Il nuovo presidente Finlandese: Sauli Niinistö

Sauli Niinistö ha vinto le elezioni in Finlandia

Tarja Halonen dovrà lasciare a Marzo il posto al nuovo Presidente della Finlandia: Sauli Niinistö.
Il nuovo Presidente della Finlandia Sauli Niinistö

Come ampiamente previsto (anche da noi), Sauli Niinistö è il nuovo Presidente della Finlandia.
Niinistö, del partito conservatore Coalizione Nazionale già al governo, è il Primo capo di Stato finlandese da 30 anni a non fare parte del partito socialdemocratico. Il Presidente uscente, Tarja Halonen, è stata il primo capo di Stato donna del paese, carica che ha ricoperto per dodici anni (due mandati).

Sia Niinistö che il suo avversario, Pekka Haavisto, dei Verdi, hanno sempre avuto idee politiche molto simili, con una differenza principale. Entrambi sono europeisti convinti, ma Haavisto ha sempre sostenuto la possibilità di concedere aiuti economici e fiscali ai paesi in difficoltà dell’Unione Europea, uno dei temi più contestati dagli altri partiti.

Haavisto ha ricevuto il maggior numero di voti nella regione di Helsinki e nelle isole Åland, entrambe le regioni più “aperte” della Finlandia. Gay dichiarato, Haavisto ha indubbiamente perso anche i voti dei Finlandesi più conservatori.

[include file=/include/lsc.htm]

Sauli Niinistö è sopravvissuto allo Tsunami del 2004. Appeso ad un albero mentre intorno a lui l’acqua portava via tutto ciò che aveva con sé, Niinistö é riuscito fortunatamente a trarre in salvo anche suo figlio Matias. Una Finlandese gli prestò dei soldi per poter chiamare casa e sopravvivere nei giorni successivi al disastro. Tornato in patria, Niinistö ha cercato la benefattrice tramite un annuncio sui giornali e le ha quindi restituito i soldi che gli doveva.
[include file=/include/firma.htm]

Volete approfondire le vostre conoscenze in politica finlandese?

Il Presidente della Repubblica in Finlandia 

 

Chi ha vinto le elezioni in Finlandia?

Ancora nessuno. Si va al ballottaggio tra Niinistö e Haavisto

È finito da pochi minuti il primo girone di elezioni del nuovo Presidente finlandese.
Tarja Halonen dovrà presto lasciare il posto al nuovo Presidente, ma non ancora.

Nessuno dei contendenti ha raggiunto la maggioranza assoluta: si va al ballottaggio fra due settimane tra i due candidati aventi il maggior numero di voti: Sauli Niinistö (del partito di Coalizione Nazionale) e Pekka Haavisto (dei Verdi).

  • Sauli Niinistö 36,9% 1 124 731 voti
  • Pekka Haavisto 18,7% 570 711 voti
  • Paavo Väyrynen 17,6% 535 205 voti
  • Timo Soini 9,4% 286 472 voti
  • Paavo Lipponen 6,7% 204 469 voti
  • Paavo Arhinmäki 5,5% 166 889 voti
  • Eva Biaudet 2,7% 82 398 voti
  • Sari Essayah 2,5% 75 488 voti

La vittoria sembra comunque già in mano a Niinistö, e non solo perché candidato del partito conservatore di Coalizione Nazionale già al governo con il premier Jyrki Katainen (il più giovane capo di governo d’Europa a 40 anni): si legge da più parti che molti di quelli che hanno votato gli estremi “Veri Finlandesi” (9,4%) non voteranno Haavisto, dichiarato omosessuale.

Queste sono comunque speculazioni e per avere un vincitore non dovremo far altro che aspettare due settimane.

[include file=/include/lsc.htm]

Per evitare le code nel giorno delle elezioni e favorire i cittadini in quanto a disponibilità di tempo, in Finlandia si può votare anche alla posta fino a qualche giorno prima delle elezioni.

Volete approfondire le vostre conoscenze in politica finlandese?

