Immagini e Fotografie della Finlandia

Gallerie di Fotografie e Immagini della Finlandia

Aurore Boreali, Sole di Mezzanotte, i lunghi inverni con la neve, la bellezza dei Finlandesi…quando un’immagine vale più di mille parole. Una raccolta di siti recensiti per voi dove poter trovare le migliori foto sulla Finlandia, Helsinki e la Lapponia
Potremmo descrivere un’aurora boreale per ore ma se non ne avete mai vista una dal vivo solo una foto potrà farvi rimanere a bocca aperta

Fotografie Immagini Finlandia
Oltre a tutte le bellissime foto con cui abbiamo corredato i nostri articoli vogliamo proporvi alcune recensioni di siti in Italiano, Inglese e Finlandese con le migliori foto sulla Finlandia che abbiamo trovato in rete.

Ne conosci altri? Mandaci un’email o aggiungi il link nei commenti.

Taivasalla.net – Sotto al cielo aperto

TaivasAlla è il sito curato dal giovane Niklas Sjöblom, uno studente finlandese con l’hobby della fotografia. Forse tra le più belle foto che vedrete della Finlandia.
Partite da questo link e scorrete i mesi in avanti e indietro
http://taivasalla.net/2011/03/index_eng.html

Il sito è solo in inglese e finlandese.
Molte altre foto sempre di Niklas S. nel suo account Flickr
http://www.flickr.com/photos/taivasalla/

Flickr

Su flickr, una comunità mondiale di fotografi, potete trovare migliaia di meravigliose foto sulla Finlandia.
Vi proponiamo alcune chiavi di ricerca dalle quali iniziare la vostra esplorazione
Helsinki – Finland – Aurora Boreale –  Lapponia

Google Immagini

Su google immagini potete trovare moltissime foto sulla Finlandia digitando chiavi come Finlandia, Helsinki, Lapponia

Claudio Santori

Una raccolta di fotografie scattate da Claudio Santori durante gli anni vissuti in Finlandia. I suoi viaggi in giro per la nazione da Helsinki fino alla Lapponia. Il sole di mezzanotte, la vita dei Finlandesi, il nuoto invernale.
http://www.claudiosantori.it/finland/

Altri siti di foto sulla finlandia

Un bel sito spagnolo con una serie di foto, anche se un po’ datate, sulla Finlandia.
http://www.fotopaises.com/fotos/Finlandia/FI.html

Numerose gallerie di foto sulla natura finlandese
http://www.luontokuvateskonen.com/gallery/main.php?g2_itemId=1614

Se volete affinare le ricerche, in finlandese foto si dice Kuva, al plurale kuvia.

Kuvia Suomesta significa foto sulla Finlandia.

Galleria di foto si dice kuvagalleria.

Turismo in Finlandia e Helsinki

Turismo in Finlandia e a Helsinki

Ci sono alcuni periodi in cui a Helsinki sembra che per strada si parli l’italiano come lingua corrente. Ad Agosto e a Natale le strade di Helsinki sono letteralmente invase dagli Italiani in cerca di un po’ di rifugio dal calore estivo o di un’avventura fiabesca durante il periodo natalizio.
La Finlandia: una meta amata dal turista italiano.

La Finlandia, soprattutto negli ultimi anni, sembra essere un posto molto amato dagli Italiani. Chi è il turista italiano che viene in Finlandia? Proviamo a tracciare alcuni profili tipo degli Italiani che vengono in visita in Finlandia e a Helsinki cercando di capire le motivazioni che spingono noi del Bel Paese a scegliere la Finlandia come destinazione per le vacanze.

Turismo in Finlandia e Helsinki

 

Vacanze in Finlandia

Non sono molti i voli low cost che collegano la Finlandia all’Italia (soprattutto Helsinki) quindi la vacanza in Finlandia dev’essere organizzata in anticipo e con cura.

Il turista amante della Scandinavia

Il turista amante della Scandinavia prima o poi visita anche la Finlandia, che però è un paese atipico e molto diverso dagli altri paesi scandinavi. Il turista che ama la Scandinavia predilige l’estate perché sa che è la stagione più bella in Finlandia.

Il turista formato famiglia italiana

Una famiglia italiana, con figli, è attirata dalla Finlandia per via di Babbo Natale. Di solito viene in viaggio in Finlandia a Natale cercando di visitare anche Rovaniemi e il villaggio di Babbo Natale.

Il turista formato famiglia rimane positivamente colpito dall’organizzazione finlandese e dalla pulizia delle città. Ma rimarrà soprattutto impressionato per i prezzi molto alti e per il fatto che il caffè in Finlandia non sia buono.

I viaggi organizzati

Alcuni italiani scelgono di venire in Finlandia con viaggi organizzati. A volte sono viaggi organizzati in giro per le capitali baltiche, altre volte si arriva fino a Stoccolma. Meno spesso si tratta di viaggi che partono da Helsinki percorrendo in autobus le principali città e attrazioni sparse sul territorio compresa la regione dei laghi. Il turista parte di un viaggio organizzato tornerà a casa pensando che in Finlandia ci siano solo boschi, dopo averne visti chilometri e chilometri dal finestrino del suo autobus.

Il turista in bicicletta

Chi ama la bicicletta ha sentito parlare del sole di mezzanotte e delle bellissime piste ciclabili in Finlandia. Il turista ciclista viene in vacanza in estate e partendo da Helsinki arriva fino a Rovaniemi oppure partendo da Turku visita tutto l’arcipelago arrivando fino alle isole Åland. Alcuni ciclisti vorranno vivere in Finlandia e fare ogni giorno le stupende piste ciclabili finlandesi, urbane e extraurbane, senza difficili pendii.

Il turista giovane: il dongiovanni

I ragazzi giovani hanno sentito parlare della Finlandia e delle finlandesi dai loro amici. Vengono fondamentalmente per le vacanze estive, prendono la Viking Line durante il fine settimana e forse stanno uno o due giorni in Finlandia. Cercano la pizzeria italiana, si lamentano del caffè finlandese e non parlano bene l’inglese. Tornando a casa racconteranno ai loro amici italiani della enorme quantità di ragazze bionde dallo sguardo angelico.

Il turista in crociera

Molti italiani si imbarcano nelle crociere estive e tra le tappe c’è anche Helsinki. Questo tipo di turista arriva per mezza giornata, fa il giro della città e riparte nel pomeriggio.

Il turista amante della natura

I numerosi parchi nazionali offrono al turista amante della natura l’opportunità di visitare questo paese immergendosi nella sua natura incontaminata. Viene d’estate munito di tenda e sacco a pelo. Viene d’inverno solo se attrezzato alle basse temperature che potrà trovare qui in Finlandia durante le notti artiche.

Il turista amante della musica rock

Molti i giovani amanti della musica rock che vengono in Finlandia in estate per partecipare a qualche festival musicale.

Il turista amante dell’architettura

L’architettura finlandese è un must per tutti gli appassionati del genere. Qualsiasi architetto, o studente di architettura, conosce Alvar Aalto e l’influenza che l’architettura finlandese ha avuto. L’architetto rimane spesso sorpreso dall’essenzialità dello stile finlandese.

