Tour della città di Helsinki

Un giorno libero a Helsinki?  Il tour della città di Helsinki da fare a piedi o comodamente seduti su un tram

Partendo dalla Piazza del Mercato, vi accompagneremo a piedi a visitare le attrazioni principali della capitale finlandese. Una piccola guida da stampare e portare con sé in giro per la città, accompagnata da una mappa, che potete trovare in ogni hotel, ostello o centro informazioni.
Scopri con noi la città di Helsinki, dove la modernità sposa una natura incontaminata


View Tour della città di Helsinki in a larger map

1. Seguendo la mappa interattiva, partite dalla fermata di Kauppatori (Piazza del Mercato), contrassegnata nella mappa con una “P” (Partenza). Ci potete arrivare con i tram 1A, 7B, 3B o a piedi dalla stazione dei treni (Rautatientori).

2. Girando le spalle al mare vedrete la fontana con Havis Amanda, la nereide di bronzo centro delle celebrazioni del 30 Aprile per la festa degli studenti e dei lavoratori, il Vappu.

3. Tornate verso il mare e andate a fare visita alla Piazza del Mercato, Kauppatori, dove potete fare colazione con cibo tipico finlandese e comprare qualche souvenir (ma non stressatevi, ci saranno altri momenti per i souvenir più avanti).

4. Mantenendo il mare alla vostra destra, dirigetevi oltre l’edificio bianco progettato da Alvar Aalto e guardate in alto. Verso l’orizzonte sorge la Chiesa ortodossa di Uspenski. La chiesa vale la pena di essere visitata anche al suo interno: le decorazioni dorate tipiche delle chiese ortodosse sono molto suggestive. Dall’alto della sua collinetta potete anche godere di uno splendido panorama della città.

5. Scendete dalla collina e andate verso Aleksanterinkatu. Dopo poche centinaia di metri sulla destra vi sorprenderà la vista sulla destra dell’imponente duomo di Helsinki, Tuomiokirkko. La cattedrale bianca domina Senaatintori, la Piazza del Senato, centro della vita della vecchia Helsinki. Qui si riunivano infatti le quattro componenti principali della vita di Helsinki: religione (con il duomo); politica (a sinistra della cattedrale si riuniva il Senato del Granducato finlandese); cultura (a destra del duomo l’università); commercio (la piazza era l’antica piazza del mercato).

6. Seguendo Yliopistonkatu e poi svoltando per Mikonkatu sbucherete sulla Piazza della Stazione, Rautatientori. Potrete ammirare di fronte a voi il teatro nazionale (kansallisteatteri), sulla destra il Casinò e dietro di voi, a sinistra, il museo d’arte Ateneum. D’inverno il centro della piazza è occupato da una pista per il pattinaggio sul ghiaccio. D’estate è sede di svariate manifestazioni, mercatini, esposizioni e concerti dal vivo.

7. Aggirando la piazza vi troverete davanti alla stazione dei treni e sotto agli occhi delle quattro famosissime statue, poste all’entrata della stazione, ognuna delle quali sorregge una lanterna sferica. Questa statue sono oramai diventati i simboli della VR, la compagnia ferroviaria nazionale finlandese. E sono anche riferimento come punto d’incontro.

8. Dietro alla stazione, a sinistra, si erge il palazzo di vetro del giornale più letto della Finlandia, l’Helsingin Sanomat, da cui il nome dell’edificio: Sanomatalo. L’interno, con ascensori a vista e architettura moderna, vale una breve visita.

9. Salite la collina e tornate indietro su Mannerheiminaukio fino all’incrocio con Mannerheimintie e svoltate a destra. Vi ritroverete davanti al museo di arte contemporanea di Helsinki, il Kiasma (recentemente rinnovato), opera architettonica conosciuta in tutto il mondo. Di fronte al Kiasma, la statua del generale Mannerheim, che dà anche il nome alla via principale della città: Mannerheimintie.

10. Seguite Mannerheimintie allontanandovi dal centro e subito dopo il Kiasma, sullo stesso lato incontrerete la nuovissima Casa della Musica (Musiikkitalo).