Il Presidente della Repubblica in Finlandia 

[include file=/include/firma.htm]

Pescare sotto il mare finlandese

Un video mozzafiato girato nell’acqua gelida del lago Saarijärvi

In questo bellissimo video girato da Juuso Mettälä, con la colonna sonora di Stefano Mocini “The end of the doubs”, alcuni finlandesi si divertono sott’acqua. Il lago ghiacciato è quello di Vaala, vicino a Oulu, in Finlandia.

Fishing under ice from Juuso Mettälä on Vimeo.

Volete vedere altri video finlandesi?

Video dalla Finlandia

Video divertenti

Video musicali 

Video sportivi

[include file=/include/firma.htm]

Settimana del Flamenco a Tampere

Dal 18 al 23 Luglio 2011 si balla il Flamenco a Tampere!

Come ormai da tanti anni, anche quest’anno si ballerà flamenco, a Tampere.

La danza spagnola di origini gitane viene celebrata ogni anno in Finlandia, a Tampere, con una settimana ricca di eventi e spettacoli, alcuni gratis e altri a pagamento.
La sedicesima edizione della Flamencoviiko (“La settimana del flamenco”) vede protagonisti, tra gli altri, Antonio Canales, Rafaela Carrasco and Arcángel. Oltre agli spettacoli, potrete anche partecipare a vere e proprie lezioni di flamenco (workshops).

Per registrare o trovare più informazioni, ecco un link al sito internet dedicato all’evento: http://www.tampereflamenco.com/

Il sito dedicato alla settimana del flamenco di Tampere è anche in lingua inglese e spagnola (anche se sono molto meno informativi di quello in lingua originale): inglese, spagnolo.

Ne volete sapere di più sui festival musicali in Finlandia?

Elenco dei festival in Finlandia

[include file=/include/firma.htm]

Aprire un’azienda in Finlandia

Come aprire una società in Finlandia

L’educazione e la funzionalità tipica dei finlandesi si trasmette ovviamente anche nel mondo del lavoro, soprattutto per chi vuole avviare una nuova attività.
In Finlandia non esistono i notai e la burocrazia è molto semplificata

In Finlandia non esistono i notai.

Il primo step della costituzione di una nuova attività parte da internet: si compila un apposito modulo dove vengono inseriti tutti i dati dei soci, la ripartizione delle quote, il capitale sociale (il minimo in Finlandia è di 2500 €), la sede della società e ovviamente l’oggetto. In Finlandia non ci possono essere aziende con lo stesso nome, quindi sul modulo si inseriscono due alternative.

Il secondo step è il versamento della quota capitale; si va in banca, la quale vi rilascierà la contabile. Con la stessa il commercialista può autenticare l’avvenuto versamento.

Terzo e ultimo step, fogli alla mano, si va all’ufficio delle entrate dove dopo pochi minuti vi viene rilasciata la partita iva .

In circa 24 ore siete pronti per iniziare a lavorare.

Imprenditori in Finlandia

Il popolo finlandese è staticamente in Europa quello meno attratto dalla vita imprenditoriale. I dipendenti finlandesi godono di una serie di benefici ai quali difficilmente vogliono rinunciare.
Una grossa percentuale di aziende in Finlandia sono quindi di stranieri.
Per molti stranieri la soluzione migliore è creare una propria attività come piccoli ristoranti a tema in base alla loro provenienza invece che essere costretti a fare i conti con una lingua non troppo facile oltre alle difficoltà di inserirsi nella società finlandese.

Non si avranno così tanti benefici come essere dipendenti; tuttavia essere imprenditori in Finlandia non è male. Il sistema finlandese è altamente funzionale e le tasse sugli utili aziendali sono solo del 26%, aliquota simile ai paesi in via di sviluppo come la Polonia (19%) e la Lituania (21%) e decisamente piu bassa dell’Olanda (34%) o dell’Italia stessa (27,5%). L’aliquota è FLAT: non ha variazioni ed è uguale per tutti, indipendentemente dal reddito prodotto.

