Rovaniemi

Rovaniemi, la città di Babbo Natale

Rovaniemi è il capoluogo della Lapponia finlandese. Conosciuta per essere la città dove vive Babbo Natale, recentemente si è fatta conoscere in tutto il mondo per essere la città d’origine dei LORDI, gruppo rock che ha vinto il concorso Eurovision con il brano “Hard Rock Hallelujah”
Viaggi a Rovaniemi: un posto da favola sia in estate, con il sole che non tramonta mai, che in inverno, con la neve a dare un’atmosfera magica alla capitale della Lapponia.

 

Rovaniemi è una piccola città (35 mila abitanti) a pochi chilometri dal Circolo Polare Artico, nel nord della Finlandia. Durante la guerra lappone (finlandesi contro tedeschi) la città venne rasa al suolo dai tedeschi che fecero terra bruciata in tutta la Lapponia. Finita la guerra iniziò la ricostruzione di Rovaniemi pianificata da Alvar Aalto tra il 1944 e il 1945: la pianta della città ricorda la figura stilizzata di una renna. Lo stesso Alvar Aalto firmò la costruzione di alcuni edifici come la libreria, la Camera della Lapponia, il Municipio e gli edifici della famiglia Aho più l’area residenziale di Korkalorinne.

Oggigiorno Rovaniemi vive di turismo, l’attività che dà da vivere alla maggior parte delle persone tramite il Villaggio di Babbo Natale, il Santa Park e i Safari Artici.

Moltissimi sono anche gli studenti residenti a Rovaniemi: 10.000 gli iscritti all’Università della Lapponia e al Politecnico di Rovaniemi.

La città è molto piccola e si può visitare a piedi in una giornata. Assolutamente da non perdere il ponte Jätkänkynttilä e gli edifici progettati dall’architetto Alvar Aalto. Per gli appassionati di musei c’è Arktikum (5-10 minuti dagli alberghi del centro), uno spazio espositivo progettato per diffondere la conoscenza della cultura e degli usi e costumi delle popolazioni del Nord e l’immancabile rapporto con le renne.

http://www.arktikum.fi/it/

Il Circolo Polare Artico

Rovaniemi si trova 10 km a sud del Circolo Polare Artico, una linea sulla carta geografica a nord della quale, d’estate, il sole rimane alto all’orizzonte anche dopo mezzanotte (il sole di mezzanotte).

D’inverno invece il sole non tramonta per parecchi giorni lasciando la città al buio per la maggior parte del tempo. Le uniche fonti di luce sono la luna, le stelle e le immancabili e affascinanti aurore boreali che si verificano molto frequentemente, circa 200 aurore boreali ogni anno.

La città di Rovaniemi è molto vicina a diverse località sciistiche della Lapponia, tra cui Ylläs e Kittilä, le migliori soluzioni per una settimana bianca in Finlandia.

Il Villaggio di Babbo Natale

Il Villaggio di Santa Claus è l’unico posto al mondo dove si può incontrare Babbo Natale ogni giorno dell’anno. Solo da qui potete spedire cartoline e lettere di Natale con lo speciale timbro postale del Circolo Polare Artico, a pochi passi dal Polo Nord, direttamente dall’ufficio postale di Babbo Natale. All’interno del villaggio, a due passi da Rovaniemi, troverete numerosi negozi e programmi di animazione a disposizione per i grandi e soprattutto i bambini.

Più informazioni sul villaggio di Babbo Natale nel sito ufficiale: http://www.santaclausvillage.info/it

Santa Park

Ricavato in un complesso di grotte scavate nella roccia, il Santa Park è il parco dei divertimenti che ha per tema lo spirito del Natale. Aperto in inverno da Novembre a Gennaio e d’estate da Giugno ad Agosto, promette un’esperienza unica per tutta la famiglia: corse in slitta, visita alla casa del biscotto allo zenzero e allo studio di Babbo Natale, possibilità di shopping, performance a tema, la galleria del ghiaccio, il bricolage con gli Elfi e la visita alla scuola degli Elfi.

