Campionati del Mondo Finlandesi

Corsa con la moglie in spalla: gli sport alternativi in Finlandia

In Finlandia si inventano quasi ogni anno un nuovo campionato del mondo. Tra gli sport riconosciuti e praticati in giro per il mondo ricordiamo la corsa con la moglie sulle spalle, il lancio del cellulare, il lancio dello stivale, i mondiali di permanenza in sauna e il nuoto invernale.

In vacanza in Finlandia? Prendete il vostro vecchio cellulare e lanciatelo il più lontano possibile: potreste diventare campioni del mondo! Cercate una competizione aperta a tutta la famiglia? Sedetevi sopra un formicaio e vedete chi resiste il più a lungo. Cose da pazzi? No, un semplice sport regolarmente praticato in Finlandia.

Specialità finlandesi, il trasporto della moglie
Vi proponiamo un elenco di sport alternativi per lo più nati in Finlandia o che hanno una discreta popolarità da queste parti. Sport insoliti sicuramente, alcuni di questi pazzi, altri molto simpatici. Se siete in Finlandia nel periodo giusto…perché non partecipare?

Permanenza in Sauna

Il campionato del mondo di Sauna (Saunomisen maailmanmestaruuskilpailut) incorona chi riesce a rimanere in sauna più a lungo. La temperatura iniziale è di 110 gradi centigradi con l’acqua che viene versata regolarmente ogni 30 secondi facendo aumentare ancora di più la temperatura. Il campionato del mondo si svolge a Heinola, ogni agosto: impossibile partecipare se non ci si è sottoposti a mesi di duro allenamento. Qui un video della competizione.

Trasporto della Moglie

La corsa con la moglie in spalla (Wife carrying in inglese, eukonkanto o akankanto in finlandese) è una competizione nella quale un uomo deve correre trasportando in spalla una compagna. Lo scopo è arrivare per primo alla fine del percorso superando tutti gli ostacoli. Questo sport è nato in Finlandia, nella cittadina di Sonkajärvi, nell’alta Savonia.

La Finlandia ha vinto le edizioni 2010 e 2011, riportandosi sul tetto del mondo dopo un dominio Estone di qualche anno. Gli Estoni avevano inventato un modo speciale di trasportare la propria moglie, posizionata a testa in giù dietro la schiena con le gambe incrociate sulla testa del marito.

Avere una moglie più leggera può aiutare a vincere, ma il premio, sarà meno prezioso. Infatti il premio finale per la corsa con la moglie in spalla è in litri di birra, commisurati al peso della moglie.

Le principali regole:
– percorso ad ostacoli di 253,5 metri con almeno un salto sull’acqua
– la donna deve avere più di 17 anni
– il peso minimo della donna dev’essere di 49 kg

Un video del campionato 2009 di Trasporto della moglie.

Lancio del Cellulare

La città di Savonlinna non vive del solo festival dell’Opera. Ogni agosto proprio a Savonlinna si svolge il mondiale di lancio del cellulare (Mobile Phone Throwing World Championships in inglese, Kännykänheitto in finlandese).

Disciplina nata nel 2000 proprio in Finlandia, patria della Nokia, recentemente si è evoluta permettendo, oltre al tradizionale lancio da dietro la schiena stile Fontana di Trevi, anche lanci con tecniche e stili diversi. Si può persino partecipare in gruppo mettendo in scena vere e proprie coreografie di lancio. Il record del mondo è stato stabilito da Chris Hughff ed è di 95.83 metri. Mikko Lamppi il migliore tra i finlandesi con 94.97 metri.

Si può lanciare qualcunque tipo di marca e modello. Un video da youtube.

Lancio dello stivale di gomma

Il campionato del mondo di lancio dello stivale di gomma Wellington (saappaanheitto o Boot throwing world championship) è arrivato anche da noi in Italia, ma sono i Finlandesi ad essere i campioni indisturbati di questo sport estremo, praticato professionalmente dal 1976. A differenza dello Shoefiti, dove lo scopo è lanciare un paio di scarpe allacciate tra di loro in modo che rimangano appese ad un albero o ad un filo della corrente elettrica, il lancio dello stivale è una competizione che si vince lanciando uno stivale di gomma il più lontano possibile. Il record mondiale è di 67 metri per gli uomini (Jukka Vesterinen) e 49 metri per le donne (Elina Uusitalo). I Finlandesi prendono il campionato di lancio dello stivale di gomma molto seriamente e durante le competizioni ufficiali (il primo campionato del mondo è stato organizzato in Finlandia nel 1992) vengono richiesti campioni d’urina per evitare episodi di doping.
Da notare che lo stivale lanciato è Made in Italy.