Non pagare le tasse in Finlandia

In Finlandia la privacy tra le aziende non esiste! Le informazioni di ogni attività sono facilmente reperibili su internet. Quindi, si può sempre valutare il rischio prima di iniziare un rapporto con un nuovo cliente, consultando il suo feedback. L’ evasione fiscale è (quasi) impossibile dato la facilità di controllo di ogni operazione bancaria tra imprese.

Modalità di pagamento dei beni e servizi in Finlandia

Un’abitudine tra cliente e fornitore è quella di pagare ogni servizio e/o bene acquistato entro 7 – 14 giorni (addirittura molti pagano anticipatamente). Questo fa sì che il livello di esposizione di un fornitore verso il proprio cliente sia basso e che non crei l’effetto “fallimento a catena” tristemente conosciuto in Italia dove chi paga lo fa solo dopo 60, 90 o 120 giorni.

Per questo motivo le aziende finlandesi faticano a esportare in alcuni paesi europei abituati a pagamenti lunghi, in quanto in Finlandia non esistono gli strumenti bancari (“salvo buon fine” o “factor”) per farsi anticipare il pagamento delle fatture, con scadenza a due o tre mesi.

Il sistema bancario finlandese è molto diverso da quello italiano.

Forti delle esperienze di crisi economica degli anni ’80 dove si concedevano prestiti e mutui senza troppe garanzie, portando poi al fallimento diversi istituti bancari, oggi le banche concedono poco o nulla e sempre in base al tipo di garanzie che si possono dare. Chi decide di aprire un’azienda lo fa perché ha almeno una parte di capitale propria su cui fare affidamento. Nel mercato ci sono quindi pochi imprenditori “improvvisati” e indebitati, ma tantissimi individui affidabili e con capitale disponibile.

Lo Stato Finlandese tutela e aiuta le aziende

Lo Stato finlandese aiuta le aziende dove può. Se una società ha pagato l’iva mensile due volte senza accorgersene, lo Stato invia una lettera all’azienda per metterlo al corrente dell’errore. Con la stessa lettera è possibile recarsi in banca e farsi rimborsare i soldi pagati in eccesso.

Un vero esempio di Stato sociale dalla parte dei cittadini.

[include file=/include/lsc.htm]

Tutti gli uffici della pubblica amministrazioni sono altamente efficienti, spesso basta una semplice email per ricevere tutte le informazioni richieste, quasi sempre entro 24 – 48 ore.

[include file=/include/firma.htm]

Una birra per i campioni del mondo

I Finlandesi brindano alla vittoria con la Svezia, in edizione limitata

La Karjala, nota azienda di birra finlandese, ha deciso di celebrare i campioni del mondo di ice hockey 2011 con una birra celebrativa ad edizione limitata, come potete ammirare nella foto:

La birra Karjala

 

La Finlandia ha battuto la Svezia 6-1 nel Maggio 2011, regalando ai tifosi, soprattutto a quelli della capitale, una notte indimenticabile, come vi abbiamo documentato LIVE e con una raccolta di foto della festa finlandese ad Helsinki.

Ora, come se non bastasse, i tifosi finlandesi avranno pure una birra celebrativa per la vittoria con la Svezia!

[include file=/include/firma.htm]

“OLEN ITALIANO”, un documentario sull’Italia vista dai Finlandesi

Olen Italiano è una docu-fiction su come il nostro paese è visto all’estero, in particolar modo in finlandia

.

Cosa pensano gli stranieri di Silvio Berlusconi?
Il protagonista incontra Kari Tapio

Gli autori ci hanno rilasciato questa descrizione del soggetto del documentario, diretto da Francesco Di Giorgio, scritto e interpretato da un caro amico di Guida Finlandia, Cristiano Sala:

Partendo dalle battute che Silvio Berlusconi ha fatto sulla Finlandia, vogliamo mostrare come quelli che sembrano degli scherzi innocenti si amplificano a livello europeo trascinando dietro tutta l’immagine di una nazione, in questo caso l’Italia.

