendere la nave o volare in Estonia per poi giungere in due ore a Helsinki?

Ricordate che in base alla stagione potrebbe essere abbastanza caldo o molto, ma molto freddo. La temperatura varia dai -30 gradi ai 28 gradi.

Cercare casa in affitto

Nel caso non aveste un alloggio garantito, vi conviene iniziare a cercare casa in Finlandia anche prima di partire. Ci sono numerosi siti finlandesi dove cercare alloaggio, soprattutto a Helsinki, e anche servizi come airbnb o gruppi Facebook potrebbero esservi utili.

Cercare lavoro

Se dovete cercare lavoro in Finlandia, vi conviene iniziare a cercarlo già prima di trasferirvi. Tutte le informazioni sono reperibili via internet ed è molto facile programmare colloqui anche tramite Skype. La conoscenza della lingua finlandese sarà un vantaggio prezioso in questa fase.

Inoltre, il costo della vita in Finlandia è alto e senza trovare lavoro il vostro budget potrebbe esaurirsi molto presto.

La Burocrazia Finlandese

La burocrazia finlandese è fluida e ben organizzata. Se avete un contratto di lavoro o siete arrivati in Finlandia come studenti tutto sarà molto semplice.

L’ufficio anagrafe (maistraatti) invece è l’ufficio che si occupa di gestire le pratiche legate ai cittadini residenti in Finlandia. Ogni comune ha un ufficio anagrafe locale.

http://www.maistraatti.fi/en/index.html

Il Permesso di Soggiorno

Come cittadini europei, avete diritto di soggiorno in Finlandia. E se il vostro contratto di lavoro o la vostra permanenza per motivi di studio dura meno di tre mesi non dovrete neanche registrarvi ufficialmente. Altrimenti, è necessario recarsi con il contratto di lavoro o con i vostri documenti che certifichino l’iscrizione ad un particolare corso di studi, alla stazione di polizia che si occupa dell’immigrazione (Ulkomaalaispoliisi) e regolarizzare la vostra posizione ottenendo un permesso di soggiorno. Maggiori informazioni e orari di apertura disponibili al sito della polizia.

Aprire un conto in banca

Con il contratto di lavoro o il vostro permesso di soggiorno potete andare in banca e aprire il vostro conto in banca finlandese. Le banche principali sono Nordea, OKO, Sampo, Danske Bank. I costi di gestione dei conti correnti sono abbastanza simili, e il web banking (Internet Banking) è pratica comune: potrete effettuare trasferimenti e pagare bollette e conti direttamente dal vostro computer. Tenete inoltre presente che per certe cose (ricevere la paga dal datore di lavoro, pagare l’affitto, ricevere il rimborso delle tasse, ecc) il conto bancario è indispensabile, e gli assegni non sono pratica comune.

L’assistenza sanitaria

Una volta ottenuto il permesso di soggiorno visitate un ufficio KELA o il loro sito web per trovare informazioni su come ottenere la carta che vi dà accesso ai servizi di assistenza sanitaria qui in Finlandia (kelakortti).
www.kela.fi

Se non avete un contratto di lavoro e non siete qui per studiare avete comunque diritto all’assistenza sanitaria in caso di emergenza utilizzando la vostra tessera sanitaria europea. Inoltre le aziende e gli enti statali possono essere convenzionati con alcune cliniche private, che forniscono assistenza gratuita ai loro dipendenti.

Un numero di telefono finlandese

In tutte le edicole (R-Kioski) è possibile acquistare una tessera telefonica con credito prepagato. Non è necessario nessun contratto e si può usare da subito. Chiedete se la vostra scheda funzioni anche all’estero, in caso voleste visitare le vicine Svezia, Estonia o Russia. Se sapete già di dover rimanere in Finlandia per un lungo periodo vi consigliamo un contratto con una compagnia telefonica, i cui prezzi possono essere più vantaggiosi. E’ però necessario avere il numero di sicurezza sociale per ottenere il contratto o lasciare una cauzione di 200 euro che vi sarà rimborsata dopo un anno di contratto.

Imparare in finnico (il finlandese)

Il vostro inglese potrebbe essere abbastanza per lavorare in multinazionali come la Microsoft. Ma se cercate un lavoro in un qualunque ufficio finlandese è molto importante conoscere la lingua.

Il vantaggio per noi italiani è che il finnico si pronuncia esattamente com’è scritto. Quindi per la pronuncia non ci sono problemi. O quasi. In finlandese esistono delle vocali che per noi Italiani potrebbero risultare un po’ ostiche (le vocali anteriori ä,ö,y), oltre a vocali lunghe, o doppie, come ad esempio nella parola Aalto.

Inoltre, in finnico, l’accento cade sempre sulla prima sillaba per ogni parola. D’altro canto la grammatica della lingua finlandese è assai complicata e diversa dall’italiano. Usa preposizioni e postposizioni, e tutte le parole vengono declinate.

