Finlandia campione del mondo: HELSINKI LIVEBLOGGING

LIVEBLOGGING DA HELSINKI

23:48 La Finlandia è campione del mondo di hockey su ghiaccio battendo la Svezia 6-1. Alcuni degli autori di Guida Finlandia ad Helsinki ci accompagnano nei festeggiamenti della capitale finlandese dopo questa storica vittoria

00:15 Ancora poca gente fuori, si sta assistendo alle premiazioni…

00:34 Ecco. Traffico mai visto a Helsinki

00:38 La città si sta riversando nelle strade e specialmente nella piazza del senato, quella davanti alla cattedrale bianca, la stessa del nostro logo

00:42 sono iniziati i cori e come ai mondiali 2006 per l’Italia è il PO PO RO PO PO PO che fa da padrone

00:48 la fontana di Havis Amanda è ora piena di gente che si fa il bagno! E no,non c’è caldo!

1:00 Havis Amanda è stata ricoperta con una bandiera finlandese. La festa in Finlandia è grande

1:07 Anche atti vandalici per la festa della Finlandia campione del mondo, stanno rubando cartelli stradali e tutto ciò che è di colore bianco e blu

1:10 la statua di Havis Amanda indossa ora una divisa di hockey su ghiaccio

1:26 uomini nudi e folla che non sembra calare minimamente. La festa È appena agli inizi e ci aspettiamo anche Babbo Natale qui a Helsinki!

2:00 rispetto per i semafori rossi anche se a piedi o in carosello in macchina

3:08 la festa per la vittoria della Finlandia ai mondiali di hockey continua. Noi domani lavoriamo e ci ritiriamo. E da Helsinki, per stanotte, è tutto.

Volete saperne di più?

L’hockey su ghiaccio

[include file=/include/firma.htm]

20110516-123515.jpg

20110516-124213.jpg

20110516-124434.jpg

20110516-125449.jpg

20110516-012803.jpg

20110516-125300.jpg

20110516-125150.jpg

Your browser does not support the video tag

20110516-030402.jpg

20110516-030413.jpg

20110516-030428.jpg

20110516-030441.jpg

20110516-030503.jpg

20110516-030522.jpg

Your browser does not support the video tag

Sportivi finlandesi

Da Häkkinen a Räikkonen, da Litmanen a Hyppiä, tutti gli sportivi finlandesi più famosi e pagati nel mondo

I finlandesi sono un popolo amante della natura e dello sport. Come in molti altri settori, i finlandesi eccelgono nello sport. Precisi e ambiziosi, hanno vinto in tante competizioni internazionali, dalla Formula Uno al calcio, dal salto con gli sci al rally. Chi sono gli sportivi finlandesi più di successo?
Poche parole ma tanti fatti, ecco gli sportivi finlandesi!
La statua dedicata al campione olimpico Paavo Nurmi

Andiamo a vedere gli sportivi più famosi nel mondo, classificandoli per sport.

Calciatori finlandesi

Partiamo dallo sport più amato in Italia, ma anche il più praticato in Finlandia: il calcio http://www.guidafinlandia.it/cultura-finlandese/sport/calcio-in-finlandia/

La nazionale finlandese non ha mai raggiunto la fase finale di un Europeo o di un mondiale e questo lo si deve anche alla carenza di giocatori di talento. A parte due.

Jari Litmanen

Il calciatore finlandese più famoso nel mondo è senza dubbio Jari Litmanen. Classe 1971, il centrocampista offensivo finlandese è stato il capitano della nazionale e considerato il miglior giocatore della Finlandia di sempre. Soprannominato in patria “Il Re”, Kuningas, Litmanen ha militato in più di dieci squadre diverse, tra cui anche Liverpool, Barcellona e le domestiche Lahti e Helsinki HJK, ma è con l’Ajax che ha conosciuto la fama internazionale. 159 presenze e 91 gol, nella squadra olandese Litmanen ha vinto 4 campionati e altrettante coppe nazionali, ma soprattutto ha vinto la Champions League in finale contro il Milan nel 1995. Nello stesso anno Jari Litmanen ha vinto una Coppa Intercontinentale e più tardi una Coppa Uefa (con il Liverpool).

Sami Hyppiä

Al secondo posto come miglior giocatore di calcio finlandese, il difensore del Bayer Leverkusen Sami Hyppiä. Nato nel 1973 a Porvoo , Sami Hyppiä è conosciuto per la sua militanza inglese nel Liverpool, dove ha collezionato ben 317 presenze e 22 gol in 10 anni (1999-2009) e con cui ha vinto anche una Coppa Uefa e una Champions League in finale, ancora una volta, contro il Milan.

Ogni anno viene assegnato il premio di miglior giocatore di calcio finlandese. Incredibile ma vero, la sfida dal 1992 è solo tra Litmanen e Hyppiä (con l’eccezione del portiere del Bolton Jussi Jääskeläinen nel 2007). Speriamo davvero che cresca qualche nuovo giocatore in grado di dare un ricambio generazionale alla Finlandia.

Altri calciatori finlandesi in Italia e in Europa

Tra gli altri calciatori finlandesi ricordiamo Jussi Jääskeläinen, portiere del Bolton dal 1997, ha collezionato nel Marzo 2011 l’invidiabile risultato di 500 partite a protezione della porta della squadra di Londra. Altri giocatori finlandesi sono Mikael Forssell (ex Chelsea, ora all’Hannover 96), Hetamaj, che ha un’esperienza nel Brescia, e i fratelli Eremenko (di cui uno ha giocato anche in Italia) nell’Udinese.

Piloti di formula uno e rally finlandesi

I finlandesi sono tra i piloti più bravi al mondo. Abituati a guidare sulle strade innevate e ghiacciate nei lunghi inverni, sono dei veri e propri talenti al volante delle vetture di formula uno e rally.

Mika Häkkinen

Due volte campione del mondo alla guida della McLaren, Mika Häkkinen è indubbiamente il più grande pilota finlandese di tutti i tempi, uno dei pochi che è riuscito a tenere a bada per due anni il pluricampione della Ferrari Michael Schumacher. Per gli appassionati del genere, Mika Häkkinen è ricordato anche per uno dei sorpassi più spettacolari nella storia della formula uno, proprio a scapito del “nemico” tedesco della Ferrari, a Spa nel 2000 durante il Gran Premio del Belgio. Apprezzatelo in questo video.

Kimi Räikkönen

La casa di Maranello si è potuta consolare con Kimi Räikkonen. Il pilota di formula uno finlandese è conosciuto in Italia non solo per essere il pilota della Ferrari ma anche per le sue interviste a monosillabi. Lo stesso Presidente della Ferrari Montezemolo lo ha difeso: “È qui per guidare, non per parlare”. Il pilota finlandese lo ha ripagato al meglio: Kimi è stato il Campione mondiale 2007 di Formula Uno alla prima stagione in Ferrari.

Altri piloti finlandesi di formula uno

Gli altri piloti di formula uno sono raccolti nell’articolo dedicato alla Formula Uno in Finlandia. Tra i piloti ricordiamo Keke Rosberg, vincitore del mondiale ’82 su Williams, il pilota della Lotus-Renault Heikki Kovalainene Mika Salo, altro Ferrarista.

