La cantina o la soffitta in una casa finlandese

Ottimizzazione degli spazi: soffitte riscaldate e rifugi anti bombardamento che fan da cantina

C’è sempre posto per le cianfrusaglie.

Gli appartamenti e le case finlandesi hanno sempre una stanza al di fuori dell’appartamento, spesso all’ultimo piano o nel sotterraneo. La soffitta o la cantina sono sempre presenti nelle case finlandesi. Le soffitte e le cantine dei palazzi si differenziano non poco da quelle italiane. Spesso infatti non sono vere e proprie stanze “personali”. La soffitta o cantina sono stanzoni comuni, a cui tutti gli abitanti hanno accesso. Di solito sono presenti degli spazi a metà tra armadi e pollai (chiamati per l’appunto kanakopit, gabbie per polli), costruiti con assi di legno e spesso reti metalliche, che si possono chiudere con un lucchetto. Tutti vedono ciò che gli altri abitanti hanno riposto in cantina o soffitta, il che è abbastanza curioso per un popolo amante della privacy come i Finlandesi. In molti casi le cantine o soffitte sono anch’esse riscaldate, per evitare di congelarsi durante l’inverno.

Le cantine dei palazzi sono state concepite originariamente come rifugi anti bombardamento.

In molti palazzi sono anche presenti stanzoni in cui riporre le biciclette d’inverno.

[include file=/include/lsc.htm]

In alcuni appartamenti sono addirittura presenti stanze in cui riporre i passeggini e i giochi dei bambini per il cortile interno a molti palazzi. Questo rimarca l’onestà dei finlandesi, che possono permettersi di lasciare il passeggino in una stanza in cui tutti possono entrare.

[include file=/include/firma.htm]

Il bagno e la sauna in una casa finlandese

Nel bagno finlandese non ci sono finestre e gli spazi molto molto ridotti. Il bagno in Finlandia è solo funzionale, non ha nessun aspetto estetico. in Finlandia non c’è il bidet, ma c’è qualcosa che è anche meglio!Appena entrati in un bagno finlandese, sorprenderà immediatamente la mancanza di finestre. I bagni in Finlandia non hanno le finestre, ma grazie a sistemi di areazione posti sul soffitto del bagno, gli odori escono comunque.

Un bagno finlandese tipico nei cottage immersi nella foresta
Un’altra peculiarità della grande maggioranza dei bagni finlandesi è la standardizzazione della zona lavandino. C’è il lavandino e poi c’è lo specchio, che nella maggior parte dei casi si apre e nasconde un piccolo mobiletto per gli accessori da toilette, e un doppio specchio opposto ad ante molto comodo per guardarsi dietro la nuca.

Come nella maggior parte dei Paesi del mondo, anche in Finlandia non esiste il bidet. L’unico bidet è nella casa del vecchio Presidente finlandese Urho Kekkonen. I Finlandesi hanno ovviato a questa mancanza con un utensile che noi di GuidaFinlandia.it riteniamo essere anche più comodo del bidet nostrano: la cosiddetta doccetta da water. Si tratta di una doccetta collegata al lavandino, che si può portare fino alle zone intime, senza bisogno di spostarsi dal gabinetto!

In Finlandia è tradizione appendere tante asciugamani per mani, viso e corpo quanti sono gli abitanti della casa, più uno per gli ospiti. Molti Finlandesi amano aggiungere anche una targhetta coi nomi sopra ad ogni asciugamano e la vostra sarà vieras, ovvero “ospite”. E se il porta-asciugamani in bagno è di metallo e attaccato al muro, state attenti a non scottarvi! Il porta-asciugamani in realtà un termosifone, che viene usato sia per scaldare il bagno che per gli asciugamani.