Il campionato del mondo si svolge ogni anno a Pielavesi. Gli uomini lanciano stivali di gomma numero 43, le donne numero 38. Aurora Narcisi, italiana, ha vinto il campionato del mondo in Polonia nel 2010.

Qui un video del lancio dello stivale.

Acchiappa zanzare

Se siete già stati in Finlandia d’estate avreste constatato come i boschi vengano invasi dalle zanzare (hyttyset). Non è un caso che in Finlandia esistano 35 specie di zanzare e proprio qui nasce il campionato del mondo di uccisione di zanzare. Si hanno 5 minuti di tempo per uccidere il maggior numero di zanzare (Mosquito Swatting Championships)

Campionato di Air Guitar

Per partecipare al campionato del mondo di Air Guitar bisogna saper suonare la chitarra…per finta. La competizione si basa sul valutare le performances di “atleti” alle prese con un brano rock e una chitarra invisibile da suonare. Lo scopo di questo campionato è…la promozione della pace nel mondo.

Un video di una delle più belle performance di air guitar vale più di mille parole.
Il campionato si svolge a Oulu durante l’Oulu Music Video Festival. Esiste anche un documentario, girato nel 2006, chiamato Air Guitar Nation.

Campionati di Calcio Alternativo

In Finlandia vengono organizzati due campionati di calcio alternativi. Il campionato del mondo di calcio nel fango (in Hyrynsalmi nel Nord della Finlandia, in Lapponia) e il campionato del mondo di calcio con le racchette da neve. (http://www.lumikenka.fi/index-en.htm)

Campionato di Nuoto Invernale

In diverse parti della Finlandia durante l’inverno vengono organizzati campionati di nuoto invernale, che consiste nel resistere nell’acqua gelida invernale del lago o del mare il più a lungo possibile.

Nell’edizione del 2010 del campionato del mondo di permanenza in sauna uno dei finalisti (il russo Vladimir Ladyzhensky) ha perso la vita e al momento non si conoscono le sorti future di questa manifestazione,

Camminare sul mare in Finlandia

In inverno in Finlandia camminare sulle acque non è poi così difficile…

In inverno, specialmente nei primi mesi dell’anno (gennaio, febbraio, marzo, spesso anche aprile) i laghi finlandesi e il mare si ghiacciano completamente permettendo alle persone di camminare sulla loro superficie senza pericolo.

Camminare sulle acque senza bagnarsi!

In Finlandia, è piuttosto comune uscire per una passeggiata durante una bella giornata invernale e vedere un laghetto o il mare affollati di gente che…ci cammina sopra. Contrariamente al buon senso, quando la temperatura è sufficientemente bassa, la crosta ghiacciata che si forma è talmente spessa da sopportare senza problemi non solo il peso delle persone, ma anche quello di macchinari decisamente più pesanti, come ad esempio quello di un gatto delle nevi.

Coppie di anziani si cimentano in traversate altrimenti impossibili, e i bambini si divertono a far finta di camminare sulle acque. Nonostante gli incidenti siano estremamente scarsi, è bene informarsi preventivamente sullo spessore della crosta ghiacciata per evitare pericolose cadute in acque freddissime. Esistono infatti dei reportage giornalieri stilati da specialisti e reperibili sul giornale, che si appostano in zone specifiche con un trapano per verificare lo spessore dello strato di ghiaccio. Generalmente 10 cm di ghiaccio sono sufficienti per reggere il peso delle persone.

In alcune zone (a Helsinki ricordiamo la spiaggia presso il caffè Regatta nel quartiere di Töölö) esistono anche delle speciali giostre di legno, simili a dondoli, che si possono utilizzare solo ed esclusivamente quando la superficie dell’acqua è ghiacciata, e sono altrimenti irraggiungibili nelle altre stagioni.

Nei pressi dei porti è possibile inoltre vedere, durante i periodi in cui l’acqua si ghiaccia, navi rompighiaccio in azione, che spezzano la crosta permettendo al traffico navale di continuare regolarmente

Un passatempo invernale praticato dai Finlandesi sullo strato di ghiaccio è la pesca. Si può praticare un foro con apposite trivelle a mano e calare un filo con un’esca nel buco.

Per i più temerari, un famoso passatempo da fare nel mare ghiacciato è l’avanto, o nuoto invernale.