Per imparare il finnico vi consigliamo di frequentare un corso organizzato, perché è estremamente difficile impararlo nella vita di tutti i giorni. I corsi migliori sono organizzati dall’università di Helsinki, ma sono piuttosto cari. L’università degli adulti e l’università estiva, almeno a Helsinki, organizzano corsi più economici.

Nel finnico ci sono parecchie parole che in italiano hanno la stessa pronuncia ma significato alquanto diverso. La più famosa è katso, che in finnico vuol dire semplicemente “guarda”!

Corso di Finlandese per Stranieri – Università di Helsinki (sito in inglese)

http://www.helsinki.fi/kksc/language.services/english/suomi.html

Corsi presso l’università estiva

http://www.kesayliopistohki.fi

Corsi organizzati presso l’università degli adulti

http://www.helsinginaikuisopisto.fi/

Guidare in Finlandia

La vostra patente di guida italiana è valida anche in Finlandia. Ricordate che qui d’inverno le strade sono spesso ghiacciate, ma è possibile guidare poiché l’uso dei pneumatici chiodati è obbligatorio. E’ bene comunque guidare sempre con molta prudenza.

I Finlandesi non sono molto flessibili e quindi se avete infranto una legge, riceverete puntualmente una multa. Fate particolarmente attenzione ai divieti di sosta e ai limiti di velocità, e non di meno alle numerose telecamere per il controllo elettronico della velocità.

Info & Contatti

Ambasciata Italiana in Finlandia. Se vi siete trasferiti in FInlandia, dovrete registarvi all’AIRE (Anagrafe Italiani Residenti all’Estero), per poter gestire le pratiche dei vostri documenti, come carta d’identità o passaporto. Potete rivolgervi direttamente all’ambasciata italiana a Helsinki. Questo è l’unico ufficio in Finlandia.

http://www.ambhelsinki.esteri.it/Ambasciata_Helsinki/

L’ufficio anagrafe (maistraatti) invece è l’ufficio che si occupa di gestire le pratiche legate ai cittadini residenti in Finlandia. Ogni comune ha un ufficio anagrafe locale.

http://www.maistraatti.fi/en/index.html

La casa finlandese

Come si differenzia un appartamento o una casa finlandese da una italiana?

La casa finlandese è di modello occidentale e quindi simile a quelle italiane. Ma sono tantissime le piccole differenze e le cose da sapere per evitare uno vero e proprio shock culturale. GuidaFinlandia.it ha organizzato per voi il primo tour virtuale in una casa finlandese.

Non suonate il campanello e toglietevi subito le scarpe!


Arrivati in una casa finlandese noterete subito un elemento molto particolare: la mancanza del citofono. Qualsiasi ospite dovrà telefonare per farsi aprire la porta. Nei palazzi le porte principali d’entrata sono equipaggiate di codice a quattro cifre numeriche. Consigliamo di scrivervi i codici dei vostri amici così da non doverlo chiedere ogni volta! Il citofono, nei rari casi in cui esista, viene automaticamente spento dopo le 22:00, e lo stesso vale per i codici delle porte, che vengono disattivati.

Il campanello è situato sulla porta vera e propria e nelle case di campagna questo assume il compito del citofono..

Le porte di casa si aprono verso l’esterno, al contrario di qualsiasi porta d’ingresso italiana che invece si apre verso l’interno. Il motivo è la sicurezza. Una porta che si apre verso l’esterno è antipanico e quindi più adatta in caso di pericolo. L’unico problema è riuscire ad aprire la porta quando fuori c’è un metro di neve.

Entrati in qualsiasi casa finlandese, ci raccomandiamo di non fare il primo e più comune errore degli italiani appena arrivati in Finlandia: ricordatevi di TOGLIERVI LE SCARPE! Le case finlandesi hanno solitamente pavimenti in parquet o linoleum, e mai in mattonelle. In casa si cammina scalzi…anche per evitare di sporcare.

Essere scalzi non sarà un problema. Sorprende infatti il fatto che nelle case finlandesi ci sia sempre caldo, anche in pieno inverno, con il termometro che fuori dalla finestra segna meno 25 gradi. Questo è dovuto sia agli efficienti sistemi di riscaldamento centralizzati (almeno per quanto riguarda gli appartamenti) che alle doppie finestre.

Davanti alla porta appena entrati si è soliti trovare la posta e le pubblicità della giornata. In Finlandia non esistono di solito le cassette della posta. La posta viene consegnata porta per porta, almeno in città.

Una tradizione finlandese è che alla prima visita da ospiti in una casa o appartamento, vi verrà fatto fare un “tour della casa”. Ed è quello che vi faremo fare anche noi.

Tour virtuale della casa finlandese

Gli ascensori ci sono quasi ovunque nelle case Finlandesi, anche considerando la presenza di Kone tra le aziende più importanti. Attenzione però, alcuni ascensori non hanno la porta di chiusura e vedrete il muro salire e scendere davanti ai vostri occhi!