Molto spesso i bagni finlandesi sono piccoli e lo spazio è utilizzato al massimo, a discapito del box doccia, che di solito non esiste. La doccia si fa in mezzo alla stanza con una tenda, per separarla dal resto del bagno. Anche se a prima vista può sembrare strano, col tempo ci si abitua e il bagno resta indubbiamente molto più pulito, visto che almeno il pavimento viene lavato ogni volta che vi fate una doccia! Inoltre, poiché in Finlandia c’è il teleriscaldamento, l’acqua calda è disponibile immediatamente, senza bisogno di aspettare interminabili minuti a infreddolirsi sotto la doccia.

La parte migliore di un bagno finlandese: la sauna!

Le sorprese non sono finite. Negli appartamenti più moderni e in molte case, in bagno c’è una porta che vi accompagnerà alla famosa sauna! Da molti usata anche come stanza per asciugare i vestiti, la sauna in casa è usata sia d’inverno che d’estate da tutti i membri della famiglia. La sauna è presente in ogni palazzo. Se non c’è nell’appartamento, vuol dire che è comune a tutti gli abitanti del palazzo. In quel caso potete prenotare il vostro turno settimanale, al costo di 8-15 euro mensili, o andare con estranei nel turno settimanale disponibilie per tutti i condomini.

[include file=/include/lsc.htm]

In Finlandia (soprattutto in città), è quasi sempre presente una stanza comune a tutti gli abitanti delle palazzine intorno adibita a lavanderia (con lavatrice e a volte persino asciugatrice). Gli spazi angusti dei bagni spesso non permettono di avere una lavatrice, presente per l’appunto in queste stanze comuni.

[include file=/include/firma.htm]

La casa finlandese

Come si differenzia un appartamento o una casa finlandese da una italiana?

La casa finlandese è di modello occidentale e quindi simile a quelle italiane. Ma sono tantissime le piccole differenze e le cose da sapere per evitare uno vero e proprio shock culturale. GuidaFinlandia.it ha organizzato per voi il primo tour virtuale in una casa finlandese.

Non suonate il campanello e toglietevi subito le scarpe!


Arrivati in una casa finlandese noterete subito un elemento molto particolare: la mancanza del citofono. Qualsiasi ospite dovrà telefonare per farsi aprire la porta. Nei palazzi le porte principali d’entrata sono equipaggiate di codice a quattro cifre numeriche. Consigliamo di scrivervi i codici dei vostri amici così da non doverlo chiedere ogni volta! Il citofono, nei rari casi in cui esista, viene automaticamente spento dopo le 22:00, e lo stesso vale per i codici delle porte, che vengono disattivati.

Il campanello è situato sulla porta vera e propria e nelle case di campagna questo assume il compito del citofono..

Le porte di casa si aprono verso l’esterno, al contrario di qualsiasi porta d’ingresso italiana che invece si apre verso l’interno. Il motivo è la sicurezza. Una porta che si apre verso l’esterno è antipanico e quindi più adatta in caso di pericolo. L’unico problema è riuscire ad aprire la porta quando fuori c’è un metro di neve.

Entrati in qualsiasi casa finlandese, ci raccomandiamo di non fare il primo e più comune errore degli italiani appena arrivati in Finlandia: ricordatevi di TOGLIERVI LE SCARPE! Le case finlandesi hanno solitamente pavimenti in parquet o linoleum, e mai in mattonelle. In casa si cammina scalzi…anche per evitare di sporcare.

Essere scalzi non sarà un problema. Sorprende infatti il fatto che nelle case finlandesi ci sia sempre caldo, anche in pieno inverno, con il termometro che fuori dalla finestra segna meno 25 gradi. Questo è dovuto sia agli efficienti sistemi di riscaldamento centralizzati (almeno per quanto riguarda gli appartamenti) che alle doppie finestre.

Davanti alla porta appena entrati si è soliti trovare la posta e le pubblicità della giornata. In Finlandia non esistono di solito le cassette della posta. La posta viene consegnata porta per porta, almeno in città.