Attraverso il viaggio che un ragazzo italiano decide di fare ad Helsinki abbiamo voluto ripercorrere i luoghi comuni che abitano l’immaginario degli italiani sulla Finlandia e, vice versa, scoprire quelli che i finlandesi in questi ultimi tempi hanno sull’Italia.

Ecco a voi “Olen Italiano”, (italiano e inglese, sottotitolato in inglese).

Olen Italiano from Francesco Di Giorgio on Vimeo.

Solitamente timidi, i finlandesi qui non disdegnano commenti piuttosto cattivi sul nostro primo ministro.

Una scena del documentario è ambientata in un Karaoke Bar, dove alcuni finlandesi cantano una canzone italiana diventata inno nazionale finlandese: “Olen suomalainen” (letteralmente: “Sono finlandese”), da cui anche il titolo del docu-fiction. La canzone è una copia di “L’Italiano” di Toto Cotugno. Nel documentario c’è anche una bella intervista all’autore finlandese in persona, uno dei più grandi cantanti della storia del Paese: Kari Tapio (1945-2010).

[include file=/include/lsc.htm]

Il documentario “Olen italiano” è stato presentato già a numerosi festival di cortometraggi mondiali.
Per avere nuovi update e notizie, andate alla pagina facebook.

[include file=/include/firma.htm]

Informazioni turistiche su Helsinki? Chiedete al mostro verde.

Se vi perdete nelle strade di Helsinki non vi preoccupate! Chiedete informazioni turisiche alle guide.

un cartellone pubblicitario dell'iniziativa

Come ogni estate, anche quest’anno da Giugno ad Agosto nella capitale finlandese ci sono decine di guide turistiche per strada completamente gratuite a cui chiedere informazioni.

Ognuna di loro ha delle bandiere sul petto corrispondenti alle lingue parlate. Naturalmente tutti parlano inglese, ma se non sapete la lingua di Shakespeare non temete, moltissime guide parlano anche italiano.

Come riconoscere le guide turistiche di Helsinki?

Facilissimo, i più hanno magliette verdi fluorescenti e uno zainetto blu e alcuni hanno al seguito un mostro di colore verde (come potete vedere nella foto), impossibile non notarli.

Le guide girano nel centro di Helsinki e v’indicheranno cosa vedere e vi potranno dare tante altre utili informazioni. Le guide girano soprattutto alla Piazza del mercato e tra Esplanadi ed Aleksanterinkatu, le due vie più visitate dai turisti, famose per lo shopping e i souvenir ad Helsinki.

[include file=/include/firma.htm]

Rispetto delle regole

Il rispetto delle regole raggiunge in Finlandia il suo apice: nel bene e nel male

Buon costume, cultura e poca flessibilità fanno della nazione di Babbo Natale uno dei luoghi al mondo con il più alto rispetto delle regole. Regole scritte o non scritte, i Finlandesi si comportano quasi sempre come “bisognerebbe”. Ma è una cosa positiva?
Ai semafori, per strada, a scuola, al cinema, ogni occasione è buona per rispettare le regole e… non trasgredirle!
Vietato giocare a calcio

Borsellino diceva che l’uomo rispetta le regole non perché esse siano scritte da qualche parte, ma perché sente dentro di sé di doverle rispettare. I Finlandesi sembrano applicare questa frase alla lettera. I Finlandesi sono un popolo rispettoso delle regole, delle cose altrui e della quiete pubblica.

Silenziosi e tranquilli, i Finlandesi rispettano norme di buon comportamento in ogni situazione possibile.

Se pensate di conoscerne altre, non esitate a segnalarle nei commenti.

Lo spazio vitale

Per calcolare lo “spazio vitale” dei finlandesi allungate un braccio. Quella distanza è la distanza da cui dovreste parlare in Finlandia tra sconosciuti. Se invadete lo spazio vitale, ad esempio toccando uno sconosciuto con una mano, non rispettate le regole di buon comportamento finlandesi ponendo il vostro interlocutore a disagio.