Spesso la pratica di “camminare sul mare” viene utilizzata per raggiungere isole o zone della città altrimenti irraggiungibili a piedi. Negli inverni più rigidi o in Lapponia è possibile percorrere anche diversi chilometri “camminando sulle acque”. Un esempio noto (ma non sempre praticabile) è la camminata dal porto di Helsinki all’isola fortezza di Suomenlinna.

Il nuoto invernale in Finlandia

Nuoto Invernale: cosa spinge i Finlandesi a tuffarsi in un buco ricavato nel ghiaccio con l’acqua che raggiunge temperature vicine allo zero?

Il nuoto invernale è un passatempo tipico dei Paesi del Nord. In particolare in Finlandia sta prendendo sempre più piede. C’è anche chi lo considera un proprio e vero sport e si organizzano anche competizioni di questa “disciplina”.

L’estate finlandese dura solo due settimane ma non perdetevi d’animo: qui al Nord potete fare il bagno all’aria aperta anche d’inverno!

Il nuoto invernale... non solo per i Finlandesi
La Finlandia non ha una stagione estiva molto calda e lunga. Al contrario, linverno è lungo e molto freddo, con temperature spesso sotto lo zero in tutto il Paese. In pieno inverno anche il mare gela e si può addirittura camminare sul ghiaccio e raggiungere le isolette più vicine alla costa. Tutto questo gelo non spaventa i Finlandesi, che hanno fatto di necessità virtù.

Il nuoto invernale (avantouinti in finnico) consiste nel calarsi con una scaletta in un buco ricavato proprio nello strato di ghiaccio; l’acqua è tenuta in movimento spesso con una pompa di ricircolo, che mantiene la temperatura di poco al di sopra dello zero.

Il nuoto invernale può essere praticato in mare o in lago. Molti Finlandesi si dedicano all’avantouinti anche nei loro cottage (mökki) in riva al lago.

Generalmente le discese nella gelida acqua sono alternate a turni in sauna, dove la temperatura è attorno ai 100 gradi. Nonostante ciò, alcuni preferiscono calarsi in acqua perfino senza sauna!

I benefici del nuoto invernale sono il miglioramento della circolazione sanguigna, l’alleviamento di dolori alla schiena, al collo e alle spalle, l’aumento della tolleranza al freddo – molto utile in Finlandia – e il rinvigorimento del corpo e dello spirito.

I Finlandesi dicono che il nuoto invernale aiuti anche contro stress, disturbi del sonno nonché depressione, dal momento che genera un’ondata di buon umore.

Chiunque può praticare il nuoto invernale, ammesso che non abbia gravi disturbi di cuore e respirazione: nel momento dell’entrata in acqua fredda il cuore è momentaneamente caricato e i bronchi si contraggono. In caso di dubbio, è sempre bene consultare un medico.

È inoltre sconsigliato immergere la testa o praticare nuoto invernale sotto l’effetto di alcool.

In Finlandia nel 2002 è stata fondata l’Associazione Finlandese di Nuoto Invernale (Suomen Avantouintiliitto Ry) che conta 13 club in tutto il Paese. Questa associazione organizza eventi di nuoto invernale e pubblica articoli sulla rivista Avanto. In Finlandia si contano circa 120 mila nuotatori invernali (talviuimari), equamente divisi tra uomini e donne.

Nel 2000 a Helsinki è stata perfino organizzata la prima competizione di nuoto invernale, dove i contendenti devono percorrere a nuoto nel minor tempo possibile una distanza di 25 metri, naturalmente in acqua gelida!

In Finlandia vedrete tante persone anziane praticare nuoto invernale. Infatti questo sport è più diffuso tra le persone meno giovani piuttosto che tra i ragazzi.

La Sauna finlandese

La sauna, vera tradizione finlandese, è un immancabile momento nella vita in Finlandia

Durante i freddi e lunghi inverni finlandesi non c’è niente di meglio che godersi il caldo vapore della sauna che riscalda il corpo e la mente, quando si è provati dalle temperature proibitive.
Shock culturale: i Finlandesi fanno la sauna completamente nudi, e non sempre si preoccupano di coprirsi quando escono all’aperto!

In Finlandia ci sono circa 5 milioni di abitanti. E il numero di saune è impressionante: 1.6 milioni, una sauna ogni tre abitanti!