Il turista con il figlio che lavora alla Nokia

Sono tanti gli italiani impiegati negli uffici Nokia e altrettanti i genitori che ogni tanto li vengono a trovare rifornendoli di viveri di ogni tipo. Vengono fondamentalmente d’estate ma spesso seguono le tariffe delle compagnie aeree per approfittare dei voli low cost. Il papà e la mamma tornano a casa pensando che il figlio viva in una nazione super organizzata, e sperando che si copra bene contro il freddo pungente.

Il turista amante della democrazia e dell’uguaglianza

Il turista amante della democrazia e dell’uguaglianza, stanco della situazione in Italia, viene in Finlandia per assaporare il sapore della libertà. La Finlandia è la nazione con la più alta percentuale di donne in parlamento, dove è stato eletto anche il Presidente della Repubblica donna. Torna a casa che si vuol suicidare , forse per togliere alla Finlandia questo brutto primato che davvero non le spetta.

C’è un’ultima categoria di turisti italiani: sono quelli che si sono comprati un mökki, un cottage di legno sul lago, e vengono a passarci le vacanze estive. Sono rari, ma veri appassionati dello stile di vita finlandese.

La Svezia

Il Regno di Svezia, a due passi dalla Finlandia

La Finlandia si trova al centro tra la Russia e la Svezia e nel corso della storia è stata dominata da entrambe queste nazioni. La Svezia ha lasciato l’impronta più profonda tantoché in Finlandia lo svedese è una lingua ufficiale riconosciuta dalla Costituzione e parlata da circa il 5% della popolazione.
La Svezia al centro della Scandinavia: se vi trovate a Helsinki potete raggiungere Stoccolma in un’ora d’aereo o partire in nave nel pomeriggio (anche da Turku) e arrivare a Stoccolma di mattina presto. La Svezia è anche a due passi dalla Lapponia e collegata in treno con la Danimarca e la Norvegia.
regno di svezia
Il Regno di Svezia

La Svezia, terra di vichinghi

La Svezia è uno stato membro dell’Unione Europea ma a differenza della Finlandia (repubblica parlamentare) il Regno di Svezia è una monarchia costituzionale. In Svezia non troverete l’euro: la moneta circolante è la corona svedese (SEK). La densità della popolazione è molto bassa, per molti versi simile a quella della Finlandia. La Svezia è il quinto stato più esteso in Europa dopo Russia, Ucraina, Francia e Spagna ma sul territorio vivono solamente 10 milioni di persone circa.

Più di un milione di persone vive in famiglie in cui entrambi i genitori sono stranieri e la maggior parte di questi “immigrati” sono di origine finlandese. Molte sono infatti le persone che durante le due guerre mondiali (soprattutto la Seconda) si sono rifugiate dalla Finlandia alla Svezia. La Svezia rimase neutrale durante la prima e la Seconda guerra mondiale, a differenza della Norvegia che venne invasa dai Nazisti e dalla Finlandia che fu costretta ad allearsi con i Tedeschi prima e a difendersi poi per cacciarli dal territorio.

Le città principali della Svezia

Le città principali della Svezia: Stoccolma (la capitale), seguita da Göteborg, Malmö, Uppsala, Linköping, Västerås, Örebro, Norrköping e Helsingborg.

La Svezia nel Mondo

Mai sentito parlare di Volvo, Ikea, H&M, Abba, Roxette, Stieg Larson, Greta Garbo, Il Premio Nobel? Questi sono solo alcuni dei personaggi e “marchi” svedesi conosciutissimi nel mondo. E’ incredibile come una nazione con così pochi abitanti possa avere così tanta influenza su quello che succede nel mondo. Pensate al Premio Nobel: lo sapevate che la consegna dei Premi Nobel per letteratura, fisica, chimica, economia e medicina avviene ogni anno a Stoccolma?
Pensate anche alla rivoluzione che ha portato IKEA, consentendo a tutti (soprattutto ai più giovani) di avere mobili di design economici.

La musica made in Sweden

Impressionante è anche l’impatto che una nazione così piccola ha avuto nel mercato musicale planetario, sfornando gruppi e canzoni che hanno segnato intere generazioni e che ancora oggi continuano a far ballare. ABBA (“Waterloo”, “Dancing Queen”, “Mamma Mia”), Ace of Base (“All that she wants”), The Ark (“It Takes a Fool to Remain Sane”), The Cardigans (“Lovefool”, “Erase/Rewind”), Roxette (“Joyride”, “Listen to your Heart”), Europe (“The Final Countdown”), Mando Diao (“Dance With Somebody”, “God Knows”) e Peter Bjorn and John (“Young Folks”).

La Svezia ha un’immensa scena musicale anche per quanto riguarda generi più estremi. Nel panorama metal ricordiamo ad esempio i celebri Opeth, Katatonia, In Flames, Dark Tranquillity, At the Gates, Soilwork, Arch Enemy, Meshuggah, Amon Amarth, Bloodbath, DeathStars molti dei quali appartenenti ad un sottogenere chiamato, appunto, Swedish Death Metal. Nel genere industrial sono celebri In Slaughter Natives, Arditi, Archon Satani, Atrium Carceri, Raison d’être, Toroidh.

Personaggi famosi svedesi

Björn Borg,ex tennista svedese numero 1 al mondo, tra i più grandi di sempre. Ha vinto sei volte il Roland Garros di Parigi, per cinque anni consecutivi il Wimbledon di Londra (1976-1980) e per due anni la Masters Cup. Il tennista svedese si è ritirato nel 1983. Bjön Borg presta il nome ad una linea di biancheria intima molto popolare in Scandinavia.
Anche l’autore Stieg Larsson è svedese. Morto per infarto nel 2003, l’autore e giornalista svedese non ha potuto godere dell’enorme successo della Millenium Trilogy, la trilogia thriller ambientata a Stoccolma che comprende “Uomini che odiano le donne”, “La ragazza che giocava con il fuoco” e “La regina dei castelli di carta”. L’autore svedese detiene il record di primo autore al mondo a raggiungere il milione di copie vendute in formato elettronico.
Greta Garbo, detta “la divina”, è un’attrice svedese conosciuta in tutto il mondo. Quattro nominations all’Oscar, Greta Garbo muore nel 1990.
Alfred Nobel, inventore della dinamite e del premio Nobel. Astrid Lindgren, scrittrice e ideatrice del personaggio Pippi calzelunghePuma Swede, pseudonimo di Johanna Jussinniemi è una pornostar svedese famosa nel mondo, così com’è svedese la casa di produzione per film per adulti Private.
Nel mondo del pallone ricordiamo il calciatore di Ajax, Juventus, Inter, Barcellona e Milan: Zlatan Ibrahimovic, vincitore dello scudetto italiano nel 2007, 2008 e 2009. Sempre in Italia, sono ancora leggendari per i tifosi del Milan i tre calciatori svedesi degli anni 50 Gunnar Gren, Gunnar Nordahl e Nils Liedholm, ovvero il trio Gre-No-Li. Nils Liedholm fu poi anche l’acclamato allenatore dell’ AC Milan e dell’AS Roma nell’arco di trent’anni. Infine, un altro giocatore svedese conosciuto nel mondo è Fredrik Ljungberg, ala destra, tra gli altri, di Arsenal e West Ham. Fredrik Ljungberg è stato uno dei primi calciatore a “prestare il corpo” alle case di biancheria intima e le sue pubblicità con intimo di Calvin Klein sono quasi più famose delle performance sul campo.