Piloti di rally finlandesi

Tutti i più famosi piloti di rally finlandesi sono raccolti nell’articolo dedicato al rally in Finlandia. Tra questi, ricordiamo Tommi Mäkinen (campione del mondo per ben quattro volte) e Marcus Grönholm, il pilota di rally forse più famoso ancora in attività.

Corridori finlandesi

Paavo Nurmi

L’unico vero corridore finlandese famoso della storia è Paavo Nurmi. L’atleta finlandese originario di Turku Paavo Nurmi (1897 – 1973), ha vinto la bellezza di nove ori olimpici e tre medaglie d’argento, così suddivise:

  • 1920 Giochi Olimpici di Anversa, un argento e tre ori: oro nei 10.000 metri, corsa campestre individuale e corsa campestre a squadre; argento nei 5000 metri.
  • 1924 Giochi Olimpici di Parigi, cinque ori: oro nei 1500 metri, 5000 metri (nella stessa giornata!), 3000 metri a squadre, corsa campestre individuale e corsa campestre a squadre.
  • 1928 Giochi Olimpici di Amsterdam, un oro e due argenti: oro nei 10000 metri, argento nei 5000 metri e 3000 siepi.

Una statua di Paavo Nurmi è stata eretta davanti allo Stadio Olimpico di Helsinki, nel quartiere di Töölö.

Saltatore con gli sci finlandese

In questa particolare disciplina invernale, i finlandesi hanno avuto una grandissima star fuori e dentro dalle competizioni sportive: Matti Nykänen.

Matti Nykänen

Matti Nykänen, Una carriera ricca di medaglie, show imbarazzanti e condanne.
Per capire il genio e la sregolatezza di Matti Nykänen cominciamo dicendovi che si è ritirato a soli 27 anni, nel pieno della sua carriera, con un record tutt’ora imbattuto di 46 vittorie in Coppa del Mondo, oltre ad un palmarés che vede ori olimpici e medaglie mondiali e… interviste come questa.

Ma andiamo con ordine. Matti Nykänen è il dominatore del salto con gli sci mondiale negli anni ’80. Vince: 5 medaglie olimpiche, 4 ori e un bronzo. I tre ori sono stati conquistati tutti a Calgary nell’88 (NH individuale, LH individuale, LH a squadre). Sempre negli anni ’80 vince la coppa del mondo nel 1983, 1985, 1986 e 1988. Nelle gare mondiali colleziona 46 vittorie, 22 secondi posti e 8 terzi posti totali.

Ritiratosi, ha intrapreso una carriera pop che ha fruttato tre album e perfino un disco d’oro finlandese nel 1992 con il singolo ”Yllätysten yö” (“La notte delle sorprese”). Sposato 5 volte e divorziato 4, Matti è diventato un vero fenomeno in Finlandia, partecipando a talk show, reality e intrattenendo il pubblico finlandese con interviste al limite dell’inverosimile (come quella proposta prima), spesso ubriaco. Dopo un periodo in sordina è risalito alla ribalta recentemente per essere stato arrestato più volte. Condannato a 2 anni e 2 mesi per tentato omicidio, esce dopo metà condanna per rientrare in carcere in seguito a violenze sull’ex-moglie. Pochi giorni dal rilascio viene rispedito in carcere per un’altra aggressione in un locale. Nell’agosto del 2010 viene nuovamente condannato a 1 anno e quatto mesi per aver ferito un’altra delle ex mogli con un coltello. I suoi problemi con l’alcol appaiono regolarmente tra le notizie sui giornali nazionali finlandesi.

Giocatore di hockey su ghiaccio finalndesi

L’hockey su ghiaccio è lo sport più popolare in Finlandia, forte di più di 60 mila iscritti e 250 arene sparse nel Paese (pensate che in Italia ce ne sono solo una cinquantina). La nazionale finlandese, campione del mondo nel 1995 e medaglia d’argento alle olimpiadi del 1988 e 2006, è sempre stata ricca di talenti di Jääkiekko (letteralmente, “disco su ghiaccio”).

Saku Koivu

Come molti altri, anche Saku Koivu ha una carriera di successo nella NHL, la lega di hockey nordamericana, dove fu il capitano record della squadra dei Montreal Canadiens per ben 9 anni. Oltre a far parte della mitica squadra che ha vinto il mondiale del 1995 contro la Svezia a Stoccolma, Koivu è diventato famoso per aver sconfitto un tumore. Girano voci secondo cui il tumore possa essere stato provocato da anabolizzanti illegali, ma non è stato ancora provato. Saku Koivu ha anche ricevuto pochi anni fa una stecca in un occhio, perdendo parte della retina, che non ha mai recuperato al 100%. Dal 2008 gioca nei Anhaeim Ducks, ed è capitano alterno con la vera star dell’hockey su ghiaccio finlandese, Teemu Selänne.

Teemu Selänne

Teemu Selänne è, a detta di molti, il più grande giocatore di hockey della storia finlandese. Ha vinto la Stanley Cup ed è il giocatore che ha segnato più gol e più punti nel suo primo anno NHL della storia. Tre volte capocannoniere della NHL, Selänne è una star anche in patria, soprattutto dopo il matrimonio con Sirpa Vuorinen e il titolo di uomo più sexy della Finlandia, decretato dalla rivista Eeva. È il capitano alterno dei Anhaeim Ducks, dove sta battendo tutti i record di punti, gol e presenze della storia della squadra californiana.

Altri giocatori di Hockey finlandesi famosi

Tra gli altri ricordiamo senza dubbio Raimo Helminen, che ha partecipato a ben 6 olimpiadi, e, insieme con Jari Kurri, sono gli unici due giocatori il cui numero di maglia è stato ritirato dalla nazionale finlandese. Pratica rara nei club, quasi unica nelle nazionali. Poi Timo Jutila e Ville Peltonen, che furono gli autori dei 4 gol (3 di Peltonen) con cui la Finlandia battè la Svezia in finale mondiale nel 1995.

Per la gioia degli amici finlandesi, ecco un video (con un editing un po’ datato) per ricordare l’impresa storica del 1995 contro la Svezia a Stoccolma.

Sciatori finlandesi

Kalle Palander

La Finlandia non è ricca di montagne e lo sci in Finlandia è soprattutto concentrato nello sci di fondo. Nonostante ciò, lo sciatore finlandese Kalle Palander è comunque un talento vero, in grado di vincere il mondiale di slalom nel 1999.

Pattinatrici su ghiaccio finlandesi

Le pattinatrici su ghiaccio finlandesi sono famose in tutto il mondo e danno del filo da torcere ad ogni competizione alla nostra Karolina Kostner. Tra le pattinatrici su ghiaccio finlandesi ricordiamo Laura Lepistö, bronzo al mondiale di Torino del 2010 e arrivata davanti alla Kostner e alla connazionale Susanna Pöykyö all’europeo di Helsinki nel 2009. Quest’ultima conta all’attivo anche un argento all’europeo di Torino del 2005. Infine Kiira Korpi, bronzo a Varsavia 2007 e Berna 2011.

Tennista finlandesi

Jarkko Nieminen

Il tennis non è uno sport molto popolare in Finlandia, che infatti ha in Jarkko Nieminen il suo unico esponente di rilievo. Nonostante non abbia mai superato i quarti in un torneo di Grande Slam, il tennista finlandese era, secondo la classifica ufficiale ATP, al 13° posto mondiale nel Luglio del 2006.