Una tradizione finlandese è che alla prima visita da ospiti in una casa o appartamento, vi verrà fatto fare un “tour della casa”. Ed è quello che vi faremo fare anche noi.

Tour virtuale della casa finlandese

[include file=/include/lsc.htm]

Gli ascensori ci sono quasi ovunque nelle case Finlandesi, anche considerando la presenza di Kone tra le aziende più importanti. Attenzione però, alcuni ascensori non hanno la porta di chiusura e vedrete il muro salire e scendere davanti ai vostri occhi!

[include file=/include/firma.htm]

La cucina finlandese

Solo piastre e acqua potabile: benvenuti in una cucina finlandese

Come si accende il gas?


La cucina finlandese cambia a seconda che si viva in un appartamento o in una casa.

Quando affittate o comprate un appartamento troverete la cucina molto spesso già arredata.

Frigorifero, fornelli, forno: c’è già tutto. Le cucine degli appartamenti sono quasi sempre di colore bianco. Al contrario, le case hanno in genere cucine di colori sgargianti, come rosso o blu.

La cucina finlandese di una casa o di un appartamento rispetterà comunque alcune “regole”, sempre valide. Nelle cucine in Finlandia i fornelli a gas sono una rarità. Vengono utilizzati fornelli con piastre elettriche o a termoinduzione (nei modelli più recenti).

Spesso in cucina non è presente il tavolo per mangiare, che è in soggiorno. Se presente, noterete che la tovaglia non serve per proteggere il tavolo dai residui di cibo, e viene usata invece a fini di decorazione. Colorata e in tinta con le tende, la tovaglia non è mai grande quanto il tavolo come in Italia, ma corta e sottile.

Se vi troverete a lavare dei piatti, spesso non si usa la tipica spugna giallo-verde. In Finlandia i piatti si lavano con una spazzola. Una delle caratteristiche più curiose che troverete in ogni cucina finlandese è il fatto che i piatti generalmente si tengono nel colapiatti sopra al lavandino anche asciutti! Quindi se state cercando un piatto, una tazza o una posata, non cercate in cassetti o scompartimenti vari, ma semplicemente sopra il lavandino.

[include file=/include/lsc.htm]

Il primo cassetto vicino ai fornelli in Italia è solitamente adibito alle posate. In Finlandia il primo cassetto nasconde un’asse di legno per tagliare il pane!

[include file=/include/firma.htm]

Il soggiorno di una casa finlandese

Finestre immense, caminetto e design finlandese: il soggiorno di una casa finlandese è molto elegante

In soggiorno non tentate di aprire le finestre per cambiare aria: non ci riuscirete!

Il tour della casa prosegue in soggiorno. Molto spesso la cucina e il soggiorno sono uno spazio unico, diviso magari da un muretto ribassato, un divano o al meglio da un vano porta che separa le due aree. Il tavolo da cucina è spesso lo stesso di quello del soggiorno.

Soprattutto nel caso di presenze femminili tra gli abitanti della casa, il soggiorno finlandese rispetterà i colori della stagione corrente, con decorazioni a tema.

D’estate tende, tovagliette, candele e decorazioni varie saranno giallo-verdi, mentre nel periodo natalizio la sala principale di una casa finlandese sarà piena di color rosso, e così via…

Le decorazioni (soprattutto sotto Natale e Pasqua) fanno parte integrante della sala e sono quasi sempre presenti. Sempre sui mobili del soggiornio in Finlandia ci sono invece gli immancabili oggetti di design finlandesi, soprattutto quelli di vetro di Iittala, in primis il vaso firmato da Alvar Aalto (Aalto-maljakko).

Altri oggetti di design finlandese come Pentik, Marimekko o Arabia sono sempre ben in mostra e i Finlandesi, da popolo molto orgoglioso quale sono, ne vanno molto fieri.