Stoccolma, la capitale della Svezia

Tutto quello che volete sapere su Stoccolma, nell’articolo dedicato.

Il clima in Svezia

Il clima svedese è molto simile al clima in Finlandia , con inverni molto freddi ed estati miti, temperature gradevoli e giornate non afose. Se visitate la Svezia, state attenti alla scelta dei vestiti adatta alla stagione.

Qui una mappa per avere più informazioni sul meteo aggiornato in Svezia.

L’economia in Svezia

Le maggiori aziende svedesi sono Ericsson, Volvo, Scania, H&M e ovviamente Ikea.
Le risorse naturali sono notevoli: in Svezia ci sono foreste (legname), giacimenti di minerali ferrosi e numerosi fiumi per sfruttare l’energia idroelettrica.
Il 3% della forza lavoro è occupata nell’agricoltura, abbastanza per soddisfare attraverso la produzione il fabbisogno nazionale.
Lo sfruttamento delle foreste è sempre stato effettuato in modo razionale: in Svezia ogni albero tagliato viene sostituito con un albero piantato, per legge, così che la superficie boschiva è per fino aumentata nel corso degli anni.
Nonostante lo sbocco sul mare (ma non nel mar del nord), la pesca rappresenta una piccola parte dell’economia nazionale.
Così non si può dire del turismo che, soprattutto nelle regioni meridionali, è notevolmente aumentato negli ultimi anni.

Come raggiungere la Svezia

La Svezia è bel collegata con il resto dell’europa tramite il ponte/tunnel di Öresund che la collega direttamente alla Danimarca.
Scandinavian Airline è la compagnia Low Cost che collega la Svezia al resto del mondo.
http://www.flysas.com/it/it/
Diversi i voli giornalieri diretti a Helsinki e Tampere.
Dall’aeroporto di Arlanda (Stockholm-Arlanda, a 20minuti dal centro) quasi un volo ogni ora per Copenhagen e voli diretti anche per Roma e Milano.

Dall’aeroporto di Skavsta (l’aeroporto usato dalla Ryanair, più lontano dal centro) partono ogni giorno voli per Brindisi, Milano Bergamo, Rimini Miramare, e Pisa

Dall’Italia si può volare anche a Göteborg (Gothenburg, Gotemburgo o Goteborg) partendo da Milano, Pisa, Roma, Alghero, Trapani e Venezia.

La Svezia è un paese che punta molto sul fattore ecologico. L’Arlanda Express, il treno che collega l’aeroporto di Stoccolma con il centro, ne è un esempio molto significativo. Il parlamento sta lavorando per rendere il paese energeticamente indipendente dal petrolio entro il 2020, puntando su fonti di energia rinnovabili.

Mappa della Finlandia

Cartina della Finlandia


View Larger Map
La cartina della Finlandia dal sito Google Mappe. Puoi navigare la cartina, fare lo zoom ed esplorare le varie regioni. Qui trovi la cartina di Helsinki.

Ricorda che tutte le vie in Finlandia sono indicate con due nomi: prima il nome in lingua in finlandese poi il nome della via in lingua svedese.

Le città principali della Finlandia

La Finlandia ha la forma di una donna con la gonna larga e il braccio destro alzato. Il braccio sinistro fu sottratto alla Finlandia dalla Russia dopo la Seconda guerra Mondiale.

I marchi finlandesi

I più famosi brand esportati dalla Finlandia

La Finlandia non è nota all’estero solo per la neve e le renne, ma anche per alcune grandi marche che, dall’abbigliamento ai cellulari, esporta con successo anche in molte altre nazioni europee e non. Ma quali sono questi brand famosi?
Dall’abbigliamento ai telefoni, dagli ascensori al design per la casa! Il Made in Finland esportato in tutto il mondo
rovio

Marimekko

Marimekko è un marchio che si occupa di design per tessuti, vestiti e accessori per la casa come tovaglie, tende, asciugamani, ma anche tazze e vassoi. L’azienda è stata fondata nel 1951 da Viljo e Armi Ratia. All’epoca, Armi chiese ad un amico artista di disegnare un motivo da applicare ad alcuni tessuti, e per dimostrarne il potenziale Marimekko disegnò e mise in vendita una linea di vestiti. La linea di vestiti ebbe successo e Marimekko arrivò a presentarla nel 1957 a Milano e negli anni ’60 in America. Dopo un passaggio di proprietà a metà degli anni ’80, negli anni ’90 il marchio ottenne una grande visibilità anche grazie allo show Sex and the City.

Negli ultimi anni la casa finlandese ha quadruplicato i guadagni e aperto concept store in Finlandia, America e Canada. I prodotti Marimekko posso essere acquistati anche in alcuni negozi in Italia (Roma e Milano).

Iittala

Iittala è una compagnia di design finlandese specializzata in accessori per la casa realizzati principalmente in vetro o ceramica. Fra le produzioni più celebri di Iittala ricordiamo il Vaso Savoy, ideato dall’architetto finlandese Alvar Aalto, i design in vetro di Timo Sarpaneva (responsabile anche del logo) e i famosi uccelli di vetro di Oiva Toikka. Iittala ha nel suo portfolio altri business in campi limitrofi, come ad esempio i marchi Arabia ed Hackman.

Arabia

Arabia è una compagnia di proprietà di Iittala specializzata in ceramiche e posate. Fondata nel 1873, Arabia ha la sua fabbrica più importante nella zona di Tuokola, a Helsinki. Il design di Arabia si caratterizza soprattutto per la scelta di colori e forme eleganti. A Helsinki esiste addirittura un quartiere chiamato Arabia, sede di un ex stabilimento di produzione della compagnia.

Hackman

Hackman è, secondo un sondaggio condotto nel 2008, il quinto brand più rispettato dai consumatori finlandesi. Fondato nel 1790, il marchio Hackman è ora di proprietà di Iittala e si occupa della produzione di utensili da cucina dal design raffinato.

Nokia

Nokia è una multinazionale finlandese specializzata nella produzione di telefoni cellulari. Impiega 132.000 lavoratori in 120 paesi, vende in 150 nazioni e, nel 2010, chiudeva l’anno fiscale con 2 miliardi di euro di profitto. Recentemente Nokia è passata sotto l’ala protettrice di Microsoft per integrare Windows 7 nei suoi modelli futuri al posto del vetusto Symbian o dell’incompiuto MeeGo, dopo alcuni anni in cui l’azienda finlandese ha perso terreno nei confronti di iPhone (Apple) o dei telefoni su cui gira il sistema operativo Android di Google. Se volete sapere di più su Nokia cliccate qui.