[includefile=/include/lsc.htm]

Gli aforismi di Matti Nykänen sono raccolti sul suo sito ufficiale http://www.mattinykanen.net/thoughts.html (che già di per sé è un pezzo più unico che raro, uno dei siti più “vintage”, con un design primitivo e meno aggiornati del web) e ce ne sono alcuni al limite dell’incredibile, tra cui:

  • “Elämä on ihmisen parasta aikaa.”: “Il periodo migliore dell’uomo è la vita”

  • ” Rakkaus on kuin lankakerä: se alkaa ja loppuu.”: “L’amore è come un gomitolo di lana: comincia e finisce”

  • “Se on ihan fifty-sixty miten käy.”: “Le possibilità di riuscita [sono pari], sono 50%-60%.>”

  • “Ehkä otin, ehkä en, so not kunhan hyppy kulkee!”: “Forse ho bevuto, forse no, e chi se ne importa se il salto è riuscito!” -confondendo anche “so what”, con “so not”, ma sorvoliamo…

Campionati del Mondo Finlandesi

Corsa con la moglie in spalla: gli sport alternativi in Finlandia

In Finlandia si inventano quasi ogni anno un nuovo campionato del mondo. Tra gli sport riconosciuti e praticati in giro per il mondo ricordiamo la corsa con la moglie sulle spalle, il lancio del cellulare, il lancio dello stivale, i mondiali di permanenza in sauna e il nuoto invernale.

In vacanza in Finlandia? Prendete il vostro vecchio cellulare e lanciatelo il più lontano possibile: potreste diventare campioni del mondo! Cercate una competizione aperta a tutta la famiglia? Sedetevi sopra un formicaio e vedete chi resiste il più a lungo. Cose da pazzi? No, un semplice sport regolarmente praticato in Finlandia.

Specialità finlandesi, il trasporto della moglie
Vi proponiamo un elenco di sport alternativi per lo più nati in Finlandia o che hanno una discreta popolarità da queste parti. Sport insoliti sicuramente, alcuni di questi pazzi, altri molto simpatici. Se siete in Finlandia nel periodo giusto…perché non partecipare?

Permanenza in Sauna

Il campionato del mondo di Sauna (Saunomisen maailmanmestaruuskilpailut) incorona chi riesce a rimanere in sauna più a lungo. La temperatura iniziale è di 110 gradi centigradi con l’acqua che viene versata regolarmente ogni 30 secondi facendo aumentare ancora di più la temperatura. Il campionato del mondo si svolge a Heinola, ogni agosto: impossibile partecipare se non ci si è sottoposti a mesi di duro allenamento. Qui un video della competizione.

Trasporto della Moglie

La corsa con la moglie in spalla (Wife carrying in inglese, eukonkanto o akankanto in finlandese) è una competizione nella quale un uomo deve correre trasportando in spalla una compagna. Lo scopo è arrivare per primo alla fine del percorso superando tutti gli ostacoli. Questo sport è nato in Finlandia, nella cittadina di Sonkajärvi, nell’alta Savonia.

La Finlandia ha vinto le edizioni 2010 e 2011, riportandosi sul tetto del mondo dopo un dominio Estone di qualche anno. Gli Estoni avevano inventato un modo speciale di trasportare la propria moglie, posizionata a testa in giù dietro la schiena con le gambe incrociate sulla testa del marito.

Avere una moglie più leggera può aiutare a vincere, ma il premio, sarà meno prezioso. Infatti il premio finale per la corsa con la moglie in spalla è in litri di birra, commisurati al peso della moglie.

Le principali regole:
– percorso ad ostacoli di 253,5 metri con almeno un salto sull’acqua
– la donna deve avere più di 17 anni
– il peso minimo della donna dev’essere di 49 kg

Un video del campionato 2009 di Trasporto della moglie.

Lancio del Cellulare

La città di Savonlinna non vive del solo festival dell’Opera. Ogni agosto proprio a Savonlinna si svolge il mondiale di lancio del cellulare (Mobile Phone Throwing World Championships in inglese, Kännykänheitto in finlandese).

Disciplina nata nel 2000 proprio in Finlandia, patria della Nokia, recentemente si è evoluta permettendo, oltre al tradizionale lancio da dietro la schiena stile Fontana di Trevi, anche lanci con tecniche e stili diversi. Si può persino partecipare in gruppo mettendo in scena vere e proprie coreografie di lancio. Il record del mondo è stato stabilito da Chris Hughff ed è di 95.83 metri. Mikko Lamppi il migliore tra i finlandesi con 94.97 metri.

Si può lanciare qualcunque tipo di marca e modello. Un video da youtube.

Lancio dello stivale di gomma

Il campionato del mondo di lancio dello stivale di gomma Wellington (saappaanheitto o Boot throwing world championship) è arrivato anche da noi in Italia, ma sono i Finlandesi ad essere i campioni indisturbati di questo sport estremo, praticato professionalmente dal 1976. A differenza dello Shoefiti, dove lo scopo è lanciare un paio di scarpe allacciate tra di loro in modo che rimangano appese ad un albero o ad un filo della corrente elettrica, il lancio dello stivale è una competizione che si vince lanciando uno stivale di gomma il più lontano possibile. Il record mondiale è di 67 metri per gli uomini (Jukka Vesterinen) e 49 metri per le donne (Elina Uusitalo). I Finlandesi prendono il campionato di lancio dello stivale di gomma molto seriamente e durante le competizioni ufficiali (il primo campionato del mondo è stato organizzato in Finlandia nel 1992) vengono richiesti campioni d’urina per evitare episodi di doping.
Da notare che lo stivale lanciato è Made in Italy.

Il campionato del mondo si svolge ogni anno a Pielavesi. Gli uomini lanciano stivali di gomma numero 43, le donne numero 38. Aurora Narcisi, italiana, ha vinto il campionato del mondo in Polonia nel 2010.

Qui un video del lancio dello stivale.

Acchiappa zanzare

Se siete già stati in Finlandia d’estate avreste constatato come i boschi vengano invasi dalle zanzare (hyttyset). Non è un caso che in Finlandia esistano 35 specie di zanzare e proprio qui nasce il campionato del mondo di uccisione di zanzare. Si hanno 5 minuti di tempo per uccidere il maggior numero di zanzare (Mosquito Swatting Championships)

Campionato di Air Guitar

Per partecipare al campionato del mondo di Air Guitar bisogna saper suonare la chitarra…per finta. La competizione si basa sul valutare le performances di “atleti” alle prese con un brano rock e una chitarra invisibile da suonare. Lo scopo di questo campionato è…la promozione della pace nel mondo.

Un video di una delle più belle performance di air guitar vale più di mille parole.
Il campionato si svolge a Oulu durante l’Oulu Music Video Festival. Esiste anche un documentario, girato nel 2006, chiamato Air Guitar Nation.

Campionati di Calcio Alternativo

In Finlandia vengono organizzati due campionati di calcio alternativi. Il campionato del mondo di calcio nel fango (in Hyrynsalmi nel Nord della Finlandia, in Lapponia) e il campionato del mondo di calcio con le racchette da neve. (http://www.lumikenka.fi/index-en.htm)

Campionato di Nuoto Invernale

In diverse parti della Finlandia durante l’inverno vengono organizzati campionati di nuoto invernale, che consiste nel resistere nell’acqua gelida invernale del lago o del mare il più a lungo possibile.

