Children of Bodom e Alexi Laiho

Uno dei più famosi combo heavy metal della Finlandia, con un nome che deve tutto al sinistro lago di Bodom…

I Children of Bodom sono una famosa band heavy metal proveniente da Espoo e fondata nel 1993. Assieme a HIM e Nightwish, è probabilmente uno degli act finlandesi più noti in Europa e nel mondo.

Follow the Reaper!
Children of Bodom e Alexi Laiho

La Band

La band, allo stato attuale, è formata da Alexi Laiho (voce, chitarra), Roope Latvala (chitarra ritmica), Janne Wirman (tastiere), Henkka Seppälä (basso) e Jaska Raatikainen (batteria). Con l’ultimo album del 2011, la band ha finora rilasciato sei album in studio, due live, due EP e un DVD.

Tutti gli album dei Children of Bodom hanno ricevuto il disco d’oro in Finlandia, partendo dal terzo full lenght “Follow the Reaper” e poi, a seguire, tutti gli altri. I dischi sono spesso arrivati nelle prime posizioni delle classifiche finlandesi e sono stati presenze costanti nel Billboard 200 americano.

Il sound dei Children of Bodom è classificabile con la dicitura “melodic death metal“, con alcune particolarità: l’abilità di Alexi Laiho alla chitarra è sempre stato un punto distintivo della band; l’uso della voce, più vicina alla screaming tipico del black metal che al growling del death metal, e un uso abbondante delle tastiere caratterizzano inoltre il sound della band con aspetti sinfonici, violenti e progressivi.

Il nome originale della band, fondata da Alexi Laiho e Jaska Raatikainen, era IneartheD. Per questioni contrattuali riguardanti la loro prima etichetta Spinefarm Records, la band decise di cambiare il nome porgendo omaggio agli avvenimenti del lago Bodom: il primo album degli IneartheD, “Something Wild”, divenne quindi, nel 1997, l’album di debutto dei Children of Bodom.

Alexi Laiho e gli altri componenti dei Children of Bodom sono personaggi noti anche al grande pubblico. Non è raro vederli intervistati su magazine non musicali a larga diffusione, come ad esempio IMAGE, anche in veste “scanzonata” (celebre è una loro foto di gruppo in camice hawaiiane).

Discografia

I Children of Bodom hanno rilasciato i seguenti album in studio, di cui vi consigliamo almeno i primi tre (nei successivi, infatti, il sound è un po’ cambiato, e non per il meglio, anche a causa dei cambi di lineup):

Something Wild (1997)
Hatebreeder (1999)
Follow The Reaper (2000)
Hate Crew Deathroll (2003)
Are you Dead Yet? (2005)
Blooddrunk (2008)
Skeletons in the Closet (2009 – album di cover, con qualche sorpresa, per esempio…Britney Spears!)

EP:
Thrashed, Lost & Strungout
Hellhounds on my Trail

DVD:
In Your Face

[include file=/include/lsc.htm]

L’incidente del Lago Bodom

Il lago di Bodom, nei pressi di Espoo, vide la morte di tre teenager in campeggio lungo le sue rive il 5 giugno 1960, per mano di uno sconosciuto che pugnalò le vittime con un coltello. L’unico sopravvissuto, Nils Wilhelm Gustafsson, trovato in fin di vita, venne accusato degli omicidi nel 2004, ma nell’ottobre 2005 la corte distrettuale lo rilasciò liberandolo da ogni accusa. Gli omicidi del lago di Bodom sono un argomento “popolare”, che torna periodicamente sui media finlandesi non appena nuove teorie sull’identità del colpevole vengono alla luce.

[include file=/include/firma.htm]

Un pensiero riguardo “Children of Bodom e Alexi Laiho”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>