Kone

Kone, fondata nel 1910 e con il quartier generale ad Espoo, è una compagnia internazionale (quarta al mondo) specializzata nella progettazione e produzione di ascensori e scale mobili. Kone impiega 32,500 persone in tutto il mondo. Altri campi in cui Kone opera sono quelli delle porte e dei cancelli automatici. Fin dal 1924 Kone è di proprietà di una delle famiglie finlandesi più ricche, gli Herlin.
(Approfondimento: lavorare come ingegnere in Finlandia)

Wärtsilä

Wärtsilä è un’azienda finlandese specializzata nella produzione di energia per il mercato navale e delle centrali. Alla fine del 2010 la compagnia impiegava quasi 18.000 lavoratori distribuiti in ben 70 paesi diversi.

Fiskars

Fiskars è un brand che risale addirittura al 1649, quando l’azienda fu fondata a Fiskarin Ruukki, una località ora accorpata alla cittadina finlandese di Raseborg, circa 100 km a ovest di Helsinki. Al giorno d’oggi, Fiskars è conosciuta principalmente per i suoi set di coltelli, attrezzi da giardino e forbici. Controllate in giardino o nella vostra cucina, troverete sicuramente un prodotto con il marchio FISKARS.

Hesburger

Hesburger, o Hese in slang, è una catena di fast food che ha avuto i suoi natali a Turku. Al momento Hesburger è la più grossa catena di ristoranti della Finlandia, con una presenza sul territorio addirittura superiore a quella di McDonald’s. Partita con 12 outlet nel 1992, oggi si contano più di 200 Hesburger disseminati in città piccole e grandi del paese. Esistono anche ristornati Hesburger all’estero, ad esempio negli stati Baltici (Estonia, Lettonia, Lituania), oppure in Germania. Hesburger aveva aperto un fast food anche in Siria, che però è stato chiuso poco dopo poiché non riusciva a rientrare nei costi.

L’origine del nome è presto detta: “Hes” viene dal fondatore Heikki “Hesa” Samela, “burger” invece è ovviamente una contrazione di “hamburger”.

Rovio

Ultimo arrivato nell’olimpo dei grandi nomi Finlandesi, Rovio è lo sviluppatore del blockbuster internazionale Angry Birds, un gioco per smartphone e altre piattaforme dove si devono lanciare volatili dotati di varie abilità speciali addosso a strutture di ogni tipo, nel tentativo di farle collassare ed eliminare così i maialini verdi che ci si riparano sotto. Nonostante il concept possa sembrare abbastanza psichedelico, Angry Birds ha ottenuto un successo straordinario, vendendo più di 100 milioni di applicazioni (dati di inizio 2011) ad utenti di tutto il mondo e puntando ancora una volta gli occhi dei videogiocatori sulla scena finlandese.

L’Ikea NON è un marchio finlandese, ma viene spesso confuso come tale. L’Ikea, infatti, fondata nel 1943, è una compagnia svedese specializzata nella produzione di mobili e oggetti per la casa. In Finlandia è comunque presente in diverse località, ad esempio trovate due Ikea rispettivamente a Vantaa ed Espoo.

Dritto nel c*** di Timo!

Durante il rally di Turchia del 2003, la Citröen di Marcus Grönholm ebbe un curioso incidente… qualcosa perforò l’auto da sotto, trapassando il sedile del passeggero e colpendo il navigatore Timo Rautiainen in un certo punto particolarmente sensibile del fondoschiena… allarmato dalle imprecazioni e dalle urla di dolore del compagno, Grönholm chiese con apprensione che cose fosse accaduto, ricevendo come risposta: “C***o! Qualcosa ha trapassato il sedile e mi è entrato nel c**o!”.

Non conoscendo il finlandese il commentatore inglese lì per lì non capì cosa fosse successo… fino a quando, durante l’intervista a caldo al traguardo, Grönholm si adoperò per spiegare l’accaduto aiutandosi con un gesto piuttosto esplicito.

Per saperne di più di questo sport, leggete l’articolo dedicato al rally in Finlandia

L’Estonia e Tallinn

L’Estonia, un Paese in pieno sviluppo tecnologico

L’Estonia, separata da una lingua di mare dalla Finlandia, fa parte delle Repubbliche Baltiche con Lettonia e Lituania. Il Paese è in pieno sviluppo e ha introdotto persino l’euro dal 2011. Tallinn, Tartu e Pärnu sono le città principali.
Estonia: dove l’eredità russa si fonde con l’Europa moderna!

Una veduta panoramica di Tallinn, la capitale dell'Estonia

L’Estonia appartiene alle cosiddette Repubbliche Baltiche che, insieme con Lettonia e Lituania, hanno proclamato la loro indipendenza dall’ex Unione Sovietica. L’Estonia ha un’estensione di 45 mila kmq, circa come il Piemonte e la Lombardia, e una popolazione di quasi un milione e mezzo abitanti. Le città principali sono Tallinn, la capitale, Tartu, famosa città universitaria e Pärnu, a Ovest sul mare. Le isole maggiori sono situate a Ovest e sono Kärdla e la più popolare Saarema.

L’Estonia è oggi membro dell’Unione Europea e della Nato, e dal 1 gennaio 2011 ha adottato l’euro come valuta in luogo della corona estone. La lingua, molto simile al finlandese, appartiene al ceppo ugro-finnico. Gran parte della popolazione parla anche russo e inglese, diffuso specialmente tra i giovani.

In Estonia si sta diffondendo l’utilizzo di nuove tecnologie di rete e telecomunicazioni. Considerate che su tutto il territorio ci sono più di mille punti Wi-Fi e nel 2002, proprio in Estonia, venne introdotto il popolare sistema di comunicazione Skype.

Come arrivare in Estonia

La via più veloce per giungere in Estonia dalla Finlandia è con la nave tra Helsinki e Tallinn. Ci sono tante compagnie che operano questa tratta, offrendo diversi orari e durate di tratta, e anche servizi differenti. I biglietti partono da anche soli 20 euro andata-ritorno per un fine settimana. La concorrenza è tanta, per cui controllate tutte le opzioni e le offerte speciali prima di partire: Tallink-Silja , Viking , Linda Line e Eckerö . Tallin la potete raggiungere via nave anche da Stoccolma(Svezia), dalle isole Åland, (Svezia) e Rostock (Germania).

Tallinn ha un aeroporto internazionale con destinazioni in tutta Europa. C’è anche un volo diretto da Milano Malpensa (MXP) operato dalla compagnia di bandiera Estonian Air e anche una nuova tratta diretta da Bergamo-Orio al Serio (BGY) con Ryanair.

Tallinn, la capitale dell’Estonia

Tallinn è la capitale dell’Estonia: centro politico, economico e amministrativo. Ha una popolazione in crescita sotto il mezzo milione ed è sempre più una famosa meta turistica. Tallinn affaccia sul Golfo di Finlandia ed è ottimamente collegata a Helsinki via mare. L’Unione Europea ha nominato Tallinn Capitale della Cultura per l’anno 2011.

Cosa vedere a Tallinn

Tallinn è una città medievale e si estende su una collina. Le attrazioni di Tallinn sono tutte concentrate nella zona centrale e possono essere visitate a piedi dalla stazione ferroviaria o dal porto. L’aeroporto di Tallinn è poco distante dalla città e può essere raggiunto con un bus di linea.