[include file=/include/lsc.htm]

Nell’edizione del 2010 del campionato del mondo di permanenza in sauna uno dei finalisti (il russo Vladimir Ladyzhensky) ha perso la vita e al momento non si conoscono le sorti future di questa manifestazione,

[include file=/include/firma.htm]

Pescare in Finlandia

Uno degli hobby preferiti dai Finlandesi: il 40% della popolazione va a pesca almeno una volta all’anno

La Finlandia, un Paese dove ci sono quasi 200 mila laghi, ha una tradizione di pesca antichissima, che risale addirittura all’Età della Pietra. Su un territorio formato per il 10% da acque e con più di 4000 km di coste marittime la Finlandia può considerarsi a ragione un vero paradiso per i pescatori.
“Anna Antti ahvenia, Pekka pieniä kaloja”. Vecchio detto finlandese, che significa “Che S. Andrea ci faccia avere pesce persico e S. Pietro piccoli pesci (da frittura)”


La pesca in Finlandia affonda le sue radici a 10 mila anni fa ed è tra le attività più amate del Paese, per la presenza di numerosi laghi e la lunga costiera marittima. Una testimonianza di ciò è che la rete più vecchia del mondo, trovata a Atrea nell’area di Korpilahti -oggi parte della Carelia russa- dimostra che i Finlandesi vissuti dopo l’Era Glaciale già utilizzavano avanzati metodi di pesca.

Le esche sono state utilizzate in Finlandia fin dall’Età della Pietra e questa tradizione si è conservata fin al giorno d’oggi tanto che la Rapala, la più grande azienda produttrice di esche a livello mondiale, è proprio finlandese.

La pesca sportiva è molto diffusa, specialmente quella al luccio, visto il suo carattere molto aggressivo. Altre specie molto comuni sono salmoni e trote, seppur il pesce del mar Baltico deve essere consumato in maniera moderata per l’alto tasso di diossina nel mare. Ultimamente si sta espandendo anche la pesca al lucioperca, soprattutto da parte di turisti tedeschi. A fine estate comincia il periodo della pesca del gambero d’acqua dolce (rapu in finnico) che dura per circa un mese.

La pesca in Finlandia è famosa anche perché le taglie di molti pesci catturati sono mediamente più grandi rispetto a molti altri Paesi europei. Per questo è consigliabile munirsi di attrezzatura robusta, specie se si va a pesca di lucci e salmoni.

Periodo di pesca in Finlandia

La primavera e l’autunno, quando le acque sono fredde, sono buoni periodi per pescare in tutto il Paese. Anche d’inverno si può pescare nel mare o nei laghi ghiacciati, praticando un foro nello strato di ghiaccio. D’estate la temperatura dell’acqua può aumentare di parecchi gradi e alcune specie di pesci preferiscono quindi stare più a fondo piuttosto che in superficie.

Il periodo di pesca in Finlandia è tutto l’anno: non c’è mai un fermopesca totale, ma solo limitati periodi in cui alcuni pesci non si possono pescare, e non valgono per tutte le specie contemporaneamente.

Alcune specie come il salmone e il luccio si prendono bene tra maggio e settembre, seppur la pesca sportiva al luccio è praticata tutto l’anno con buoni risultati.

Dove si pesca in Finlandia

Grazie all’abbondanza di bacini lacustri e coste lunghe e frastagliate, in Finlandia ogni posto è buono per pescare. Ci sono migliaia di chilometri di coste marittime e quasi ogni comune ha almeno qualche lago, piccolo o grande che sia.

La scelta del posto dove pescare deve essere fatta per i tipi di pesci che si vogliono prendere. Le zone della Lapponia e vicino alla Norvegia a Nord sono ottime per la pesca di salmoni e trote, mentre per il luccio è senza dubbio da scegliere la costiera del mar Baltico.

Vi elenchiamo di seguito i luoghi di pesca principali della Finlandia.

I luoghi di pesca migliori nel Sud-Ovest della Finlandia sono l’arcipelago di Turku, che conta più di 40 mila isole, e l’arcipelago delle isole Åland, davanti la Svezia. In queste acque è possibile prendere luccio, rombo, lucioperca e trote di mare. Se siete amanti dei laghi, vi consigliamo il lago Pyhäjärvi, nella zona di Säkylä.

Nella zona costiera di Helsinki si catturano trote di mare, lucci e pesce persico. I periodi migliori di pesca sono tra maggio e luglio, e tra settembre e novembre. A 40 km da Helsinki c’è il lago Vihtijärvi, famoso per la pesca della trota lacustre e del luccio; anche il persico si prende con successo tutto l’anno.

A circa 150-200 km da Helsinki ci sono il lago di Kivijärvi, vicino il Parco Nazionale di Salamajärvi, il lago di Pajanne e la acque del Tainio. In queste zone si pescano luccio, coregone, persico, abramide, trota e anche anguille.

Nella zona Est della Finlandia, in Carelia c’è il lago Saimaa, che è il più grande di tutta la Finlandia, la famosa zona di Kotka, al confine con la Russia, e il lago Pielinen. Coregoni, luccio, lucioperca, trota lacustre e salmone di lago sono le specie più diffuse.

A Nord e in Lapponia consigliamo le zone di Kuusamo, il fiume Torniojoki e il suo estuario, famoso per la pesca al salmone, il lago Inarijärvi, il fiume Tenojoki e la riserva Peurajärvi. Salmoni e trote sono le catture principali, ma si trovano anche coregoni, luccio e salmerino artico, una specie prettamente invernale.

I pesci in Finlandia

Il salmone (lohi) è una delle specie più diffuse in Finlandia, specie in Lapponia. Il periodo migliore per la cattura è tra maggio e agosto, mentre non si può pescare tra il 1 settembre e il 30 ottobre, e la taglia minima è 60 cm. L’esemplare più grande di salmone pescato nel fiume Tornio era di quasi 30 kg. La variante più diffusa del salmone, la trota salmonata (kirjolohi), viene utilizzata per far ripopolare i vivai. Tra i salmonidi una specie rara è il salmerino artico (nieria), rimasto nel Nord Europa dall’ultima Era Glaciale e presente nelle acque del Nord della Finlandia: questo è un pesce che preferibilmente si cattura di notte.

Anche le trote sono molto diffuse in tutta la Finlandia. Si possono trovare come trota di mare (meritaimen), trota lacustre (taimen) e trota di ruscello (forelli). La misura minima è di 35 cm e non si possono pescare tra il 1 settembre e il 15 novembre. Di solito le trote pesano tra i 2 e i 4 kg, ma si sono registrate catture record oltre i 15 kg.

Il luccio (hauki), predatore aggressivo, è una della specie più diffuse in Finlandia. Si trova dappertutto e il periodo di pesca migliore è tra maggio e settembre. Non è raro trovare esemplari che eccedono i 10 kg.

Il coregone (siika) è un pesce pregiato che riveste una funzione importante per l’economia finlandese. Molto gustoso marinato o affumicato, può raggiungere dimensioni notevoli e la misura minima nei laghi è di 25 cm. Buoni risultati si ottengono con la pesca a mosca ma conviene montare un amo a tre punte, poiché la sua bocca è molto fragile.

Il pesce persico (ahven) è il pesce più pescato in Finlandia. Il persico ha una taglia più piccola rispetto agli altri pesci, di solito sui 20 cm. Raramente si hanno catture di esemplari sopra i 3 kg.