11. Attraversate la strada e di fronte a voi, dalla parte opposta della Casa della Musica, si erge imponente “monolitico” Parlamento (Eduskuntatalo in finnico), con le sue 14 colonne e l’alta scalinata. Esso è costruito in granito finlandese, e combina lo stile neoclassico il primo Modernismo del XX secolo.

12. Continuate sulla stessa direzione e non vi sfuggirà un edificio in stile nazionalromantico, con un alto campanile e un orso in pietra a guardia dell’entrata. È uno dei musei di Helsinki e più precisamente il Museo Nazionale (Suomen Kansallismuseo). Sulla porta sono ancora ben visibili i segni dei proiettili sparati durante una delle sanguinose guerre che hanno tormentato la Finlandia.

13. Proprio di fronte al Museo Nazionale si trova Finlandia Talo (noterete la scritta “FINLANDIA” a caratteri cubitali). Finlandia Talo, una delle più famose opere di Alvar Aalto e realizzata utilizzando marmo bianco proveniente dall’italia, è un edificio dedicato a conferenze, eventi e concerti. Il Presidente Urho Kekkonen convocò qui la Conferenza per la sicurezza e la cooperazione europea, il suo successo politico personale.

14. Dietro Casa Finlandia vi troverete nella bellissima baia di Töölö. D’estate la baia è un punto di ritrovo per picnic, ma vedrete anche gente che fa sport, si rilassa, legge o prende il sole nel parco; d’inverno l’atmosfera suggestiva rende la baia un posto perfetto per lunghe passeggiate. Il circuito intorno a Töölönlahti è di poco più di due kilometri ed è una “pista” perfetta per fare jogging.

15. Sulla baia di Töölö si affaccia l’Opera di Helsinki, o Ooppera in finlandese. Se avete tempo e vi piace l’opera, vi consigliamo di prenotare in anticipo dei biglietti: all’Ooppera l’acustica non ha nulla da invidiare ai teatri più famosi d’Europa.

16. Tornati su Mannerheimintie, ritornate verso il centro sul lato della strada dove sono i palazzi. Ci sono piccoli negozi di souvenir e design finlandese lungo tutta la strada. Dopo il Museo Nazionale, girate a destra in Aurorankatu e passate uno de pochi locali di jazz della capitale finlandese, lo Storyville. Prendete la seconda a destra e poi la prima a sinistra, Temppeliaukionkatu, e arriverete ad una collina rocciosa. Quella collina racchiude una delle chiese più affascinanti del mondo: la Chiesa nella Roccia, Tempeliaukionkirkko.

17. Dopo la visita alla chiesa continuate per Fredrikinkatu e arriverete a Kamppi. Centro moderno della città, costruito negli anni 2000, Kamppi comprende il centro commerciale dall’omonimo nome, una piazza su cui si affaccia un cinema multisala, svariati ristoranti e, soprattutto d’estate, il fulcro di mercati ed esposizioni. Inoltre è un importante snodo per il trasporto pubblico locale e di lunga distanza. Fermatevi a bere qualcosa o a fare acquisti nel più moderno centro commerciale della Finlandia. Vicino a Kamppi,l’mBar, uno dei bar più “in” d’estate a Helsinki.

18. Tornati su Mannerheimintie, seguite per il centro e incontrerete una miriade di negozi in cui fare shopping, fino ad arrivare all’incrocio con Alexanderinkatu, marcato dal monumento delle tre statue di fabbri (kolme seppää) e da Stockmann, uno dei grandi magazzini più grandi del Nord Europa. Nei sette piani di Stockmann potete trovare di tutto, da prelibatezze locali a vestiti ma anche souvenir e mobili per la casa.

21. Se però volete rimanere all’aria aperta e avete tempo per lo shopping un altro giorno, vi consigliamo di continuare e girare alla prima a sinistra, su Esplanadi, il viale più bello di Helsinki: d’estate, per la gente seduta nel parco, d’inverno, per le illuminazioni così caratteristiche e suggestive. Esplanadi è anche il posto perfetto per comprare souvenir tipici finlandesi. Marimekko, Iittala, Arabia, Aarikka hanno tutti negozi sulla parte sinistra del viale. Il café Kaapeli, su Esplanadi vicino alla statua di Havis Amanda, è uno dei più antichi ed eleganti della città e perfetto per appuntamenti galanti. Da entrare e ammirare.