Una volta arrivati a Tallinn potrete fare un’incantevole passeggiata nella città vecchia. All’interno delle mura sono da visitare il Municipio a Piazza Raekoja, la chiesa di Sant’Olav e il quartiere panoramico di Toompea. A Toompea troverete il Parlamento estone, costruzione di colore rosa, e la grande cattedrale ortodossa Alexander Nevsky. Inoltre potere ammirare la città dai vari belvedere che si trovano nella zona di Toompea. Il centro storico di Tallinn è anche Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Vita a Tallinn

Tallinn è una città molto attiva e offre nel suo centro storico e negli immediati dintorni una miriade di alberghi, ostelli, ristoranti e locali per la vita notturna. Se partite da Helsinki ci sono sovente pacchetti viaggio+albergo abbastanza convenienti, anche se a volte potrebbe convenire prenotare da sé: infatti anche gli ostelli a Tallinn offrono soluzioni più che dignitose a prezzi economici. Per gli alberghi possiamo consigliare l’Old Town Maestro o il più raffinato St Olav Hotel, entrambi nella città vecchia.

I ristoranti a Tallinn sono tantissimi e per tutti i gusti: ci sono ristoranti tipici estoni, russi, italiani ed etnici sparsi all’interno delle mura della città vecchia. Il ristorante medievale più popolare è senza dubbio l’Olde Hansa, sito a due passi da Raekoja Plats e che offre un’atmosfera molto particolare e ricette pressoché uniche, come birra alla cannella, al miele, carne di orso o cinghiale con marmellata di cipolle e via di seguito.

Vita notturna a Tallin

Ampia è anche la scelta per la vita notturna: bar, locali e discoteche sono tutte a pochi passi. Soprattutto nei fine settimana parecchi ragazzi e soprattutto ragazze estoni escono e ballano fino all’alba: qui le discoteche non chiudono alle 3:30 come in Finlandia! Numerosi sono i Gentlemen’s club, dove cercheranno di portarvi ragazze fingendosi interessate a voi. Per le discoteche di Tallinn vi consigliamo il Bon Bon, il centralissimo Hollywood, il Vabank, che è il locale “fighetto” di Tallinn, e il Privé, proprio di fronte al Vabank.

L’Estonia – cenni storici

L’Estonia, dapprima sotto il dominio svedese, fu ceduta alla Russia (Trattato di Nylstad) nel 1721. Sfruttando le sommosse in Russia a seguito della Rivoluzione d’Ottobre nel 1917, gli estoni riuscirono ad ottenere l’indipendenza nazionale il 24 febbraio 1918. A seguito del Patto Ribbentrop-Molotov l’Estonia venne annessa all’Unione Sovietica nel 1940 e nel 1944 venne dichiarata Repubblica Socialista Sovietica Estone. Dopo la Seconda guerra mondiale Stalin forzò l’introduzione della lingua e della cultura russa in Estonia. Finalmente, dopo il disfacimento dell’Unione Sovietica, il 20 agosto 1991 venne proclamata la Repubblica d’Estonia (Eesti Vabariik in estone). E’ curioso il fatto che in Estonia abbiano due feste dell’Indipendenza, ma la più sentita è sicuramente il 24 febbraio.

Secondo lo storico Jiri Kuskema la città di Tallinn (allora conosciuta come Reval) rivendica l’invenzione del primo Albero di Natale del mondo, eretto proprio nella principale Piazza Raekoja nel 1441.

La regione dei laghi in Finlandia

La regione dei laghi: una delle mete preferite dai turisti in estate

La regione dei laghi è una delle regioni più estese dell’intera geografia finlandese. La superficie di quest’area è coperta prevalentemente da foreste e laghi e la particolare configurazione territoriale è dovuta al recedere dei ghiacciai quasi 10.000 anni fa.
187.888 laghi, tutti da visitare…
Lago finlandese
Una tipica immagine di un lago finlandese

La regione dei laghi occupa la maggior parte della Finlandia centrale e orientale, corrispondenti alle regioni della Savonia e della Carelia, ed è delimitata a Sud dal crinale di Salpausselkä. Ad Est, la regione dei laghi si estende fino alla Russia, innestandosi nella Carelia, un’area per la quale i due paesi hanno a lungo combattuto. Una delle conseguenze di questa configurazione è che non esiste, tecnicamente parlando, un confine naturale fra Russia e Finlandia.

I laghi in Finlandia

A seconda della definizione che vogliamo dare al termine lago, il conteggio dei laghi finlandesi in questa nazione oscilla fra i 55.000 e i 187.888. In media, ci sono 40 laghi ogni 100 km quadrati.

Il lago più grande è proprio il lago Saimaa che si trova al centro della regione dei laghi. Il lago Saimaa, con una superficie di circa 4400 chilometri quadrati, è anche famoso per essere praticamente l’unico posto al mondo dove si può trovare la rarissima Foca dagli Anelli, una specie di foca che vive in acque dolci.

I laghi veri e propri occupano circa il 25% di tutta l’area. Il resto è occupato prevalentemente da foreste e la densità della popolazione è molto bassa. Vi capiterà, nel caso decideste di fare un viaggio in auto nella zona, di pensare alla Finlandia come ad una grande foresta con qualche villaggio qui e lì!

Turismo nella Regione dei laghi

Tutta l’area del Saimaa è particolarmente bella in estate. Distese d’acqua blu, i piccoli villaggi e centri vacanze non mancheranno di intrattenere i turisti che vorranno avventurarcisi.

Per esempio, è possibile prenotare viaggi di lunghezza variabile fra due ore e due giorni da Lappeenranta, uno dei centri della regione dei laghi, oppure fare il giro del Canale di Saimaa fino al confine russo.

Se vi interessate di pesca, in quest’area potrete anche pescare e cucinare le vostre prede senza particolari restrizioni.

Savonlinna è un’altra possibilità per i turisti che vogliano approfondire la loro conoscenza della Regione dei laghi. La cittadina, piccola ma molto graziosa, è famosa soprattutto per il Festival dell’Opera, che si svolge nel castello di Olaf (Olavinlinna), il più grande di tutta la Finlandia. Se siete dotati di auto, girovagare nelle vicinanze di Savonlinna visitando laghi e poi tornare in città verso sera per un po’ di svago è la scelta migliore che potreste fare.

I laghi di Tampere

Anche Tampere, la seconda città più grande della Finlandia, si trova in una posizione geografica favorevole all’esplorazione dei laghi, posizionandosi in un’area di ampie foreste e grandi specchi d’acqua. Meno caratteristica di Savonlinna, ma decisamente più moderna e con più scelta di locali, Tampere rimane sempre un’ottima alternativa. Nel caso visitaste d’estate, non mancate di fare un salto a Särkänniemi, il parco giochi più famoso della Finlandia.