Il lucioperca (kuha) è molto presente specie nel Sud del Paese e nella zona di Heinola. E’ un pesce che va pescato di notte e la sua misura minima è di 37 cm. La sua pesca è vietata a maggio, quando si riproduce. Non è raro catturare lucioperca di oltre 5 kg, ma può capitare di prendere individui anche di 10-15 kg.

L’aringa del baltico (silakka) e la marena (muikku) sono piccoli pesci che si pescano con le reti. In Finlandia sono molto diffusi e si mangiano marinati in mille modi, fritti nel burro o conservati sotto sale. A Helsinki nel mese di ottobre c’è la Fiera dell’Aringa del Baltico (silakkamarkkinat) che dura circa una settimana: tanti pescatori presentano nel porto di Helsinki, in Piazza del Mercato, i propri prodotti.

Le licenze di pesca

Il sistema di licenze in Finlandia si divide in tre parti:

– La pesca senza mulinello e la pesca invernale sono gratuite per tutti.

– La pesca a mosca e alla traina con un solo amo necessita il pagamento di pesca sportiva per gli adulti fino a 65 anni, che costa 29 euro all’anno.

– Per altri tipi di pesca come la pesca al gambero o pesca alla traina con più di un amo è richiesto il permesso del proprietario dell’area di pesca e il pagamento della licenza di pesca nazionale.

Per ulteriori informazioni: http://www.ahven.net/italiano/index.php

[include file=/include/lsc.htm]

Urho Kekkonen, uno tra i più famosi presidenti della Repubblica, era molto appassionato di pesca. Una nota tradizione di Natale era quella di portare un grande luccio a Kekkonen come omaggio da parte dei pescatori locali.

[include file=/include/firma.htm]

Sciare in Finlandia

Sciare in Finlandia: il posto migliore al mondo per lo sci notturno

La Finlandia sta diventando sempre più una delle mete preferite per lo sci, sia esso sci di fondo o sci alpino. Nonostante non abbia molte pendenze particolarmente avvincenti, la Finlandia offre la possibilità di sciare in scenari molto suggestivi, un’ottima organizzazione e la possibilità di visitare allo stesso tempo Babbo Natale in persona.
Sciare di notte ammirando un’aurora boreale, e a prezzi competitivi!

La gallerie per lo sci di fondo in Finlandia
La Finlandia sta acquistando sempre più una buona reputazione per quanto riguarda lo sci. In Finlandia infatti si può sciare regolarmente per almeno sei mesi all’anno in Lapponia e in alcuni posti come Kilpisjärvi è addirittura possibile sciare tutto l’anno. Di solito la stagione apre a ottobre e dura fino ad aprile inoltrato.

Data la scarsità di discese particolarmente lunghe, lo sci di fondo è da preferire rispetto a quello alpino. In Finlandia potrete praticare lo sci di fondo praticamente dappertutto. In inverno, alcune piste d’atletica ricoperte di ghiaccio e neve e utilizzate dagli sciatori, e sono spesso gratuite.

Lo sci alpino o di discesa è praticato comunque in gran parte della Finlandia. La qualità e la difficoltà dei pendii varia comunque da una zona all’altra del Paese.

D’inverno in Finlandia le ore di luce sono molto poche. Nonostante le giornate corte, gli impianti sono illuminati di notte e ciò permette di poter sciare parecchie ore. E’ molto suggestivo sciare di notte in un’immensa distesa innevata con un potente impianto di illuminazione: secondo il New York Times, la Finlandia è uno dei posti migliori al mondo per lo sci notturno. Se siete fortunati potreste anche osservare un’aurora boreale.

Dove sciare in Finlandia?

La Lapponia è sicuramente la zona principale se volete passare una settimana bianca in Finlandia: ci sono i pendii più ripidi del Paese e la neve cade abbondantemente per gran parte dell’anno. Per gli amanti dello snowboard ci sono parecchie zone dove poter sciare fuoripista. Inoltre le immense distese bianche creano uno scenario suggestivo e indimenticabile. Unica nota negativa è che a volte temperature troppo rigide (sotto i -20 gradi) potrebbero rendere difficile sciare: munitevi di una buona attrezzatura.

Nella zona Centro-Sud della Finlandia si può sciare per tutto l’inverno. Nell’area di Helsinki e Turku, dove la neve diventa permanente più tardi rispetto al resto del Paese – verso dicembre inoltrato o a volte gennaio-, si scia per almeno due o tre mesi all’anno. In quest’area non ci sono grandi comprensori e piste molto lunghe, ma principalmente dolci pendii e impianti di risalita di dimensioni abbastanza ridotte.

Sciare in Lapponia

Se volete una settimana bianca indimenticabile la Lapponia è quello che fa per voi. Potete raggiungere le località sciistiche lapponi dall’aeroporto di Helsinki in un’ora di volo: ci sono diversi voli giornalieri per le destinazioni di Ivalo, Enontekio, Rovaniemi, Kuusamo, Kittilä e per lo scalo di Kemi-Tornio. Dall’aeroporto più vicino alla vostra destinazione finale sono presenti efficienti connessioni con autobus. E’ anche possibile raggiungere la Lapponia in treno notturno da Helsinki, ma non è una soluzione consigliata poiché spenderete molto più tempo senza risparmiare un granché rispetto all’aereo.

La Lapponia è piena di località sciistiche, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Tra le principali mete ci sono Ylläs, Ruka, Levi e Saariselkä nel profondo Nord.

Ylläs è la località più popolare in Finlandia, con più di 60 discese e una trentina di impianti di risalita. Ylläs è ben connessa con autobus da Rovaniemi e Kittilä. Gli impianti sciistici a Ylläs sono collegati con navette dai maggiori alberghi della zona. Con lo stesso skipass potrete accedere anche alle località di Pallas e Olos, nel Parco Naturale di Pallas-Ounastunturi. Presso Ylläs si trova la pista più larga di tutta la Finlandia: Lännenleveä, nel comprensorio di Aurinkokuru, è larga fino a 200 metri!

Ruka si trova al confine con la Russia, a Est. Ottimamente connessa all’aeroporto di Kuusamo conta circa 30 piste con una ventina di impianti di risalita. Nel comprensorio di Ruka-Kuusamo parecchie piste passano all’interno dei Parchi Nazionali di Riisitunturi e Oulanka, mentre a Sud ci sono foreste e laghi ghiacciati. Per chi non ami sciare anche una gita con un gatto delle nevi o un safari artico è una buona alternativa. A Ruka c’è anche la possibilità di provare il salto con gli sci vista la presenza di un trampolino. In primavera c’è un grande evento di snowboard.

Levi è una località a Nord di Rovaniemi, non distante da Kittilä. Ha quasi 50 piste e più di 25 impianti. Offre comunque un buon numero di impianti e una vivace vita notturna, con molti eventi sia d’estate che d’inverno.

Saariselkä è una stazione sciistica a circa 2500 km dal Circolo Polare Artico. Si trova nella regione di Inari, centro della cultura Sami. Potrete unire una suggestiva vacanza sulla neve a un’esotica esperienza nella realtà lappone. L’aeroporto più vicino è quello di Ivalo, ma ci sono autobus diretti anche da Rovaniemi, Oulu, Kemi e Tampere. Saariselkä è una destinazione molto consigliata per gli appassionati di sci di fondo (più di 200 km di piste), ma è possibile anche praticare sci alpino.