La coda

Si parla spesso di culture simili tra Finlandesi e Giapponesi. E come in Giappone anche in Finlandia le code si formano automaticamente e in fila indiana. Che si parli di coda alla cassa, ai musei, in farmacia, ai supermercati, ai concerti – e persino di fronte a un buffet- i Finlandesi formano file chilometriche e a coda di serpente senza bisogno di transenne, d’indicazioni, di qualcuno che gli dica dove inizi o finisca la coda. Seppur le code possano essere lunghe, l’ordine e la disciplina dei finlandesi fanno in modo che queste siano veloci.

Tutti in fila indiana, nel rispetto dello spazio vitale, la coda in Finlandia vale la pena di essere vista e sperimentata, anche se poi sarà difficile tornare alle code in Italia per un biglietto del cinema, senza inizio né fine, con la persona dopo di voi pronta a rubarvi il posto alla minima distrazione.

La puntualità

I Finlandesi sono puntuali. Se vi danno appuntamento alle 15:00, dovrete essere sul posto alle 15:00. Non arrivate troppo presto, ma non arrivate alle 15:10 (men che meno alle 15:30) senza aver telefonato prima, sareste considerati molto scortesi.

Per gli inviti a cena, 5 minuti sopra l’orario definito sono ben accettati. Non arrivate in anticipo.

Puntualissimi sono anche i mezzi di trasporto. Un tram previsto per le 16:46 partirà alle 16:46. Facile, no?

L’onestà

L’onestà dei Finlandesi è proverbiale. Se siete in Finlandia e non trovate il portafogli, una sciarpa, una borsetta, ci sono ottime probabilità che li abbiate persi e non che ve li abbiano rubati. Tornate all’ultimo posto dove ricordate di averli scordati e nella maggior parte dei casi gli occhiali da sole saranno ancora sul tavolino al bar. Se non ci sono è perché sono stati consegnati al barista, che ve li restituirà immediatamente.

È logico che ci sono eccezioni, a volte possono essere stati rubati, ma si parla di casi più unici che rari. Anche in discoteca o sui mezzi di trasporto i cellulari e le giacche trovate vengono prontamente restituite agli autisti, ai buttafuori o ai baristi.

Il rispetto delle regole in Finlandia: per strada

Gli incidenti nelle strade finlandesi sono pochissimi e quasi mai mortali. I Finlandesi rispettano le regole stradali e ciò rende più semplice guidare e anche sbagliare. Alla guida di un mezzo di trasporto si ha tutto il tempo necessario per rimettersi in carreggiata o svoltare all’ultimo secondo senza incorrere in sinistri.

Passare col rosso

Ai semafori si rispetta il rosso. Pedoni, biciclette, automobili, tutti rispettano i semafori e non ci sono eccezioni. Anche alle 2 di notte, con nessuno nel raggio di due chilometri, il pedone finlandese ci penserà molto bene prima di attraversare la strada col rosso. E anche in quel caso, spesso opterà per non passare.

Il rispetto dei limiti di velocità

I Finlandesi rispettano i limiti di velocità in macchina, che sono spesso molto bassi. A dire la verità i Finlandesi viaggiano sempre esattamente +/- 5 km/h intorno al limite di velocità. Se il limite è 80, la macchina che guida più piano di tutte viaggia a 75 km/h, quella più forte a 85.

In macchina in Finlandia noterete che all’arrivo nei centri abitati, le automobili frenano vistosamente per rispettare i 30 o 40 km/h, cosa purtroppo poco rispettata in Italia, dove il limite nei centri abitati è 50 km/h.

Alcol in macchina

Se si è l’autista designato della serata, non si beve, neppure una birra! Punto, non ci sono eccezioni. Guidatori ubriachi non ci sono. Le cause degli incidenti non sono praticamente mai legate all’alcol, anche perché viene considerata un’infrazione gravissima.