22. La fine del viale Esplanadi coincide col punto di partenza del tour. Se avete ancora tempo e voglia, vi consigliamo di seguire il mare e visitare i parchi di Helsinki Kaivopuisto e Keskuspuisto. Dall’alto di Kaivopuisto si ha una vista magnifica sull’arcipelago e sulle navi di partenza per Stoccolma o Tallinn. Il Café Ursula è il posto migliore per concludere il tour.

Ovviamente la città nasconde tantissime altre attrazioni come il luna park di Linnanmäki o lo zoo, parchi bellissimi pieni di iniziative culturali come il Koffin puisto e caratteristici quartieri come Kallio o Punavuori. Munitevi di spirito d’iniziativa e scoprite i tesori nascosti di questa meravigliosa città!

Helsinki

Helsinki, la capitale della Finlandia

A Helsinki, principale centro politico, economico, amministrativo e culturale della Finlandia, si concentrano più di 500 mila abitanti e nella sua area metropolitana più di un milione. Le maggiori aziende hanno le loro sedi nella capitale finlandese e il suo aeroporto internazionale permette di giungere direttamente in tutta Europa e nelle maggiori città dell’Asia e degli Stati Uniti.
A 90 minuti di traghetto da Tallinn, a un’ora d’aereo da Stoccolma ed a tre ore e mezzo di treno da S. Pietroburgo… Helsinki come crocevia tra Europa e Russia.
Il duomo bianco, simbolo della capitale finlandese Helsinki

Helsinki (Helsingfors in svedese) è la capitale della Finlandia ed è situata nella regione finlandese di Uusimaa. La città è bilingue e conta quasi 600 mila abitanti. La sua area metropolitana comprende le limitrofe città di Espoo, Kauniainen e Vantaa, superando così il milione di abitanti.

Helsinki è situata nella parte meridionale della Finlandia, di fronte alla capitale dell’Estonia, Tallinn. Vista la posizione e la vicinanza con la Svezia sono frequenti le connessioni con Stoccolma grazie a traghetti che partono quotidianamente. Inoltre da Helsinki è facile giungere in Russia via autobus o treno, ma si può viaggiare a S.Pietroburgo anche con la nave.

La storia di Helsinki

La città di Helsinki fu fondata il 12 giugno 1550 dal re svedese Gustav Vasa con l’intento di intensificare le attività commerciali nel Sud della Finlandia, limitando così l’influenza di Tallinn sul mar Baltico.

Nel 1748 il governo svedese cominciò la costruzione di Suomenlinna, l’isola-fortezza davanti ad Helsinki, come protezione dalla Russia.

Nel 1809 la Finlandia passò dal dominio svedese a quello russo e, come conseguenza, nel 1812 Helsinki divenne la capitale del Granducato di Finlandia in luogo di Turku. Ciò avvenne poiché a Helsinki l’influenza svedese era meno accentuata e per la vicinanza a San Pietroburgo. Nel 1827 l’unica università della Finlandia fu spostata proprio a Helsinki, e questo fece crescere velocemente lo sviluppo della capitale finlandese.

Helsinki divenne la capitale della Repubblica di Finlandia nel 1918, a seguito dell’Indipendenza dichiarata il 6 dicembre 1917.

Nel 2012 Helsinki sarà capitale mondiale del design.

Vivere a Helsinki

Come tutte le città finlandesi Helsinki è un posto sicuro dove vivere. Si registrano pochissimi crimini e le ragazze tornano a casa da sole la sera, anche perché d’estate di notte qui in Finlandia non è neanche buio.

Helsinki è una città abbastanza cara, soprattutto per ciò che riguarda ristoranti, prodotti alcolici e costo dei trasporti, che però sono molto efficienti. Gli studenti, d’altro canto, godono di numerosi sconti, come il 50% nei trasporti pubblici.