Sciare a Helsinki

Ci sono molte piste per lo sci di fondo anche nella zona di Helsinki, e parecchie sono gratuite: nella vicina Espoo si può andare ad esempio a sciare a Leppävaara, dove il tracciato parte dalla pista d’atletica e prosegue nella foresta. Per maggiori informazioni potrete contattare qualche club di sci (hiihtoseura). Esiste anche una collina a Helsinki, nella zona di Paloheinä, con un piccolo impianto di risalita.

Per lo sci alpino ci sono impianti sciistici anche nel raggio di 30-50 km. I più popolari sono senza dubbio il Serena Ski e il Vihti Ski Center.

Il Serena Ski, a soli 20 km dall’aeroporto di Helsinki è un impianto raggiungibile anche con autobus di linea. Si trova nel comune di Espoo e dista un’ora circa dal centro di Helsinki. Offre cinque piste tutte illuminate, ma la pendenza maggiore è sotto i 500 metri.

Il Vihti Ski Center è un po’ più distante da Helsinki (60 km), ma dispone di 13 piste e un’area giochi per bambini.

Altre località minori sono Kauniasten Hiihtokeskus, Klaukkalan Tornikeskus e Tama Ski a Tuusula, raggiungibile dalla stazione di Kerava.

Il salto con gli sci

Se vi piacciono le esperienze estreme in Finlandia è facile provare il salto con gli sci, che consiste nel lanciarsi per una rampa ad alta velocità e cercare di atterrare più lontano possibile. I Finlandesi sono maestri in questa disciplina e, infatti, Matti Nykänen ha vinto più di 20 medaglie in questa specialità.

A Lahti, circa 100 km da Helsinki, c’è il trampolino per il salto con gli sci più grande della Finlandia. Questo viene utilizzato anche durante le competizioni ufficiali, come Olimpiadi Invernali o Mondiali di Sci.

[include file=/include/lsc.htm]

In Finlandia è possibile praticare sci di fondo in alcune zone anche in assenza di neve grazie a delle galleria costruite apposta, dove la temperatura è sempre sotto zero. I cosiddetti hiihtotunnelit sono sparsi per tutta la Finlandia e ce n’è uno in costruzione anche nella zona di Helsinki.

[include file=/include/firma.htm]

Calcio in Finlandia

Il Calcio finlandese: lo sport nazionale più popolare dopo l’hockey su ghiaccio

Il calcio in Finlandia, pur non essendo lo sport più popolare, rimane la disciplina sportiva più praticata in tutto il paese.

Il calcio finlandese è uno sport in continua crescita. A partire dagli anni 80, la sua popolarità è in forte ascesa, in particolar modo tra le fasce più giovani della popolazione.

Calcio finlandese

Arrivato in Finlandia verso la fine dell’Ottocento grazie ai marinai inglesi, il calcio si è diffuso prima a Turku e poi nel resto della Finlandia. La prima competizione nazionale ha avuto luogo nel 1906, mentre la Federazione Finlandese di Calcio, Suomen Palloliitto, composta da otto divisioni con squadre provenienti principalmente dall’area di Helsinki, è stata fondata nel 1907.

La Nazionale di Calcio Finlandese

La Nazionale Finlandese di calcio non ha mai raggiunto risultati notevoli e non si è mai qualificata per la fase finale dei Mondiali di Calcio. Nonostante ciò, alcuni giocatori hanno raggiunto una certa notorietà anche all’estero. Su tutti Jari Litmanen e Sami Hyypiä, che hanno anche vinto la Coppa dei Campioni rispettivamente con Ajax e Liverpool.
Sotto la guida di Roy Hodgson la nazionale è andata vicina alla qualificazione agli Europei 2008, ma fallì l’obiettivo per un solo punto, al di sotto del Portogallo di Cristiano Ronaldo (ultima partita, scontro diretto terminato 0-0).

Il Campionato Nazionale di Calcio Finlandese

Il Campionato Nazionale di Calcio Finlandese, chiamato Veikkausliiga, è composto da 14 squadre e, a causa delle condizioni climatiche finlandesi, ha inizio ad aprile e si conclude intorno al mese di ottobre. La stagione ha una breve pausa nel mese di luglio.

Risultati di Calcio finlandese

Per i risultati del campionato di calcio finlandese potete consultare il sito della Veikkausliiga.

[include file=/include/lsc.htm]

Il campionato di massima categoria (la “serie A” finlandese) è molto noto tra gli scommettitori perché si gioca di estate quando la maggioranza dei campionati di calcio europei sono fermi. Infatti, il nome del campionato, Veikkausliiga, deriva direttamente da Veikkaus, la più grande agenzie di scommesse nazionale.

[include file=/include/firma.htm]

Rally in Finlandia

In nessun’altra nazione al mondo il rally è così seguito e popolare come lo è in Finlandia.

Quando si parla di rally è difficile non nominare la Finlandia ed i suoi piloti. Difatti il binomio rally-Finlandia è parte integrante della storia di questa disciplina automobilistica.
Mutuata dalla disciplina del salto con gli sci, l’espressione “Finlandesi volanti” è un appellativo utilizzato in tutto il mondo per definire i piloti finlandesi di rally.


Il rally è uno sport dominato dai Finlandesi e del quale i piloti finnici hanno scritto la storia. Da quando nel 1973 è stato istituito il titolo del campionato del mondo di rally (WRC), i Finlandesi lo hanno vinto in ben 15 edizioni.

Perché proprio i piloti finlandesi sono così bravi in questo sport? In molti hanno provato a capirlo, ma non esiste una vera e univoca spiegazione. Che la Finlandia abbia prodotto e continui a produrre così tanti piloti è dovuto probabilmente ad una serie di motivi.

Prima di tutto la conformazione geografica permette a tutti gli appassionati di guidare e fare pratica su alcuni dei tracciati più duri al mondo. Inoltre, ci sono numerosissime opportunità di guidare su tracciati completamente ghiacciati in modo da affinare le proprie abilità alla guida di una macchina nelle condizioni più estreme. Molti piloti di rally provengono infatti dal mondo delle corse sul ghiaccio, altra disciplina molto popolare in Finlandia.

Molti appassionati di rally hanno sempre fatto notare che la maggior parte dei piloti finlandesi sono nati nelle campagne e raramente provengono dalle aree metropolitane. Nelle campagne, moltissimi finlandesi hanno l’opportunità unica di cimentarsi fin da piccoli (non appena sono in grado di vedere qualcosa fuori dal parabrezza!) con macchine vecchie ed avere familiarità con il mondo dei motori.

In Finlandia è molto popolare e praticato lo Jokkis, una categoria di corse su auto che richiede bassissimi costi per iniziare. Le macchine sono vecchie e preparate manualmente da meccanici locali o addirittura in famiglia. I tracciati per le corse sono poi molto spesso improvvisati e non richiedono grande preparazione da parte degli organizzatori. Molti considerano lo Jokkis il corrispettivo dei go-kart per il mondo dei rally.

In Finlandia si corre ogni anno il Rally Neste di Finlandia (più conosciuto con il vecchio nome di “Rally dei 1000 laghi”). La corsa è uno degli eventi più famosi in tutto il Nord Europa e si corre nella zona di Jyväskylä verso la fine dell’estate. La vittoria del rally è quasi sempre appannaggio dei piloti finlandesi, visto che solo in quattro edizioni il rally è stato vinto da piloti stranieri.