Se non è un appartamento ma una casa, non è affatto raro trovare un caminetto al centro del soggiorno, metodo romantico ed economico di riscaldare le fredde nottate invernali. Forse proprio per il freddo fuori e i piedi sempre scalzi, il pavimento dei soggiorni in Finlandia è quasi sempre addobbato con tappeti, cosa abbastanza inusuale in Italia, dove camminando in casa con le scarpe si sporcherebbero in poco tempo.

Vista la corta estate non sono in genere presenti impianti di climatizzazione, anche se spesso le case diventano caldissime per l’effetto delle 15-18 ore di sole e delle coibentazioni molto efficienti. In questi casi, far passare un po’ d’aria attraverso le finestre è molto difficile. Non tutte le finestre, infatti, si aprono come in Italia. Esistono finestre di dimensioni ridotte (tuuletusikkunat, circa 30 cm di larghezza), che possono essere facilmente aperte anche in pieno inverno per far circolare aria senza far entrare la neve cumulata sul davanzale. Il resto delle finestre sono di dimensioni molto grandi, e solitamente vengono tenute chiuse (in caso di necessità si possono aprire innestando una maniglia nell’apposito foro nella cornice). Ovviamente, per minimizzare la dispersione di calore nei mesi invernali, le finestre in Finlandia sono sempre doppie. La particolarità delle finestre in Finlandia sta nel fatto che non sono solo i vetri ad essere doppi all’interno di un unico infisso, ma esistono letteralmente due finestre l’una davanti all’altra, che con un semplice meccanismo possono essere aperte entrambe con facilità.

[include file=/include/lsc.htm]

In Finlandia i fumatori non sono soliti fumare in casa. Le doppie finestre che non si aprono del tutto fanno sì che, soprattutto d’inverno, il fumo rimanga intrappolato e non abbia quasi vie d’uscite. Per questo motivo, quasi tutti i fumatori utilizzano i balconcini del pianerottolo (presenti in quasi tutti i palazzi) o escono a fumare davanti al portone o in cortile.

[include file=/include/firma.htm]

La camera da letto finlandese

Ad ognuno la sua coperta!


Se non vi fosse già successo in soggiorno, in camera da letto colpirà subito il fatto che non ci siano tapparelle o tende oscuranti. Ci sono tende, sì, ma non oscurano completamente la visuale. In Finlandia non esistono le serrande.

Oltre a non tenere fuori completamente gli occhi del vicino, questo permette anche alla luce di entrare più facilmente. Se avete problemi a dormire con la luce vi consigliamo di comprarvi una mascherina per gli occhi. D’estate dalle 6 a mezzanotte (e alcuni giorni anche più a lungo), non riuscirete a chiudere occhio!

Un’altra cosa che colpisce molto gli stranieri in una camera da letto finlandese è il letto. I Finlandesi, fedeli al principio della funzionalità che caratterizza le culture del Nord Europa, usano un lenzuolo simile ad una federa di cuscino, in cui inseriscono la coperta.

Nel caso di letti matrimoniali, è molto raro vedere una coperta grande abbastanza per entrambi, solitamente ve ne sono due. E solitamente ci sono anche due materassi principali, singoli, tenuti insieme da un materasso matrimoniale più sottile posto in cima.

Una particolarità tutta nordica, soprattutto nei monolocali, è il letto a soppalco, che serve a sfruttare al massimo lo spazio abitativo.

[Include file=/include/lsc.htm]

In Finlandia colpisce il fatto che, soprattutto durante il giorno, non si sentano mai i vicini di casa. Urla, musica, schiamazzi, non fanno parte del vicinato finlandese, solitamente rispettoso della quiete condominiale, ma non solo. Le doppie finestre, le doppie porte e i muri coibentati, fan sì che i suoni dell’esterno non si possano udire così facilmente come spesso accade in Italia. Tutto questo viene bilanciato dal fatto che i finlandesi non usano molto le tende e quindi è possibile vedere tutto quello che succede nel palazzo di fronte al vostro.

[Include file=/include/firma.htm]