Ad Helsinki c’è poco traffico. La maggior parte delle persone prende i mezzi pubblici (metro, tram e bus) oppure la bicicletta. I Finlandesi sono anche ottimi camminatori e non disdegnano di fare una passeggiata la mattina per andare in ufficio. Negli orari di punta, gli unici punti di traffico sono gli sbocchi autostradali di entrata e uscita dalla capitale verso le città limitrofe di Vantaa e Espoo. Data la vicinanza tra queste città, molti abitanti di Helsinki lavorano a Vantaa o Espoo, e viceversa.

Cosa vedere a Helsinki

Helsinki è una città giovane, ma offre una miriade di attrazioni da vedere e molte di queste raggiungibili a piedi. Potete passeggiare per il centro di Helsinki, partendo dalla centralissima Piazza del Mercato (Kauppatori) e proseguire lungo il viale di Esplanadi o per Alexanderinkatu.

Nei pressi della stazione ferroviaria (Rautatieasema), da cui partono bus, tram e la linea metropolitana, si trova la più lunga via di Helsinki: Mannerheimintie. Lungo Mannerheimintie potrete ammirare la statua equestre del generale Mannerheim, il museo d’arte contemporanea Kiasma, il Parlamento, l’auditorium Finlandia Talo – progettato dal famoso architetto Alvar Aalto -, la baia di Töölö (Töölönlahti) e l’Opera Nazionale. A pochi chilometri di distanza, sul mare, da non perdere è anche il monumento di Sibelius, compositore finlandese, situato nell’omonimo parco: Sibeliuksen puisto. Una miniatura di questo è nel museo dell’UNESCO a Parigi.

Tre sono le principali chiese di Helsinki, estremamente differenti per il loro stile. Nella vecchia Piazza del Senato (Senaatintori) si può ammirare l’imponente duomo bianco di Helsinki (Tuomiokirkko), mentre da Kauppatori si scorge la cattedrale ortodossa Uspenski, la più grande cattedrale ortodossa in Europa occidentale. Altra chiesa di particolare interesse ed estrema bellezza è Temppeliaukionkirkko, la chiesa nella roccia, costruita appunto dentro una collina rocciosa e visitata quotidianamente da una miriade di turisti.

Helsinki non ha laghi ma ci sono parecchie isole che compongono il suo arcipelago. Tra queste, sicuramente vale la pena di visitare Suomenlinna e Seurasaari. Suomenlinna è un’isola-fortezza, a cui si può accedere tramite piccoli battelli che partono da Kauppatori, la Piazza del mercato o Katajanokka. La fortezza di Suomenlinna è anche patrimonio dell’UNESCO. Suomenlinna è stata zona militare fino agli anni Settanta, ma ora potrete fare meravigliose passeggiate per l’isola che una volta difendeva Helsinki dagli attacchi dei nemici. Seurasaari è invece connessa alla terraferma tramite un suggestivo ponticello in legno. A parte l’affascinante panorama, a Seurasaari troverete un interessante museo all’aperto, con antiche abitazioni e barche rinvenute da ogni parte della Finlandia. Durante la festa di San Giovanni (Juhannus), sull’isola potrete assistere al tradizionale falò.

Mangiare a Helsinki

Helsinki, la capitale della Finlandia, offre una vasta scelta di cucine, sia tradizionali che etniche e anche tanti ristoranti italiani. I ristoranti sono soliti fare orario continuato ma vi consigliamo di non andare a mangiare dopo le 21. I prezzi sono abbastanza alti rispetto agli standard italiani, specialmente se ordinate vino o liquori. Da notare che di solito molti ristoranti sono chiusi di domenica.

Per chi vuole gustare specialità di cucina finlandese, basta girare per la zona del centro e avrete l’imbarazzo della scelta. A Piazza del Senato c’è il centralissimo ristorante Savotta, mentre lungo il viale Bulevardi trovate il ristorante Saaga e, non distante, il ristorante di specialità lapponi Lappi. Presso la piazza Hietalahdentori si trova il ristorante a conduzione familiare Konstan Mölja. Sull’isola di Tervasaari c’è il ristorante Savu, specializzato in cibi affumicati.