Più informazioni sul Santa park nel sito ufficiale: http://www.santapark.fi/index.php?la=it

Voli Rovaniemi

Dall’Italia non ci sono voli diretti per Rovaniemi, ma le due principali compagnie finlandesi, la Blue1 e la Finnair, effettuano voli giornalieri da Helsinki a Rovaniemi. Il volo dura circa un’ora e i prezzi abbordabilissimi. Consultate l’articolo sui voli economici per la Finlandia. Spesso volare a Rovaniemi costa meno del treno. Il viaggio in treno dura circa 11ore e costa sugli 80 euro partendo da Helsinki.

Hotel a Rovaniemi

Clarion Hotel Santa Claus, Scandic Rovaniemi, Sokos Hotel Vaakuna Rovaniemi, solo alcuni degli hotel a tre o quattro stelle situati al centro di Rovaniemi o nel Villaggio di Babbo Natale. Prezzi in base alla stagione con l’offerta che varia dai 30euro a notte fino a 100 150 per gli hotel di lusso.

Il Meteo a Rovaniemi

Il clima a Rovaniemi è mite in estate e molto freddo in inverno, con temperature di molto al di sotto dello zero.
Per il meteo a Rovaniemi vi rimandiamo all’articolo sul meteo della Finlandia.

Webcam Rovaniemi

Che tempo fa a Rovaniemi? Questa immagine è presa dal villaggio di Babbo Natale, in diretta
http://www.santaclauslive.com/cam/cam.jpg

La natura a Rovaniemi

Per gli appassionati di natura, a Rovaniemi e nei Parchi Nazionali della regione è possibile praticare lo sci di fondo e d’estate, per gli amanti del trekking e delle escursioni nella natura, ci si può avventurare tra le colline lapponi per ore e ore, senza preoccuparsi della notte che tanto non arriverà fino a Settembre. Ci sono anche ottime possibilità di pesca per gli amanti di questo sport .

A Rovaniemi si trova il McDonald’s più a Nord del mondo.

Lapponia

La Lapponia, per chi ama davvero la natura!

La Lapponia è forse il posto più magico di tutta la Finlandia. Il sole che non tramonta mai durante l’estate, le aurore boreali che illuminano le lunghe notti polari, gli allevamenti di renne e le avventure immersi nella natura senza incontrare mai un uomo per settimane…forse uno degli unici posti al mondo dove i telefoni cellulari sono inutili visto che spesso non c’è campo.

Famosa per essere la casa di Babbo Natale, la Lapponia è una regione abitata principalmente da renne.

Lo spettacolo del sole di mezzanotte in Lapponia

La Lapponia è la più grande provincia della Finlandia (circa il 30% del territorio finlandese) ed è la regione finlandese che si trova più a Nord: la maggior parte del territorio si trova al di sopra del Circolo Polare Artico (napapiiri in finlandese).

Con Lapponia si indica in modo più esteso l’insieme delle regioni del Nord appartenenti alla Finlandia, alla Svezia, alla Norvegia e alla Russia. Questo perché la popolazione che vive in queste terre, i Sami, condivide lingua e cultura con gli abitanti delle nazioni confinanti.

Rovaniemi

Per i turisti italiani la Lapponia è sicuramente Rovaniemi, il capoluogo della regione. A Rovaniemi si trova l’attrazione turistica più importante: l’ufficio di Babbo Natale (nonché il suo parco giochi), dove potrete incontrare di persona il vecchietto più amato dai bambini. Sempre da Rovaniemi partono i famosi safari artici che permettono di provare l’emozione di guidare una slitta trainata da cani, sfrecciare ad alta velocità nelle pianure innevate lapponi usando un gatto delle nevi o semplicemente ammirare lo spettacolo delle giornate di 24 ore di luce o 24 di buio (dipende se state visitando la Lapponia d’estate o d’inverno). Il sole di mezzanotte è un fenomeno che avviene d’estate in Lapponia. In alcune città il sole non tramonta completamente per diversi mesi.

I Finlandesi e la Lapponia

Per i Finlandesi la Lapponia è sinonimo di Babbo Natale. I Finlandesi sono orgogliosi di avere Babbo Natale come compatriota e il simpatico vecchietto va in tour ogni anno nelle città della Finlandia per inaugurare la stagione natalizia.