Tra i piloti finlandesi più famosi di sempre possiamo ricordare Timo Mäkinen, Hannu Mikkola, Markku Alén, Tommi Mäkinen (campione del mondo per ben quattro volte) e Ari Vatanen che è stato anche un Europarlamentare, ma è stato eletto in Francia, dove risiede tuttora. Tra i piloti più famosi in attività ci sono Marcus Grönholm, Mikko Hirvonen, Toni Gardemeister, Jari-Matti-Latvala e, nel 2010, anche il famoso campione del mondo di Formula 1 Kimi Räikkonen.

[include file=/include/firma.htm]

Lo sapevi che…?

Durante l’inverno quando lo spessore del ghiaccio raggiunge e supera i 30cm è possibile guidare anche sopra i laghi. Per i Finlandesi questa è una palestra naturale per affinare l’abilità al volante

Lo sport in Finlandia

Lo sport in Finlandia è praticato in varie discipline lungo tutto l’arco dell’anno

Amanti dello sport e della natura, i Finlandesi praticano tanto sport in diverse forme. D’inverno e soprattutto d’estate adulti e bambini usano lo sport come passatempo e mezzo di socializzazione

In Finlandia puoi partecipare a una gimcana con tua moglie sulle spalle e magari vincere il titolo mondiale.

Specialità finlandesi, il trasporto della moglie
Lo sport è un aspetto molto importante della vita finlandese. Settimanalmente i Finlandesi fanno sport diverse volte, sia dopo la giornata lavorativa che nel fine settimana. Neppure le proibitive temperature invernali fermano i Finlandesi dal praticare sport. Inoltre d’estate, durante le lunghissime giornate, si possono notare gruppi di persone che giocano o podisti solitari,che corrono nelle numerose strutture all’aperto, fino a mezzanotte.

Gli sport invernali

Neve e ghiaccio per molti mesi permettono ai Finlandesi di praticare parecchi sport invernali. Infatti lo sport nazionale è l’hockey su ghiaccio (jääkiekko in finnico), praticato da molti sia a livello professionistico che amatoriale. D’inverno molti campi da calcio vengono trasformati in piste ghiacciate e utilizzate per gli sport invernali. Molto simile è il bandy (jääpallo in finnico), dove in luogo del disco si utilizza una pallina di materiale duro.

Altra disciplina molto popolare è lo sci di fondo (hiihto in finnico): infatti d’inverno parecchie piste d’atletica sono coperte di neve e utilizzate gratuitamente dai Finlandesi. Non solo. I Finlandesi amano anche praticare questo sport nelle estese foreste di pini e betulle o addirittura sul mare ghiacciato. D’altro canto, per la sua conformazione geografica abbastanza piatta e priva di montagne altissime, lo sci di discesa è meno popolare e praticato specialmente in Lapponia.

Disciplina invernale estrema è il salto con gli sci (mäkihyppy in lingua finlandese), che consiste nel lanciarsi nel vuoto con gli sci a 100 km orari e atterrare il più lontano possibile. Campione assoluto finlandese in questo sport è stato Matti Nykänen, ora famoso per la sua vita spericolata anche senza gli sci ai piedi.

Il pattinaggio su ghiaccio (jääluistelu in finnico) d’inverno è praticato da tutti. Nelle maggiori piazze delle principali città finlandesi viene allestita una pista di ghiaccio nel periodo invernale. La pista può essere utilizzata gratuitamente ed è possibile affittare pattini a prezzi modici.

Tra gli sport invernali i Finlandesi sono anche molto bravi nel curling, molto simile al gioco delle bocce ma le piste sono ghiacciate e non si lanciano sfere bensì pesanti pietre di marmo.

Gli sport estivi

D’estate le lunghe giornate e le temperature miti portano i Finlandesi a fare numerose attività all’aria aperta. Fare jogging è un’attività diffusa: molti corrono nei parchi ma anche in pista. A inizio maggio viene organizzata ogni anno la corsa cittadina di Helsinki (Helsinki City Run), di 21 km e ad agosto la maratona di Helsinki (Helsinki City Marathon), di 42 km. Ricordiamo il podista Paavo Nurmi tra gli atleti più famosi a livello internazionale. Anche le altre specialità di atletica sono praticate e molte strutture sono gratis e accessibili a tutti.

Per chi ama camminare, in Finlandia si può provare la camminata nordica (sauvakävely in finnico). Si tratta di una semplice camminata utilizzando però appositi bastoni, che vanno coordinati con il movimento delle braccia e delle gambe. La camminata nordica ha le sue origini proprio in Finlandia ed era utilizzata dagli atleti di sci di fondo nei loro allenamenti estivi. Infatti capiterà d’estate di vedere passeggiare nei parchi molti Finlandesi proprio con i bastoncini da sci. Questo sport, rispetto ad una normale camminata, permette di bruciare fino al 25% di calorie in più.

Anche il calcio è giocato da parecchi. Pensate che è lo sport più praticato in Finlandia e, per un Paese di cinque milioni di abitanti, si contano ben otto divisioni. Jari Litmanen e Sami Hyypiä sono alcuni dei calciatori finlandesi più famosi a livello internazionale.

Inoltre ai Finlandesi piace nuotare. Il nuoto è praticato nelle piscine tutto l’anno, ma specialmente d’estate si possono frequentare piscine all’aperto dove si passano interi pomeriggi a nuotare e prendere il sole.

Altri sport popolari

I Finlandesi sono appassionati di motori. Tra i più celebri piloti finlandesi di Formula uno ricorda Mika Häkkinen e Kimi Räikkönen, che nel 2007 vinse il titolo di Campione del Mondo con la scuderia Ferrari. Tra i piloti di rally tra tutti Marcus Grönholm e Mikko Hirvonen. Le interminabili campagne deserte finlandesi, specialmente lontano dalle città più grandi, consentono a giovani piloti di esercitarsi con macchine datate e prendere da subito dimestichezza con i motori.

Altra disciplina molto diffusa in Finlandia è il pesäpallo (letteralmente pallabase), ovvero la versione finlandese del baseball. Le differenze sostanziali con il baseball sono nel lancio della palla e del percorso tra le basi.

Infine uno sport molto giocato in Finlandia è l’hockey su pista (sälibandy in finnico), molto diffuso tra gente tutte le età. E’ la versione meno popolare dell’hockey su ghiaccio, anch’esso molto fisico e praticato in tutte le palestre.

Gli sport alternativi

La Finlandia è anche patria di alcuni campionati del mondo molto singolari e sport praticati solo qui. Tra i più famosi ci sono sicuramente le gare di resistenza in sauna a 120 gradi – la cui competizione annuale si svolge a Heinola – e il nuoto invernale, ovvero nuotare in acqua gelida per 25 metri nel minor tempo possibile.

Ci sono anche altre competizioni molto buffe. A Sonkajärvi, nella Savonia settentrionale, organizzano annualmente la competizione di trasporto della moglie (eukonkanto in finnico). Ciò consiste nel caricarsi in spalla la propria moglie o compagna e compiere una specie di gimcana che dura poco più di un minuto.

Si organizzano addirittura competizioni di lancio dello stivale (saappaanheitto in finnico) e lancio del telefonino (kännykänheitto in finlandese), immancabile nella patria della Nokia.