Una delle più celebri band finlandesi, gli Amorphis, hanno rilasciato nel 1994 un album intitolato Tales from the Thousand Lakes, ispirato al Kalevala e alla natura finlandese. L’album, di genere death metal melodico, è ad oggi riconosciuto come uno dei capolavori della musica estrema ed emblema della “finnicità” musicale. Se ne volete un assaggio, provate ad ascoltare il pezzo “Black Winter Day“. Nel tempo gli Amorphis si sono evoluti esplorando altri landscape musicali, più soft e psichedelici.

Come vestirsi in Finlandia

Come vestirsi in Finlandia: una pratica guida per tutte le stagioni

Durante l’anno in Finlandia la temperatura può variare enormemente. Si passa da un inverno freddissimo, specialmente in Lapponia, a un’estate mite, con giornate lunghe e soleggiate, dove le temperature sono per molto tempo superiori ai 20 gradi. In Finlandia serve un guardaroba vasto e funzionale.
In Finlandia d’estate potete andare in giro in maglietta anche di notte!

Abbigliamento finlandese
Il guardaroba da usare in Finlandia dev’essere ampio, per fronteggiare un freddo pungente, ma anche temperature a volte superiori a 30 gradi. Infatti non è vero che in Finlandia bisogna indossare giacche pesanti, cappelli di lana e maglioni anche in estate!

Se  andate in vacanza per pochi giorni, consultate le previsioni del tempo, onde evitare di portare con voi abbigliamento non adatto. In Finlandia il tempo è molto variabile e la temperatura può cambiare di 20 gradi anche in pochissimi giorni.

Le temperature in Finlandia non sono uniformi sul territorio, specialmente in estate: nel Sud della Finlandia -a Helsinki o Turku, ad esempio- i valori sono sempre più alti di quelli in Lapponia. Tenete conto di ciò quando fate la valigia!

Come vestirsi in Finlandia in primavera

La primavera finlandese comincia tardi: a fine marzrzo percepirete temperature ancora invernali, se paragonate all’Italia. In Lapponia c’è ancora tanta neve; occasionalmente possono esserci brevi periodi di freddo intenso, una sorta di colpo di coda di vero inverno finlandese (temperature sotto zero anche se per pochi giorni), chiamato takatalvi dai Finlandesi.

Consigliamo quindi di tenere pronti vestiti invernali, sciarpe e maglioni. Verso fine maggio comunque l’aria è decisamente più calda e le temperature sono in media fra i 5 e i 15 gradi. Abbigliamento primaverile è sufficiente, magari portatevi giacche leggere e maglioncini di cotone per la sera. Non dimenticate che le precipitazioni in primavera sono abbastanza frequenti, perciò tenete un ombrello o una giacca impermeabile sempre con voi.

Come vestirsi in Finlandia in estate

L’estate in Finlandia è mite e gradevole, seppur abbastanza breve, andando da giugno a metà agosto. La temperatura è attorno ai 20 gradi (con punte anche superiori ai 30 gradi) e le piogge non sono frequenti, seppur il tempo sia variabile. Sopra i 25 gradi i Finlandesi entrano in emergenza caldo (helle, “afa” in finlandese), come in Italia si fa quando la colonnina di mercurio si avvicina ai 40 gradi. Sui giornali compaiono raccomandazioni su come comportarsi di fronte al “grnade caldo”: bere tanta acqua, etc…

L’abbigliamento estivo -magliette, pantaloncini e gonne- è di solito adatto per il periodo estivo, seppur la sera o con un po’ di vento una giacca o un maglioncino leggero potrà esservi utile, specie se avete intenzione di spendere parecchio tempo fuori di sera nei parchi o sulle spiagge.

Si può fare il bagno in Finlandia? D’estate, nelle giornate più calde, un tuffo nelle fresche acque del Baltico o di qualche laghetto vi sarà di refrigerio. L’acqua può essere fredda verso giugno almare, ma da fine luglio è di solito molto gradevole. Se venite in Finlandia d’estate, portatevi il costume!

Come vestirsi in Finlandia in autunno

L’autunno in Finlandia comincia a fine agosto. La temperatura si abbassa e in Lapponia la prima neve può cadere già a fine ottobre.

I Finlandesi passano tanto tempo nelle foreste a raccogliere funghi e bacche, sfruttando le giornate che non sono ancora così brevi. Portatevi quindi abbigliamento impermeabile per poter spendere parecchio tempo fuori. Per lunghe passeggiate nel bosco sono molto popolari gli stivali di gomma (kumisaappat), che potete trovare anche a buon mercato in Finlandia. I vestiti invernali, come sciarpe, cappelli e maglioni pesanti sono utili se veniste in Finlandia da novembre, o un po’ prima in Lapponia.

Come vestirsi in Finlandia in inverno

L’inverno in Finlandia è lungo e rigido. In tutto il Paese le temperature scendono abbondantemente sotto lo zero e cade tanta neve sia a Helsinki che in Lapponia.

L’abbigliamento consigliato è tipicamente invernale e, se veniste a gennaio o febbraio, anche calzamaglie e solette termiche, adatte a resistere 20 o 30 gradi sotto zero, vi saranno molto utili. Per maggiori approfondimenti su come vestirsi d’inverno in Finlandia seguite le istruzioni nell’articolo dedicato: http://www.guidafinlandia.it/informazioni/clima-informazioni/come-vestirsi-inverno-finlandia/

D’inverno nelle giornate più fredde, l’aria potrebbe essere molto secca. Per evitare screpolature delle mani o delle labbra, proteggevi con crema per le mani e burro di cacao.

Come si ubriacano i Finlandesi

Il comico svedese Robert Gustafsson fa una divertente parodia su come si ubriacano i FInlandesi

In questo video pubblicato su youtube Robert Gustafsson, un comico svedese, parla delle varie fasi a cui va incontro un Finlandese quando beve
The Finnish Way of Drinking – Robert Gustafsson
1. Silenzio
2. Felicità
3. Melanconia
4. Rabbia
5. Coma

Da non perdere, dopo la spiegazione, la sua imitazione di un Finlandese ubriaco

Monete Finlandesi per Collezionisti

La Finlandia, una sfida per i collezionisti di Euro

La Finlandia, fin dall’introduzione della moneta unica europea, non ha mai messo in circolazione le monete da 1 e 2 centesimi, delle vere e proprie rarità per i collezionisti. Senza poi contare il vecchio marco finlandese, la valuta in circolazione dal 1860 fino al 2002.

1 e 2 centesimi di euro finlandesi, l’equivalente del Gronchi Rosa per i collezionisti di Euro

Euro finlandesi - monete

Il marco finlandese

Il marco finlandese (markka) era la valuta in circolazione in Finlandia prima dell’arrivo dell’euro (l’equivalente della nostra amata lira italiana).

I tagli delle banconote erano di 10000, 5000, 1000, 500, 100, 50, 20, 10 e 1 marco mentre le monete erano da 10, 5 e 1 marco. In circolazione c’erano anche frazioni del marco, i penni, in monete da 50, 10, 5 e 1 penni.

