Il caffè in Finlandia

Il caffè finlandese è molto diverso dall’espresso…

Ogni italiano che si rispetti serba nel suo cuore un posto d’eccellenza per il caffè di qualità. Una volta a Helsinki o in un’altra città finlandese, vi capiterà di sedervi al bar e ordinare un caffè. Ma la scelta è ampia, e l’espresso non costa esattamente come a casa…

Caffè Finlandese, forte nel gusto…e a volte anche nelle conseguenze!
Il caffè in Finlandia

Sebbene sia difficile da credere, la Finlandia è il paese al mondo con il più alto consumo di caffè pro-capite. Avete capito bene, anche più dell’Italia (la Finlandia ci batte 12kg a 5.9kg all’anno)!

Uno dei motivi di questa schiacciante vittoria è senza dubbio la tipologia del principale caffè finlandese, ovvero lungo, in maniera molto simile al caffè che viene consumato negli Stati Uniti.

Non sono pochi gli italiani che si spingono fino a comprare macchine per il caffè finlandese in luogo delle più tradizionali moke da espresso. Se mai vi capitasse di aiutare un amico finlandese durante un trasloco, aspettatevi di venir ricompensati perlomeno con un caffè e una pulla (pasta dolce) alla fine della giornata.

C’è Starbucks in Finlandia?

Starbucks, la principale catena americana, in Finlandia non è ancora arrivata. Esistono catene molto simili allo Starbucks (e, a dirla tutta, molto simili tra loro). Su tutte ricordiamo le due principali, Wayne’s Coffee e Robert’s Coffee. Wayne’s è finlandese, mentre Robert’s è svedese.

I Finlandesi, comunque, amano talmente tanto il caffè che nei bar della città è possibile ordinare praticamente qualsiasi cosa. Wayne’s Coffee e Robert’s Coffee ad esempio offrono letteralmente almeno una decina di opzioni. Fra le tipologie più popolari: Caffe Latte (che sarebbe espresso mischiato con schiuma di latte), Latte alla vaniglia/cannella/mandorla (a dispetto del nome, la bevanda contiene anche caffè), Latte Macchiato (come caffè latte, solo con meno caffè), Espresso, Espresso Macchiato, Espresso al lime (!) e Cappuccino.

I prezzi del caffè in Finlandia e le marche più diffuse

Non aspettatevi dei prezzi italiani. Se andate in un locale, un espresso può costare dai 2.50€ ai 3€, altri caffè, a seconda della dimensione, arrivano anche a 4.50€ senza difficoltà. Con un caffè e cornetto potete arrivare a spendere  5€, quindi fate attenzione! Se invece volete comprarlo in un negozio, i prezzi sono invece molto più abbordabili, soprattutto per quel che riguarda il caffè finlandese classico, ovvero quello lungo: ci si aggira in genere sui 2 euro per 500g. Le marche più diffuse sono Paulig, President, Juhla Mokka, Kulta Katriina, Costa Rica e Saludo, e differiscono per il grado di tostatura: più questo è alto più il caffè è gustoso, ma anche forte. Anche il caffè liscio è presente in diverse versioni, tanto da contemplare anche tostature “alla parigina”.

Nei grandi supermercati è possibile comprare caffè italiano, principalmente Segafredo, Lavazza e Illy, ma non aspettatevi di pagare meno di 4-5€ a barattolo. I locali italiani, ovviamente, tendono sempre a servire caffè italiano. Se siete a Helsinki, recatevi in un bar dove l’espresso è buono e costa solo un euro: il Kaffe Centralen http://www.kaffecentralen.com/, presente in tre punti vendita situati nella zona del centro di Helsinki.

Per quanto riguarda le macchine per fare caffè, Moccamaster è l’azienda produttrice più famosa della Finlandia. Le macchine da caffè costano circa 200 euro ed è l’unica a fornire un servizio di manutenzione a domicilio.

[include file=/include/lsc.htm]

Il caffè lungo Finlandese si distingue da altri caffè analoghi disponibili in altri Paesi per le particolari reazioni che può provocare in uno stomaco non allenato alla particolare tostatura dei chicchi a la Finlandese. Non è raro, infatti, bere un caffè e dover correre in bagno entro 30 secondi dopo aver posato la tazza! Con il tempo, ovviamente, ci si abitua.

[include file=/include/firma.htm]

6 pensieri riguardo “Il caffè in Finlandia”

  1. NOOOO… anche qui l’equivoco caffè lungo = caffè americano.

    Il caffè americano è espresso e acqua calda. Il caffè scandinavo (bryggkaffe in Svezia) è una cosa diversa, visto che la miscela non è la stessa dell’espresso.

  2. Ciao Ferruccio. Infatti abbiamo scritto “in maniera simile”.
    Sono diversi certamente a un palato abituato come il nostro (o il tuo, svedese), ma ad uno non abituato, il caffè americano e il caffè lungo sono molto simili.
    In Italia spesso ho bisogno di caffè lungo, ma mi accontento di un americano perché sono appunto “simili”. :)

  3. Verissimo! infatti non riesco a berne piu di mezza tazza del caffè finlandese…. a casa ho risolto comprando una bella macchina per l’espresso in offerta al 40% del prezzo pieno!
    i prezzi in Helsinki sono ben più alti dei prezzi nel resto della Finlandia: a Kuopio per esempio un kahvi finlandese costa tra 0,60 e 1,50€ massimo. L’espresso massimo 2,50. Esiste un negozio di prodotti di italiani fornito di una macchina per l’espresso, dove puoi berlo a 80 cent.

  4. Ferruccio, mi autocito: “Il caffè lungo Finlandese si distingue da altri caffè analoghi disponibili in altri Paesi per le particolari reazioni che può provocare in uno stomaco non allenato alla particolare tostatura dei chicchi a la Finlandese. Non è raro, infatti, bere un caffè e dover correre in bagno entro 30 secondi dopo aver posato la tazza! Con il tempo, ovviamente, ci si abitua.”

  5. Eppure la mia merenda al Regatta a base di caffè e torta ai frutti di bosco l’ho particolarmente apprezzata :)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>