Infine, altri giochi tipici in Finlandia sono il gioco dei birilli finlandesi (kyykkä in finnico) e il mölkky. A kyykkä si gioca lanciando una mazza e cercando di colpire tutti i birilli posti ad una certa distanza con il minor numero di tiri possibile. La sua variante mölkky consta allo stesso modo nel buttare giù dei birilli, ma in questo caso essi sono segnati con un valore numerico.

[include file=/include/lsc.htm]

Secondo un’indagine del 2006, il 75% dei Finlandesi reputa importante avere successi internazionali a livello sportivo

[include file=/include/firma.htm]

Formula 1 in Finlandia

La Finlandia e la Formula 1: una storia di successo.

La Formula 1 è uno sport dove i Finlandesi eccellono e nel quale, nonostante una popolazione poco numerosa, possono annoverare campioni del mondo e piloti molto noti anche al pubblico estero.

Un popolo poco numeroso ma con tanti campioni!

il due volte campione del mondo di Formula Uno Mika Häkkinen

Per la maggior parte degli appassionati delle quattro ruote non è affatto un compito arduo citare almeno due nomi di piloti finlandesi.

I piloti finlandesi non sono solo grandi campioni di rally ma anche di Formula 1. I piloti più noti alle platee mondiali sono senza ombra di dubbio il due volte campione del mondo Mika Häkkinen e Kimi Räikkönen, campione del mondo 2007 alla guida della Ferrari.

Häkkinen e Räikkönen però non sono gli unici Finlandesi a potersi fregiare di aver vinto un titolo mondiale piloti visto che nel 1982 anche Keke Rosberg, alla guida di una Williams, riuscì nell’impresa quasi unica di vincere un titolo mondiale dopo non essere nemmeno mai andato a punti nella stagione precedente e vincendo una sola gara in tutta la stagione.

Al momento l’unico rappresentante finlandese in Formula 1 è Heikki Kovalainen. Considerato da tutti gli addetti al paddock e dai suoi colleghi un pilota capace e molto corretto, Kovalainen è stato alla guida di una monoposto McLaren per ben due anni.

Il più noto Kimi Räikkönen passerà la stagione 2010 lontano dalla Formula 1 per dedicarsi ad un’altra sua grande passione: il rally. Il suo ritorno in Formula 1 non è così certo visto che Räikkonen ama moltissimo le corse di rally ed è sicuramente il miglior testimonial possibile di uno sport che negli ultimi anni ha perso molto appeal, specialmente in termine di marketing, ad appannaggio della Formula 1.

Tra gli altri piloti finlandesi di Formula 1 vale la pena di menzionare JJ Lehto, vincitore di ben due 24 ore di Le Mans ma con meno fortuna nella Formula 1, e Mika Salo che è stato guida della Ferrari per circa mezza stagione nel 1999 quando Michael Schumacher riportò la frattura di una gamba, in conseguenza di un incidente occorso al Gran Premio di Gran Bretagna.

[include file=/include/firma.htm]

Lo sapevate che…?
In Finlandia i diritti televisivi della Formula 1 appartengono ad un canale sportivo satellitare (MTV3 MAX) e quindi non è possibile vedere la Formula 1 sui canali in chiaro come in Italia. Per questo motivo, oltre ai soliti Bar Sportivi, le gare le fanno vedere anche al cinema!

Hockey su ghiaccio in Finlandia

L’Hockey su ghiaccio è lo sport più popolare e più sentito dai Finlandesi

L’hockey su ghiaccio è senza dubbio lo sport più seguito e praticato dai finlandesi. Durante la stagione i mass-media parlano quotidianamente di hockey, dal campionato nazionale finlandese, alla NHL (National Hockey League) americana passando per i Mondiali che vengono giocati ogni anno. È uno sport veloce, maschio e spettacolare. L’hockey su ghiaccio conta più di 60 mila iscritti alla lega finlandese.
Assistere a una partita di hockey può essere un’esperienza molto divertente: fra tifo e pinte di birra prova a seguire il disco che schizza sul ghiaccio!

Una scena di una partita di hockey su ghiaccio
L’hockey su ghiaccio (jääkiekko in finnico, vuol dire “disco su ghiaccio”) è lo sport più seguito e più praticato in Finlandia. Seppur sia nato in America nel XIX secolo, si è diffuso presto anche in Europa, specialmente nei paesi che hanno inverni rigidi e temperature spesso sotto lo zero.

In Finlandia la Lega di Hockey su Ghiaccio (Suomen jääkiekkoliitto) conta più di 60 mila iscritti: ciò vuol dire che questo sport viene praticato mediamente da un abitante ogni 100… senza contare tutti i padri finlandesi che giocano con i propri figli sognando di avere un campione di hockey in famiglia. I palazzetti del ghiaccio sono quasi 250, diffusi su tutto il territorio nazionale.

Nella vostra permanenza in Finlandia, non potete mancare di assistere a una partita di hockey. La stagione regolare dura da ottobre a marzo e i playoff vengono disputati in aprile. Le squadre in Prima Divisione (Mestis-Sarja) sono 14 e giocano in genere due volte a settimana. Dal momento che a Helsinki ci sono addirittura due squadre che giocano in Prima Divisione, vi si disputano da due a quattro partite alla settimana.

La Nazionale Finlandese di Hockey

La Nazionale Finlandese di hockey su ghiaccio è fra le più forti al mondo, insieme con Svezia, Russia, Canada, Repubblica Ceca e Stati Uniti. I migliori giocatori finlandesi giocano in NHL (il campionato nordamericano di hockey), e qualcuno di loro, come Teemu Selanne e Jere Lehtinen, ha anche vinto la prestigiosa Stanley Cup, titolo assegnato alla squadra vincitrice dei play-off della NHL.

Quando giocano i Leijonat (“i Leoni”, così è chiamata la squadra nazionale) tutti si affollano davanti alla TV, in casa o nei bar, indipendentemente da sesso, età o ceto sociale. È facile vedere gruppi di tifosi girare per le città indossando sciarpe, cappelli e maglie coi colori della Finlandia, bianco e blu.

I finlandesi sono un popolo leale e sportivo, ma guai a perdere le sentitissime sfide contro la Svezia!

Infatti, le partite contro gli acerrimi nemici, i Tre Kronor (“Tre Corone”, come viene chiamata la nazionale svedese) hanno una particolare valenza per il popolo finlandese, frutto di un’atavica rivalità che risale al periodo di dominazione svedese. A conferma di questo, uno dei principali motivi di orgoglio dei finlandesi sono proprio le due finali mondiali vinte con la Svezia. La finale di Coppa del Mondo del 1995, quando la Finlandia vinse la finale contro le “Tre Corone” proprio a Stoccolma per 4-1.
E oggi si aggiunge la finale di coppa del mondo vinta nel 2011 a Bratislava (Slovacchia) sempre contro la Svezia. La Finlandia batte la Svezia per 6 a 1 e diventa campione del mondo. Qui le foto della festa nel centro di Helsinki subito dopo la vittoria.

La Nazionale Finlandese ha vinto anche la medaglia d’argento alle olimpiadi del 1988 e del 2006.

[include file=/include/lsc.htm]

La sanzione per una rissa fra due giocatori durante un incontro è di soli cinque minuti a testa!

[include file=/include/firma.htm]