Il marco finlandese è stato più volte ristampato e questa è solo una lista dei personaggi illustri effigiati nel corso degli anni sulle banconote finlandesi:

  • 10000 marchi: J.V. Snellman (filosofo) e colui che ha introdotto il marco in Finlandia
  • 5000: K.J. Ståhlberg (primo presidente della Repubblica)
  • 1000 marchi: Anders Chydenius (filosofo finlandese), Juho Kusti Paasikivi (ex presidente della Repubblica)
  • 500 marchi: Elias Lönnrot (autore del Kalevala), Urho Kekkonen (ex presidente della Repubblica)
  • 100: J.V. Snellman, Jean Sibelius (compositore finlandese)
  • 50: Alvar Aalto (architetto finlandese), K.J. Ståhlberg
  • 20: Väinö Linna (scrittore)
  • 10: Paavo Nurmi (podista) , J.K. Paasikivi

I vecchi marchi finlandesi possono essere cambiati in euro fino al 29 febbraio 2012…o rivenduti ai collezionisti. E’ possibile reperire i vecchi marchi finlandesi on-line nei siti specializzati, nei mercatini dell’usato o presso i negozi ufficiali presenti, ad esempio nel centro di Helsinki. Nonostante i marchi siano usciti dalla circolazione solamente 9 anni fa, il loro valore presso i collezionisti è salito molto, tanto che se si è in possesso di banconote di marchi in ottime condizioni conviene rivenderle sul mercato o a qualche commerciante di monete, piuttosto che portarle alla Banca di Finlandia per cambiarle in euro. In particolare la banconota da 50 marchi del 1975 raffigurante Urho Kekkonen vale centinaia di euro, indipendentemente dalle condizioni.

L’arrivo dell’euro in Finlandia

In Finlandia l’euro è stato introdotto nel gennaio del 2002 con la doppia circolazione del marco e dell’euro per i primi due mesi dell’anno. Il tasso di cambio è stato fissato nel 1999 a 5,94573 marchi finlandesi (FIM) per un euro (EUR).

La particolarità tutta finlandese è che le monete da 1 cent e 2 cent non sono mai state introdotte sul mercato. La scelta finlandese si è basata sull’inefficienza e sull’alto costo derivante dalla produzione e circolazione delle monete da uno e due centesimi. La Finlandia usa il sistema di arrotondamento di tipo svedese: una volta calcolato il prezzo finale, questo viene arrotondato in questo modo.

  • i prezzi che finiscono con € 0,01 e € 0,02 vengono arrotondati a € 0,00
  • i prezzi che finiscono con € 0,03, € 0,04, € 0,06 e € 0,07 vengono arrotondati a € 0,05
  • i prezzi che finiscono in € 0,08 and € 0,09 vengono arrotondati a € 0,10.

Le monete finlandesi raffigurano:

  • 2 euro: le bacche e il fiore del camemoro (lakka)
  • 1 euro: i cigni, l’animale nazionale finlandese
  • 50, 20, 10, 5, 2 ,1 centesimi: il leone con la spada, simbolo ufficiale presente anche nella bandiera finlandese e nelle vecchie monete del marco finlandese.

ll kit di euro finlandesi comprendente le monetine da 1 e 2 cents può essere acquistato a Helsinki – ci sono dei negozi specializzati a due passi dalla piazza del Senato – al prezzo di circa 20 euro.

Parchi Nazionali in Finlandia

Una vista ai Parchi Nazionali in Finlandia

Sul territorio finlandese sono istituiti 35 Parchi Nazionali e 19 Riserve Naturali Protette. Il Metsähallitus (la Guardia Forestale finlandese) è l’ente nazionale preposto alla gestione di questo immenso patrimonio naturalistico.
L’amore per la Natura dei Finlandesi si esprime anche attraverso una fitta rete di parchi nazionali che danno la possibilità di conoscere la Finlandia e capire meglio il carattere dei Finlandesi.

orso parco nazionale finlandese

Se siete appassionati della natura e avete tempo di visitare la Finlandia, dovete assolutamente includere una visita ad un parco nazionale finlandese. Rimarrete sconvolti dalla cura con cui questi parchi vengono gestiti. Percorsi sempre curati sia in estate che in inverno, numerose aree per la sosta, sia per picnic che per dormire e la possibilità di accendere fuochi in aree predisposte con la legna già tagliata e accessibile gratuitamente. In Finlandia si può campeggiare e fare picnic liberamente in qualunque area ed è sempre ammessa la raccolta di funghi e frutti di bosco. Liberamente significa che oltre alle normali aree adibite per il campeggio, a pagamento, è possibile campeggiare teoricamente in qualunque bosco o parco o persino terreno privato purché non si disturbi il proprietario.

Finlandia Meridionale – Parchi Nazionali

Parco Nazionale Nuuksio

Il Parco Nazionale Nuuksio si trova a Espoo, a meno di un’ora di autobus da Helsinki. Nuuksio è la meta ideale per chi vuole sfuggire alla confusione della città e pianificare escursioni di uno o due giorni. Il parco è ben attrezzato, i sentieri raggiungono i 33 chilometri ma ce ne sono due più piccoli, di due e sette kilometri. Tutti i percorsi sono ben segnalati e si possono ammirare numerosi laghi. E’ il terzo parco nazionale più visitato in Finlandia.
http://www.outdoors.fi/destinations/nationalparks/nuuksio/Pages/Default.aspx

Parco Nazionale Repovesi

Il Parco Nazionale Repovesi è il sesto parco nazionale in quanto a visite annuali. La sua vicinanza a Helsinki (circa due ore) e la sua unica bellezza lo rendono tra le mete preferite dei Finlandesi. Il parco offre innumerevoli possibilità per chi ha voglia di immergersi nella natura incontaminata e selvaggia. Presenti nel parco numerose colline (rare in Finlandia, soprattutto al sud) e una volta raggiunta la cima è possibile ammirare panorami mozzafiato, compresi laghi dalle acque cristalline. Se siete fortunati potrete incontrare anche lo scoiattolo volante (Pteromys volans).
http://www.outdoors.fi/destinations/nationalparks/repovesi/Pages/Default.aspx

Parco Nazionale del Golfo di Finlandia Orientale (Eastern Gulf of Finland National Park)

Questo parco si trova nella parte meridionale della Finlandia al confine con la Russia. Sono organizzate visite in barca per esplorare l’arcipelago e ammirare le numerose specie di uccelli.
http://www.outdoors.fi/destinations/nationalparks/gulfoffinland/Pages/Default.aspx

Parco Nazionale dell’arcipelago di Ekenäs

L’intero parco è costituito su un territorio al 90% acqua e il 10% isole dell’arcipelago di Nyland, a sud-ovest di Helsinki. Offre numerose possibilità di escursioni in barca.
http://www.outdoors.fi/destinations/nationalparks/ekenasarchipelago/Pages/Default.aspx

Altri parchi in Finlandia Meridionale:

Liesjärvi
Päijänne
Torronsuo
Valkmusa

Parchi Nazionali in Lapponia

Seppur i parchi della Finlandia meridionale sono molto belli, la vera Natura finlandese è visibile al Nord, dove l’uomo ancora non è arrivato se non solo in piccola parte. In tutte le stagioni il Nord della Finlandia offre spettacoli naturali e visivi fantastici, dall’aurora boreale d’inverno, alla ruska d’autunno, passando naturalmente per estati con 24 ore di luce e inverni pieni di neve.