La pista ciclabile

Rispettare le regole per strada significa anche sapere dove andare con la bicicletta. Guardate sempre se ci sono piste ciclabili. Se non ci sono, la bici va guidata nella carreggiata dedicata alle macchine, e non sui marciapiedi, dedicati ai soli pedoni.

La pulizia per strada

Un argomento un po’ più complicato. Cartacce, mozziconi di sigaretta, escrementi di cani. In linea di massima le strade sono pulite, molto più pulite che nella maggior parte d’Italia. Come anche in Italia però, i più giovani sono quelli meno ligi al rispetto della pulizia delle strada.

Nelle grandi città finlandesi come Helsinki, Tampere o Turku, il centro cittadino diventa un vero e proprio campo di battaglia durante le notti dei weekend, dove bottiglie di birra, cartacce di Mc Donalds e quant’altro vengono lasciati per strada. Sembra quasi che, una volta ubriachi, i Finlandesi si dimentichino le buone maniere. Nelle prime ore del mattino le strade vengono comunque sempre ripulite.

Il rispetto delle regole in Finlandia: l’alcol

Da molte parti in Finlandia non si possono bere alcolici fuori dai locali. Se si compra una birra, questa va consumata all’interno del locale. Se si esce per fumare, il drink rimane all’ingresso, per terra o appoggiato su una mensola. Nessuno ve lo prenderà comunque, non preoccupatevi. Resterà lì ad aspettare il proprietario… sempre che se ne ricordi.

Molte terrazze non vogliono correre il rischio di vendere alcolici ai minori e così vietano l’accesso alle terrazze ai minori di 18 anni. Sempre parlando di terrazze, musica e alcol devono smettere di essere erogati al pubblico all’ 1:30 di notte. La poca flessibilità finlandese si vede in questi casi. Se alle 1:30 non siete dentro al locale, il buttafuori non sarà così gentile nell’invitarvi a rientrare.

Eccezione: le sale fumatori. Solitamente zone no-limits per alcol, molti si portano i bicchieri anche nelle sale fumatori.

Il rispetto delle regole in Finlandia: al lavoro

Tutte queste regole vengono anche rispettate al lavoro. Un meeting alle 9:00 comincia alle 9:00.

Non si bevono alcolici a pranzo, senza eccezione.

Al contrario, i Finlandesi sono molto meno rigidi per quanto riguarda abbigliamento e “presenza scenica” sul posto di lavoro. Ciabatte e sandali sono comuni, molti uffici non richiedono giacca e cravatta. Anche il taglio di capelli, tatuaggi ed eventuali piercing sono generalmente elementi su cui i datori di lavoro non si permettono di commentare, e di solito non sono prevenuti. Nell’ambiente di lavoro la stima si guadagna con i risultati lavorativi e non con la forma.

Il rispetto delle regole in Finlandia: a scuola

In Finlandia non si copia e non si suggerisce. Ma diversamente a quanto avviene ad ogni esame in ogni classe italiana, qui proprio non si copia. I bigliettini e le tecniche di copiatura “estreme” e sempre più ingegnose degli studenti italiani sono sconosciute, così come i professori che vagano tra i banchi pronti a scoprire i copiatori. Gli insegnanti di solito se ne stanno seduti in cattedra leggendo un giornale o lavorando, fiduciosi del fatto che ognuno pensi solo ed esclusivamente al proprio lavoro.

Per i più piccoli, una delle scene che colpisce di più in Finlandia, sono i bambini dell’asilo durante gli spostamenti da un posto all’altro. I bambini si tengono tutti per mano, hanno tutti il giubbetto catarifrangente, sono in fila per due e le maestre sono di solito davanti e dietro (a volte in mezzo).

[include file=/include/lsc.htm]

Nelle grandi città, chi abita nei palazzi non ha la possibilità di avere a disposizione un orto per la frutta e la verdura. Come ormai succede anche a Roma o in tantissime città della Germania, anche in Finlandia (ad esempio ad Helsinki e Tampere) ci sono terreni a disposizione dei cittadini.