Una tipica sauna in riva al lago

Ogni casa (o quasi) ha la propria sauna. Non solo. Ci sono saune private negli appartamenti, saune nelle palestre, negli alberghi, quasi tutti i condomini hanno una sauna comune dove è possibile prenotare il proprio turno settimanale (saunavuoro). Inoltre ci sono le saune nei cottage estivi, quelle piccole casette di legno (mökki) sulle rive dei laghi finlandesi. Nei centri cittadini più grandi (Helsinki, Turku, Tampere) ci sono diverse saune pubbliche, dove anche 50 persone possono “saunarsi”, tutte insieme, nude.
I Finlandesi fanno la sauna in media almeno una volta a settimana, soprattutto nei fine settimana. Durante le vacanze il numero di sedute settimanali in sauna cresce vertiginosamente.

È molto tipico andare in sauna alla mattina appena svegli o d’estate anche dopo una serata passata con gli amici a bere, per “purificarsi” delle tossine. Quando il sole tramonta alle 2 o alle 3 di notte, una sauna a mezzanotte fa parte della vera tradizione finlandese.

Come si fa la sauna?

Ci si spoglia all’ingresso. Già nell’atrio antistante la sauna si entra nudi. Sono pochissime le saune dove è socialmente ammesso l’uso del costume, sia per ragioni culturali, sia perchè alcuni costumi ad alte temperature possono rilasciare sostanze tossiche nell’aria.

Si fa una doccia prima di entrare, soprattutto se si tratta di una sauna pubblica, senza usare sapone.
All’interno di ogni sauna troverete:

  • una stufa, riscaldata elettricamente o, se siete fortunati, a legna (kiuas);
  • delle pietre poste sopra la stufa (kivet);
  • un secchio d’acqua (ämpäri);
  • un mestolo (kauha);
  • un termometro (mittari);
  • delle panche di legno (penkkejä).

Appena entrati ci si siede sulle panche di legno. E’ possibile utilizzare per motivi d’igiene appositi panni (pefletti)o asciugamani da posizionare sulle panche per sedersi.

Consiglio: la prima volta che andate in sauna portatevi un piccolo asciugamano per tergervi il sudore dal viso!
All’interno della sauna troverete il kiuas, la stufa dalla quale viene sprigionato il vapore caldo e sulla quale sono poste delle pietre. Si versa l’acqua sopra le pietre calde. La temperatura si alza, fino ad arrivare a 90-100 gradi. Questo non deve preoccupare perché anche se la temperatura è intorno a 100 gradi, la sensazione che si ha è davvero piacevole, soprattutto dopo i primi minuti. Si può rimanere quanto si vuole, versare ancora acqua sulle pietre, e poi uscire per prendere una boccata d’aria. E rientrare ancora.

Portatevi liquidi, acqua o se volete anche una birra fresca. Comunque sconsigliamo di abusare nell’uso di alcol in sauna!
Inoltre, durante i mesi invernali, se la sauna è vicino al mare o ad un lago, è possibile creare un buco nel ghiaccio (avanto) e passare da 100 a 0 gradi in un attimo. Le saune situate a ridosso di un lago o sul mare sono note con il nome di rantasauna (la parola ranta significa “costa, riva”) e sono tra le più apprezzate dai Finlandesi.

Nelle saune in campagna è tradizione utilizzare rami con foglie di betulla per frustarsi vicendevolmente e dolcemente la schiena. Se vi dovesse capitare l’occasione di fare la sauna con veri Finlandesi, fate attenzione! Le frustate non saranno proprio “dolci”!
I Finlandesi amano costruire saune ricavate da macchine o furgoncini e non è raro trovare una di queste saune durante i vari festival estivi.
Nei villaggi la sauna era un tempo il luogo designato per il parto, data la relativa igiene dell’ambiente dovuta alle alte temperature e alla disponibilità di acqua calda).

Ogni anno viene organizzato il campionato del mondo di permanenza in sauna. Si tratta di rimanere in sauna per il maggior numero di minuti e ogni trenta secondi viene versata acqua sulle pietre in modo da fare aumentare la temperatura. Si tratta di una competizione internazionel tenuta a Heinola, dove la fanno da padrone finlandesi e russi.

Lo Sapevate Che…?
Uno scherzo molto comune che viene giocato dai Finlandesi agli stranieri dopo una sauna assieme è quello di chiedergli cortesemente di pulire le pietre della stufa una volta raffreddate. Se qualche buontempone dovesse tirarvi questo scherzo non ci cascate: le pietre non hanno bisogno di essere pulite!)