Oltre a Babbo Natale per i Finlandesi la Lapponia vuol dire trekking. In estate, se non si ha paura delle zanzare, la Lapponia è una meta molto ambita per escursioni indimenticabili. La natura incontaminata, il sole di mezzanotte, le renne, le alci, gli orsi: la Lapponia lascia un segno indelebile nel cuore di chi la visita. Il periodo più bello è sicuramente settembre, quando l’estate è finita e arriva l’autunno. Le foglie cadono e i colori del paesaggio cambiano radicalmente, spesso sotto i vostri stessi occhi: questo fenomeno è chiamato in finlandese ruska. Durante il periodo di ruska la Lapponia si colora di marrone, giallo, rosso e alcuni paesaggi sono davvero mozzafiato.

In Lapponia sono concentrate le uniche montagne finlandesi. Anche se nessuna montagna finlandese raggiunge i 2000 metri, queste alture permettono comunque di praticare sport invernali. In alcune località come Ruka, Inari o Pallas, sono presenti impianti di risalita, quindi è possibile portare gli sci e lo snowboard oppure noleggiare i racchettoni e fare delle passeggiate sulla neve fresca alta diversi metri. Se poi siete coraggiosi potete sempre provare il salto con gli sci (mäkihyppy in finnico), in cui i Finlandesi sono dei veri maestri.

Unica nota negativa delle Lapponia in estate sono le zanzare. Le zanzare compaiono appena la temperatura smette di scendere sotto lo zero di notte. Se avete intenzione di passare alcune giornate in Lapponia acquistate spray anti zanzare o indossate cappelli con la retina e magliette a maniche lunghe. Nelle giornate poco ventose potreste venire assaliti da sciami di zanzare…meglio prepararsi al peggio.

L’autunno in Finlandia

La stagione dominata dai colori vivaci delle foglie che cadono

L’autunno è una stagione assai suggestiva in Finlandia per i colori delle foglie che cadono dagli alberi delle infinite foreste finlandesi. Solo in questa stagione, soprattutto in Lapponia, potrete assistere a scenari mozzafiato.
L’autunno: la stagione in cui i toni caldi della Natura e quelli freddi del cielo grigio si incontrano in Finlandia.

Autunno in Finlandia Ruska in Lapponia
L’autunno (syksy in finnico) è la stagione che in Finlandia saluta la mite estate e prepara il freddo inverno. Seppur formalmente cominci con l’equinozio di autunno a settembre (syyskuu in finnico, che significa mese dell’autunno) e finisca il 21 dicembre, il clima autunnale in Finlandia può fare la sua comparsa già a tardo agosto, in Lapponia, o a settembre, nella zona di Helsinki e Turku.

Il fenomeno più suggestivo da osservare in autunno in Finlandia è quello della cosiddetta ruska. Ruska, parola intraducibile letteralmente in italiano, è il fenomeno per cui nelle foreste finlandesi le foglie cambiano colore dal verde estivo in tantissime tonalità calde, dal giallo, al rosso, al marrone. La grande estensione delle foreste in Finlandia porta a effetti incantevoli, soprattutto per gli amanti della Natura e dei paesaggi. Ruska è molto evidente principalmente in Lapponia, dove si manifesta con maggiore intensità attorno dal 10 al 20 settembre. Nel Sud della Finlandia dovete aspettare l’inizio di ottobre per avere la maggiore varietà di colori delle foglie.

In autunno in Finlandia la temperatura si abbassa notevolmente e in Lapponia la neve diventa permanente già da novembre. Considerando la temperatura, l’autunno in Finlandia comincia quando la temperatura media di una giornata è inferiore ai 10 gradi e finisce quando la stessa è sotto lo zero.

In autunno in Finlandia le giornate sono spesso nuvolose e le precipitazioni sono frequenti, seppur le tempeste violente siano rare. Il cielo spesso grigio crea un particolare contrasto con i colori vivi delle foglie degli alberi nelle foreste. All’inizio di ottobre in Lapponia può cadere la prima neve, mentre al Sud della Finlandia bisogna aspettare almeno dicembre.