Veri e propri orti fuori città dove coltivare verdure e frutta o semplicemente prendersi una pausa dalla frenesia cittadina (molti hanno anche un grill e alcune sedie per il momento relax).

La differenza con il resto del mondo è che in Finlandia questi orti non hanno porte con lucchetti vari, sono praticamente aperti. Il rispetto delle cose altrui qui è totale.

[include file=/include/firma.htm]

Carnevale Samba 2011 ad Helsinki

Il festival della samba torna come ogni anno nella capitale finlandese. Ecco le immagini più belle dell’edizione 2011

Samba Festival Helsinki

Sabato 11 Giugno 2011, sotto un bellissimo sole e con la cattedrale bianca sullo sfondo, si è svolto il festival della samba.

Un simil-carnevale brasiliano con ballerine e ballerini finlandesi (ma non solo), musica samba e tanti, tantissimi colori.

Ecco una raccolta delle foto più belle  (potete cliccare per mandare avanti le foto o semplicemente aspettare):

[fgallery id=1 w=615 h=750 t=0 title=”Samba Carnival”]

(grazie a Tommaso DeBenetti)

Ne volete sapere di più sui festival finlandesi?

Festival in Finlandia

[include file=/include/firma.htm]

Helsinki è la città in cui si vive meglio al mondo (e una tra le più care)

Secondo la rivista Monocle, Helsinki, la capitale della Finlandia, è la città in cui si vive meglio nel mondo, ma anche la tredicesima più cara

Prendiamo la notizia per quello che è: una ricerca fatta da una rivista mensile semi-sconosciuta al grande pubblico che è “qualcosa di mezzo tra Foreign Policy e Vogue” (cit. Wikipedia).

Però il loro sito internet e soprattutto l’articolo apparso oggi sull’edizione online dell’Helsingin Sanomat parlano chiaro: Helsinki è la città più vivibile al mondo, seguita da Zurigo e Copenhagen.

Sempre oggi un altro articolo dell’Helsingin Sanomat mette la capitale finlandese al tredicesimo posto come città più cara al mondo.

Prima in questa graduatoria è Tokyo, seguita dalla capitale della Norvegia Oslo.
La lista completa la trovate qui.

Vuoi saperne di più su Helsinki?

Tutto su Helsinki

Avete mai visto o visitato Helsinki?

Una settimana nella capitale finlandese

[include file=/include/firma.htm]

I Mumin in edicola (e alcune striscie online!)

Ilpost.it pubblica nove tavole dei Mumin, da “sfogliare” online

“Black Velvet” ha pubblicato una raccolta completa delle striscie di Tove Jansson dedicate ai Mumin. Ilpost.it gli ha dedicato un articolo, ha pubblicato nove tavole che potete ammirare online e un’interessantissima introduzione che ne spiega la storia:

“Dal 1920 gli Jansson si trasferirono per le vacanze nell’isola di Pellinge, in Finlandia, dove in seguito sarebbe andata anche Tove con marito e figli: sono gli stessi panorami e luoghi in cui sono ambientate le storie dei Mumin i quali, esattamente come la famiglia Jansson, sono innamorati del mare e delle barche”

Potete leggere il seguito della storia qui.

Ne volete sapere di più sui mitici troll bianchi?

I Mumin

Lo sapevate che in Finlandia vendono tanti oggetti di design dedicati ai Mumin?

Design finlandese: perfetto anche per souvenir dalla Finlandia

[include file=/include/firma.htm]

Video: Trova casa (Muuto – Finding Home)

Cosa aspettarvi da una casa scandinava?

Muuto – Finding Home from Muuto on Vimeo.

In questo bel video ritroviamo tanti elementi di design scandinavi. Notate l’utilizzo massiccio di oggetto raffinati in legno, ceramica e vetro.

Ci sono anche elementi di cultura molto particolari del Nord, come bicchieri pieni di latte.

Ne volete sapere di più sul design scandinavo?

Design finlandese

Ne volete sapere di più sulla casa scandinava?