Affitto di una casa in Finlandia

Come e cosa fare per trovare una casa in affitto in Finlandia.

Se state per trasferirvi in Finlandia vi aiuteremo a muovere i primi passi nella ricerca di una casa in affitto. Cercare una casa da affittare in Finlandia non è complicato, ma è bene seguire alcune regole ben precise in modo da non perdere tempo nella vostra ricerca.

In Finlandia puoi trovare una casa in affitto anche in due giorni!


Cercare una casa in affitto in Finlandia non è affatto difficile, visto che la maggior parte della vostra ricerca iniziale sarà effettuata attraverso internet. Dopodiché dovrete essere pronti ad andare a visitare la casa e prendere in fretta la vostra decisione. Vediamo il processo punto per punto.

Informazioni di carattere generale sull’affitto di una casa in Finlandia: spesso le case in affitto sono aperte e visitabili da tutti gli interessati solo in un determinato orario. Questo è quello che viene chiamato in finlandese esittely, letteralmente “presentazione”. Non è tradizione effettuare appuntamenti personali, anche se può capitare. Nella maggior parte dei casi quindi vi troverete a visitare la casa con altre persone che, come voi, sono alla ricerca di una casa da affittare in Finlandia. Quando entrerete il proprietario o l’agente immobiliare vi mostreranno l’appartamento fornendovi il foglio con tutti i dati necessari: metratura, pianta, prezzo, anno di costruzione etc.

Dopo aver visionato la casa, se siete interessati ad affittarla, potete lasciare i vostri dati e sarete richiamati se la scelta ricadrà su di voi. Per questo motivo, in questa fase, vi potrà essere richiesta la vostra occupazione, come mai siete in Finlandia e per quanto tempo pensate di restare. Cercate di non dare false informazioni e come nota aggiuntiva ricordate che i prezzi non sono trattabili, perciò evitate di effettuare discussioni su questo argomento. Prendere o lasciare!

Siti internet per affitti in Finlandia

Il primo posto dove andare a cercare le case in affitto è sicuramente il sito di Oikotie (www.oikotie.fi) che presenta come unico, ma non piccolo inconveniente, il fatto di essere solamente in lingua finlandese. È però il sito più utilizzato dai finlandesi e con l’aiuto di qualche amico o traduttore on-line potete facilmente trovare quello che cercate. Quando entrate nel sito cercate la sezione appartamenti in affitto (= vuokra-asunnot) ed iniziate la vostra ricerca. Il vantaggio di questo sito è che troverete molti proprietari privati ed avrete perciò l’occasione di risparmiare qualcosa rispetto ai prezzi d’agenzia.

Invece per quello che riguarda le agenzie immobiliari finlandesi per case in affitto (alcuni dei quali sono anche in lingua inglese) potete visionare i seguenti siti:

www.huoneistokeskus.fi

www.kiinteistomaailma.fi

www.meidankotilkv.fi

www.sato.fi

Gli appartamenti sono nella maggior parte dei casi non ammobiliati. Bagno e cucina arredata sono però sempre parte integrante della casa. Perciò troverete sempre frigo, forno e fornelli. Anche gli armadi (in cucina, nel bagno, nel corridoio e spesso anche nella camera da letto) sono di solito a muro e sono perciò già parte della casa.

Al momento di iniziare una nuova locazione è prassi pagare un deposito quantificabile in una somma che corrisponde di solito a due mesi di affitto, oltre a dover pagare il primo mese in anticipo. Il pagamento è effettuato con bonifico bancario ed è versato con scadenza mensile entro i termini stabiliti nel contratto. I costi relativi al riscaldamento e alle spese condominiali sono inclusi in quelli dell’affitto. Le spese per l’acqua a volte sono incluse nell’affitto, a volte no. Le spese per l’energia elettrica sono molto spesso da intendersi a vostro carico, ma i costi sono decisamente più bassi rispetto all’Italia.

La durata del contratto è in genere di almeno un anno o a tempo indeterminato ed il prezzo dell’affitto non può essere aumentato fino a quando il contratto è in vigore. A scanso di equivoci fate comunque attenzione a quello che è riportato nel contratto. Per effettuare la disdetta i termini sono in genere di almeno un mese, ma possono arrivare fino a sei mesi.

Dizionario per orientarsi nei siti di affitti

yksiö = monolocale

kaksio = bilocale

kk/vkr = affitto mensile

kk (kuukausi) = mese

vkr (vuokra) = affitto

huone = stanza

Lo Sapevate che…?

In Finlandia non è possibile effettuare copia delle chiavi di un appartamento in affitto. Se desiderate avere una chiave extra dovrete rivolgervi al vostro padrone di casa e chiedere se è disposto a fornirvi una copia, ricordandovi che sarete comunque voi a dovervi fare carico del pagamento della copia della chiave. Non insistete se il padrone è restio ad effettuare una copia visto che, ad esempio, per un monolocale non sono tenuti a fornire più di due chiavi.