Tantissime varietà di fiori sbocciano durante l’autunno finlandese, come le dalie e le ortensie. Anche i frutti di alberi come meli e noccioli maturano in questo periodo. E’ molto comune inoltre raccogliere nei boschi bacche, come mirtilli, lamponi e ribes. I Finlandesi sono usi farne abbondanti scorte in autunno per preparare gustose marmellate.

L’autunno è anche un’ottima stagione per raccogliere i funghi. In Finlandia potete raccogliere liberamente funghi senza bisogno di avere una licenza. Le foreste finlandesi sono zeppe di funghi e può capitare di vederne anche nel cortile sotto casa. Le varietà più comuni sono senza dubbio porcini, leccini e cantarelli. I porcini non sono sovente raccolti dai Finlandesi, che vi preferiscono i cantarelli, soprattutto quelli della specie tubiforme (suppilovahvero in finnico). Se non volete avventurarvi nelle foreste, potrete comunque acquistare cantarelli al mercato, mentre i porcini di solito non vengono neppure venduti.

Per effetto del magnetismo della Terra, l’autunno è il periodo durante il quale c’è alta probabilità di ammirare un’aurora boreale, soprattutto in Lapponia e sempre a patto che il cielo sia sereno.

L’aurora boreale in Finlandia

L’aurora boreale: uno degli spettacoli più belli che la Natura possa offrire

In Finlandia, specialmente in Lapponia è molto probabile assistere a un’aurora boreale. È importante, però, indovinare la stagione, poiché questi fenomeni non avvengono tutto l’anno.
Incredibili giochi di luci e colori, uno scenario che vi farà rimanere senza fiato!

Un'aurora boreale in Lapponia

L’aurora boreale (revontulet in finnico) è un fenomeno luminoso visibile nel cielo notturno e si manifesta in un insieme di sfumature variopinte e cangianti. I colori più comuni che si possono osservare sono giallo, verde, rosso, azzurro e violetto.

L’aurora boreale nasce dall’interazione del vento solare con il campo elettromagnetico terrestre e può essere facilmente ammirata nell’estremo Nord o Sud del pianeta, poiché questa interazione è più forte ai Poli.

Grazie alla sua posizione geografica, la Finlandia è uno dei Paesi al mondo dove avrete buone probabilità di assistere ad un’aurora boreale. Specialmente in Lapponia, durante la lunga notte polare (kaamos) è possibile assistere a incredibili aurore boreali, poiché gli effetti luminosi riverberano nel buio intenso. A Sud della Finlandia, ad esempio nella zona di Helsinki, fenomeni luminosi come l’aurora boreale accadono più raramente.

Il periodo dove l’aurora boreale si palesa più frequentemente è tra febbraio e marzo o tra settembre e ottobre, all’incirca in coincidenza con gli equinozi.

Durante l’estate non è possibile vedere questi fenomeni poiché il periodo di buio è brevissimo o inesistente.

In condizioni di cielo sereno, la fase del giorno migliore per assistere ad un’aurora boreale è quella tra le nove di sera e l’una di notte.

Non è facile prevedere un’aurora boreale. L’Istituto Meteorologico Finlandese (Ilmatieteen Laitos) studia continuamente tali fenomeni, cercando di preannunciare sempre più accuratamente quando questi accadano. Secondo le statistiche, nelle zone dell’estremo Nord della Finlandia, come Kilpisjärvi e Utsjoki, ogni quattro notti su cinque il cielo, quando sereno, è illuminato da aurore boreali. Nella zona di Helsinki, ciò succede circa una notte ogni venti. Previsioni in tempo reale sono possibili ma non ancora così affidabili.

Per maggiori informazioni potete consultare: http://aurora.fmi.fi/public_service/

La parola finnica revontulet deriva da una leggenda lappone e significa “fuochi della volpe“. Infatti si credeva che gli effetti variopinti di luce fossero creati dalla coda di una grande volpe che in inverno, sfiorando i cumuli di neve, creava scie luminose in cielo.