La casa finlandese

[include file=/include/firma.htm]

Finlandia campione del mondo: HELSINKI LIVEBLOGGING

LIVEBLOGGING DA HELSINKI

23:48 La Finlandia è campione del mondo di hockey su ghiaccio battendo la Svezia 6-1. Alcuni degli autori di Guida Finlandia ad Helsinki ci accompagnano nei festeggiamenti della capitale finlandese dopo questa storica vittoria

00:15 Ancora poca gente fuori, si sta assistendo alle premiazioni…

00:34 Ecco. Traffico mai visto a Helsinki

00:38 La città si sta riversando nelle strade e specialmente nella piazza del senato, quella davanti alla cattedrale bianca, la stessa del nostro logo

00:42 sono iniziati i cori e come ai mondiali 2006 per l’Italia è il PO PO RO PO PO PO che fa da padrone

00:48 la fontana di Havis Amanda è ora piena di gente che si fa il bagno! E no,non c’è caldo!

1:00 Havis Amanda è stata ricoperta con una bandiera finlandese. La festa in Finlandia è grande

1:07 Anche atti vandalici per la festa della Finlandia campione del mondo, stanno rubando cartelli stradali e tutto ciò che è di colore bianco e blu

1:10 la statua di Havis Amanda indossa ora una divisa di hockey su ghiaccio

1:26 uomini nudi e folla che non sembra calare minimamente. La festa È appena agli inizi e ci aspettiamo anche Babbo Natale qui a Helsinki!

2:00 rispetto per i semafori rossi anche se a piedi o in carosello in macchina

3:08 la festa per la vittoria della Finlandia ai mondiali di hockey continua. Noi domani lavoriamo e ci ritiriamo. E da Helsinki, per stanotte, è tutto.

Volete saperne di più?

L’hockey su ghiaccio

[include file=/include/firma.htm]

20110516-123515.jpg

20110516-124213.jpg

20110516-124434.jpg

20110516-125449.jpg

20110516-012803.jpg

20110516-125300.jpg

20110516-125150.jpg

Your browser does not support the video tag

20110516-030402.jpg

20110516-030413.jpg

20110516-030428.jpg

20110516-030441.jpg

20110516-030503.jpg

20110516-030522.jpg

Your browser does not support the video tag

Mondiali di Hockey: la Finlandia è in finale

La finale sarà Svezia – Finlandia!

La squadra nazionale di hockey su ghiaccio finlandese è in finale ai mondiali in corso in Serbia.

La squadra dei Leoni finlandesi ha sconfitto ieri la favorita Russia 3-0 (e il primo gol è stato uno dei più belli della storia dei mondiali) accedendo così alla finale.

La Russia aveva battuto ai quarti di finale dei campionati mondiali di hockey il Canada,la Finlandia la modesta Norvegia.

Dall’altra parte la Svezia ha battuto in semifinale la Repubblica Ceca.

E così,per la quinta volta nella storia,si affrontano la Svezia e la Finlandia. La Finlandia ha vinto una sola volta,nella storica partita del 1995,a Stoccolma.

Volete saperne di più?

L’hockey su ghiaccio

[include file=/include/firma.htm]

Sapore di Helsinki. In video.

Un video in stop-motion sulla capitale finlandese

In questo bellissimo video potrete assaporare la città di Helsinki d’estate.
Se amate la città di Helsinki, qui vedrete tantissimi posti familiari, dalla stazione a Lasipalatsi, da Töölö a Kallio, da Ruoholahti a Forum, e tanti altri ancora.

Il video è una raccolta di circa 3000 fotografie fatte nell’estate del 2009 con la Canon EOS 350D. Le immagini sono state editate con photoshop per creare un senso di “mondo in miniatura”.
Quicktime e Final Cut sono invece i programmi usati per montare ed editare il video.

L’autore è Juhana Hurtig.

Ne volete sapere di più sulla capitale finlandese?

La città di Helsinki
Cosa vedere a Helsinki

[include file=/include/firma.htm]