Nella zona del centro potrete trovare anche una miriade di ristoranti italiani. Non aspettatevi lo stesso identico stile della nostra cucina, molti piatti sono stati cambiati per accontentare i gusti dei Finlandesi. Molti ristoranti italiani a Helsinki offrono comunque una buona scelta e una buona qualità del cibo. Consigliamo fra tutti i ristoranti-pizzeria Leonardo e Il Duetto e i più tradizionali Vaelsa e Sasso (fate attenzione ai prezzi di quest’ultimo però!).

A Helsinki si possono trovare anche tantissimi ristoranti etnici, specialmente asiatici. Potrete gustare piatti della cucina cinese, giapponese, coreana, thailandese, ma anche indiana o nepalese. Ci sono anche ristoranti greci e turchi. Tra tutti consigliamo il Farang, un locale elegante con cucina asiatica generale, in cui potrete assaggiare sashimi vietnamiti o scampi thailandesi e cosí via…

Nella capitale della Finlandia si trovano anche ristoranti che hanno ricevuto stelle Michelin, come Chez Dominique, Carma, Postres o il nuovo ristorante Luomo.

Dormire a Helsinki

Per dormire a Helsinki ci sono tante soluzioni per tutte le tasche. Potete trovare ostelli della gioventù, alberghi e hotel di lusso.

Tra gli ostelli, tutti nella zona centrale, consigliamo l’Academica Summer Hostel o il Summer Hostel Satakuntatalo. C’è anche un ostello nella suggestiva cornice dell’isola di Suomenlinna: l’Hostel Suomenlinna.

Numerosi sono gli alberghi della capitale finlandese. Ricordiamo quelli della catena Sokos, Radisson e Scandic. Ci sono anche alcuni hotel di lusso, come l’Hotel Kämp, che si trova lungo il viale Esplanadi.

Vita notturna a Helsinki

La vita notturna a Helsinki è molto movimentata soprattutto nei fine settimana e d’estate. Troverete lunghe code i sabato sera davanti ai club più gettonati della città. Notate che ogni locale notturno ha un limite d’età per l’ingresso – minimo 18, a volte anche 24 anni -, quindi informatevi per evitare di fare inutili code.

I locali notturni, tutti sotto la dicitura ravintola che vuol dire ristorante, si dividono in bar e discoteche. I primi sono di solito più piccoli, si riempiono prima e sono gratis (o quasi), mentre le seconde sono più grandi, con diversi ambienti e a pagamento. Il biglietto non è comprensivo di consumazione. Tutti i locali chiudono al massimo alle h3:30!

I bar più popolari nel centro di Helsinki sono l’Aussie Bar, il Cuba, il Lost&Found e il Motellet. Fuori dal centro, nell’area di Kallio troverete un’infinità di pub e bar con birra e altri drink a prezzi più contenuti ed un’atmosfera molto più rilassata e “alternativa” rispetto al centro. Le discoteche sono quasi tutte in centro, e le più belle sono senza dubbio il Tiger, il Redrum, il Circus – con una clientela abbastanza giovane -, e l’Apollo, un ex-anfiteatro in cui suonano musica dal vivo ogni fine settimana. Senza dimenticare il nuovissimo Le Bonk, locale su tre piani con una grande terrazza.

Festival del cinema

A Helsinki c’è addirittura un festival di cinema. Solitamente nella settimana di Settembre, il festival del cinema finlandese (chiamato “Rakkautta & Anarkiaa”, in italiano Amore e Anarchia) propone un’ottima selezione di pellicole, indipendenti e grandi produzioni, in lingua originale con sottotitoli. Se contate di gustarvi qualche film informatevi sulla lingua dei sottotitoli: alcuni sono in inglese, ma altri (di solito quelli che nei mesi successivi verranno distribuiti nel circuito dei cinema finlandesi) hanno i sottotitoli in finlandese.

L’anniversario della città di Helsinki è il 12 di Giugno. Durante la settimana intorno a quella data, ogni anno viene offerto un fitto programma di eventi e avvenimenti. Inoltre molti negozi offrono vantaggiose promozioni per i clienti.