Parco Nazionale Urho Kekkonen

Il Parco Nazionale dedicato all’ex presidente della Repubblica Urho Kekkonen è il più esteso Parco Nazionale della Finlandia e il secondo come numero di visite annuali. La parte ovest del parco è segnalata con sentieri che permettono le esplorazioni anche per escursionisti non esperti mentre la parte est è totalmente incontaminata e si consiglia solo ad escursionisti esperti di avventurarsi in queste aree in quanto anche la copertura del cellulare non è sempre garantita.
http://www.outdoors.fi/destinations/nationalparks/urhokekkonennationalpark/Pages/Default.aspx

Parco Nazionale Pallas-Yllästunturi

Il parco nazionale di Pallas-Yllästunturi è il quinto parco più visitato in Finlandia. Si trova a Nord-Ovest della Finlandia, vicino al confine con la Svezia.
Gli scenari di questo parco sono dominati da colline (tunturi) immerse in foreste su cui l’intervento umano è praticamente assente. I sentieri permettono di esplorare il parco durante l’estate, a piedi, o in inverno muniti di sci da fondo.
La zona è famosa non solo per il parco nazionale (istituito nel 2005) ma anche per la sua fama come rinomata località sciistica.
http://www.outdoors.fi/destinations/nationalparks/pallasyllastunturi/Pages/Default.aspx

Parco Nazionale Lemmenjoki

Lemmenjoki è il parco nazionale più a Nord in Finlandia, esteso lungo il confine con la Norvegia. Tipico panorama della Lapponia: laghi, fiumi e acquitrini.
Si può raggiungere questo parco volando da Helsinki a Ivalo e poi prendere il bus che effettua servizio diretto fino al parco. Come tutti i parchi finlandesi il parco Lemmenjoki è ben organizzato e numerose sono le aree per campeggiare. Presenti anche cottage (baite in legno) e tantissimi percorsi segnalati per il turista in cerca di escursioni avventurose. In questo parco vivono l’orso bruno e il lupo.
http://www.outdoors.fi/destinations/nationalparks/lemmenjoki/Pages/Default.aspx

Altri parchi in Lapponia

Perämeri
Pyhä-Luosto
Riisitunturi
Syöte

Ostrobotnia settentrionale e Kainuu – Parchi Nazionali

Parco Nazionale Oulanka

Il Parco Nazionale Oulanka è il più visitato in Finlandia. Situato tra le regioni di Kuusamo e Salla, nella parte Est della Finlandia al confine con la Russia, è una meta prelibata per gli amanti del trekking, forse anche per la presenza delle caratteristiche cascate di Kiutaköngäs.

Il famoso sentiero Karhunkierros, l’anello dell’Orso, si snoda per 80 km e offre un’esperienza unica per il turista amante dell’avventura. Esiste anche una versione ridotta di 12 km di questo sentiero chiamata Pieni Karhunkierros (il piccolo anello dell’orso). Le foreste in questo parco sono incontaminate. http://www.outdoors.fi/destinations/trails/karhunkierros80km/Pages/Default.aspx

Altri parchi nella zona

Hiidenportti
Rokua
Syöte

Finlandia Occidentale – Parchi Nazionali

Parco Nazionale dell’Arcipelago

L’arcipelago tra Turku e Stoccolma si è formato durante l’era glaciale. Oggi è un parco nazionale che può essere visitato utilizzando la propria barca, i traghetti o le visite guidate organizzate da diverse compagnie con partenza da Turku, Kasnäs o Hanko. E’ il quarto parco nazionale più visitato in Finlandia. http://www.outdoors.fi/destinations/nationalparks/archipelago/Pages/Default.aspx

Parco Nazionale Seitseminen

Il Parco Nazionale Seitseminen si trova a Nord di Tampere ed è la meta ideale per uno o più giorni di trekking.
http://www.outdoors.fi/destinations/nationalparks/seitseminen/Pages/Default.aspx

Altri parchi in Finlandia Occidentale:

Helvetinjärvi
Isojärvi
Kauhaneva-Pohjankangas
Kurjenrahka
Lauhanvuori
Leivonmäki
Puurijärvi e Isosuo
Pyhä-Häkki
Salamajärvi

Finlandia Orientale – Parchi Nazionali

Koli
Kolovesi
Linnansaari
Patvinsuo
Petkeljärvi
Repovesi
Tiilikkajärvi

Per gli amanti della natura in cerca di escursioni questo è il link da seguire (in inglese):
http://www.luontoon.fi/

Qui una semplice mappa dei parchi nazionali

In Finlandia esiste un istituto giuridico chiamato Diritto di Pubblico Accesso (Jokamiehenoikeus) che dà il diritto ad ogni persona di godere della Natura, seppur entro certi limiti. Ogni persona ha il diritto di attraversare qualunque parte del territorio, campeggiare in qualunque area e raccogliere frutti selvatici. Le uniche limitazioni sono relative al non disturbare la fauna http://www.guidafinlandia.it/informazioni/natura-informazioni/fauna-finlandese/, non danneggiare la flora e, nelle proprietà private, a volte è necessario richiedere il permesso al padrone della terra. La pesca senza mulinello è sempre permessa.

Il Meteo in Finlandia

Come sarà il tempo in Finlandia?

Con un’estate brevissima e un inverno spesso molto rigido è importante controllare le previsioni del tempo prima di partire per un viaggio in Finlandia.
Augurandovi accoglienti giornate di sole la domanda che si pone ogni turista è: come mi devo vestire in vacanza in Finlandia?

Riportiamo in questa pagina le informazioni metereologiche sulla Finlandia e sulle principali città Finlandesi come Helsinki, Tampere, Turku e Rovaniemi in Lapponia.
Clicca sulla Finlandia per un approfondimento: la Finlandia è la nazione in alto a destra, tra la Russia e la Scandinavia.

Per un link diretto alle previsioni del tempo in Finlandia
http://www.ilmeteo.it/meteo-europa/Finlandia

Previsioni del Tempo a Helsinki

Previsioni del Tempo a Turku

Il meteo a Turku per la prossima settimana

Previsioni del tempo a Tampere

Com’è il tempo a Tampere questa settimana?

Previsioni del tempo a Rovaniemi, Lapponia

Come sarà il tempo in Lapponia? Uno sguardo alle previsioni metereologiche per Rovaniemi.

Per un approfondimento sul meteo in Finlandia vi consigliamo di leggere questo articolo sulle stagioni in Finlandia, una pratica guida per orientarsi sulle previsioni del tempo in base alla stagione.

Se siete alla ricerca di altre informazioni sulle stagioni, previsioni del tempo e temperature in Finlandia abbiamo preparato un’intera sezione sul clima in Finlandia.

Il clima finlandese è un clima molto secco se confrontato con quello umido italiano. Questo significa che le temperature, sia molto basse che molto alte, sono percepite in modo molto più gradevole e il dato importante da tenere a mente è sempre la temperatura reale percepita. A volte una temperatura di -10 gradi è molto più gradevole di una temperatura di 2 gradi ma con un’alta umidità.